Home page Planetmountain.com
Marco Sappa su Greenspit in Valle dell'Orco, mitica via liberata da Didier Berthod
Fotografia di Edoardo Gagliardi
Marco Sappa su Greenspit in Valle dell'Orco
Fotografia di Edoardo Gagliardi
Marco Sappa su Greenspit in Valle dell'Orco
Fotografia di Edoardo Gagliardi

Greenspit per Marco Sappa in Valle dell'Orco

di

Il report di Marco Sappa che ieri, in Valle dell'Orco, ha ripetuto Greenspit di Didier Berthod.

Ogni tanto mi chiedono come ho imparato a scalare ad incastro… ed a usare i friend. Nell’estate del 2016 ho comprato la mia prima serie di friend (ora ne ho quasi 5 complete) e ne ho rubata una "antica" nel garage di mio padre, quindi diciamo con 2 serie di friend, e senza averne mai messo uno, ho parcheggiato a Ceresole in Valle dell'Orco.

In quel periodo vivevo a Torino per lavoro, ed era già qualche anno che mi ero ri-appassionato alla scalata… avevo scalato spesso con mio papà da piccolo ma sempre in "ottica alpinistica", lui era una guida alpina di Courmayeur ma non era mai stato un grande appassionato di scalata su roccia.

Passavo molte sere nelle palestre indoor e grazie a Lorenzo Mucci, il mio coach/amico che poi negli anni mi ha "nsegnato ad allenarmi", ero abbastanza in forma. In quell’estate con una certa dose di "naturalezza" ho scalato a vista buona parte delle super classiche della valle da Bianca Parete, Elisir d’incastro, Cannabis… Ho capito velocemente come funzionava ed ho avuto subito un ottimo rapporto con l’incastro di mano.

Il 2017 è stato un anno speciale, ho lasciato il mio lavoro "cittadino" e diventare guida alpina sembrava un’opzione sempre più concreta. Tornando a Courmayeur ho approfondito l’amicizia con Giovanni Bassanini che oltre che ispirarmi, mi ha "accompagnato" nella mia progressione, facendomi scalare e sognare… Legoland, Les intouchables, Etat de shock, Separate Reality, Ma Dalton e poi Indian creek e Desert Gold

Sulla guida della Valle dell’Orco, tra l’elenco delle fessure vedevo sempre 'sta Greenspit… 8b/+? Boh, proviamo! Sono andato per la prima volta a Greenspit nel 2018, ero con Giada (la mia compagna), ed è stato un disastro! Solo per arrivarci ho vagato 2 ore tra i rovi! Ho fatto un paio di giri praticamente in artificiale e me ne sono andato dolorante e fisicamente distrutto.

Dopo quella giornata, pur sapendo di non avere assolutamente il livello necessario, ho cominciato ad informarmi su quella via, a guardare foto e video, ho scoperto il video di Fred Moix (il fotografo di Didier Berthod) che la scalava, ho studiato bene come faceva lui, e sono tornato qualche volta a provare. Diciamo che la prima parte non è così estrema, e sono riuscito a scalarla abbastanza velocemente, ma rimanevano gli ultimi 2 metri per i quali serve una certa “forza” ed un certo "core" che io nel 2018, assolutamente, non avevo.

Quest’anno a giugno sono tornato con mio fratello, e ho capito che qualcosa era cambiato, mi sono venuti subito tutti i singoli, e a fine giugno sono caduto all’ultimo movimento, con le protezioni già in posto. Quel giorno ho capito che potevo riuscirci, quindi ho cominciato a scalarla piazzando i friend ed effettivamente ho scoperto che non cambiava poi così tanto perché quando metti le protezioni (se salti la penultima) hai sempre incastri buoni. Solo che poi è arrivato il caldo, e scalarla era diventato impossibile. Quindi ho aspettato l’autunno. Ci sono andato ancora 2 volte, trovandola una volta bagnata, mentre ieri con Giada è stato tutto perfetto!

Ho passato sotto quel tetto 14 giornate… in 2 anni e mezzo.

di Marco Sappa

Marco Sappa
Aspirante Guida Alpina della Società Guide Alpine di Courmayeur, psicologo e maestro di sci. E’ un appassionato scalatore, e tra le sue specialità c’è l’arrampicata in fessura, passione che ha scoperto grazie al suo amico e mentore Giovanni Bassanini. Marco è stato più volte negli USA inserendo nel suo curriculum anche alcune belle linee Americane.

Tra le sue salite:
Greenspit 8b, Valle dell'Orco
Legoland 7b+, Valle dell’Orco
Les Intouchables 7b+, Trident Du Tacul, Monte Bianco (a-vista)
Etat de Schock (Variante 7b), Petit Clocher du Portalet (a-vista)
Separate Reality 5.11d, Yosemite National Park, USA
Crimpson Cringe 5.12b, Yosemite National Park
Ma Dalton 5.12d, Aiguille Du Midi, Monte Bianco
Tommy 5.13, Grand Capucin, Monte Bianco
Ruby’s Cafè 5.13, Indian Creek, USA
Desert Gold 5.13, Red Rock Canyon National Conservation Area, Las Vegas, USA

Info: www.marcosappa.it e www.guidecourmayeur.com

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Orco. Le 100 più belle fessure. Di Paolo Seimandi
24.07.2020
Orco. Le 100 più belle fessure. Di Paolo Seimandi
Orco. Le 100 più belle fessure, la nuova guida di arrampicata 'clean climbing' nella Valle dell'Orco, Gran Paradiso scritta da Paolo Seimandi e pubblicata da Maurizio Oviglia Edizioni. La recensione di Giovanni Massari.
Orco Easy Crack, introduzione all’arrampicata in fessura in Valle dell’Orco
09.09.2020
Orco Easy Crack, introduzione all’arrampicata in fessura in Valle dell’Orco
Maurizio Oviglia presenta una selezione di alcune prime arrampicate in fessura in Valle dell’Orco: Viper, Mamba, Incastromania, Fessura del Tramonto, Fessura Kosterlitz e molte altre ancora. Un vademecum per iniziare a scoprire i gioielli dell’arrampicata trad in Valle Orco.
Monte Bianco: Digital Crack per Marco Sappa
09.07.2020
Monte Bianco: Digital Crack per Marco Sappa
Il racconto della guida alpina Marco Sappa che ha ripetuto la famosa fessura di Digital Crack di Thierry Renault e Alain Ghersen sul Grand Gendarme dell’Arête des Cosmiques nel massiccio del Monte Bianco.
La Fessura di Gianfri al Nid Des Hirondelles in Valgrisenche
20.05.2020
La Fessura di Gianfri al Nid Des Hirondelles in Valgrisenche
Il report di Marco Sappa che a maggio, insieme a suo fratello Mattia, ha aperto e liberato La Fessura di Gianfri, una difficile fessura di arrampicata trad nella storica falesia Nid Des Hirondelles in Valgrisenche, Valle d'Aosta. La via è dedicata al padre Gianfranco Sappa, Guida Alpina di Courmayeur, mancato prematuramente in un incidente in montagna nel 2019.
Barbara Zangerl ripete Greenspit in Valle dell’Orco
15.10.2020
Barbara Zangerl ripete Greenspit in Valle dell’Orco
La climber austriaca Barbara Zangerl è diventata la prima donna a scalare Greenspit, la difficile via trad aperta da Didier Berthod in Valle dell'Orco, Italia.
Michele Caminati ritorna con Greenspit in Valle dell'Orco
14.10.2019
Michele Caminati ritorna con Greenspit in Valle dell'Orco
Il racconto di Michele Caminati che in Valle Orco è riuscito a ripetere Greenspit, la difficile via di arrampicata trad liberata da Didier Berthod. La salita segna un ritorno di forma dopo la caduta sul gritstone inglese nel 2017.
Greenspit: il sogno di una generazione salito in Valle dell'Orco da Matteo della Bordella e Francesco Deiana
03.05.2019
Greenspit: il sogno di una generazione salito in Valle dell'Orco da Matteo della Bordella e Francesco Deiana
Matteo della Bordella e Francesco Deiana hanno entrambi ripetuto Greenspit, la mitica via di arrampicata trad in Valle Orco liberata da Didier Berthod.
Greenspit, Fred Moix sale The Warrior's Roof in Valle dell'Orco
19.09.2017
Greenspit, Fred Moix sale The Warrior's Roof in Valle dell'Orco
Il corto The Warrior’s Roof di Christophe Margot che documenta la prima salita di Greenspit in Valle dell’Orco da parte dello svizzero Didier Berthod e la ripetizione di Fred Moix nel 2016.
Stevie Haston ripete Greenspit in Valle dell'Orco
04.12.2009
Stevie Haston ripete Greenspit in Valle dell'Orco
L'arrampicatore inglese Stevie Haston ha salito Greenspit in stile flash in Valle del Orco.
Valle del Orco: Greenspit ripetuto e nuove vie di arrampicata
31.08.2009
Valle del Orco: Greenspit ripetuto e nuove vie di arrampicata
All'inizio di agosto un forte team di inglesi ha visitato la Valle del Orco dove è riuscito nella terza salita di Greenspit, prima di salire cinque vie nuove nella valle.
Nicolas Favresse ripete Greenspit e Itaca nel sole in Valle dell' Orco
08.05.2008
Nicolas Favresse ripete Greenspit e Itaca nel sole in Valle dell' Orco
Nicolas Favresse è riuscito nella prima ripetizione di "Greenspit" 8b+ e "Itaca nel sole" 8b in Valle dell'Orco.
Didier Berthod cleans Greenspit
03.10.2005
Didier Berthod cleans Greenspit
Dopo la sua salita del 2003 con protezioni già piazzate, Didier Berthod ora ha salito Greenspit (Valle dell' Orco) proteggendosi durante la salita, confermando che si tratta di una delle fessure più difficili d'Europa.
Greenspit, Valle dell'Orco, per Didier Berthod
02.10.2003
Greenspit, Valle dell'Orco, per Didier Berthod
Didier Berthod ha liberato, solo con protezioni veloci, "Greenspit", sopra Rosone nella Valle dell'Orco.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock