Home page Planetmountain.com
Santiago Padrós durante l'apertura di Pazzione Primavernale alla Cima Tosa nelle Dolomiti di Brenta, insieme ad Emanuele Andreozzi e Matteo Faletti,
Fotografia di Emanuele Andreozzi, Matteo Faletti, Santiago Padrós
Emanuele Andreozzi in apertura su Pazzione Primavernale alla Cima Tosa (Dolomiti di Brenta), salita insieme a Matteo Faletti e Santiago Padrós
Fotografia di Emanuele Andreozzi, Matteo Faletti, Santiago Padrós
Matteo Faletti, Emanuele Andreozzi e Santiago Padrós in cima alla Cima Tosa nelle Dolomiti di Brenta dopo l'apertura di Pazzione Primavernale
Fotografia di Emanuele Andreozzi, Matteo Faletti, Santiago Padrós
La parte bassa di Pazzione Primavernale alla Cima Tosa nelle Dolomiti di Brenta di Emanuele Andreozzi, Matteo Faletti, Santiago Padrós
Fotografia di Emanuele Andreozzi, Matteo Faletti, Santiago Padrós

Pazzione Primavernale alla Cima Tosa nelle Dolomiti di Brenta di Andreozzi, Faletti e Padros

di

Emanuele Andreozzi, Matteo Faletti e Santiago Padrós hanno aperto Pazzione Primavernale, una nuova via invernale sulla parete NNE della Cima Tosa nelle Dolomiti di Brenta.

L’inverno è finito ormai da tempo, anzi, secondo il nostro calendario fra pochi giorni sta per iniziare l’estate, eppure su in quota le montagne sono ancora carichi di neve.

Approfittando di questo inaspettato regalo, Emanuele Andreozzi, Matteo Faletti e Santiago Padrós hanno ora aperto una nuova via sulla parete Nord-Nord/Est della Cima Tosa che, nella veste invernale, ricalca nella parte bassa la Castiglioni-Detassis, poi a circa metà parete traversa verso sinistra ed incrocia la Via Piaz e poi esce dritta per l’enorme camino. Le difficoltà stimate sono attorno a AI 6 e M7 per, come racconta Andreozzi su Facebook, "mille metri di goulotte così non basta una vita per sognarli."

Per quanto riguarda i primi dettagli della linea ora chiamata Pazzione Primavernale, Andreozzi spiega "Verso le due del mattino di giovedì 20 maggio siamo partiti dalle nostre tende e una mezz'oretta dopo abbiamo attaccato la via alla luce delle frontali. Dentro l'impeccabile goulotte si susseguono un tiro dopo l’altro su ripido Alpin Ice, l’arrampicata è da sogno, ma impegno ed ingaggio sono alti. Il il nevaio della parte centrale ci concede una breve tregua prima di entrare nell’enorme camino della parte alta, dove la scalata torna ad essere dura. Sbuchiamo sul grande pianoro sommitale dopo 19 tiri e sedici ore e mezza di arrampicata in parete."

Questa è la prima volta che i tre hanno formato una cordata insieme e, stando alle parole di Andreozzi, sicuramente non sarà l’ultima: "Quello che abbiamo vissuto è stato semplicemente incredibile, forse irripetibile. La vera essenza della cordata, dell’alpinismo e dell’amicizia. Semplicemente GRAZIE."

Il trio non ha lasciato nessun materiale in parete, mentre sul quarto tiro hanno trovato una sosta d’abbandono ed un chiodo, "risalenti probabilmente ad un tentativo precedente o ad una via estiva." Maggiori dettagli seguiranno



Il nevaio prima del grande camino


Emanuele Andreozzi ringrazia: Elbec
Matteo Faletti ringrazia: la sua famiglia, La Sportiva, Leki, MDV (Marker, Dalbello, Völkl)
Santi Padrós ringrazia: Trango World, AKU

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Elements of Life al Cimon della Pala, il racconto di Matteo Faletti
05.05.2021
Elements of Life al Cimon della Pala, il racconto di Matteo Faletti
Il report e la scheda della guida alpina Matteo Faletti che, insieme a Emanuele Andreozzi, all’inizio di aprile ha aperto sulla parete nord del Cimon della Pala nel gruppo delle Pale di San Martino, Dolomiti, la via di ghiaccio e misto Elements of Life (900m, AI5/M6).
Cimon della Pala: Emanuele Andreozzi e Matteo Faletti aprono Elements of Life
13.04.2021
Cimon della Pala: Emanuele Andreozzi e Matteo Faletti aprono Elements of Life
Gli alpinisti Emanuele Andreozzi e Matteo Faletti hanno aperto Elements of Life (900m, AI5/M6), una spettacolare via di ghiaccio e misto sulla parete nord del Cimon della Pala nel gruppo delle Pale di San Martino, Dolomiti.
Cima Cercen (Presanella), nuova via di misto di Emanuele Andreozzi e Matteo Faletti
12.04.2021
Cima Cercen (Presanella), nuova via di misto di Emanuele Andreozzi e Matteo Faletti
Il 27 marzo Emanuele Andreozzi e Matteo Faletti hanno aperto Sente omeni o giaghete?, una nuova via di ghiaccio e misto sulla parete nord di Cima Cercen (gruppo Adamello - Presanella, Trentino-Alto Adige). Il report e la scheda di Faletti
Cleanica del Misto al Monte Nero di Presanella di Matteo Faletti e Matteo Pavana
02.12.2020
Cleanica del Misto al Monte Nero di Presanella di Matteo Faletti e Matteo Pavana
Sul Monte Nero di Presanella nel gruppo Adamello - Presanella il 21 novembre 2020 Matteo Faletti e Matteo Pavana hanno aperto e liberato la nuova via di misto Cleanica del Misto. Il doppio report di Faletti e Pavana.
Cima Tosa, Dolomiti di Brenta: la nuova via di Migliorini e Parolari
18.03.2019
Cima Tosa, Dolomiti di Brenta: la nuova via di Migliorini e Parolari
Il report di Claudio Migliorini e Roberto Parolari che a fine dicembre 2018 hanno aperto 'L'anima del lupo', una nuova via di ghiaccio e misto alla Cima Tosa, Dolomiti di Brenta
Cima Tosa Parete Est discesa con gli sci da Luca e Roberto Dallavalle
15.03.2019
Cima Tosa Parete Est discesa con gli sci da Luca e Roberto Dallavalle
Il report di Luca Dallavalle della probabile prima discesa con gli sci della parete est di Cima Tosa nelle Dolomiti di Brenta, salita e poi sciata il 03/03/2019 insieme a suo fratello Roberto Dallavalle.
L'Elfo del Brenta alla Cima Tosa, ripercorrendo la solitaria Tomas Franchini del 2014
01.02.2019
L'Elfo del Brenta alla Cima Tosa, ripercorrendo la solitaria Tomas Franchini del 2014
Il racconto e la scheda di Tomas Franchini che, arrampicando in solitaria, il 19 maggio del 2014 aveva aperto L'Elfo del Brenta sul Pilastro Antonio e Piera nelle Dolomiti di Brenta.
Luka Lindič e Fabian Buhl aprono una nuova via sulla Cima Tosa
16.01.2019
Luka Lindič e Fabian Buhl aprono una nuova via sulla Cima Tosa
Gli alpinisti Luka Lindič e Fabian Buhl hanno aperto Sau hladno!, una nuova via di arrampicata di misto sulla Cima Tosa nelle Dolomiti di Brenta.
Selvaggia Sorte, Cima Tosa e la prima salita di Tomas Franchini e Alessandro Lucchi del 2013
14.01.2019
Selvaggia Sorte, Cima Tosa e la prima salita di Tomas Franchini e Alessandro Lucchi del 2013
Tomas Franchini ricorda la prima salita di Selvaggia Sorte sulla Cima Tosa, 3133 m in Dolomiti di Brenta aperta, dopo un primo tentativo in solitaria, insieme a Alessandro Lucchi nel 2013.
08.10.2004
Cima Tosa: Carpe Diem, nuova via di Ermanno Salvaterra
Nuova via in solitaria sulla Ovest della Cima Tosa (Dolomiti di Brenta) ad opera della Guida Alpina, e gestore del Rifugio XII Apostoli, Ermanno Salvaterra: Carpe Diem (6+, 350m).

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Vino e cioccolato
    Il 16/05/2021 con Diego Toigo abbiamo ripetuto la via, siamo ...
    2021-05-17 / Santiago Padrós
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra
  • Vento di passioni
    Una salita dal carattere alpinistico, dove bisogna protegger ...
    2021-03-08 / Francesco Salvaterra