Home page Planetmountain.com
Durante l'apertura di Magic Line per Sofia sulla parete Ovest del Mulaz, Pale di San Martino, Dolomiti (Pierangelo Verri, Roberto Calabretto)
Fotografia di Pierangelo Verri, Roberto Calabretto
Durante l'apertura di Magic Line per Sofia sulla parete Ovest del Mulaz, Pale di San Martino, Dolomiti (Pierangelo Verri, Roberto Calabretto)
Fotografia di Pierangelo Verri, Roberto Calabretto
Foto di vetta dopo l'apertura di Magic Line per Sofia sulla parete Ovest del Mulaz, Pale di San Martino, Dolomiti (Pierangelo Verri, Roberto Calabretto)
Fotografia di Pierangelo Verri, Roberto Calabretto
Il tracciato di Magic Line per Sofia sulla parete Ovest del Mulaz, Pale di San Martino, Dolomiti (Pierangelo Verri, Roberto Calabretto)
Fotografia di Pierangelo Verri, Roberto Calabretto

Nuova via sul Mulaz in Dolomiti di Pierangelo Verri e Roberto Calabretto

di

Pierangelo Verri e Roberto Calabretto hanno aperto Magic Line per Sofia sulla parete Ovest del Mulaz, Pale di San Martino, Dolomiti. Aperta senza spit, la nuova via d’arrampicata corre indipendente tra Magia Nera e Ma Ma con difficoltà fino VIII R3. Il report di Pierangelo Verri.

Quando l'anno scorso, Roberto mi propose di aprire una via nuova sul Mulaz, lo guardai perplesso, sogghignando. Trovai ridicolo pensare che ci fosse ancora spazio per un’ apertura in quel groviglio di linee documentato dalla guida TCI delle Pale, soprattutto con difficoltà accessibili a due vecchietti storti e rotti come noi...

Ma Roberto con determinazione e sfoderando la sua esperienza di quelle zone tornò alla carica dopo qualche giorno, con un'immagine scaricata da internet, dove si vedeva la parete ovest in tutta la sua ampiezza e dove effettivamente, c'era uno spazio vergine fra la riga di Magia Nera e la via Ma Ma.

Immediatamente dalla foto noto un piccolo particolare da non sottovalutare: fra le due vie ci sono due fasce strapiombanti e levigate che non mi fanno presagire niente di buono. Cercando di assecondarlo, e comunque spinto dalla bramosia di riuscire ad aprire una via di fianco al capolavoro di due miti come Gigi e Venturino, attacchiamo la parete verso fine ottobre con un freddo bestiale!

Il primo tiro, con un bel strapiombo, riusciamo a domarlo dopo varie peripezie e resting a "gogò". Le lunghezze successive più addomesticabili ci portano al primo muro repulsivo, costringendoci ad una meticolosa chiodatura e purtroppo a malincuore anche ad altre pause artificiali prima di superare due singoli obbligatori.

Tiriamo fiato con un tratto meno duro che ci conduce alla seconda fascia di strapiombi. Azzardiamo timidi tentativi su righe nere levigate ed improponibili, decidiamo perciò di rimandare all’anno successivo, la stagione è avanzata ed anche il freddo ha la sua parte.

Una sera di luglio 2019 decidiamo di portarci alla base della nostra via e passare la notte all'addiaccio, allietati da un bel tramonto e dal piacere di ritrovarci come ai vecchi tempi sotto alle stelle. Ci risvegliamo il mattino seguente con una brezza calda, un’alba che lascia ben presagire per la giornata. Ripercorriamo infatti tutta la prima parte liberando i tiri dell’anno precedente grazie all'agevolazione dei chiodi lasciati; il primo tiro in particolare è una bomba per gli avambracci.

Quindi decidiamo di evitare l’ennesimo muro a mio avviso improteggibile obliquando verso sinistra in prossimità di "Magia Nera", per ritornare a destra raggiungendo il colatoio terminale che da direttiva alla via. Proseguiamo su roccia fantastica con difficoltà di VI VI + circa, fino a raggiungere un cordino su uno spuntone che, ahimè, ci fa capire che nell'ultimo tratto siamo finiti sulla via di Gigi. In quel tratto infatti Magia Nera si sposta molto a destra rispetto alla riga nera principale. A malincuore ci caliamo, decisi di tornare un'altra volta per cercare una linea indipendente molto più a destra.

Lunedì 19 agosto torniamo alla carica. Raggiunto il margine destro del muro di strapiombi levigati, con un delicato obliquo raggiungiamo una fascia grigia compatta che ci costringe ad appenderci nuovamente come dei "baccalà" non avendo più la capacità di osare la libera pulita in apertura.

Per fortuna entra di tutto, così ci ricaliamo per liberare il tiro che si presenta di una bellezza incomparabile e meno duro del previsto. L'itinerario prosegue con altre due lunghezze di V VI grado, su rocce grigie molto compatte, poco a destra di un stretto colatoio nero.

Stanchi e felici raggiungiamo la cima del Mulaz dove ci attendono le nostre compagne Lia e Caterina, oltre a Sofia la figlia di Roberto a cui dedichiamo la via.

Un grazie di cuore a Roberto per avermi dato l'opportunità di aprire quella che forse è la via più bella della mia carriera.

Risultato: una via bella in un ambiente unico, su roccia ottima, con difficoltà continue ma non esagerate, lasciata con più chiodi di quelli usati... per la gioia di tutti i ripetitori!

di Pierangelo Verri.

SCHEDA: Magic Line per Sofia, Mulaz, Pale di San Martino, Dolomiti

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Pale di San Martino: l'arrampicata nel cuore delle Dolomiti
01.09.2017
Pale di San Martino: l'arrampicata nel cuore delle Dolomiti
Dopo la Marmolada e Le Tre Cime di Lavaredo, continua la nostra panoramica dei gruppi montuosi più importanti delle Dolomiti con le Pale di San Martino ed alcune delle vie d'arrampicata che ormai sono delle grandi classiche dell'alpinismo nei Monti Pallidi.
Gigi La Trottola, nuova via sul Mulaz in Dolomiti di Baù, Migliorini e Zaccaria
01.01.2016
Gigi La Trottola, nuova via sul Mulaz in Dolomiti di Baù, Migliorini e Zaccaria
Il report di Alessandro Baù che, insieme a Claudio Migliorini e Giovanni Zaccaria quest'estate ha aperto la nuova via d'arrampicata Gigi La Trottola (IX-, 450m) sulla parete Ovest del Mulaz, Pale di San Martino, Dolomiti.
L'amore per le Dolomiti e una via di Pier Verri
20.06.2016
L'amore per le Dolomiti e una via di Pier Verri
Ivo Ferrari racconta del suo amore per le Dolomiti e della via 'Ariano Zanin' sul Piz de Sagron (Gruppo del Cimònega, Vette Feltrine, Dolomiti Bellunesi) aperta da Pierangelo Verri.
Via quota 100 alla Pala di San Bartolomeo in Dolomiti
06.08.2019
Via quota 100 alla Pala di San Bartolomeo in Dolomiti
Il racconto di Stefano Menegardi che insieme a suo padre Emanuele Menegardi ha aperto Via quota 100 (340m, VII+), una nuova via d'arrampicata sulla Pala di San Bartolomeo, gruppo delle Pale di San Martino, Dolomiti.
Bebe Forever alla Tacca Bianca in Val Canali per Manolo e Narci Simion
10.10.2018
Bebe Forever alla Tacca Bianca in Val Canali per Manolo e Narci Simion
Il 29 agosto 2018 Manolo (alias Maurizio Zanolla) e Narci Simion hanno aperto Bebe Forever nuova via di arrampicata (100m, max 7b/c obbl. max 6c) sulla Tacca Bianca (Val Canali, Pale di San Martino, Dolomiti). La linea è stata dedicata a Gabriele 'Bebe' Simion figlio di Narci. Il report di Narci Simion.
Per Ricky nuova via sulla Cima della Madonna, Pale di San Martino
17.08.2010
Per Ricky nuova via sulla Cima della Madonna, Pale di San Martino
In 2 giorni, il 28/06 e il 2/08/2010, Riccardo "Sky" Scarian con Paolo Loss ha aperto "Per Ricky" (250m, max 7c), una nuova via sulla parete Ovest della Cima della Madonna (Pale di San Martino, Dolomiti). Il 9/08 sempre Riccardo Scarian (insieme a Michele Gaio) ha realizzato anche la prima rotpunkt di questa impegnativa via che corre sulla grande parete proprio sopra ilo Rifugio Velo della Madonna. Il report della salita e la scheda della via direttamente da Riccardo Scarian.
Samuele Scalet, l'addio all'alpinista innamorato delle Pale di San Martino
18.01.2010
Samuele Scalet, l'addio all'alpinista innamorato delle Pale di San Martino
Ci ha lasciati Samuele Scalet. Aveva 70 anni, da alpinista ci ha regalato vie indimenticabili sulle Pale di San Martino (Dolomiti).

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni