Home page Planetmountain.com
La cresta nord di Ulvetanna sull'isola di Senja in Norvegia, salita il 23/04/2022 da Simon Richardson e Mark Robson
Fotografia di Simon Richardson
Simon Richardson sulla parte bassa della cresta nord di Ulvetanna sull'isola di Senja in Norvegia il 23/04/2022. Hesten (865m) sullo sfondo.
Fotografia di Mark Robson
Sguardo dall'alto sulla cresta nord di Ulvetanna, Isola di Senja, Norvegia
Fotografia di Simon Richardson
Mark Robson sull'ultimo tiro della cresta nord di Ulvetanna sull'isola di Senja in Norvegia il 23/04/2022
Fotografia di Simon Richardson

Isola di Senja in Norvegia, Cresta Nord dell'Ulvetanna salita da Simon Richardson, Mark Robson

di

Simon Richardson parla della prima salita della Cresta Nord dell'Ulvetanna sull'isola di Senja in Norvegia, realizzata il 23 aprile 2022 insieme a Mark Robson. Si tratta probabilmente della seconda salita della montagna.

L'isola di Senja nella Norvegia settentrionale è stata descritta come una Scozia con steroidi anabolizzanti. Ripide montagne con cime da favola si tuffano dritte nel mare. Il clima marittimo combinato con le temperature del Circolo Polare Artico offre molte opportunità per l'arrampicata invernale e l'isola attrae un flusso costante di alpinisti avventurosi. Le abbondanti nevicate in pieno inverno rendono le salite difficili e molti si divertono a scalare le cascate di ghiaccio più vicine alle strade.

Ho visitato Senja per la prima volta nel febbraio 2019 con Micha Rinn e sono rimasto affascinato dal potenziale alpinistico primaverile. Piuttosto che concentrarmi su falesie facilmente accessibili, ho voluto tentare vie alpinistiche più lunghe che portassero alle cime. Mark Robson desiderava unirsi a me e siamo arrivati a Senja l'11 aprile. Speravamo in condizioni scozzesi di fine stagione, con salite veloci su pendii innevati e arrampicate efficienti su canaloni pieni di neve ghiacciata.

Bent Eilertson, La guida locale, era incuriosito ed entusiasta ma un po' scettico sui nostri piani. In verità, non hanno funzionato del tutto. I nostri calcoli non avevano consentito che il sole sorgesse più in alto nel cielo della Scozia, con il conseguente rapido deterioramento delle condizioni della neve. All'inizio del viaggio abbiamo evitato un consistente pericolo di valanghe durante le prime salite su Steinsethogda (473 m) e Litjebrusen (532 m). Entrambe erano divertenti vie miste scozzesi di grado IV e lunghe 300 metri. ma non erano proprio gli obiettivi che stavamo cercando.

La nostra opportunità è arrivata finalmente il 23 aprile, l'ultimo giorno del nostro viaggio. Dopo una settimana di clima caldo, le temperature sono crollate riportando le montagne più alte in condizioni invernali. Abbiamo optato per la cresta nord dell'Ulvetanna (800m circa) alta 500 metri, una vetta adiacente a Stormoa (974m), la seconda montagna più alta dell'isola.

All'inizio l'arrampicata è stata semplice e abbiamo fatto rapidi progressi. Ma man mano che la cresta si restringeva, l'arrampicata diventava più impegnativa con ripidi tratti misti tra tiri orizzontali lungo la cresta stretta e talvolta piena di cornici di neve. La neve si stava già ammorbidendo al sole del primo mattino sul versante est della cresta, ma il lato ovest in ombra offriva ancora polvere non consolidata. L'unico modo per procedere era seguire la cresta, mentre si innalzava in una prua sempre più ripida. Entrambi in diverse occasioni abbiamo pensato che avremo fallito, ma abbiamo mantenuto i nostri pensieri privati e abbiamo continuato ad spingere avanti. Il tiro chiave è stato il penultimo, dove la cresta è diventata una prua verticale di roccia compatta. Sembrava impossibile dal basso, ma una fessura nascosta di 15 metri conduceva attraverso la sezione più ripida seguita da uno spaventoso runout di 20 metri su erba ghiacciata.

Quando abbiamo raggiunto la piccola vetta e abbiamo guardato in basso nel bacino di Stormoa travolto dalle valanghe, sapevamo di non avere altra scelta che quella di calarci con cautela lungo la via di salita. Abbiamo gradato la linea VI,6 sulla scala scozzese, una difficoltà che cattura l'incertezza e l'insicurezza del terreno. Le grandi vie del Ben Nevis come Galactic Hitchhiker hanno questo grado e la nostra salita ha richiesto un livello simile di coraggio ed impegno.

Quella sera Bent ci disse che l'Ulvetanna era stata salita solo una volta prima di noi, attraverso la Cresta Est, appena tre estati prima. La nostra ricerca di buone condizioni per l'arrampicata primaverile a Senja non ha avuto successo, ma se non altro ha dimostrato il vasto potenziale per l'alpinismo avventuroso sull'isola.

di Simon Richardson

Richardson ringrazia Bent Vidar Eilertson per il supporto e consigli: FB Senja Lodge

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Princess Cut salito sul Ben Wyvis in Scozia da Simon Richardson, Mark Robson
23.12.2021
Princess Cut salito sul Ben Wyvis in Scozia da Simon Richardson, Mark Robson
Il 10/12/2021 Simon Richardson e Mark Robson hanno effettuato la prima salita di Princess Cut (VI,6) nella falesia Glas Leathad Beag a Ben Wyvis in Scozia.
Breve storia dell'arrampicata al Mont Vert de Greuvetta, massiccio del Monte Bianco
17.11.2021
Breve storia dell'arrampicata al Mont Vert de Greuvetta, massiccio del Monte Bianco
La storia dell’arrampicata al Mont Vert de Greuvetta nel massiccio del Monte Bianco, riassunta da Simon Richardson che qui, quest’autunno, insieme a Michael Rinn, ha salito diverse nuove vie alpinistiche.
Due nuove vie alpinistiche sul Mont Vert de Greuvetta
09.10.2020
Due nuove vie alpinistiche sul Mont Vert de Greuvetta
Simon Richardson e Michael Rinn hanno aperto due nuove via sul Mont Vert de Greuvetta nel massiccio del Monte Bianco: l’effimera via di misto Dinosaur Gully e la via di arrampicata trad Autumn Vibes. Il report di Richardson.
Cinque prime salite in Alaska di Simon Richardson e Mark Robson
14.06.2019
Cinque prime salite in Alaska di Simon Richardson e Mark Robson
Alpinismo d’esplorazione: nonostante condizioni impegnative, Simon Richardson e Mark Robson hanno effettuato cinque prime salite su montagne finora inviolate nel massiccio del Stikine in Alaska. Il report di Richardson.
Tempesta perfetta, nuova via sul Monte Bianco per Simon Richardson e Michael Rinn
23.08.2018
Tempesta perfetta, nuova via sul Monte Bianco per Simon Richardson e Michael Rinn
Il report di Simon Richardson dell’apertura di Perfect Storm, una nuova via di 700 metri salita insieme a Michael Rinn in 8 giorni sul Picco Luigi Amedeo sul versante del Miage, lato italiano del Monte Bianco (4807 m)
Monarch Mountain parete sudovest, prima salita di Simon Richardson e Michael Rinn
30.08.2017
Monarch Mountain parete sudovest, prima salita di Simon Richardson e Michael Rinn
Alpinismo in Canada: il report di Simon Richardson che, dal 4 al 6 agosto 2017 insieme a Michael Rinn, ha effettuato la prima salita di Game of Thrones (ED2, 1250m), la prima via sulla parete sudovest di Monarch Mountain (3572m) nel massiccio delle Coast Mountains, British Columbia.
Diamond Ridge, nuova via sulla SSE delle Grandes Jorasses. Intervista a Simon Richardson
03.08.2016
Diamond Ridge, nuova via sulla SSE delle Grandes Jorasses. Intervista a Simon Richardson
Intervista a Simon Richardson che, dal 28 - 30 luglio 2016, ha aperto insieme a Michael Rinn Diamond Ridge, (1600m, 5c, AO) una nuova via sulla parete SSE delle Grandes Jorasses (massiccio del Monte Bianco).
Isola di Senja, nuove vie di ghiaccio e misto per Papert, Hauser e Senf
21.04.2014
Isola di Senja, nuove vie di ghiaccio e misto per Papert, Hauser e Senf
Nel febbraio 2014 Ines Papert, Rudi Hauser e Thomas Senf hanno aperto tre nuove vie in Norvegia: Finnmonster (A2 +, WI6 400m) su Senja Island, Eagles Paradise (8/IIIV WI5 500m) sulla cima Roalden e Crazy Maze (8 + / IX WI4 + 600m) sulla cima Breitinden.
Ines Papert, nuova via di misto sull’isola di Senja in Norvegia
23.02.2013
Ines Papert, nuova via di misto sull’isola di Senja in Norvegia
Sull’isola Norvegese di Senja Ines Papert ha aperto la via di ghiaccio e misto Finnmannen (M9+ WI7, 400m) assieme a Bent Vidar Eilertsen.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Occhi d'Acqua
    Via superlativa su roccia pazzesca lontano da tutto e tutti. ...
    2022-06-04 / Carlo Cosi
  • Via Andrea Concini
    Via verticale e divertente, protetta e proteggibile, roccia ...
    2022-05-30 / Michele Lucchini
  • Senza chiedere il permesso
    Ripetuta il 08/10/2021, abbiamo fatto fatica a trovare l’a ...
    2021-10-10 / Santiago Padrós