Home page Planetmountain.com
Gli alpinisti Romano Benet e Nives Meroi
Fotografia di Trento Film Festival
Cesare Maestri, fortissimo alpinista trentino, guida alpina e scrittore, soprannominato il Ragno delle Dolomiti.
Fotografia di Giulio Malfer
Angelika Rainer nel film My Upside Down World diretto da Elena Goatelli
Fotografia di Elena Goatelli
Con un simbolico omaggio a Jack London, il celebre artista sanmarinese Gianluigi Toccafondo ha realizzato il manifesto e la sigla della 69° edizione del Trento Film Festival, la rassegna di cinema e culture di montagna, in programma dal 30 aprile al 9 maggio.
Fotografia di Trento Film Festival

Trento Film Festival day 7: Cesare Maestri, Nives Meroi, Romano Benet e il grande alpinismo di ieri e oggi

di

Giovedì 6 maggio al Trento Film festival sarà protagonista il grande alpinismo di ieri e di oggi: al mattino un ricordo dell’indimenticabile Cesare Maestri, nel pomeriggio la consegna del Premio 'Chiodo d’oro' SOSAT e la proiezione al Multisala Modena del film My Upside Down World con la climber Angelika Rainer. In serata la Diretta di Montagna con Hervé Barmasse che ospita Nives Meroi e Romano Benet.

DAY 7 IN PILLOLE
08:30 Story Trekking sul Monte Stivo: con la Guida Alpina Silvia Loreggian, a cura di Donne di Montagna
10.30 Caffè Scientifico: Tecnologie innovative per l'incentivazione delle pratiche sostenibili in agricoltura con Raffaele Giaffreda
11.00 Ricordando Cesare: una cerimonia in ricordo dell’indimenticabile Cesare Maestri
11.30 Emozioni tra le pagine: presentazione del libro Memorie della foresta , con l’autore Damir Karakaš, finalista del Premio ITAS del Libro di Montagna.
17.30 Cordate del futuro: consegna del Chiodo d’oro, assegnato ad un alpinista trentino portatore dei principi alla base della nascita della SOSAT.
18.00 Emozioni tra le pagine: il libro Ussita. Deviazioni inedite raccontate dagli abitanti
21.00 Le Dirette di Montagna di Hervé Barmasse: Le grandi sfide che uniscono, con gli alpinisti Nives Meroi e Romano Benet

La sveglia suona presto in questo giovedì di Festival: già alle 8.30 si ci infila gli scarponi per lo Story Trekking sul Monte Stivo con la Guida Alpina Silvia Loreggian, a cura di Donne di Montagna. L’evento è già sold out.

Alle 10.30 appuntamento con il Caffè Scientifico, in diretta su Radio Dolomiti, nel quale Raffaele Giaffreda discuterà di Tecnologie innovative per l'incentivazione delle pratiche sostenibili in agricoltura, in particolare dell’applicazione di IoT e blockchain per tracciare processi di produzione primaria nei campi e incentivare pratiche agricole rispettose dell'ambiente. L’evento è in collaborazione con la Fondazione Bruno Kessler.

A Palazzo Roccabruna alle 11.00, in diretta sul sito web e sul canale Youtube del Festival, Ricordando Cesare, una cerimonia in ricordo dell’indimenticabile Cesare Maestri con l’affetto, il sorriso e gli aneddoti dei suoi amici, ripercorrendo alcuni momenti di vita di uno dei più grandi protagonisti della storia dell’alpinismo.

La rubrica Emozioni tra le pagine alle ore 11.30 in diretta su Radio Dolomiti chiude gli appuntamenti della mattinata con la presentazione del libro Memorie della foresta (Bottega Errante Edizioni): interverrà l’autore Damir Karakaš, finalista del Premio ITAS del Libro di Montagna.

Nel pomeriggio alle 17.30 tradizionale appuntamento con Cordate del futuro, promosso e trasmesso in diretta dai canali social della SOSAT, con la consegna del Chiodo d’oro, premio assegnato ad un alpinista trentino portatore dei principi alla base della nascita della SOSAT.

Alle 18.00 secondo appuntamento di giornata con la rubrica Emozioni tra le pagine : in live streaming da Palazzo Roccabruna sarà presentato il libro Ussita. Deviazioni inedite raccontate dagli abitanti (Edizioni Ediciclo): Lorenzo Carpanè, coordinatore del Premio ITAS di cui il libro è uno dei finalisti, dialogherà con l’autrice. L’evento è in diretta sul sito web, sulla pagina Facebook e sul canale YouTube del Trento Film Festival.

Chiude gli eventi di giornata alle 21.00 l’appuntamento con Le Dirette di Montagna di Hervé Barmasse dal titolo Le grandi sfide che uniscono, che vedrà come ospiti gli alpinisti Nives Meroi e Romano Benet, una coppia capace non solo di scalare quattordici ottomila senza ossigeno, ma anche di entrare in totale simbiosi con la montagna, parlandone la lingua, amandola e rispettandola. L’evento è realizzato in collaborazione con Montura.

Programma Multisala Modena di Trento
La programmazione cinematografica inizia in Sala 2 alle 15.15 con due film in Concorso: Aletsch Negative (Laurence Bonvin, Svizzera / 2019 / 11'), un viaggio al centro del ghiacciaio più lungo e ampio delle Alpi, e Chaddr – A River Between Us (Minsu Park, Germania / 2020 /88') che racconta la storia una ragazza di 17 anni, Stanzin, e dei grandi cambiamenti che il suo villaggio natale nel cuore dell'Himalaya, in Kashmir, sta affrontando.

Alle 15.30 in Sala 3, sempre per la sezione Concorso, Mundo (Ana Edwards, Cile / 2020 / 19') che racconta della comunità Aymara, cui appartiene l'anziana pastora Matilde, che vive da tempo sugli altipiani lungo le frontiere di Cile, Bolivia, Perù e Argentina. Dopo le campagne di evangelizzazione spagnola, gli Aymara credono nel cielo piuttosto che nella Terra: il mondo naturale, un tempo venerato, è ora considerato come un luogo minaccioso dominato dal diavolo. A seguire, Anche stanotte le mucche danzeranno sul tetto (Aldo Gugolz, Svizzera / 2020 / 82'), la storia complicata di Fabiano, erede della piccola azienda agricola del padre, in una valle isolata della Svizzera meridionale, tra difficoltà personali, economiche e fragili equilibri familiari.
In Sala 1 alle 15.30 due proiezioni di Destinazione...Groenlandia: Ella e l’ultimo cacciatore (Fabio Pasini, Italia / 2021 / 27') in cui Ella, 10 anni, deve rimandare un viaggio nella Groenlandia orientale con il padre. Costretto a casa, rovista tra filmati, fotografie e diari, ripercorrendo i viaggi degli ultimi vent’anni dei suoi famigliari al piccolo villaggio di Isortoq. A seguire, Eskimo Diva (Lene Stæhr, Danimarca / 2015 / 63’), storia del giovane Nuka, che vive con una speciale missione: essere il precursore della nuova Groenlandia, più aperta e progressista.

Le proiezioni del pomeriggio continuano in Sala 2 alle 17.15 con due documentari in Concorso, Icemeltland Park (Liliana Colombo, Italia, Regno Unito / 2020 / 40') che racconta lo scioglimento dei ghiacciai, il cambiamento climatico e l’attitudine della gente riguardo a questo “spettacolo” attraverso alcuni filmati amatoriali, e Holy Bread (Rahim Zabihi, Iran / 2020 / 54') che documenta il lavoro estremamente pericoloso dei "kulbar" curdi, lavoratori che cercano di mantenere le loro famiglie trasportando merci attraverso il confine iraniano portando i loro carichi lungo sentieri di montagna rocciosi, ripidi e scivolosi a causa della neve o del caldo torrido.

Alle 17.45 in Sala 3, sempre per la sezione Concorso, Here I Am, Again (Polly Guentcheva, Bulgaria / 2021 / 102') in cui l’alpinista Boyan Petrov, appena un mese dopo essere stato investito da un'auto, inizia il recupero, e la lunga preparazione per inseguire il suo sogno: scalare tutti e quattordici gli ottomila, senza ossigeno supplementare. Sopravvissuto per tre volte al cancro, ne ha saliti 10 su 14, e ora è il momento del gigante del mondo: l'Everest.

Sempre alle 17.45, ma stavolta in Sala 1, triplo appuntamento con Orizzonti vicini. Si parte con Troiane (Stefano Santamato, Italia / 2020 / 16') che racconta la devastazione della tempesta Vaia e il viaggio di quattrocento tronchi abbattuti che vengono recuperati e partono per il Teatro Greco di Siracusa, dove, protagonisti della scena, diventano muti testimoni di entrambe le tragedie. A seguire, Paesaggi del cibo (Michele Trentini, Andrea Colbacchini, Italia / 2021 / 30'), un documentario che mette in primo piano alcune pratiche agroalimentari strettamente legate alla cura del territorio e alla sua biodiversità, dando spazio a chi ha scelto di produrre cibo di qualità, in modo sostenibile e su piccola scala. Saranno presenti in sala i registi Michele Trentini e Andrea Colbacchini. La terza proiezione è Diga (Emanuele Confortin, Italia / 2021 / 38') che segue la famiglia Baldessari di Bellamonte, detti "Diga", transumanti da quattro generazioni, che in autunno lasciano la Val di Fiemme per cercare l’erba in pianura, ritornando solo a primavera. Il regista Emanuele Confortin sarà presente durante la proiezione.

Le proiezioni della serata iniziano alle 19.45 in Sala 2 con due documentari per la sezione Alp&ism. Si inizia con Spellbound (Richard Sidey, Nuova Zelanda / 2020 / 5'), che si sofferma sugli aspetti più contemplativi della pratica del base jumping tra paesaggi mozzafiato e riprese ipnotiche che catapultano lo spettatore fuori dalla sua vita quotidiana in un mondo di aria, terra e volo. A seguire, My Upside Down World (Elena Goatelli, Italia / 2021 / 70'), in cui la climber Angelika Rainer, dopo aver gareggiato per tutta la vita e aver vinto quasi tutto quello che c’era da vincere, decide di abbandonare le gare e rimettersi in gioco in un viaggio personale alla riscoperta di se stessa, del rapporto con il passato e con la natura. La proiezione vedrà la partecipazione della regista Elena Goatelli e di Angelika Reiner.

Alle 20.00 in Sala 1 due proiezioni di Terre Alte, Beyond the Glacier (David Rodríguez Muñiz, Spagna / 2019 / 18'), un film documentario girato in Kirghizistan e Kazakistan che affronta il tema del conflitto dell'acqua in Asia centrale, analizzando il complesso sviluppo del fiume Sir Daria. A seguire, L'atlante della memoria (Dorino Minigutti, Italia / 2021 / 75') alla scoperta dell’archivio e delle ricerche del linguista friulano Ugo Pellis tra i piccoli paesi del Friuli, il luogo in cui Pellis iniziò le sue indagini, e quelli della Sardegna, dove scattò la maggior parte delle fotografie.

Le proiezioni del giovedì di Festival terminano alle 20.00 in Sala 3 con l’Anteprima The Trouble with Nature (Illum Jacobi, Danimarca / 2020 / 81'), un'allegoria altamente romanzata e assurda della nostra relazione con il mondo naturale, protagonista uno dei principali architetti del pensiero capitalista moderno, Edmund Burke.

Programma cinema online
Ecco i film disponibili online da giovedì 6 maggio sulla piattaforma online.trentofestival.it: ogni film rimane online fino al 16 maggio ed è disponibile fino ad un massimo di 500 visioni.

Concorso:
Here I Am, Again (Polly Guentcheva, Bulgaria / 2021 / 102')
Holy Bread (Rahim Zabihi, Iran / 2020 / 54')
Mundo (Ana Edwards, Cile / 2020 / 19')

Alp&ism:
Dry Refuge (Ruben Crespo, Spagna / 2020 / 5')
Everest – The Hard Way (Pavol Bàrabaš, Slovacchia / 2020 / 52')
Tage draußen! (Franz Walter, Austria / 2020 / 40')

Destinazione… Groenlandia:
Snow (Nivi Pedersenm, Groenlandia / 2017 / 8')
The Raven and The Seagull (Lasse Lau, Denmark / 2018 / 71')

Orizzonti vicini:
PrimAscesa – La montagna creata dall’uomo (Leonardo Panizza, Italia / 2021 / 52')
Schianti (Tobia Passigato, Italia / 2021 / 15')

Proiezioni Speciali:
‘68 - La serie (Aurelio Laino, Italia / 2018 / 60')

Terre Alte:
Haeberli ( Moritz Mueller-Preisser, Germania / 2020 / 29')
L’atlante della memoria (Dorino Minigutti, Italia / 2021 / 75')

Info: trentofestival.itFacebook TFFYoutube TFF

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Addio a Cesare Maestri
19.01.2021
Addio a Cesare Maestri
È scomparso oggi all’età di 91 anni Cesare Maestri, il fortissimo alpinista trentino, guida alpina e scrittore, soprannominato il Ragno delle Dolomiti. Il suo nome sarà per sempre legato non solo alle sue amate Dolomiti ma anche al Cerro Torre in Patagonia.
Arrampicata e libertà: Wafaa Amer racconta la sua storia al Trento Film Festival
05.05.2021
Arrampicata e libertà: Wafaa Amer racconta la sua storia al Trento Film Festival
L'arrampicatrice di origini egiziane Wafaa Amer ha partecipato domenica scorsa ad un trekking verso cima Marzola in Trentino, per parlare di come l'arrampicata abbia aperto i suoi orizzonti e le abbia mostrato il significato della libertà.
Trento Film Festival day 6: la montagna che unisce
05.05.2021
Trento Film Festival day 6: la montagna che unisce
Trento Film Festival day 6: la 69° edizione prosegue mercoledì 5 maggio tra racconti di viaggi, incontri e scoperte. Alle 18.00 in live streaming la presentazione del nuovo libro Il secolo della SOSAT, mentre con Hervè Barmasse nella diretta serale Stefano Unterthiner, Stéphanie Françoise e Robert Peroni racconteranno la loro vita all’estremo Nord.
Tre premi speciali al Trento Film Festival: Lizard, CinemAMoRe, Studenti Università di Trento
04.05.2021
Tre premi speciali al Trento Film Festival: Lizard, CinemAMoRe, Studenti Università di Trento
Oggi al Trento Film Festival è il giorno di tre riconoscimenti speciali: il nuovo Premio Lizard - Viaggio e avventura viene assegnato al film 'La casa rossa' di Francesco Catarinolo e Gianluca De Angelis, il Premio CinemAMoRe va a 'PrimAscesa' di Leonardo Panizza, e il Premio Studenti Università di Trento, Bolzano e Innsbruck sarà consegnato Tobia Passigato per 'Schianti'.
La spettacolare Primascesa di Simon Sartori e Giovanni Moscon
13.04.2021
La spettacolare Primascesa di Simon Sartori e Giovanni Moscon
Il trailer del documentario Primascesa di Leonardo Panizza che narra l’eccezionale prima salita, effettuata dai due alpinisti trentini Simon Sartori e Giovanni Moscon, di una delle ultime cime inviolate rimaste al mondo... Il film, che sensibilizza anche alla tematica ambientale, è stato selezionato al 69° Trento Film Festival.
Trento Film Festival day 5: Uomo e natura, un rapporto in bilico
04.05.2021
Trento Film Festival day 5: Uomo e natura, un rapporto in bilico
Martedì 4 maggio il Trento Film Festival inizia alle 9.00 con un convengo in live streaming con Paolo Cognetti, Enrico Brizzi, Linda Cottino, Enrico Camanni e Anna Torretta, poi punta l’attenzione sulle conseguenze delle attività umane sull’ambiente: alle 18.00 con Irene Borgna si discuterà di come l’inquinamento luminoso oscuri le notti stellate, alle 21.00 Hervé Barmasse, Sandro Orlando e Michele Freppaz faranno luce sulla perdita di equilibrio tra uomo e natura. Altri 12 film si aggiungono a quelli disponibili sulla piattaforma online.trentofestival.it.
Trento Film Festival day 4: Heinz Mariacher e Mélissa Le Nevé, fragili equilibri e sfide verticali
03.05.2021
Trento Film Festival day 4: Heinz Mariacher e Mélissa Le Nevé, fragili equilibri e sfide verticali
Trento Film Festival day 4: un lunedì 3 maggio ricco di proiezioni, eventi ed incontri. In serata la presentazione del libro finalista Premio ITAS del Libro di Montagna Winter 8000 di Bernadette McDonald, nonché le Dirette di montagna di Hervé Barmasse con Heinz Mariacher e Mélissa Le Nevé.
Trento Film Festival day 3: libertà e benessere
01.05.2021
Trento Film Festival day 3: libertà e benessere
Trento Film Festival day 3: domenica 2 maggio all'insegna di libertà e benessere. In mattinata il convegno della Medicina di Montagna e il Caffè Scientifico con ELEDIA Research Center e il Soccorso Alpino e Speleologico del Trentino. Nel pomeriggio lo story trekking 'Climbing e Libertà' organizzato da Donne di Montagna con Wafaa Amer. In serata le 'Dirette di Montagna con Hervé Barmasse' con gli ospiti Biancamaria Cavallini, psicologa del lavoro e formatrice, e Margot Sikabonyi, health coach.
Trento Film Festival day 2: Uno sguardo al futuro
01.05.2021
Trento Film Festival day 2: Uno sguardo al futuro
Trento Film Festival day 2: sabato 1 maggio si entra nel vivo con uno sguardo al futuro. Partono le proiezioni in sala con gli attesissimi 'Mila' e 'Paolo Cognetti. Sogni di grande nord' e tanti altri film da non perdere. Alle 21.00 cominciano le 'Dirette di Montagna' condotte da Hervé Barmasse, oggi con Tudor Laurini e Francesco Quarna.
69° Trento Film Festival, i primi eventi e la serata di apertura nel segno di Mila
29.04.2021
69° Trento Film Festival, i primi eventi e la serata di apertura nel segno di Mila
La 69° edizione del Trento Film Festival inizia la mattina di venerdì 30 Aprile con i primi eventi. L'inaugurazione ufficiale è prevista alle ore 18 mentre, alle 21, sarà trasmessa l’anteprima del corto animato 'Mila' di Cinzia Angelini, sui canali social del Festival e la piattaforma online.trentofestival.it.
Cervino, la Cresta del Leone con Hervé Barmasse in anteprima assoluta al Trento Film Festival
28.04.2021
Cervino, la Cresta del Leone con Hervé Barmasse in anteprima assoluta al Trento Film Festival
In anteprima mondiale il 2 maggio al Trento Film Festival 2021 sarà proiettato il documentario “Cervino, la Cresta del Leone” con Hervé Barmasse che, insieme a Alessandro Beltrame, ha condiviso la regia. Prodotto da Vibram, il film potrà essere visto anche online previa registrazione sul sito online.trentofestival.it.
Resiliente per natura: tutto pronto per la 69° edizione del Trento Film Festival
24.04.2021
Resiliente per natura: tutto pronto per la 69° edizione del Trento Film Festival
Un unico Festival in tre tempi: dopo la rassegna primaverile online (30 aprile - 16 maggio) il cinema e le culture di montagna saranno di nuovo protagonisti in presenza a Trento (9 - 13 giugno) e per tutta l’estate in città e nelle valli trentine. Le 'Dirette di montagna' con Hervé Barmasse il nuovo format nel programma degli eventi di questa edizione, tutti in live streaming sui social e sul sito trentofestival.it. Tra gli ospiti speciali Nives Meroi, Heinz Mariacher, Mélissa Le Nevé, Robert Peroni, Erri De Luca
Trento Film Festival 2021, domani alle ore 10.30 la presentazione degli eventi
22.04.2021
Trento Film Festival 2021, domani alle ore 10.30 la presentazione degli eventi
Venerdì 23 aprile alle ore 10.30 si terrà la presentazione del programma degli eventi del 69° Trento Film Festival, in live streaming aperto a tutti sulla pagina Facebook e sul canale Youtube del Trento Film Festival. Ospite speciale l’alpinista Hervé Barmasse.
Digitale ma tutt’altro che virtuale: al Trento Film Festival la montagna tra pandemia e futuro
08.04.2021
Digitale ma tutt’altro che virtuale: al Trento Film Festival la montagna tra pandemia e futuro
Dal 30 aprile al 9 maggio torna il Trento Film Festival con un’edizione interamente digitale e 100 film all’insegna della diversità, l’80% in anteprima, accessibili dal 30 aprile al 16 maggio sulla piattaforma online.trentofestival.it.
Visioni del Trento Film Festival inizia con K2 - Sogno e destino di Kurt Diemberger
01.04.2021
Visioni del Trento Film Festival inizia con K2 - Sogno e destino di Kurt Diemberger
Inizia sabato 3 e domenica 4 aprile su History Lab una nuova stagione della trasmissione nata dalla sinergia tra Trento Film Festival e Fondazione Museo storico del Trentino. Si comincia sul canale 602 del digitale terrestre e in streaming su hl.museostorico.it con un documentario di alpinismo himalayano che ha lasciato il segno negli anni Ottanta, vincendo la Genziana d’oro nel 1989: K2 – Sogno e destino, del grande alpinista e cineasta Kurt Diemberger.
Mila di Cinzia Angelini protagonista dell'evento di apertura del 69° Trento Film Festival
31.03.2021
Mila di Cinzia Angelini protagonista dell'evento di apertura del 69° Trento Film Festival
Sarà l’atteso corto di animazione Mila di Cinzia Angelini a inaugurare, venerdì 30 aprile, il 69° Trento Film Festival, in programma dal 30 aprile al 9 maggio e online fino al 16 maggio. Ispirato ai bombardamenti che colpirono Trento nel 1943, il corto animato è dedicato ai bambini che soffrono le conseguenze delle guerre. La conferenza stampa di presentazione programma del 69° TFF sarà trasmessa in live streaming l'8 aprile 2021.
69° Trento Film Festival: sul manifesto ufficiale la firma di Gianluigi Toccafondo
19.03.2021
69° Trento Film Festival: sul manifesto ufficiale la firma di Gianluigi Toccafondo
Con un simbolico omaggio a Jack London, il celebre artista sanmarinese Gianluigi Toccafondo ha realizzato il manifesto e la sigla della 69° edizione del Trento Film Festival, la rassegna di cinema e culture di montagna in programma dal 30 aprile al 9 maggio.
Trento Film Festival si rimette in viaggio: dal 30 aprile al 9 maggio Destinazione… Groenlandia
25.02.2021
Trento Film Festival si rimette in viaggio: dal 30 aprile al 9 maggio Destinazione… Groenlandia
È la Groenlandia, la sconfinata nazione artica il 'Paese ospite' della 69° edizione del Trento Film Festival 2021. Il primo e più antico festival internazionale di cinema dedicato alla montagna, all’avventura e all’esplorazione si terrà dal 30 aprile al 9 maggio 2021.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Vino e cioccolato
    Il 16/05/2021 con Diego Toigo abbiamo ripetuto la via, siamo ...
    2021-05-17 / Santiago Padrós
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra
  • Vento di passioni
    Una salita dal carattere alpinistico, dove bisogna protegger ...
    2021-03-08 / Francesco Salvaterra