Home page Planetmountain.com
La via meno battuta. Tutto quello che mi ha insegnato la montagna di Matteo Della Bordella, Rizzoli Libri
Fotografia di Rizzoli Libri
Matteo Della Bordella al Bhagirathi IV
Fotografia di archivio Matteo Della Bordella
Matteo Della Bordella in cima al Cerro Riso Patron Sud, Patagonia
Fotografia di Matteo Della Bordella, Silvan Schüpbach
Matteo Della Bordella su Freerider, El Capitan, Yosemite
Fotografia di Pietro Bagnara

La via meno battuta di Matteo Della Bordella

di

E' uscito 'La via meno battuta. Tutto quello che mi ha insegnato la montagna' (ed. Rizzoli) il libro in cui Matteo Della Bordella, uno dei più forti giovani alpinisti italiani nonché presidente dei Ragni di Lecco, racconta la sua avventura sulle montagne e pareti del mondo

Si dice che l'alpinismo, e anche la montagna, siano maestri di vita. Quasi che il salire in vetta abbia già in sé qualcosa di taumaturgico. Ma è proprio così? O meglio, basta essere alpinisti e andar per montagne per essere uomini e donne migliori? Ovvio che no. Non è certo così semplice, anche se in molti sembrano non accorgersene. Ma allora, se non è il valore alpinistico (o il grado di difficoltà superato) che fanno una persona migliore, dove si nasconde il senso di tutta quella fatica e di tutti quei rischi che ogni alpinista si assume? E poi, perché non si riesce a staccarsi da quella che a molti sembra un'assoluta quanto inutile ossessione? A leggere "La via meno battuta" di Matteo Della Bordella la risposta non sembra poi così nascosta. Tanto che questo intenso récit d'ascension che copre tutta l'esperienza, in parete e non, di uno dei più forti giovani alpinisti italiani, è davvero una sorta di "romanzo di formazione". Un libro in cui, raccontando quello che gli è successo in montagna e di conseguenza tutto quello che gli ha insegnato la montagna, l'autore sembra ricercare un senso, non solo dell'alpinismo, ma un po' del viaggio stesso della vita.

Perché, si sa, è proprio quel viaggio fatto di scelte, errori, sconfitte e a volte anche di qualche "vittoria" che mostra non solo chi siamo ma anche chi aspiriamo essere. A patto però che il racconto sia sincero. Che tutto di quell'esperienza dell'ascesa alla montagna, così alta e simbolica, venga alla luce. E' proprio questo che fa Matteo Della Bordella in questo suo primo libro: si mette a nudo. E senza remore, con il piglio dell'ingegnere qual è, racconta i fatti senza tralasciare le parti in cui la sua immagine non è che poi splenda così tanto. Sta qui, in questa sincerità programmatica e a volte anche disarmante, la forza di questo libro. E sta nella ricerca di perfezione e controllo - tutta da ingegnere gestionale che cerca di prevedere tutto ma che poi si caccia quasi regolarmente nei guai – uno degli aspetti più contraddittori e allo stesso tempo più veri delle sue grandi avventure. Come dire, dimostrandolo con i fatti e l'esperienza vissuta, che in montagna - ma non solo - tutto si deve preparare ma nulla, o quasi, si riesce davvero a prevedere. Soprattutto se il viaggio ricerca sempre "La via meno battuta".

Ecco, scegliere una strada diversa, esplorare e mettersi sempre alla prova. Questa è l'altra costante del viaggio di Matteo Della Bordella. Un percorso di un alpinista, e uomo, che ha sempre dimostrato una grande personalità, curiosità e, non da ultima, una grandissima caparbietà. Da quando ha scoperto l'arrampicata e la montagna con l'amatissimo papà e i suoi amici, unico giovanissimo tra gli adulti. A quando cominciò a condurre la cordata da primo. Dalle ripetizioni delle grandi vie sulle Alpi e nelle Dolomiti, sempre con il padre. Fino all'inizio della sua grande avventura sulle pareti e le montagne del mondo. Le spedizioni in Groenlandia, sulle Torri del Trango, in Pakistan. L'epopea della Ovest della Torre Egger. La salita del Fitz Roy per la via Ferrari. E, sempre in Patagonia, le nuove vie sul Cerro Riso Patron e sul Cerro Murallón. Le grandi avventure esplorative by fair means allo Shark's Tooth in Groenlandia e poi nell'Isola di Baffin che l'hanno fatto diventare uno degli alpinisti più interessanti e forti della sua generazione. Ai dolori ed amori della sua vita. Fino ad oggi. Fino alla sua nomina come Presidente dei Ragni di Lecco. Tutto scorre nel libro come una continua e appassionante ricerca. Un grande viaggio, appunto, di un giovane uomo che in montagna ha cercato, e continuerà a cercare, la sua strada.

di Vinicio Stefanello

La via meno battuta
Tutto quello che mi ha insegnato la montagna
Matteo Della Bordella
rizzoli.rizzolilibri.it/libri/la-via-meno-battuta

Link: IG Matteo della Bordellakarpos-outdoor.comwww.kong.it

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Bhagirathi IV, Matteo Della Bordella racconta la salita sulla inviolata parete ovest
24.09.2019
Bhagirathi IV, Matteo Della Bordella racconta la salita sulla inviolata parete ovest
Matteo Della Bordella racconta i dettagli della fortunata spedizione al Bhagirathi IV che l’ha visto con gli altri Ragni di Lecco, Luca Schiera e Matteo De Zaiacomo, salire in cima al colosso di 6193 metri del Garhwal, Himalaya indiano, dopo aver superato l’inviolata ed ambita parete ovest della montagna. E dopo una frana a dir poco spaventosa…
Bhagirathi IV parete ovest salita da Matteo Della Bordella, Luca Schiera e Matteo De Zaiacomo
19.09.2019
Bhagirathi IV parete ovest salita da Matteo Della Bordella, Luca Schiera e Matteo De Zaiacomo
I Ragni di Lecco Matteo Della Bordella, Luca Schiera e Matteo De Zaiacomo hanno salito l’inviolata parete ovest di Bhagirathi IV (6193m) nel Himalaya Indiano. Una grande avventura e una grande salita!
Alpinismo di esplorazione in Pakistan per Matteo della Bordella, Massimo Faletti, Maurizio Giordani e David Hall
17.06.2019
Alpinismo di esplorazione in Pakistan per Matteo della Bordella, Massimo Faletti, Maurizio Giordani e David Hall
Un gruppo di alpinisti composto da Matteo della Bordella, Maurizio Giordani, Massimo Faletti e David Hall sta per effettuare una spedizione di un mese alla scoperta di montagne sconosciute in Pakistan.
Greenspit: il sogno di una generazione salito in Valle dell'Orco da Matteo della Bordella e Francesco Deiana
03.05.2019
Greenspit: il sogno di una generazione salito in Valle dell'Orco da Matteo della Bordella e Francesco Deiana
Matteo della Bordella e Francesco Deiana hanno entrambi ripetuto Greenspit, la mitica via di arrampicata trad in Valle Orco liberata da Didier Berthod.
Matteo Della Bordella in Wenden completa la via iniziata da Kaspar Ochsner e Ueli Steck
01.10.2018
Matteo Della Bordella in Wenden completa la via iniziata da Kaspar Ochsner e Ueli Steck
Sulla cima Reissend Nollen (Wenden, Svizzera) Matteo Della Bordella con Silvan Schüpbach ha liberato 'Polenta con farina degli altri', una via di arrampicata di più tiri iniziata da Kaspar Ochsner e Ueli Steck e terminata da Della Bordella con Dimitri Anghileri e Paolo Spreafico.
Coffee Break Interview: Matteo Della Bordella / Tamara Lunger
28.03.2018
Coffee Break Interview: Matteo Della Bordella / Tamara Lunger
L’alpinista lecchese Matteo Della Bordella e l’alpinista sudtirolese Tamara Lunger sono i protagonista della 14° puntata di Coffee Break Interview, il progetto settimanale curato da Daniela Zangrando per esplorare sogni, desideri e limiti dei protagonisti dell'arrampicata e dell’alpinismo.
Matteo Della Bordella e King Kong al Cerro Riso Patron Sud in Patagonia con Silvan Schüpbach
19.03.2018
Matteo Della Bordella e King Kong al Cerro Riso Patron Sud in Patagonia con Silvan Schüpbach
Il racconto di Matteo Della Bordella dell'apertura di King Kong, una nuova via di ghiaccio e misto al Cerro Riso Patron Sud aperta a febbraio durante una spedizione alpinistica 'by fair means' di 22 giorni insieme allo svizzero Silvan Schüpbach. I due alpinisti avevano raggiunto una delle zone più isolate della Patagonia in kayak.
Cerro Riso Patron, nuova via in Patagonia per Matteo Della Bordella e Silvan Schüpbach
25.02.2018
Cerro Riso Patron, nuova via in Patagonia per Matteo Della Bordella e Silvan Schüpbach
Sul Cerro Riso Patron in Patagonia Matteo Della Bordella e Silvan Schüpbach hanno aperto una nuova via di ghiaccio.
Patagonia: Matteo Della Bordella e Luca Schiera aprono Maracaibo sul Cerro Pollone
30.01.2018
Patagonia: Matteo Della Bordella e Luca Schiera aprono Maracaibo sul Cerro Pollone
Sulla parete nordovest del Cerro Pollone in Patagonia Matteo Della Bordella e Luca Schiera hanno aperto Maracaibo, una nuova via d’arrampicata di 300 metri gradata 7a/C1.
Cerro Murallón, la Patagonia, l'alpinismo e una storia d'altri tempi: la prima sulla Est di Bacci, Bernasconi e Della Bordella
16.02.2017
Cerro Murallón, la Patagonia, l'alpinismo e una storia d'altri tempi: la prima sulla Est di Bacci, Bernasconi e Della Bordella
L’alpinismo e l’avventura dell’apertura di 'El Valor del Miedo’ (1000m, 90°, M6+, A2), la nuova via di ghiaccio e misto salita dagli alpinisti del gruppo Ragni di Lecco David Bacci, Matteo Bernasconi e Matteo Della Bordella che ha finalmente risolto il problema della parete est del Cerro Murallon in Patagonia. Una salita effettuata in un giorno e mezzo ed in puro stile alpino in una Patagonia di altri tempi, su una remota montagna salita per la prima volta nel 1984 da Ragni Casimiro Ferrari, Carlo Aldè e Paolo Vitali.
Patagonia, Cerro Murallón, nuova via dei Ragni di Lecco sulla parete est
07.02.2017
Patagonia, Cerro Murallón, nuova via dei Ragni di Lecco sulla parete est
Alpinismo: prima salita della parete est del Cerro Murallon (Patagonia) per Matteo Bernasconi, Matteo Della Bordella e David Bacci, i tre ragni di Lecco hanno aperto una nuova via che si aggiunge alla storica prima salita di Casimiro Ferrari, Carlo Aldè e Paolo Vitali.
Baffin Island: il report finale della spedizione di Favresse, Villanueva & Ragni di Lecco. Di Matteo Della Bordella
09.09.2016
Baffin Island: il report finale della spedizione di Favresse, Villanueva & Ragni di Lecco. Di Matteo Della Bordella
Il report finale di Matteo Della Bordella sulla spedizione alpinistica nella Stewart Valley, Isola di Baffin, Canada, effettuata dal team italo-belga composto dai Ragni di Lecco Della Bordella, Matteo De Zaiacomo, Luca Schiera e dai belgi Nicolas Favresse e Sean Villanueva.
IF, la via di Matteo Della Bordella e Eugenio Pesci al Sasso Cavallo
01.09.2016
IF, la via di Matteo Della Bordella e Eugenio Pesci al Sasso Cavallo
Il video, girato da Michele Caminati, dell’apertura della via IF (300m, 8a max, 7b+ obbl.) da parte di Matteo Della Bordella ed Eugenio Pesci sulla parete sud del Sasso Cavallo (Gruppo delle Grigne). Special guest Giuseppe 'Det' Alippi.
Video arrampicata trad: Matteo Della Bordella su A denti stretti a Balma
27.05.2016
Video arrampicata trad: Matteo Della Bordella su A denti stretti a Balma
Il video della salita in arrampicata trad di Matteo Della Bordella su A denti stretti (8b+ trad), nella storica falesia di Balma (Val d'Ossola). Il tutto accompagnato dallo scritto di Della Bordella che, oltre a illustrare la sua performance, spiega il suo cammino e crescita nell'arrampicata tradizionale e allo stesso tempo mette in discussione quel suo modo di comunicare l'esperienza trad che 5 anni fa, con la salita di The Doors, aveva fatto discutere. Da vedere e leggere!
Cerro Torre spigolo Sud-Est o Via del Compressore: la salita di Della Bordella e Schüpbach
04.02.2016
Cerro Torre spigolo Sud-Est o Via del Compressore: la salita di Della Bordella e Schüpbach
Dal 30 al 31 gennaio 2016 il ragno di Lecco Matteo Della Bordella e Silvan Schüpbach hanno salito lo spigolo Sud-Est (Via del Compressore) del Cerro Torre (Patagonia). Dopo la schiodatura della via effettuata da Hayden Kennedy e Jason Kruk nel gennaio 2012, questa è la terza salita della linea. La prima ad opera di David Lama (il 20-21/01/2012 con Peter Ortner e con una grande variante nella headwall) è anche la prima, e finora unica, salita completamente in libera. La seconda salita è stata realizzata dagli sloveni Luka Krajnc e Tadej Krišelj nel 2013. Il report di Matteo Della Bordella.
Via dei Ragni al Fitz Roy, prima ripetizione di Matteo Della Bordella e David Bacci
22.01.2016
Via dei Ragni al Fitz Roy, prima ripetizione di Matteo Della Bordella e David Bacci
Il 19 gennaio 2016 i Ragni di Lecco Matteo Della Bordella e David Bacci hanno effettuato la prima ripetizione della difficile via dei Ragni sul pilastro est del Fitz Roy, aperta nel 1976 da Casimiro Ferrari e Vittorio Meles.
Matteo Della Bordella e Luca Schiera protagonisti di Passione Verticale a Courmayeur
12.08.2015
Matteo Della Bordella e Luca Schiera protagonisti di Passione Verticale a Courmayeur
Giovedì 13 Agosto, al Jardin de l’Ange di Courmayeur, gli alpinisti e Ragni di Lecco Matteo Della Bordella e Luca Schiera saranno i protagonisti del terzo appuntamento di Passione Verticale. La serata sarà trasmessa in live streaming.
Matteo Della Bordella vince il Grignetta d'Oro 2015
25.05.2015
Matteo Della Bordella vince il Grignetta d'Oro 2015
Venerdì 22 maggio a Lecco il Grignetta d’Oro 2015 è stato assegnato a Matteo Della Bordella, mentre ad Ivo Ferrari e a Romano Benet sono stati riservati delle menzioni speciali. Gli altri alpinisti in lizza per il premio alpinistico italiano erano Hervè Barmasse, Simon Gietl, Tamara Lunger, Corrado Pesce, Francesco Salvaterra e Luca Schiera.
Sasso Cavallo, nuova via per Matteo Della Bordella e Eugenio Pesci
04.05.2015
Sasso Cavallo, nuova via per Matteo Della Bordella e Eugenio Pesci
Matteo Della Bordella racconta l'apertura e la prima libera di IF (300m, 8a max, 7b+ obblig), una nuova via di arrampicata sulla parete sud del Sasso Cavallo (Gruppo delle Grigne), effettuata insieme ad Eugenio Pesci.
Fitz Roy: il tentativo sulla Via dei Ragni e altre salite patagoniche. Di Matteo Della Bordella
13.03.2015
Fitz Roy: il tentativo sulla Via dei Ragni e altre salite patagoniche. Di Matteo Della Bordella
Il racconto di Matteo Della Bordella e suo tentativo di effettuare la prima ripetizione e la libera della Via dei Ragni sulla parete est del Fitz Roy in Patagonia, la via aperta nel 1976 da Casimiro Ferrari e da Vittorio Meles. Dopo alcuni tentativi la spedizione, composta anche da Luca Schiera, Silvan Schüpbach, Luca Gianola e Pascal Fouquet, è riuscita in altre belle salite, tra cui spicca anche l'apertura di una nuova variante al Pilastro Goretta, salito da Renato Casarotto nel 1979.
Shark's Tooth in Groenlandia by fair means, il racconto di Matteo Della Bordella
16.10.2014
Shark's Tooth in Groenlandia by fair means, il racconto di Matteo Della Bordella
Il report di Matteo Della Bordella della prima salita di The Great Shark Hunt (900m, 7b+), la nuova via sullo Shark's Tooth in Groenlandia aperta a-vista ed in un'unica soluzione lo scorso agosto insieme a Silvan Schüpbach e Christian Ledergerber. Una grande avventura tra kayak (usati per raggiungere e tornare dalla parete), isolamento totale, grande arrampicata e incontri ravvicinati con un'orsa polare.
Shark's Tooth, nuova via in Groenlandia per Della Bordella, Schüpbach e Ledergerber
22.08.2014
Shark's Tooth, nuova via in Groenlandia per Della Bordella, Schüpbach e Ledergerber
Matteo Della Bordella, Silvan Schüpbach e Christian Ledergerber hanno aperto The Great Shark Hunt, una nuova via sullo Shark's Tooth in Groenlandia.
Uli Biaho, nuova via dei Ragni di Lecco nel gruppo del Trango
22.07.2013
Uli Biaho, nuova via dei Ragni di Lecco nel gruppo del Trango
Sono rientrati al Campo Base Matteo Della Bordella, Luca Schiera e Silvan Schüpbach dopo aver aperto una via nuova sulla parete Ovest del Uli Biaho (6109m), Trango, Pakistan.
Parete Ovest della Torre Egger, prima salita per Della Bordella e Schiera
04.03.2013
Parete Ovest della Torre Egger, prima salita per Della Bordella e Schiera
Sabato 2 marzo, Matteo Della Bordella e Luca Schiera hanno aperto una nuova via che per la prima volta sale la parete Ovest della Torre Egger (Gruppo del Cerro Torre, Patagonia).
Infinite Jest, nuova via per Matteo Della Bordella e Fabio Palma nel Wenden
21.09.2011
Infinite Jest, nuova via per Matteo Della Bordella e Fabio Palma nel Wenden
Il 3 settembre Matteo Della Bordella, insieme a Fabio Palma, ha concluso con la libera in giornata “Infinite Jest” (640m 8a+/8b max, 7b obbl.), la nuova via aperta dagli stessi due Ragni di Lecco sulla parete del Mahren nel Wenden.
Matteo Della Bordella e l'arrampicata a ciclo continuo
09.08.2010
Matteo Della Bordella e l'arrampicata a ciclo continuo
Il diario di mezza estate 2010 di Matteo Della Bordella: un intenso viaggio arrampicata dalle Dolomiti al Canton Ticino che tra le altre ha fruttato la prima libera di Nel dubbio sali 230m , max 8a, 7a obbl. (Parete sud Val Foioi, Val Bavona, Canton Ticino) e l'apertura di Non è un paese per vecchi 430m, 7c+ max, 7b+/7c obbl., a Linescio sempre nel Canton Ticino.
Ragni di Lecco in Groenlandia terra per l'alpinismo e l'arrampicata
29.07.2009
Ragni di Lecco in Groenlandia terra per l'alpinismo e l'arrampicata
Simone Pedeferri, Matteo Della Bordella, Lorenzo "Pala" Lanfranchi e Richard Felderer sono appena rientrati da una bella spedizione nella poco esplorata Groenlandia orientale dove hanno aperto 5 nuove vie. Simone Pedeferri ci ha raccontato com'è andata.
Premio Riccardo Cassin 2008 a Matteo della Bordella e all’Associazione 'Amici di Lorenzo'
25.11.2008
Premio Riccardo Cassin 2008 a Matteo della Bordella e all’Associazione 'Amici di Lorenzo'
E' Matteo della Bordella varesino e Ragno di Lecco ad aggiudicarsi la terza edizione del Premio Cassin per la sezione alpinismo. All'Associazione amici di Lorenzo va il riconoscimento per la cultura. Premi speciali della Giuria a Luca Pellicioli per la cultura e a Hervé Barmasse, Simone Moro, Mario Conti, Giovanni Ongaro e Cristian Brenna per l'alpinismo.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni