Home page Planetmountain.com
In seguito alla situazione d’emergenza, italiana e mondiale, relativa al contenimento della pandemia del Nuovo Coronavirus, l’associazione Valsusa Filmfest ha deciso di rinviare a date da destinarsi la XXIV edizione del festival, originariamente prevista dal 9 al 26 aprile 2020.
Fotografia di Valsusa Filmfest

Valsusa Filmfest 2020 rinviato a date da destinarsi

di

In seguito alla situazione d’emergenza, italiana e mondiale, relativa al contenimento della pandemia del Nuovo Coronavirus, l’associazione Valsusa Filmfest ha deciso di rinviare a date da destinarsi la XXIV edizione del festival, originariamente prevista dal 9 al 26 aprile 2020.

Preso atto della situazione di emergenza – nazionale e internazionale – nella quale ci troviamo, in accordo con tutte le realtà che collaborano all’organizzazione e con gli ospiti previsti, l’associazione Valsusa Filmfest ha valutato responsabile rimandare a date da destinarsi lo svolgimento della XXIV edizione del suo festival, originariamente previsto tra il 9 e il 26 aprile 2020.

La maggior parte degli eventi previsti - con ospiti importanti quali Alex Zanotelli, Gad Lerner, Giorgio Diritti, Moni Ovadia, Vauro, Giovanni Impastato, Paolo Bertini e Paola Giacomini - verranno probabilmente organizzati dopo l’estate, in date che verranno annunciate non appena sarà possibile valutare in maniera esaustiva gli sviluppi futuri.

Tra questi, viene rinviata a data da destinarsi anche la presentazione al pubblico di “Noi siamo i figli della Monce”, docufilm prodotto dal festival sulla storia delle Officine Moncenisio di Condove, di cui il regista Luigi Cantore sta terminando in questi giorni il montaggio e la cui prima visione era prevista per il 17 aprile all’interno dello stabilimento, attualmente gestito dal gruppo Magnetto Wheels. In base all’evolversi della situazione l’organizzazione valuterà se alcuni eventi potranno essere recuperati e programmati precedentemente.

Per ciò che riguarda l’attuale periodo di forzata inattività, il Festival intende mantenere aperto un “canale narrativo virtuale” con il proprio pubblico attraverso la pubblicazione - nel sito e sui canali social - di video, testi e riflessioni sui temi importanti dei nostri tempi che in questi giorni emergono con ancora maggior forza.

Canale che si sta valutando di mantenere aperto nel mese di aprile con la proposta online di una piccola ma importante parte della manifestazione: la proiezione in streaming sul sito del festival delle opere partecipanti alla sezione di concorso cortometraggi, che si potrebbero così aprire anche alla valutazione di una giuria popolare di spettatori online (oltre che alla giuria ufficiale della sezione).

L’associazione Valsusa Filmfest – che dal 28 febbraio ha eletto un nuovo consiglio direttivo e Andrea Galli come nuovo presidente – ha scelto come filo conduttore metaforico della nuova edizione il romanzo capolavoro di John Steinbeck intitolato “Furore”, al quale sarebbe stato dedicato l’evento di apertura del festival con una lettura scenica di Paolo Bertini. Un richiamo al nostro futuro e alla situazione attuale che il festival riproporrà, in seguito al superamento dell’incredibile situazione in cui tutti ci troviamo, con ancora maggior forza e attualizzazione. Si comunica inoltre che Il 29 febbraio l’assemblea annuale dell’associazione ha eletto come nuovo presidente Andrea Galli che continuerà il lavoro svolto egregiamente da Linda Cottino (rimasta nel cda)

In un momento così difficile per tutti gli italiani, l’associazione Valsusa Filmfest esprime la propria solidarietà a tutti i malati, alle famiglie dei deceduti, al personale sanitario, ai Sindaci e agli amministratori dei Comuni della Valle di Susa, a tutte le istituzioni che stanno lavorano senza sosta e in generale a tutti coloro che si stanno adoperando in prima persona.

 

IL VALSUSA FILMFEST - 24 anni di storia dedicati al confronto culturale e alle nuove generazioni

Dal 1997 il festival anima la Valle di Susa e la caratterizza come un luogo aperto all'incontro e al confronto culturale. Un festival itinerante che si svolge in numerosi comuni della Valle di Susa e che coinvolge scuole, associazioni, cooperative e tante singole persone grazie al suo profondo radicamento nel territorio.

In 24 anni festival è diventato un importante presidio culturale con una macchina organizzativa sempre più complessa e basata quasi esclusivamente sul volontariato, collabora attivamente con altre realtà sparse sul territorio italiano e dal 2010 fa parte della “Rete del Caffè Sospeso”, network di festival, rassegne e associazioni culturali in mutuo soccorso.

Tutte queste caratteristiche fanno sì che l’associazione Valsusa Filmfest sia sempre riuscita a proporre cartelloni di qualità con eventi e ospiti di alto spessore, all’interno di una struttura consolidata che prevede, oltre alla proiezione delle opere cinematografiche in concorso, anche numerosi eventi collaterali a cavallo tra letteratura, cinema, musica e impegno civile.

L’obiettivo principale del festival è sempre stato quello di promuovere cultura dando ampio spazio alle nuove generazioni e a eventi in grado di far riflettere e cogliere i cambiamenti sociali, culturali e politici della contemporaneità.

Info: www.valsusafilmfest.it

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Fare la propria parte
23.03.2020
Fare la propria parte
Ora più che mai serve l'impegno di tutti. Restare a casa, fare la propria parte, è quello che si deve fare per il bene di tutti, per riconquistare la felicità e anche la libertà di ritornare in montagna.
Porsi domande e accogliere l'inaspettato ai tempi del coronavirus
22.03.2020
Porsi domande e accogliere l'inaspettato ai tempi del coronavirus
Quando tutto questo sarà finito saremo cambiati abbastanza per ripartire con un pensiero e una visione diversi? Il pensiero di Michele Comi, alpinista e Guida alpina della Valmalenco, che guardando al bosco e alle montagne attorno a casa sua ci invita a resistere coltivando la speranza per una grande e profonda ripartenza.
Klaas Willems: fibrosi cistica, coronavirus e perché la distanza ci rende più vicini
18.03.2020
Klaas Willems: fibrosi cistica, coronavirus e perché la distanza ci rende più vicini
L’appello di Klaas Willems, fortissimo climber belga affetto da fibrosi cistica, di stare a casa per ridurre il rischio di diffusione del Coronavirus.
Cos'ha visto di bello dottoressa? Racconti...
16.03.2020
Cos'ha visto di bello dottoressa? Racconti...
Un messaggio di speranza, in questo periodo emotivamente provante, da parte della Dottoressa Ester Del Signore, oncologa dell’Istituto Europeo di Oncologia di Milano, che 'nel tempo libero si dedica alla montagna a 360°'
La cordata contro il Coronavirus
15.03.2020
La cordata contro il Coronavirus
Siamo chiamati ad una prova epocale, di difficoltà altissima. Dobbiamo usare tutta la nostra forza e la nostra esperienza. E dobbiamo farlo tutti assieme. Solo così andrà tutto bene.
Rimanete a casa! L'appello del Soccorso Alpino e Speleologico
10.03.2020
Rimanete a casa! L'appello del Soccorso Alpino e Speleologico
L’appello del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS), pubblicato originariamente sulla pagina facebook, per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. La prima regola: uscire di casa solo per esigenze essenziali.
Stefano Ghisolfi: state a casa, è arrivato il momento di scalare con la fantasia
09.03.2020
Stefano Ghisolfi: state a casa, è arrivato il momento di scalare con la fantasia
L'appello di Stefano Ghisolfi, uno dei climber più forti, di non sottovalutare l'emergenza Coronavirus e di stare il più possibile a casa.
L'arrampicata ai tempi del Covid-19
08.03.2020
L'arrampicata ai tempi del Covid-19
Con le palestre indoor chiuse, molti arrampicatori tornano a considerare l'arrampicata in falesia. Ma non bisogna dimenticare che ora, tra zone rosse e non, è indispensabile essere ancora più responsabili, per noi e per gli altri. Buona arrampicata (se potete) e un abbraccio a tutti, da almeno un metro di distanza.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Via Pilastro Massarotto
    Incredibile itinerario che nella sua difficoltà, e con una ...
    2019-11-12 / Santiago Padrós
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
COVER
Via delle Rosine, prima discesa, #iorestoacasa
Federico Ravassard Outdoor Photography