Home page Planetmountain.com
Avvicinamento a Sente omeni o giaghete? alla parete nord di Cima Cercen (Emanuele Andreozzi, Matteo Faletti 27/03/2021).
Fotografia di Emanuele Andreozzi / Matteo Faletti
Sente omeni o giaghete?, parete nord di Cima Cercen (Emanuele Andreozzi, Matteo Faletti 27/03/2021)
Fotografia di Emanuele Andreozzi / Matteo Faletti
Sente omeni o giaghete?, parete nord di Cima Cercen (Emanuele Andreozzi, Matteo Faletti 27/03/2021)
Fotografia di Emanuele Andreozzi / Matteo Faletti
Sente omeni o giaghete?, parete nord di Cima Cercen (Emanuele Andreozzi, Matteo Faletti 27/03/2021)
Fotografia di Emanuele Andreozzi / Matteo Faletti

Cima Cercen (Presanella), nuova via di misto di Emanuele Andreozzi e Matteo Faletti

di

Il 27 marzo Emanuele Andreozzi e Matteo Faletti hanno aperto Sente omeni o giaghete?, una nuova via di ghiaccio e misto sulla parete nord di Cima Cercen (gruppo Adamello - Presanella, Trentino-Alto Adige). Il report e la scheda di Faletti

Da qualche tempo anche se il periodo non ci da tante possibilità di muoverci riesco a ritagliarmi delle giornate per fare qualche bel giro a km zero. Una sera Alessandro Beber mi manda una foto con la parete Nord di Cima Cercen in ottime condizioni con un messaggio "la via Stato Brado del Tomas Franchini si può fare." Io gli dico "sei libero per andare a farci un giro?", "Non riesco, mi spiace."

Chiamo subito Tomas per chiedergli info sulla salita, mi dice che sarebbe contento se andassi a ripetere la sua via e c’è Emanuele Andreozzi interessato, mi chiama poco dopo è mi chiede se voglio salire con lui, "certamente" rispondo "ma vorrei portare su gli sci e scendere dal canale nord." "OK è fatta." Ci organizziamo per sabato con partenza presto.

Arrivati al parcheggio facciamo colazione, oggi non c’è una gran vista e dovrebbe rimanere coperto e nevischiare la mattina. Preparato il materiale ci aspetta una bella salita, circa 1200m di dislivello per raggiungere l'attacco della via. Avvicinandoci alla base della parete riusciamo a capire meglio le condizioni della via e arrivati alla vedretta della Busazza pensiamo bene di legarci vedendo i buchi che ci circondano.

Già dal parcheggio ma anche durante la salita avevamo notato che a sinistra della via di Tomas si era formata un'altra colata parallela e con un certo interesse ci stavamo facendo un pensiero. Ipotizzando di salire con gli sci sulla schiena sarebbe meglio fare la colata di sinistra essendo tutta su un pendio aperto, mentre la via Stato Brado entra in una goulotte camino e sarebbe più difficile con gli sci.

Emanuele apre le danze sulla linea di sinistra, ci sono un paio di tratti scollegati dal ghiaccio ma sembra si passi, ci alterniamo, ci divertiamo e assaporiamo questi tiri bellissimi che, come dice Emanuele ci ripagano del lungo avvicinamento. È un vero piacere scalare su queste placche ghiacciate che purtroppo finiscono in fretta, quattro tiri e finiscono le difficoltà, poi con un pendio di neve inconsistente che ci farà sudare raggiungiamo la cresta e di lì a breve la vetta.

Il tempo ormai volge al bello e le nuvole lasciano il posto al sole che gioca ancora un po’ a nascondino. Il nostro pensiero ora va alla discesa, vista la fatica a portare gli sci con noi "speriamo di poter sciare tutto il canale" dico io, ma appena troviamo l’accesso e guardiamo giù ci ripensiamo, Emanuele tiene i ramponi e scende un po’ a piedi mentre io provo con gli sci ma complice la stanchezza e la neve dura ,dopo pochi metri calzo nuovamente i ramponi, rimetterò gli sci dove la neve sarà più morbida. Raggiungo Emanuele e assieme ci gustiamo tutta la discesa di questo splendido canale dove la neve a tratti è proprio bella.

Arrivati a fine discesa in Val Presena ci aspettano gli ultimi 100 metri di dislivello in salita per ritornare alla macchina e la birra che ripaga l'ultima fatica.

di Matteo Faletti

SCHEDA: Sente omeni o giaghete?, Monte Cercen (Presanella)

Emanuele Andreozzi: ringrazia Elbec
Matteo Faletti: ringrazio la mia famiglia che mi lascia libero in queste scorribande, La Sportiva, Leki, MDV (Marker, Dalbello, Völkl) 

Info: www.mountime.com

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Cleanica del Misto al Monte Nero di Presanella di Matteo Faletti e Matteo Pavana
02.12.2020
Cleanica del Misto al Monte Nero di Presanella di Matteo Faletti e Matteo Pavana
Sul Monte Nero di Presanella nel gruppo Adamello - Presanella il 21 novembre 2020 Matteo Faletti e Matteo Pavana hanno aperto e liberato la nuova via di misto Cleanica del Misto. Il doppio report di Faletti e Pavana.
Campanile Basso, nuova via Destràni nelle Dolomiti di Brenta
07.11.2019
Campanile Basso, nuova via Destràni nelle Dolomiti di Brenta
Sulla parete nord del Campanile Basso nelle Dolomiti di Brenta Alessandro Beber, Gianni Canale e Matteo Faletti hanno aperto Destràni, una nuova via d’arrampicata tra lo Spigolo Graffer e la Via Maestri Claus.
Alpinismo: La Bella e la Bestia alla Cima del Focobon, doppio colpo in Dolomiti
23.01.2019
Alpinismo: La Bella e la Bestia alla Cima del Focobon, doppio colpo in Dolomiti
Alpinismo invernale nel Gruppo delle Pale di San Martino, Dolomiti: il doppio racconto di Simone Banal e Matteo Faletti che, insieme a Alessandro Beber, Marco Pellegrini e Marco Zanni, l’ 8 e il 9 gennaio 2019 hanno aperto due vie sulla Cima del Focobon: 'La Bella' (265m AI5+, 90°) e 'La Bestia' (250m, AI5+, M6).
Dolomiti di Brenta: sulla Cima Brenta la nuova via invernale Tigersoft
04.01.2019
Dolomiti di Brenta: sulla Cima Brenta la nuova via invernale Tigersoft
Alpinismo Dolomiti di Brenta: il report di Simone Banal che insieme a Fabrizio Dellai e Marco Zanni ha aperto Tigersoft, una nuova via invernale sulla parete nord di Cima Brenta.
Cima Brenta, grande nuova via invernale per Alessandro Beber e Matteo Faletti
28.12.2018
Cima Brenta, grande nuova via invernale per Alessandro Beber e Matteo Faletti
Alpinismo invernale nelle Dolomiti di Brenta: sulla parete Est di Cima Brenta, Alessandro Beber e Matteo Faletti hanno aperto CRAM, una importante nuova via di ghiaccio e misto di 550 metri che affronta difficoltà fino a AI5, M6, 90°. Il doppio report di Beber e Faletti.
Alpinismo italiano DOC in Cina: report della Monte Edgar Expedition
06.11.2017
Alpinismo italiano DOC in Cina: report della Monte Edgar Expedition
Dopo le prime notizie frammentarie, pubblichiamo le foto ed il report di François Cazzanelli sulla spedizione al Monte Edgar (6618 m) nella Nanmengou Valley nello Sichuan in Cina di cui facevano parte anche Francesco Ratti, Emrik Favre, Tomas Franchini, Matteo Faletti e Fabrizio Dellai. Gli alpinisti italiani sono riusciti ad salire numerose vie, tra cui spiccano la prima salita della parete ovest del Monte Edgar (apertura in solitaria da Franchini), la prima salita della parete nord ovest e la ripetizione della via originale aperta nel 2003 dai coreani.
Fumo negli occhi sul Cimon della Pala in Dolomiti
19.09.2016
Fumo negli occhi sul Cimon della Pala in Dolomiti
Il racconto di Alessandro Beber dell'apertura della via d'arrampicata Fumo negli occhi (800m, VIII, A2) sulla parete sud-ovest del Cimon della Pala (Pale di San Martino), salita 'inseguendo lo stile alpino in Dolomiti' nell'agosto 2015 insieme ad Alessandro Baù e Matteo Faletti.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra
  • Vento di passioni
    Una salita dal carattere alpinistico, dove bisogna protegger ...
    2021-03-08 / Francesco Salvaterra
  • Diedro Fouzigora
    Linea splendida, scalata di soddisfazione, tecnica e brevi t ...
    2020-08-07 / Alberto De Giuli