Home page Planetmountain.com
Simon Richardson sulla parte inferiore di Perfect Storm, Picco Luigi Amedeo, Monte Bianco
Fotografia di Michael Rinn
Michael Rinn su uno dei tiri di 6a+ su Perfect Storm, Picco Luigi Amedeo, Monte Bianco
Fotografia di Simon Richardson
Michael Rinn in alto sul pilastro, verso il bivacco durante la prima salita di Perfect Storm, Picco Luigi Amedeo
Fotografia di Simon Richardson
La linea di Perfect Storm, aperta sul Picco Luigi Amedeo da Simon Richardson e Michael Rinn
Fotografia di Simon Richardson

Tempesta perfetta, nuova via sul Monte Bianco per Simon Richardson e Michael Rinn

di

Il report di Simon Richardson dell’apertura di Perfect Storm, una nuova via di 700 metri salita insieme a Michael Rinn in 8 giorni sul Picco Luigi Amedeo sul versante del Miage, lato italiano del Monte Bianco (4807 m)

Con tutta probabilità la prima via sulla parete nord-ovest del Picco Luigi Amedeo dopo quasi 30 anni e "la realizzazione di un sogno di 25 anni di scalare la parete ed attraversare completamente il Monte Bianco."Ecco come si presenta Perfect Storm, tempesta perfetta, aperta a metà agosto sul Monte Bianco dalla cordata Simon Richardson - Michael Rinn che già nel 2016 aveva aperto una via nello stesso massiccio, ovvero sulle Grandes Jorasses. Richardson e Rinn hanno ora impiegato 8 giorni per salire un pilastro di 700 metri su “una delle parti della montagna più remote e difficili da raggiungere.” Ecco il report.

Tempesta perfetta di Simon Richardson

La nostra via si chiama Perfect Storm (700m, ED1, 6a+) e si trova sulla parete nord-ovest di Picco Luigi Amedeo, a destra della parete Miage. Dopo un avvicinamento e una ricognizione di due giorni dalla Capanna Quintino Sella, abbiamo iniziato a salire il 12 agosto sul pilastro triangolare tra le vie di ghiaccio Himalamiage (750m, ED1 Patrick Gabarrou, Giorgio Passino 18-19/01/1989) e Fanta Couloir (700m, TD Gian Carlo Grassi, Enrico Tessera 21-22/04/1984).

Abbiamo seguito una linea a zigzag sul lato destro del pilastro per nove tiri, mantenendoci a destra di una profonda gola nera. Quando il pilastro è diventato più ripido, ci siamo imbattuti in diverse vie senza uscita e abbiamo pensato di dover scendere, ma alla fine tre tiri difficili (6a+) hanno portato a terreno più facile e allo sperone superiore dove il granito passa allo scisto.

Abbiamo seguito lo sperone ben definito su roccia solida per sei tiri fino a dove la via è stata bloccata nuovamente da una liscia torre verticale. Abbiamo bivaccato qui, incerti sulla linea da seguire, ma la mattina successiva abbiamo scavalcato la torre facendo una calata e poi salendo un diedro strapiombante. Da qui, 100 metri di facile scalata hanno portato in cima al Picco Luigi Amedeo (4460 m).

Ormai aveva iniziato a nevicare, e abbiamo scalato la cresta di Brouillard in mezzo alla tempesta (il maltempo è arrivato 12 ore prima del previsto). Le condizioni in cima al Monte Bianco erano estreme, e siamo scesi fino alla Capanna Vallot seguendo le indicazioni della bussola mentre stava diventando buio, con visibilità ridotta a zero per la tempesta e con i pendii che scaricavano valanghe attorno a noi.

Abbiamo trascorso due notti nella capanna Vallot e il 15 agosto abbiamo proseguito attraversando l'Aiguille du Bionnaissay fino alla Rifugio Durier. Il giorno successivo abbiamo attraversato le Dômes de Miage e siamo scesi a Les Contamines la mattina seguente, concludendo la nostra avventura di otto giorni.

Secondo Luca Signorelli, Perfect Storm è la prima nuova via sulla parete dopo Himalamiage del 1989.

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Diamond Ridge, nuova via sulla SSE delle Grandes Jorasses. Intervista a Simon Richardson
03.08.2016
Diamond Ridge, nuova via sulla SSE delle Grandes Jorasses. Intervista a Simon Richardson
Intervista a Simon Richardson che, dal 28 - 30 luglio 2016, ha aperto insieme a Michael Rinn Diamond Ridge, (1600m, 5c, AO) una nuova via sulla parete SSE delle Grandes Jorasses (massiccio del Monte Bianco).
Monarch Mountain parete sudovest, prima salita di Simon Richardson e Michael Rinn
30.08.2017
Monarch Mountain parete sudovest, prima salita di Simon Richardson e Michael Rinn
Alpinismo in Canada: il report di Simon Richardson che, dal 4 al 6 agosto 2017 insieme a Michael Rinn, ha effettuato la prima salita di Game of Thrones (ED2, 1250m), la prima via sulla parete sudovest di Monarch Mountain (3572m) nel massiccio delle Coast Mountains, British Columbia.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra
  • Vento di passioni
    Una salita dal carattere alpinistico, dove bisogna protegger ...
    2021-03-08 / Francesco Salvaterra
  • Diedro Fouzigora
    Linea splendida, scalata di soddisfazione, tecnica e brevi t ...
    2020-08-07 / Alberto De Giuli