Home page Planetmountain.com
In apertura su Sturm und Drang a Castel Presina in Val d’Adige (Lorenzo d'Addario, Nicola Tondini)
Fotografia di Lorenzo d'Addario / Nicola Tondini
Sturm und Drang a Castel Presina in Val d’Adige (Lorenzo d'Addario, Nicola Tondini)
Fotografia di Lorenzo d'Addario / Nicola Tondini
la vista da Sturm und Drang a Castel Presina in Val d’Adige (Lorenzo d'Addario, Nicola Tondini)
Fotografia di Lorenzo d'Addario / Nicola Tondini
La relazione di Sturm und Drang a Castel Presina in Val d’Adige (Lorenzo d'Addario, Nicola Tondini)
Fotografia di Lorenzo d'Addario / Nicola Tondini

Sturm und Drang a Castel Presina in Val d’Adige di Lorenzo d'Addario e Nicola Tondini

Lorenzo d'Addario e Nicola Tondini hanno aperto Sturm und Drang (7a+, 165m), una nuova via di più tiri a Castel Presina sul Monte Cimo in Val d’Adige. Il report delle due guide alpine XMountain.

Sturm è la nostra tempesta interiore. Sono le burrasche che viviamo ed attraversiamo. Il nostro triangolo delle Bermuda, dove la nostra barca può affondare. È un cielo grigio senza colore. È un mare piatto senza onda e noi con la nostra tavola sotto braccio, che aspettiamo, senza gioia dell'attesa, qualcosa che non è poi così importante che arrivi.

Drang è la vita, la nostra reazione alla tempesta. È la bussola di Jack che indica il nostro nord. L’ Anal na'trach di mago Merlino e il segreto della magia del fare. È quella forza interiore che ci spinge ad andare oltre alla tempesta per cercare di approdare al nostro Tir na nog. È la forza dei miei giovani atleti ad andare avanti ad allenarsi con o senza gare, verso un'idea che non è quella della vittoria o di un traguardo azzurro ma quella di non fermarsi, di esplorare e di scoprire sempre 1 cm oltre.

Castel Presina è tutto questo Sturm und Drang. È tempesta incessante di roccia, di sassi volanti, è tempesta di vie che ti fanno salire l’adrenalina quando la distanza dall’ultima protezione aumenta vertiginosamente, è tempesta quando la monotonia di ripetizioni e di gesti annebbiano la verità celandoti quello che hai semplicemente sotto gli occhi. È azione quando crei, costruisci, pulisci, modelli come se quella roccia fosse una coperta, l’unica che può difenderti dal freddo. È azione quando come una calamita ti richiama a sé da solo o in compagnia per trascorrere qualche ora insieme. È azione quando diventa per te un amico, il primo che ti aiuta, che ti accompagna, ti sta vicino e ti permette di uscire da un momento difficile, complesso, impensabile.

Poi tutto torna, l’azione diventa nuovamente la regola, la vita nuovamente un susseguirsi di conquiste, di avventure, di esplorazioni. Ma quanti dubbi quante perplessità. Il Drang mi ha sempre affascinato. Lì mi orientavo, lì volevo andare, lì mi sentivo al sicuro, al riparo dallo Sturm. Ma è nell equilibrio che troviamo la retta via. È nella tempesta che inizio finalmente a vedere e a cogliere quello che poi nel Drang mi si manifesta davanti. Quindi non solo assalto, ma anche tempesta, a Castel Presina. Buone esplorazioni a tutti.

di Lorenzo d’Addario

STURM UND DRANG di Nicola Tondini
A marzo io e Lorenzo abbiamo terminato e liberato una nuova via a Castel Presina. Questo inverno, Castel Presina si era rivelata una comoda meta, sia con allievi sia per mantenere la forma sulle multipitch. In una uggiosa giornata di gennaio, decidemmo di andare là ad allenarci sui primi tiri delle varie vie esistenti. La parete di Castel Presina, infatti, è molto strapiombante e quindi alla base si è perfettamente riparati per scalare.

L’occhio quel giorno ci è caduto su una bella linea a destra della storica perla della parete: Baby doc. Linea invitante anche perché ci ha dato subito l’idea di rimanere su difficoltà medie, intorno al 6c/7a. Ci è subito parso subito un progetto, che ci permettesse di passare delle belle giornate in parete, ritrovare il feeling con l’apertura e chiudibile velocemente. Così è stato e viste le non alte difficoltà, ogni volta abbiamo ripercorso la via dal basso, per progredire con l’apertura dei tiri superiori.

Per tanti versi l’ultimo anno è stato molto impegnativo: momenti di difficoltà lavorativa e famigliare si sono alternati a giornate in parete a seguire il proprio istinto e i propri sogni. Queste alternanza di vissuto mi ha fatto apprezzare come non mai la libertà che è capace di regalare l’avventura in parete. Nelle tempeste della vita, ogni giornata vissuta con impeto, mi porta a ringraziare per il tempo donato.

RINGRAZIAMENTI
Lorenzo D'Addario - XMountain Guide Alpine, ringrazia: SCARPA, Skylotec, Vaude, Kastle, Arva
Nicola Tondini – XMountain Guide Alpine, ringrazia: Climbing TechnologyWild ClimbDolomite 1897Ferrino, Marmot Mountain Europe, Maxim Ropes

SCHEDA: Sturm und Drang, Castel Presina, Monte Baldo, Val Adige

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Dulcis in fundo in veste invernale, nel silenzio magico del Civetta
26.03.2021
Dulcis in fundo in veste invernale, nel silenzio magico del Civetta
Il doppio report delle guide alpine XMountain Lorenzo D’Addario e Nicola Tondini che il 03/03/2021 hanno effettuato la prima invernale di Dulcis in fundo alla Torre d’Alleghe in Civetta, Dolomiti.
Dulcis in fundo sulla Torre d’Alleghe in Civetta, prima invernale di Nicola Tondini e Lorenzo D'Addario
04.03.2021
Dulcis in fundo sulla Torre d’Alleghe in Civetta, prima invernale di Nicola Tondini e Lorenzo D'Addario
Il 03/03/2021 alla Torre d’Alleghe in Civetta, Dolomiti, le due guide alpine Nicola Tondini e Lorenzo D’Addario si sono aggiudicati la prima invernale di Dulcis in fundo.
A Castel Presina in Val d’Adige la nuova via di Sartori e Tondini
31.12.2020
A Castel Presina in Val d’Adige la nuova via di Sartori e Tondini
La guida alpina Nicola Tondini presenta Prendimi, la via di più tiri aperta e liberata insieme al collega Nicola Sartori a Castel Presina sul Monte Cimo in Val d’Adige.
Castel Presina, due salite per Andrea Simonini
05.06.2013
Castel Presina, due salite per Andrea Simonini
A Castel Presina in Val d'Adige Andrea Simonini ha effettuato la prima libera della via Brivido Rosso, aperta da Alberico Mangano e Gigi Pinamonte nel 1999, e la prima ripetizione in libera (dopo quella degli apritori) di Destini Incrociati di Nicola Tondini e Nicola Sartori del 2011.
Viaggio su Plutone al Monte Cimo. Intervista di Tondini a Sartori
05.02.2019
Viaggio su Plutone al Monte Cimo. Intervista di Tondini a Sartori
Intervista di Nicola Tondini a Nicola Sartori dopo la sua salita dal basso in un’unica soluzione e in libera di Viaggio su Plutone. La via di più tiri era stata aperta dal basso sul Monte Cimo  (Brentino, Val d’Adige) dagli stessi Tondini e Sartori nel 2010.
La Falesia dei Ciclopi al Monte Cimo. Di Rolando Larcher
03.10.2017
La Falesia dei Ciclopi al Monte Cimo. Di Rolando Larcher
Rolando Larcher presenta la bellissima Falesia dei Ciclopi situata sulla parete Scoglio dei Ciclopi del Monte Cimo (Val d'Adige). 50 vie d'arrampicata sportiva dal 6b+ all’ 8b+.
Monte Cimo: tre vie d'arrampicata da 8a presentate da Nicola Tondini
09.11.2015
Monte Cimo: tre vie d'arrampicata da 8a presentate da Nicola Tondini
Nicola Tondini presenta tre vie d'arrampicata sul Monte Cimo (Brentino, Val d'Adige) che hanno in comune, oltre il grado di 8a, soprattutto la straordinaria bellezza: Tra Nuvole e Sogni e The Edge sulla parete Sass Mesdì, e Destini Incrociati sulla parete Castel Presina.
L'uovo di Colombo, nuova via sul Monte Cimo
02.07.2013
L'uovo di Colombo, nuova via sul Monte Cimo
Il racconto di Rolando Larcher che, assieme a Herman Zanetti, a metà giugno ha aperto L'uovo di Colombo sul Monte Cimo in Val d'Adige. Una via di 200m che supera i grandi tetti con due versioni: hard 7c+ e soft 7a+.
Testa o Croce al Monte Cimo: libera per Nicola Tondini
18.05.2011
Testa o Croce al Monte Cimo: libera per Nicola Tondini
Il 16 Aprile 2011, Nicola Tondini è riuscito nella seconda libera (rotpunkt) di tutti i tiri nello stesso giorno, di “Testa o Croce” (185m, 8b max, 7c obbl.). La via aperta nel 2009 sul Monte Cimo (Val d’Adige), era stata liberata dal compagno di apertura Nicola Sartori nell’Aprile 2010.
Testa o Croce per Tondini e Sartori sul Monte Cimo
04.01.2011
Testa o Croce per Tondini e Sartori sul Monte Cimo
Dalla primavera del 2009 al 30/10/2009 Nicola Tondini e Nicola Sartori, in più giorni di arrampicata, hanno aperto Testa o Croce (188m, 8b max, 7c obbl.) sul Monte Cimo - Scoglio dei Ciclopi, Brentino, Val d'Adige. La prima libera in giornata è di Nicola Sartori nell'aprile 2010.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra
  • Vento di passioni
    Una salita dal carattere alpinistico, dove bisogna protegger ...
    2021-03-08 / Francesco Salvaterra
  • Diedro Fouzigora
    Linea splendida, scalata di soddisfazione, tecnica e brevi t ...
    2020-08-07 / Alberto De Giuli
  • Tempi moderni
    Domenica 28/06 abbiamo fatto un tentativo su Tempi Moderni ( ...
    2020-06-30 / Livio Carollo