Home page Planetmountain.com
Diga di Emanuele Confortin al Trento Film Festival 2021 si aggiudica il Premio Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO e il Premio Museo Usi e Costumi della Gente Trentina.
Fotografia di Trento Film Festival
Diga di Emanuele Confortin
Fotografia di Trento Film Festival
Holy Bread di Rahim Zabihi al Trento Film Festival 2021 vince il Premio Forum per la Pace e i Diritti Umani
Fotografia di Trento Film Festival
Holy Bread di Rahim Zabihi
Fotografia di Trento Film Festival

Tre premi speciali al Trento Film Festival ai film Holy Bread e Diga

di

Oggi tre riconoscimenti speciali al Trento Film Festival: il Premio Forum per la Pace e i Diritti Umani viene assegnato al film iraniano 'Holy Bread' di Rahim Zabihi. Ben due i riconoscimenti per 'Diga' di Emanuele Confortin, che si aggiudica il Premio Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO e il Premio Museo Usi e Costumi della Gente Trentina.

Altri tre riconoscimenti speciali attribuiti dalle giurie indipendenti saranno annunciati e consegnati oggi in sala in occasione delle proiezioni dei film vincitori.

Il Premio Forum per la Pace e i Diritti Umani, che premia il film che esprime in maniera più efficace i valori cari al Forum, ovvero cultura della pace, rispetto dei diritti umani, autodeterminazione dei popoli, denuncia della guerra e diritto ad uno sviluppo sostenibile, viene assegnato al film iraniano Holy Bread di Rahim Zabihi (Iran/2020/54') in Sala 2 al Multisala Modena alle 17.30.

"Per la capacità di avvicinare alla nostra sensibilità una zona remota e fuori dal nostro immaginario, raccontando la vita durissima dei kulbar kurdi, che trasportano beni attraverso la frontiera iraniana, ed evidenziando come essa paghi direttamente le conseguenze delle tensioni internazionali e delle logiche di mercato preminenti nel sistema economico dominante", scrive la giuria nelle motivazioni.

Alle 17.45 in Sala 13 al Multisala Modena il regista veneto Emanuele Confortin riceverà ben due riconoscimenti per il suo Diga (Italia/2021/38'), documentario che racconta la storia della famiglia Baldessari di Bellamonte, detti "Diga", pastori transumanti da quattro generazioni. Giornalista e documentarista, Emanuele Confortin tratta di aree di crisi, migrazioni e minoranze ai margini della società moderna, in Europa, Medio Oriente e Asia. Alpinista, è cofondatore e direttore della rivista Alpinismi.com.

Il primo riconoscimento assegnato è il Premio Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO, istituito dalla Fondazione Dolomiti UNESCO e dalla SAT Società Alpinisti Tridentini, al miglior film che documenti la consapevolezza delle comunità rispetto agli eccezionali valori universali riconosciuti da UNESCO e la capacità di una conservazione attiva del territorio.

"Un racconto asciutto, privo di retorica", si legge nella motivazione della giuria. "La narrazione si snoda attraverso la testimonianza di più generazioni, mettendo in luce l’evoluzione di una professione, quella del pastore di pecore, che è cambiata non tanto nella sua essenza, ma nelle migliorate condizioni di vita durante il viaggio che ogni anno da Passo Rolle porta i Baldessari a spingersi fin nella pianura veneta. L’aspetto che forse resta più impresso alla fine del filmato è forse proprio il grande amore di tutti i protagonisti, giovani e non, per questa vita di indubbio sacrificio, di lontananza dalla propria casa, dai propri cari, ma che significa anche libertà, semplicità, rapporto con gli animali e la natura, perché, come dice Renato fin dall’inizio: "Fare un lavoro che ti piace non ha prezzo'".

Nella stessa occasione sarà annunciato e consegnato al regista il Premio Museo Usi e Costumi della Gente Trentina, istituito per premiare il film che meglio rappresenti con rigore documentario etnoantropologico gli usi e costumi delle genti della montagna.

"Il documentario racconta la passione innata per la cura delle greggi nel suo trasmettersi alle nuove generazioni in una famiglia di pastori da sempre, le asprezze e le difficoltà del lavoro, cui si è ora aggiunta la grave insidia del lupo predatore, e la speranza in un avvenire pastorale anche per le figlie e le loro future famiglie", scrivono i membri della giuria Giovanni Kezich, Lorenza Corradini, Daniela Finardi, Antonella Mott.

Info: trentofestival.itFacebook TFFYoutube TFF

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Esorcisti himalayani, la mostra di Emanuele Confortin a Vicenza
19.02.2020
Esorcisti himalayani, la mostra di Emanuele Confortin a Vicenza
Verrà inaugurata venerdì 21 febbraio alle ore 20 a Porto Burci (Vicenza) la mostra fotografica 'Grokch, esorcisti himalayani' del giornalista e fotogiornalista Emanuele Confortin. 26 immagini in bianconero per conoscere il Kinnaur, distretto tribale dell’Himalaya indiano, dove sopravvive il culto dei grokch, gli oracoli di villaggio.
Kinnaur Himalaya, il documentario che racconta l'Himalaya a rischio
10.07.2019
Kinnaur Himalaya, il documentario che racconta l'Himalaya a rischio
La campagna di crowdfunding per il documentario Kinnaur Himalaya coordinato da Emanuele Confortin che testimonia l'impatto di nuovi modelli socio-economici in Himalaya. In ballo c'è la sopravvivenza di una cultura preziosa, esempio di sostenibilità.
Trento Film Festival day 7: Cesare Maestri, Nives Meroi, Romano Benet e il grande alpinismo di ieri e oggi
06.05.2021
Trento Film Festival day 7: Cesare Maestri, Nives Meroi, Romano Benet e il grande alpinismo di ieri e oggi
Giovedì 6 maggio al Trento Film festival sarà protagonista il grande alpinismo di ieri e di oggi: al mattino un ricordo dell’indimenticabile Cesare Maestri, nel pomeriggio la consegna del Premio 'Chiodo d’oro' SOSAT e la proiezione al Multisala Modena del film My Upside Down World con la climber Angelika Rainer. In serata la Diretta di Montagna con Hervé Barmasse che ospita Nives Meroi e Romano Benet.
Addio a Cesare Maestri
19.01.2021
Addio a Cesare Maestri
È scomparso oggi all’età di 91 anni Cesare Maestri, il fortissimo alpinista trentino, guida alpina e scrittore, soprannominato il Ragno delle Dolomiti. Il suo nome sarà per sempre legato non solo alle sue amate Dolomiti ma anche al Cerro Torre in Patagonia.
Arrampicata e libertà: Wafaa Amer racconta la sua storia al Trento Film Festival
05.05.2021
Arrampicata e libertà: Wafaa Amer racconta la sua storia al Trento Film Festival
L'arrampicatrice di origini egiziane Wafaa Amer ha partecipato domenica scorsa ad un trekking verso cima Marzola in Trentino, per parlare di come l'arrampicata abbia aperto i suoi orizzonti e le abbia mostrato il significato della libertà.
Trento Film Festival day 6: la montagna che unisce
05.05.2021
Trento Film Festival day 6: la montagna che unisce
Trento Film Festival day 6: la 69° edizione prosegue mercoledì 5 maggio tra racconti di viaggi, incontri e scoperte. Alle 18.00 in live streaming la presentazione del nuovo libro Il secolo della SOSAT, mentre con Hervè Barmasse nella diretta serale Stefano Unterthiner, Stéphanie Françoise e Robert Peroni racconteranno la loro vita all’estremo Nord.
Tre premi speciali al Trento Film Festival: Lizard, CinemAMoRe, Studenti Università di Trento
04.05.2021
Tre premi speciali al Trento Film Festival: Lizard, CinemAMoRe, Studenti Università di Trento
Oggi al Trento Film Festival è il giorno di tre riconoscimenti speciali: il nuovo Premio Lizard - Viaggio e avventura viene assegnato al film 'La casa rossa' di Francesco Catarinolo e Gianluca De Angelis, il Premio CinemAMoRe va a 'PrimAscesa' di Leonardo Panizza, e il Premio Studenti Università di Trento, Bolzano e Innsbruck sarà consegnato Tobia Passigato per 'Schianti'.
La spettacolare Primascesa di Simon Sartori e Giovanni Moscon
13.04.2021
La spettacolare Primascesa di Simon Sartori e Giovanni Moscon
Il trailer del documentario Primascesa di Leonardo Panizza che narra l’eccezionale prima salita, effettuata dai due alpinisti trentini Simon Sartori e Giovanni Moscon, di una delle ultime cime inviolate rimaste al mondo... Il film, che sensibilizza anche alla tematica ambientale, è stato selezionato al 69° Trento Film Festival.
Trento Film Festival day 5: Uomo e natura, un rapporto in bilico
04.05.2021
Trento Film Festival day 5: Uomo e natura, un rapporto in bilico
Martedì 4 maggio il Trento Film Festival inizia alle 9.00 con un convengo in live streaming con Paolo Cognetti, Enrico Brizzi, Linda Cottino, Enrico Camanni e Anna Torretta, poi punta l’attenzione sulle conseguenze delle attività umane sull’ambiente: alle 18.00 con Irene Borgna si discuterà di come l’inquinamento luminoso oscuri le notti stellate, alle 21.00 Hervé Barmasse, Sandro Orlando e Michele Freppaz faranno luce sulla perdita di equilibrio tra uomo e natura. Altri 12 film si aggiungono a quelli disponibili sulla piattaforma online.trentofestival.it.
Trento Film Festival day 4: Heinz Mariacher e Mélissa Le Nevé, fragili equilibri e sfide verticali
03.05.2021
Trento Film Festival day 4: Heinz Mariacher e Mélissa Le Nevé, fragili equilibri e sfide verticali
Trento Film Festival day 4: un lunedì 3 maggio ricco di proiezioni, eventi ed incontri. In serata la presentazione del libro finalista Premio ITAS del Libro di Montagna Winter 8000 di Bernadette McDonald, nonché le Dirette di montagna di Hervé Barmasse con Heinz Mariacher e Mélissa Le Nevé.
Trento Film Festival day 3: libertà e benessere
01.05.2021
Trento Film Festival day 3: libertà e benessere
Trento Film Festival day 3: domenica 2 maggio all'insegna di libertà e benessere. In mattinata il convegno della Medicina di Montagna e il Caffè Scientifico con ELEDIA Research Center e il Soccorso Alpino e Speleologico del Trentino. Nel pomeriggio lo story trekking 'Climbing e Libertà' organizzato da Donne di Montagna con Wafaa Amer. In serata le 'Dirette di Montagna con Hervé Barmasse' con gli ospiti Biancamaria Cavallini, psicologa del lavoro e formatrice, e Margot Sikabonyi, health coach.
Trento Film Festival day 2: Uno sguardo al futuro
01.05.2021
Trento Film Festival day 2: Uno sguardo al futuro
Trento Film Festival day 2: sabato 1 maggio si entra nel vivo con uno sguardo al futuro. Partono le proiezioni in sala con gli attesissimi 'Mila' e 'Paolo Cognetti. Sogni di grande nord' e tanti altri film da non perdere. Alle 21.00 cominciano le 'Dirette di Montagna' condotte da Hervé Barmasse, oggi con Tudor Laurini e Francesco Quarna.
69° Trento Film Festival, i primi eventi e la serata di apertura nel segno di Mila
29.04.2021
69° Trento Film Festival, i primi eventi e la serata di apertura nel segno di Mila
La 69° edizione del Trento Film Festival inizia la mattina di venerdì 30 Aprile con i primi eventi. L'inaugurazione ufficiale è prevista alle ore 18 mentre, alle 21, sarà trasmessa l’anteprima del corto animato 'Mila' di Cinzia Angelini, sui canali social del Festival e la piattaforma online.trentofestival.it.
Cervino, la Cresta del Leone con Hervé Barmasse in anteprima assoluta al Trento Film Festival
28.04.2021
Cervino, la Cresta del Leone con Hervé Barmasse in anteprima assoluta al Trento Film Festival
In anteprima mondiale il 2 maggio al Trento Film Festival 2021 sarà proiettato il documentario “Cervino, la Cresta del Leone” con Hervé Barmasse che, insieme a Alessandro Beltrame, ha condiviso la regia. Prodotto da Vibram, il film potrà essere visto anche online previa registrazione sul sito online.trentofestival.it.
Resiliente per natura: tutto pronto per la 69° edizione del Trento Film Festival
24.04.2021
Resiliente per natura: tutto pronto per la 69° edizione del Trento Film Festival
Un unico Festival in tre tempi: dopo la rassegna primaverile online (30 aprile - 16 maggio) il cinema e le culture di montagna saranno di nuovo protagonisti in presenza a Trento (9 - 13 giugno) e per tutta l’estate in città e nelle valli trentine. Le 'Dirette di montagna' con Hervé Barmasse il nuovo format nel programma degli eventi di questa edizione, tutti in live streaming sui social e sul sito trentofestival.it. Tra gli ospiti speciali Nives Meroi, Heinz Mariacher, Mélissa Le Nevé, Robert Peroni, Erri De Luca
Trento Film Festival 2021, domani alle ore 10.30 la presentazione degli eventi
22.04.2021
Trento Film Festival 2021, domani alle ore 10.30 la presentazione degli eventi
Venerdì 23 aprile alle ore 10.30 si terrà la presentazione del programma degli eventi del 69° Trento Film Festival, in live streaming aperto a tutti sulla pagina Facebook e sul canale Youtube del Trento Film Festival. Ospite speciale l’alpinista Hervé Barmasse.
Digitale ma tutt’altro che virtuale: al Trento Film Festival la montagna tra pandemia e futuro
08.04.2021
Digitale ma tutt’altro che virtuale: al Trento Film Festival la montagna tra pandemia e futuro
Dal 30 aprile al 9 maggio torna il Trento Film Festival con un’edizione interamente digitale e 100 film all’insegna della diversità, l’80% in anteprima, accessibili dal 30 aprile al 16 maggio sulla piattaforma online.trentofestival.it.
Visioni del Trento Film Festival inizia con K2 - Sogno e destino di Kurt Diemberger
01.04.2021
Visioni del Trento Film Festival inizia con K2 - Sogno e destino di Kurt Diemberger
Inizia sabato 3 e domenica 4 aprile su History Lab una nuova stagione della trasmissione nata dalla sinergia tra Trento Film Festival e Fondazione Museo storico del Trentino. Si comincia sul canale 602 del digitale terrestre e in streaming su hl.museostorico.it con un documentario di alpinismo himalayano che ha lasciato il segno negli anni Ottanta, vincendo la Genziana d’oro nel 1989: K2 – Sogno e destino, del grande alpinista e cineasta Kurt Diemberger.
Mila di Cinzia Angelini protagonista dell'evento di apertura del 69° Trento Film Festival
31.03.2021
Mila di Cinzia Angelini protagonista dell'evento di apertura del 69° Trento Film Festival
Sarà l’atteso corto di animazione Mila di Cinzia Angelini a inaugurare, venerdì 30 aprile, il 69° Trento Film Festival, in programma dal 30 aprile al 9 maggio e online fino al 16 maggio. Ispirato ai bombardamenti che colpirono Trento nel 1943, il corto animato è dedicato ai bambini che soffrono le conseguenze delle guerre. La conferenza stampa di presentazione programma del 69° TFF sarà trasmessa in live streaming l'8 aprile 2021.
69° Trento Film Festival: sul manifesto ufficiale la firma di Gianluigi Toccafondo
19.03.2021
69° Trento Film Festival: sul manifesto ufficiale la firma di Gianluigi Toccafondo
Con un simbolico omaggio a Jack London, il celebre artista sanmarinese Gianluigi Toccafondo ha realizzato il manifesto e la sigla della 69° edizione del Trento Film Festival, la rassegna di cinema e culture di montagna in programma dal 30 aprile al 9 maggio.
Trento Film Festival si rimette in viaggio: dal 30 aprile al 9 maggio Destinazione… Groenlandia
25.02.2021
Trento Film Festival si rimette in viaggio: dal 30 aprile al 9 maggio Destinazione… Groenlandia
È la Groenlandia, la sconfinata nazione artica il 'Paese ospite' della 69° edizione del Trento Film Festival 2021. Il primo e più antico festival internazionale di cinema dedicato alla montagna, all’avventura e all’esplorazione si terrà dal 30 aprile al 9 maggio 2021.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Vino e cioccolato
    Il 16/05/2021 con Diego Toigo abbiamo ripetuto la via, siamo ...
    2021-05-17 / Santiago Padrós
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra
  • Vento di passioni
    Una salita dal carattere alpinistico, dove bisogna protegger ...
    2021-03-08 / Francesco Salvaterra