Home page Planetmountain.com
Durante l'apertura di Lloverà y yo verè, parete ovest di Petit Mont Greuvetta, Monte Bianco (Camillo Bussolati, Matteo Castellini 2019)
Fotografia di Camillo Bussolati, Matteo Castellini
Durante l'apertura di Lloverà y yo verè, parete ovest di Petit Mont Greuvetta, Monte Bianco (Camillo Bussolati, Matteo Castellini 2019)
Fotografia di Camillo Bussolati, Matteo Castellini
Durante l'apertura di Lloverà y yo verè, parete ovest di Petit Mont Greuvetta, Monte Bianco (Camillo Bussolati, Matteo Castellini 2019)
Fotografia di Camillo Bussolati, Matteo Castellini
Durante l'apertura di Lloverà y yo verè, parete ovest di Petit Mont Greuvetta, Monte Bianco (Camillo Bussolati, Matteo Castellini 2019). Questo è il luogo che Patrick Gabarrou ha dedicato al compagno di cordata di una vita Alexis Long, deceduto in val Ferret nel 1992. Qui, per opera di Patrick Gabarrou ed altri, sono state aperte sulla parete alcune vie, inoltre sono state realizzate delle terrazze dove posizionare la tenda per eventuale bivacco
Fotografia di Camillo Bussolati, Matteo Castellini

Lloverà y yo verè, nuova via sul Petit Mont Greuvetta nel massiccio del Monte Bianco

di

Il racconto di Camillo Bussolati che quest'estate insieme a Matteo Castellini e Francesco Crescini ha aperto Lloverà y yo verè, una nuova via d'arrampicata sulla parete ovest del Petit Mont Greuvetta nel massiccio del Monte Bianco.

A fine estate 2016 con Matteo Castellini sono stato a ripetere la Bonatti-Mazeaud sulla parete sud delle Petit Jorasses. L’ambiente del bacino del Freboudze è spettacolare e si gode di una splendida vista sull’impressionante versante est delle Grandes Jorasses. È un angolo del Monte Bianco lontano dalle funicolari e dal turismo, dov'è ancora possibile respirare aria di avventura.

Di ritorno dalla Bonatti osserviamo il Petit Mont Greuvetta. La parete ovest è molto vasta e ripida e le uniche vie di cui siamo a conoscenza sono Dromi e Barthassat. Da qui l’idea di andare a metterci il naso.

Nel luglio dell’anno successivo ci dirigiamo verso la parete muniti di materiale da chiodatura e, con grande sorpresa, scopriamo una zona di terrazze scavate: è l’Alexis Paradise, il pezzettino di Monte Bianco che il celebre alpinista francese Patrick Gabarrou ha dedicato all’amico e compagno di mille scalate Alexis Long, deceduto nel 1992 in Val Ferret. 

Abbiamo l’onore di parlare al telefono con Pat Gab che ci informa delle vie che lui ed amici hanno aperto e stanno aprendo sulla parete. Ci da anche la possibilità di usare la sua tenda, dimostrandosi una persona entusiasta e gentile.

La linea è data da un'alternanza di placche e tetti ed è compresa tra Dromi, a sinistra, ed un progetto (corda fissa gialla) a destra. Giunti a un grande tetto posto a 180 metri dalla base per evitare di ricollegarsi a una delle due vie vicine o di affrontare il tetto abbiamo deciso di terminare la via e allestire le calate.

L’arrampicata è varia con prevalenza di passaggi in placca. Abbiamo chiodato dal basso evitando di trapanare dove si possono utilizzare friends e nut. La via risulta così ben protetta, ma in certi tratti non è banale raggiungere lo spit successivo. L’impegno complessivo non è alto: si può percorrere la via in mezza giornata, come tappa intermedia della salita al bivacco Gervasutti e come ottimo riscaldamento per le belle placche delle Petit Jorasses.

L’instabilità del meteo ci ha accompagnato in tutta l’apertura, da cui il nome Lloverà y yo verè, “Pioverà e io vedrò”.


SCHEDA: Lloverà y yo verè, Petit Mont Greuvetta

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Monte Bianco, arrampicare sul più bel granito d'Europa
02.08.2001
Monte Bianco, arrampicare sul più bel granito d'Europa
Roberto Rossi presenta 20 vie lunghe nel massiccio del Monte Bianco, sul Grand Capucin, Trident du Aiguille du Midi, Pyramide du Tacul...
Lucie Hrozová si aggiudica Digital Crack sul Monte Bianco
14.08.2019
Lucie Hrozová si aggiudica Digital Crack sul Monte Bianco
La climber Lucie Hrozová ha ripetuto Digital Crack, la famosa via di arrampicata di 8a sull'Arête des Cosmiques, Aiguille du Midi, nel massiccio del Monte Bianco.
Gendarme du Cardinal, nuova via di roccia nel massiccio del Monte Bianco
03.08.2019
Gendarme du Cardinal, nuova via di roccia nel massiccio del Monte Bianco
Antoine Bletton e Sébastien Moatti hanno aperto Armand Marley (350m, 6a+), una nuova via d’arrampicata sul Gendarme du Cardinal nel massiccio del Monte Bianco.
Aiguille d'Argentière: nuove vie d'arrampicata nel massiccio del Monte Bianco
10.10.2018
Aiguille d'Argentière: nuove vie d'arrampicata nel massiccio del Monte Bianco
In agosto gli slovacchi Ondrej Húserka e Ján Smoleň hanno aperto due nuove vie sull’Aiguille d’Argentière nel massiccio del Monte Bianco: Crystal route sul Contreforts Charlet-Straton e In memory of Červienka sul Plateau du Jardin.
Trident du Tacul, enorme frana nel massiccio del Monte Bianco
26.09.2018
Trident du Tacul, enorme frana nel massiccio del Monte Bianco
Ieri notte si è staccata un’enorme frana dal Trident du Tacul sotto il Grand Capucin (Monte Bianco).
Federica Mingolla nel massiccio del Monte Bianco trova L'isola che non c’è
17.09.2018
Federica Mingolla nel massiccio del Monte Bianco trova L'isola che non c’è
Il report di Federica Mingolla che insieme a Gabriele Carrara ha aperto L'isola che non c’è, una nuova via d’arrampicata sull’Aiguille Croux sopra la Val Veny nel massiccio del Monte Bianco.
Monte Bianco: a fuoco la funivia del Grands Montets
12.09.2018
Monte Bianco: a fuoco la funivia del Grands Montets
Ieri un incendio è divampato nella stazione intermedia della funivia Les Grands Montets sopra Chamonix nel massiccio del Monte Bianco. Nessun ferito, ma danni ingenti.
Crollo sull'Arête des Cosmiques, Monte Bianco
27.08.2018
Crollo sull'Arête des Cosmiques, Monte Bianco
Un crollo importante ha interessato l’Arête des Cosmiques il 22 agosto 2018. La Chamoniarde sconsiglia vivamente di percorre la famosa cresta nel massiccio del Monte Bianco.
Tempesta perfetta, nuova via sul Monte Bianco per Simon Richardson e Michael Rinn
23.08.2018
Tempesta perfetta, nuova via sul Monte Bianco per Simon Richardson e Michael Rinn
Il report di Simon Richardson dell’apertura di Perfect Storm, una nuova via di 700 metri salita insieme a Michael Rinn in 8 giorni sul Picco Luigi Amedeo sul versante del Miage, lato italiano del Monte Bianco (4807 m)

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni