Home page Planetmountain.com

Blood Moon: nuova via britannica sul Tsaranoro Atsimo in Madagascar

di

I climbers britannici Alan Carne, Calum Cunningham e Robbie Phillips hanno effettuato la prima salita di Blood Moon (8a+, 700m) sul Tsaranoro Atsimo in Madagascar.

Il Tsaranoro in Madagascar è come una gallina dalle uova d'oro. Da quando i tedeschi Kurt Albert e Bernd Arnold hanno aperto le prime vie nel massiccio nel 1995, Rain Boto (7b+, 420m) e Lemurenschreck (7a +, 420m), le enormi pareti di granito continuano ad attirare arrampicatori da tutto il mondo alla ricerca di poter lasciare la propria firma sulla sua roccia inviolata. Gli ultimi a riuscirci sono stati i climbers britannici Alan Carne, Calum Cunningham e Robbie Phillips che, nonostante un incidente in parete, hanno aperto una nuova big wall sul Tsaranoro Atsimo.

Dopo essersi riscaldati - si fa per dire - salendo a vista il 7c+ della nuovissima via Soavadia di Arnaud Petit & co, il terzetto ha iniziato una linea sul Tsaranoro Atsimo, ma ben presto ha dovuto ritirarsi per via di una sezione di roccia completamente liscia. Qualche giorno dopo sono tornati per tentare un’altra linea, questa volta tra Mora Mora e Fire in the Belly, e nei sei giorni successivi sono riusciti ad aprire una linea di 700 metri e 13 tiri. Questa sale una linea indipendente, a parte gli ultimi due tiri che condivide con Mora Mora.

Dopo la prima salita il team britannico è tornato per tentare la prima libera ma sfortunatamente Carne, cadendo da capocordata, si è fratturato una gamba. Quello che è seguito è stato descritto da Phillips come il giorno più intenso della sua vita: Carne aveva immensi dolori ma Phillips ha mantenuto la calma e ha preparato la evacuazione in doppia, mentre Cunningham si è calato alla base della parete ed è ritornato al campeggio in soli 15 minuti, invece di 1 ora, per avvisare dell’incidente. Con l’aiuto della popolazione locale Carne è stato trasportato su una barella improvvisata, portato all'ospedale più vicino e successivamente sull’isola La Reunion dove ha subito un intervento chirurgico.

Anche se scossi da questo “calvario", i due scozzesi sono tornati poco dopo sulla montagna e nei tre giorni successivi hanno liberato tutti i tiri. La nuova via si chiama Blood Moon, affronta difficoltà fino a 8a+ e ci è stata descritta da Philips come "molto bella; probabilmente sale una delle linee migliori e più evidenti dell'intero Tsaranoro. Siamo stati molto fortunati a riuscirci."

SUCCESS!!!! Last week @calumcunningham3 and I successfully free climbed a new line on the 700m face of Tsaranoro Atsimo! For those that don't know, we attempted a line earlier in the trip only to be rebutted by the wall with sheer blankness. We took it back to the drawing board and with the assistance of Gilles Gautier's lovely set of binoculars, I spied out a line that I was certain we could figure something out on. ⠀⠀ Calum, Alan Carne and I climbed boldly upwards in true ground up style, battling it out through some dodgy flakey rock and keeping true to our personal ethics. After 6 days of hard work and some outstanding performances from all the team, we had ourselves a wonderful new line, completely bolted and ready to go! At that point, @alastair__lee had come out to capture on film some of the magic of the free climbing attempt... and that was when disaster struck with Alan's accident! (You can read all about this on the last post) ⠀⠀ When we returned 4 or 5 days later to the wall, our minds were in a slightly different place as you can imagine... It became a challenge to keep a level head and I was (I'll admit), slightly worried that the horrendous experience that we had all endured at Alan's expense would, like a rot, eat away insidiously at our positive thoughts, leaving us only with the memory of our fallen comrade, and fear where courage and ambition once resided. ⠀⠀ It became apparent however that we were stronger than that Alan had given me some positive words of encouragement before I left him; he said he wished that we'd go for it, not to hold back, but just to be careful and that he'd be with us in spirit! And with that we climbed long and hard for days, and it was on Day 3 of our free attempt, that we summited Tsaranoro Atsimo giving to the wall it's latest addition: ⠀⠀ "Blood Moon" - 8a+ or 5.13c ⠀⠀ WE DID IT GUYS!!! WE BLOODY DID IT!!! ⠀ There are too many people to thank that Instagram won’t allow me the caption length to do so So I’ll do that in the comments! #climbing #bigwall #adventure #madagascar #mad4mada

A post shared by Robbie Phillips (@robbiephillips_) on

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Arnaud Petit e il team francese aprono una nuova via sul Tsaranoro Atsimo in Madagascar
27.06.2018
Arnaud Petit e il team francese aprono una nuova via sul Tsaranoro Atsimo in Madagascar
Una spedizione francese in Madagascar organizzata dal FFME e guidata da Arnaud Petit e Jonathan Crison ha aperto Soavadia, una nuova via d’arrampicata di 600 metri sul Tsaranoro Atsimo.
Tough Enough, sfida internazionale sul Tsaranoro nel Madagascar
10.11.2008
Tough Enough, sfida internazionale sul Tsaranoro nel Madagascar
La storia di uno sforzo collettivo per liberare tutti i tiri di una delle big wall più difficili del mondo, Tough Enough 8b+ 400m sul Karambony, massiccio del Tsaranoro, Madagascar.
Adam Ondra e la libera di Tough Enough sul Tsaranoro in Madagascar
17.10.2010
Adam Ondra e la libera di Tough Enough sul Tsaranoro in Madagascar
Adam Ondra ha realizzato la prima libera in giornata di Tough Enough (8c, 380m) sulla parete est del Karambony (Tsaranoro Valley), Madagascar. Inoltre ha concluso il suo viaggio ripetendo Bravo les Filles (8b, 600m) e liberando Mora Mora (8c, 700m).
Arrampicata nel Tsaranoro in Madagascar: nuova King Line tedesca firmata Wolf e Stiller
04.10.2017
Arrampicata nel Tsaranoro in Madagascar: nuova King Line tedesca firmata Wolf e Stiller
Nel settembre 2017 i climbers tedeschi Tobias Wolf e Chris-Jan Stiller hanno aperto Lalan'i Mpanjaka (8a+, 600m) sul Tsaranoro Be, nel massiccio del Tsaranoro in Madagascar. Il nome della nuova via d’arrampicata si traduce in King Line.
Sasha DiGiulian e Edu Marin ripetono Mora Mora sul Tsaranoro in Madagascar
10.08.2017
Sasha DiGiulian e Edu Marin ripetono Mora Mora sul Tsaranoro in Madagascar
Arrampicata in Madagascar: la climber statunitense Sasha DiGiulian e lo spagnolo Edu Marin hanno effettuato la probabile prima ripetizione in libera di Mora Mora (8c, 700m) sul Tsaranoro Atsimo.
Mai più così - Never the Same, prima libera sul Tsaranoro Atsimo in Madagascar per Polo, Gorobey e Giuliberti
17.12.2015
Mai più così - Never the Same, prima libera sul Tsaranoro Atsimo in Madagascar per Polo, Gorobey e Giuliberti
Il racconto di Andrea Polo, Gabriele Gorobey e Carlo Giuliberti che quest'estate hanno effettuato la prima libera della via d'arrampicata Mai più così - Never the Same sul Tsaranoro Atsimo in Madagascar. I tre sono stati accompagnati da Marco Sterni che, nel 1998, aveva aperto la via insieme a Rolando Larcher ed Erik Svab.
Tsaranoro, due nuove vie d'arrampicata in Madagascar di Sean Villanueva
24.09.2015
Tsaranoro, due nuove vie d'arrampicata in Madagascar di Sean Villanueva
Nel massiccio del Tsaranoro, in Madagascar, Sean Villanueva insieme a Siebe Vanhee ha aperto Fire in the Belly (8a+, 700m) sul Tsaranoro Atsimo, per poi effettuare la prima salita della Angavoa wall lungo la nuova via Mahagaga, (7c+, 250m) insieme a Rakotomalala Herynony Samuel. Il report di Villanueva.
Short cut 7c+ via nuova sul Tsaranoro wall, Madagascar
22.11.2006
Short cut 7c+ via nuova sul Tsaranoro wall, Madagascar
A fine settembre Florian Scheimpflug, Tom Sobotka, Ondra Benés e Hari Berger si sono recati in Madagascarnel nell'Andringitra National Park dove hanno effettuato la prima salita e la prima libera della via multi-pitch "Short Cut" (7c+, 750m) seguita poi dalla ripetizione di "Bravo les Filles" 8b sull'immenso muro di Tsaranoro.
11.11.1998
Spedizione alpinistica 'MADAGASCAR 98'
'Never the same' via nuova, sul granito del Tsaranoro Be, Madagascar

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni