Home page Planetmountain.com
Rolando Larcher e Geremia Vergoni su Scacciadiavoli, Marmolada, Dolomiti
Fotografia di Pietro Bagnara / OpenCircle
Pietro Bagnara, Rolando Larcher, Geremia Vergoni
Fotografia di Ruggero Arena
Rolando Larcher in Marmolada, Dolomiti
Fotografia di Pietro Bagnara / OpenCircle
Il tracciato di Scacciadiavoli, Piz Serauta, Marmolada, Dolomiti di Rolando Larcher e Geremia Vergoni
Fotografia di archivo Rolando Larcher

Rolly, il film su Rolando Larcher

di

Da quando nel 1985 e a soli 19 anni Rolando Larcher ha salito la parete sud della Marmolada, la regina delle Dolomiti ha segnato la sua vita e la sua evoluzione alpinistica. "Rolly" traccia questa continua ricerca dell’alpinista trentino. Il film e le note del regista Pietro Bagnara di OpenCircle.



Girare il film "ROLLY" è stato come prendere il treno e sperare di beccare la coincidenza in tempo per poi accorgerti che non avevi bisogno del treno. Può sembrare un discorso senza senso, ma è andata così.
Nell'autunno 2016 Rolando Larcher mi ha detto che stava aprendo con Geremia Vergoni una nuova via in Marmolada, una delle poche linee pure rimaste sulla Sud e che l’avrebbero chiamata Scacciadiavoli. Decidiamo di fare insieme un film che la racconti.

Trovati gli sponsor facciamo un piano riprese e soprattutto cominciamo a parlare dei suoi progetti, della sua vita e di tanto altro. Mi rendo conto che ci sarebbe molto da dire e che fermarsi a quell'ultima via sarebbe superficiale. Nasce una sceneggiatura che, prendendo lo spunto da quella performance, racconta la vita di Rolando o almeno una parte di essa e mi viene anche l'idea di trasformarlo in attore e spettatore all'interno di un teatro, un teatro vero, quello di Mori. La scelta del teatro di prosa e di un palcoscenico sono intimamente legate al mio vissuto dato che mio padre, Mario Bagnara, è un drammaturgo e io ho respirato l’aria dei teatri fin da piccolissimo.

Il resto lo avremmo girato direttamente in parete, sulla Sud della Marmolada. Qui iniziano i guai. In tutta l'estate non riusciamo a sincronizzarci o a trovare una finestra di tempo decente per andare in Marmolada. Anche settembre se ne va. In autunno Rolando vola in Yosemite e ovviamente da noi - in Italia - arriva un'alta pressione da paura, due settimane di meteo perfetta. Ma Rolly non c'è e quando torna l'autunno impietosamente bagna tutto. Si rimanda di un anno. Nel frattempo io mi rumino più volte la sceneggiatura e mi convinco che quell'attesa farà bene al film. A giugno 2018 mi sento pronto e risoluto e alla fine riusciamo ad andare in parete e a fare tutto quello che era previsto prima e dopo, teatro incluso. Anche il rapporto con Rolly è maturato e adesso ci fidiamo l'uno dell'altro. Rolando è stato molto bravo: non solo in parete ma anche e soprattutto in teatro e con il lungo voice over che poteva essere un incubo e che, invece, è stato da lui interpretato alla perfezione.

Questo è un film a basso costo. Montura ha tutta la mia stima perché mi ha dato carta bianca oltre che un budget decente pur non conoscendomi quasi. Non capita quasi mai. Tutti quelli che hanno partecipato ci hanno messo passione e competenze professionali e il risultato si vede.

Tanto che dopo l'esordio al Trento Film Festival 2019 "Rolly" è arrivato in selezione ufficiale nei film festival di quattro continenti dove mi sono giocato la carta dei festival non a tema, cioè non solo festival di montagna, bensì festival internazionali di cinema. Perché, mi son detto, se una storia è raccontata bene allora dovrebbe interessare chiunque e non solo ad alpinisti e montanari.  Ci è andata bene.


Official Selection: Trento Film Festival, Moscow Shorts ISFF Russia, International Shorts Melbourne Australia, Chicago Indie Film Awards USA (semifinal), Outdocs China (semifinal)

Un film di Pietro Bagnara
con Rolando Larcher, Geremia Vergoni
Regia e sceneggiatura: Pietro Bagnara
Color Correction: Corrado Measso Ex-Format
Suono: Carlo Missidenti
Riprese: Pietro Bagnara
Riprese in teatro: Pietro Bagnara e Mirko Sotgiu
Fonico: Mirko Sotgiu
Una produzione OpenCircle
Un film realizzato con il contributo di: Montura, La SportivaPetzl


Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Su Cima Uomo nelle Dolomiti di Brenta una nuova via di Rolando Larcher e Matteo Pavana
28.10.2020
Su Cima Uomo nelle Dolomiti di Brenta una nuova via di Rolando Larcher e Matteo Pavana
Giovani Guerrieri per Vecchi Leoni è la nuova via d’arrampicata aperta e liberata da Rolando Larcher e Matteo Pavana su Cima Uomo, in Val Madris, nella catena del Brenta Settentrionale. Il doppio report di Larcher e Pavana.
Dolmen di Rolando Larcher schiodata da ignoti
14.09.2020
Dolmen di Rolando Larcher schiodata da ignoti
Sono stati tolti da ignoti i tre spit di Dolmen, il difficile monotiro 'semi-trad' aperto e liberato nel 2019 da Rolando Larcher sul Pilastro Menhir nella zona di Meisules dla Biesces (gruppo Sella), Dolomiti.
Rolando Larcher apre Zigo Zago in Val d’Ambiez, Dolomiti di Brenta
30.07.2020
Rolando Larcher apre Zigo Zago in Val d’Ambiez, Dolomiti di Brenta
Nel 2019 in Val d’Ambiez, Dolomiti di Brenta, Rolando Larcher e Marco Curti hanno aperto Zigo Zago, una via di più tiri sulla Cima Ghez con difficoltà fino a 8a max nei suoi 200 metri di sviluppo. Il report e la scheda di Larcher della via, liberata insieme a Herman Zanetti il 21/07/2019.
Fine di un’Epoca alla Cima Cee nelle Dolomiti di Brenta di Rolando Larcher e Luca Giupponi
19.06.2020
Fine di un’Epoca alla Cima Cee nelle Dolomiti di Brenta di Rolando Larcher e Luca Giupponi
Su Cima Cee in Val di Tovel, Dolomiti di Brenta, Rolando Larcher e Luca Giupponi hanno aperto e liberato la nuova via d’arrampicata Fine di un’Epoca, dedicata a Renato, padre di Rolando. Il report di Larcher.
Scacciadiavoli, la via di Rolando Larcher e Geremia Vergoni sulla Sud della Marmolada
14.01.2020
Scacciadiavoli, la via di Rolando Larcher e Geremia Vergoni sulla Sud della Marmolada
Il video che racconta l’apertura di Scacciadiavoli, l’impegnativa ed estetica via d’arrampicata aperta e liberata la sulla parete Sud della Marmolada nelle Dolomiti da Rolando Larcher e Geremia Vergoni.
Rolando Larcher: Yurka Libera free, Cima Sparavieri, Dolomiti di Brenta
11.11.2019
Rolando Larcher: Yurka Libera free, Cima Sparavieri, Dolomiti di Brenta
Rolando Larcher racconta la prima libera di Yurka Libera, la via aperta sulla Cima Sparavieri (2162m) nelle Dolomiti di Brenta da Roberto Pedrotti e Mauro Tondini tra il 2007 - 2008. La libera è stata effettuata con Herman Zanetti, dopo un primo tentativo l’anno scorso con Luca Giupponi e Fabio Leoni.
Dolmen il nuovo monotiro firmato Rolando Larcher
03.10.2019
Dolmen il nuovo monotiro firmato Rolando Larcher
Il racconto di Rolando Larcher dell'apertura e prima libera di Dolmen, una nuova via d'arrampicata sul Pilastro Menhir nella zona di Meisules dla Biesces (gruppo Sella), Dolomiti.
50Special nuova speciale via in Val Trementina di Rolando Larcher e Luca Giupponi
26.07.2019
50Special nuova speciale via in Val Trementina di Rolando Larcher e Luca Giupponi
In Val Trementina (Paganella) Luca Giupponi e Rolando Larcher hanno aperto e liberato 50Special, una difficile quanta bella nuova via d'arrampicata che si affaccia sulla Val d’Adige, dedicata all'amico Mauro Giovanazzi. Il doppio report di Larcher e Giupponi.
Viaggio nel Passato, remoto... Il ritorno di Rolando Larcher al Monte Casale
03.05.2018
Viaggio nel Passato, remoto... Il ritorno di Rolando Larcher al Monte Casale
Il racconto di Rolando Larcher che con Herman Zanetti ha ripercorso e anche 'sistemato' Viaggio nel Passato al 2° pilastro del Monte Casale in Valle del Sarca, un'impegnativa via aperta da lui stesso con Stefano Ventura e Dario Sebastiani 30 anni fa. Un salto nel 1988 che dà conto anche dell'evoluzione, dell'esperienza e del tempo trascorso.
Corsica, Bavella: nuova via Ro.Ma. di Rolando Larcher e Maurizio Oviglia
31.10.2016
Corsica, Bavella: nuova via Ro.Ma. di Rolando Larcher e Maurizio Oviglia
Sulla 'big wall più bella e famosa di Corsica', ovvero Punta U Corbu al Col de la Bavella, Rolando Larcher e Maurizio Oviglia hanno completato il loro 'Progetto Ro-Ma' dando vita alla via d'arrampicata Ro.Ma. (180 m, 7c max, 7a+ obbl). Il racconto di Oviglia.
Elephant Baby e Gravity Games 30 anni dopo. Di Rolando Larcher
19.10.2016
Elephant Baby e Gravity Games 30 anni dopo. Di Rolando Larcher
Trent'anni dopo. Il racconto di Rolando Larcher che, con il figlio Alessandro, è tornato su Elephant Baby (alla falesia di San Paolo) e su Gravity Games (all'Eremo) non solo per ripercorrere quelle sue due vie storiche, aperte nel 1986 e le prime gradate 8a ad Arco, ma anche per far conoscere a chi è nato sulla plastica qualcosa delle origini dell'arrampicata sportiva che in quei primi anni '80 cercava, tra prove e anche errori, di trovare la sua strada.
Fisioterapia d'urto, nuova via sulla Cima Dagnola per Larcher, Giupponi e Sartori
11.11.2013
Fisioterapia d'urto, nuova via sulla Cima Dagnola per Larcher, Giupponi e Sartori
Fisioterapia d'urto (350m, 7c+ / 8a max, obbl. 7b) la nuova via aperta da Rolando Larcher, Luca Giupponi e Nicola Sartori sulla parete Nord della Cima Dagnola (2195m, Dolomiti di Brenta) e poi liberata lo scorso agosto sempre da Larcher e Giupponi insieme a Herman Zanetti. Il report di Luca Giupponi.
Invisibilis alla Sud della Marmolada, la lunga storia di una nuova via per Larcher e Vergoni
12.08.2013
Invisibilis alla Sud della Marmolada, la lunga storia di una nuova via per Larcher e Vergoni
Rolando Larcher e Geremia Vergoni raccontano la nascita di Invisibilis (405m, 7c+ max, 7a+ obbl.) nuova via aperta in 5 giorni distribuiti dal 2009 al 2011 sulla parete Sud della Marmolada d'Ombretta (Dolomiti) e liberata da Vergoni il 26/06/2012 e da Larcher il 11/09/2012. Una via su roccia fantastica e su una parete eccezionale che racconta la storia di un'evoluzione e di uno stile d'arrampicata.
Hotel Supramonte, anche i capolavori invecchiano? Storia di una manutenzione straordinaria per una via straordinaria
30.10.2012
Hotel Supramonte, anche i capolavori invecchiano? Storia di una manutenzione straordinaria per una via straordinaria
Il doppio racconto di Maurizio Oviglia sul recente ripristino della chiodatura con spit inox della celeberrima via Hotel Supramonte, aperta nel 1998/99 da Rolando Larcher e Roberto Vigiani e ora richiodata (naturalmente) senza nessuna modifica da Larcher e Oviglia.
Rolando Larcher on-sight sulla Piussi - Redaelli, Torre Trieste
18.06.2003
Rolando Larcher on-sight sulla Piussi - Redaelli, Torre Trieste
Torre Trieste, un grande mito tutto di calcare: Rolando Larcher e la prima ripetizione in libera e prima 'a vista' della direttissima Piussi-Redaelli.
AlexAnna, Punta Penia, Marmolada: prima libera per Rolando Larcher
21.09.2010
AlexAnna, Punta Penia, Marmolada: prima libera per Rolando Larcher
Il 14/07/2010 Rolando Larcher, accompagnato da Tiziano Buccella, ha effettuato la prima salita in libera di AlexAnna (740m, 8a+ max, 7a+ obbl.), la via su Pilastro Lindo sulla parete sud-ovest della Punta Penia in Marmolada che lo stesso Larcher aveva aperto con vari compagni in 6 giorni di scalata tra il 2007 e il 2008.
Prima libera di Mezzogiorno di fuoco per Larcher (Sardegna)
25.05.2007
Prima libera di Mezzogiorno di fuoco per Larcher (Sardegna)
Il 6 maggio 2007 Rolando Larcher ha realizzato la prima salita in libera di Mezzogiorno di fuoco (270m, 8b max, 7c obbligatorio) alla Punta Giradili (Sardegna), via aperta dallo stesso Larcher insieme a Maurizio Oviglia e Roberto Vigiani nel giugno 2006.
08.03.2004
Cima Ovest: solitaria invernale per Larcher
Il 15-16/02 Rolando Larcher ha salito, in solitaria invernale, Akut (8a - obbl. 7b) Cima Ovest di Lavaredo, parete Nord.
18.05.2003
Rolando Larcher: "L'obbligatorio è d'obbligo"
Nuova via di Rolando Larcher sul Monte Gazza in Valle Sarca: L'obbligatorio è d'obbligo, difficoltà max 8a - 7b obbligatorio.
05.10.2002
La Grande Onda - Big Wave per Rolando Larcher
Il 14/09 Rolando Larcher ha la realizzato prima libera de "La Grande Onda - Big Wave". La via che Rolando ha aperto, nell'estate 2002, con Michele Paissan e Manolo sulla parete SO della Torre Sprit (Pale di San Martino).
29.08.2001
Larcher e Vigiani sulla Marmolada
Il 12/08/01 Rolando Larcher e Roberto Vigiani hanno ultimato con la salita Rotpunkt della totalità della via, il loro progetto sulla parete Sud Ovest della Marmolada.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock