Home page Planetmountain.com
Sandro Neri su Helikopter v Posasti, 8c a Ospo (Slovenia)
Fotografia di Riccardo Olivier
Sandro Neri su Helikopter v Posasti, 8c a Ospo (Slovenia)
Fotografia di Riccardo Olivier
Sandro Neri al campionato mondiale Paraclimb, Briançon, luglio 2019.
Fotografia di archive Sandro Neri
Sandro Neri in una storica foto del 1987: su Tucson 8a+ a Erto.
Fotografia di archivio Rocciaviva

Sandro Neri 8c per i suoi 40 anni di arrampicata

di

Sabato 2 novembre all’età di 56 anni Sandro Neri a Ospo in Slovenia ha salito Helikopter v Posasti, una via d’arrampicata sportiva gradata 8c che celebra 40 anni di arrampicata.

Dopo un assedio di 12 mesi, il 2 novembre ho degnamente festeggiato 40 anni di arrampicata: mi è finalmente riuscita Helikopter v Posasti, 8c di 56 metri al grottone di Ospo (Slovenia). Questa maratona di resistenza ultra strapiombante conta circa 140 movimenti; lo stile in questa incredibile grotta è una scalata in 3D, in cui tutto il corpo lavora per salire da un fungo all’altro, agganciando talloni, ginocchia e gambe, in una sorta di battaglia estenuante per cercare di risparmiare più energia possibile, per evitare di giungere sfinito dove canne e funghi finiscono: e arrivano puntuali i tratti di tacchette più intensi o boulderosi, in cui capita spesso di saltare giù!

A maggio il caldo rendeva impraticabili i tentativi in continuità, per l’afa e per la roccia ruvida che scarnifica le mani: ho dovuto lasciare Ospo (livello del mare) nella stagione estiva, e mi sono dedicato a tutt’altro, preparando il mondiale di Paraclimbing a Briançon. Sono in squadra nazionale da circa 3 anni, dopo una brutta caduta a Erto nel 2010, con fratture ai talloni e ferraglia varia inserita in un piede. Questo incidente mi ha fatto conoscere il mondo della diversa abilità nella scalata sportiva; mi alleno e gareggio in un mondo nuovo per me, particolarmente ricco di situazioni ed emozioni, con altri atleti non vedenti, amputati o in sedia a rotelle. La mia categoria raggruppa chi ha problemi meno gravi, ma in queste competizioni in splendide strutture, seppure su vie diverse siamo tutti più o meno sulla stessa barca. Ognuno deve inventarsi qualcosa per cercare di arrivare in catena, pensando a salire senza lamentarsi dei propri malanni!

Terminato quinto a Briançon in una finale divertente e combattuta, un 56enne sano di mente, non drogato da 40 anni di scalata, si sarebbe goduto un periodo di scarico, per esempio al mare! Manco per sogno: ho trascorso i mesi estivi in lunghe trasferte sulle strutture più strapiombanti, a Campitello di Fassa o al King Rock di Verona, cercando le pendenze quasi orizzontali del grottone sloveno, immerso ancora nella morsa del caldo.

A settembre inoltrato ho riaperto il cantiere sulla via, che concatena la prima parte di un 8b con un boulder alquanto fastidioso, e la lunga uscita in comune ad un altro 8c che mi è riuscito lo scorso anno Osapski Posast, "un vecchio e un bambino". Le giornate nelle strutture sono servite ad arrivare sempre più alto, ad ogni tentativo. Più mi avvicinavo all’obiettivo, più mi sentivo il fiato corto nel tenere alta la motivazione in tanti metri così faticosi, in particolare nei due scorsi fine settimana, quando cadevo sfinito dopo 92, 94 movimenti: ho inoltre dovuto coordinare sedute di allenamento e riposo, impegni di lavoro, viaggi da Belluno a Ospo in un’autostrada infinita, piena di cantieri.

Superato quel tratto chiave sabato, mi sono trovato in continuità nella scomoda nicchietta finale. Ho cercato inutilmente di ridurre la frequenza cardiaca, respirando a fondo; il passo sotto la catena, con tacche da arcuare per le mie grosse dita artrosiche, poteva ancora fregarmi: ho scacciato via i fantasmi di 40 anni di arrampicata, da quando sedicenne ho mosso i primi passi verticali con gli scarponi rigidi (1979), ai nostalgici tempi passati dei ragazzi dello zoo di Erto. Ho spento il cervello, e sulle liste finali mi è andata bene. Ma la prossima estate andrò al mare...

di Sandro Neri

SCHEDA: Arrampicare a Ospo, Slovenia

Link: FB Sandro Neri

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Un vecchio, un bambino e l'arrampicata come gioco da ragazzi
30.10.2018
Un vecchio, un bambino e l'arrampicata come gioco da ragazzi
Sandro Neri, 55 anni, sale Osapska Posast, 8c nella grotta di Ospo in Slovenia mentre Andrea Chelleris, 9 anni, chiude Exit, 8b+ a Cavazzo carnico in Friuli. Il racconto di Sandro Neri.
Paraclimbing World Cup, oro a Briançon per Sandro Neri, Matteo Stefani e Giulio Cevenini
19.07.2018
Paraclimbing World Cup, oro a Briançon per Sandro Neri, Matteo Stefani e Giulio Cevenini
La prima tappa della Coppa del Mondo Paraclimbing 2018 si è disputata ieri a Briançon: oro per Matteo Stefani (B1), Giulio Cevenini (B2) e Alessandro Neri (RP3), argento per Simone Salvagnin (B2) e bronzo per Tiziana Paolini.
Vicende dei ragazzi dello zoo di Erto. Di Sandro Neri
05.07.2018
Vicende dei ragazzi dello zoo di Erto. Di Sandro Neri
Sandro Neri e l’arrampicata ad Erto, dai mitici anni dei Ragazzi dello zoo di Erto degli anni ’80 fino ad oggi. Un tuffo nel passato per capire il presente, attraverso le vie e gli arrampicatori come Mauro Corona, Manolo, Icio Dall’Omo, Gigi dal Pozzo, Roberto Bassi, Gerhard Hörhager, Luca Zardini, Pietro dal Pra e molti altri che hanno segnato la storia di questo sport.
Sandro Neri: 10 anni di Emicrania
04.12.2009
Sandro Neri: 10 anni di Emicrania
Dopo dieci anni di tentativi il bellunese Sandro Neri è riuscito a salire Emirania 8b nella falesia di Ceresera (Belluno).
Fabio de Cesero in forma in Zillertal e Ospo
27.10.2016
Fabio de Cesero in forma in Zillertal e Ospo
Nel giro di poche settimane Fabio de Cesero si aggiudica, due buoni risultati in falesia. Prima l’8c di ‘Love 2.0’ in Zillerai poi, in seguito ad un lunghissimo assedio di un’ora e mezza, chiude a-vista ‘Active Discharge’ 8b+ nel grottone di Osp in Slovenia. Il report di Giovanni Canton.
Fabio de Cesero da 9a a Ospo in Slovenia
27.04.2016
Fabio de Cesero da 9a a Ospo in Slovenia
Intervista al 26enne climber bellunese Fabio de Cesero che ha salito la sua prima via d’arrampicata sportiva gradata 9a, Halupca 1979 nel grottone di Ospo in Slovenia.
Mina Markovič e Sachi Amma, esercizi di fine anno a Misja Pec e Ospo
24.11.2015
Mina Markovič e Sachi Amma, esercizi di fine anno a Misja Pec e Ospo
Nella falesia slovena di Misja Pec, Mina Markovic ha salito al terzo tentativo la via d’arrampicata sportiva Histerija, gradata 8c+, mentre nella vicina falesia di Osp Sachi Amma ha ripetuto Water World 9a al quarto tentativo.
Ospo e le sue vie lunghe
20.11.2013
Ospo e le sue vie lunghe
Massimo Esposito presenta il paretone di Ospo in Slovenia e cinque delle sue vie lunghe: Fungo Magico, Medo, Supernova, Precenje e la via Italiana.
Domen Škofic ripete Halupca 1979 a Ospo
24.04.2012
Domen Škofic ripete Halupca 1979 a Ospo
Halupca 1979, la via di 9a a Ospo in Slovenia, è stata ripetuta da Domen Škofic.
Luigi Billoro e Active Discharge a Ospo in Slovenia
16.04.2012
Luigi Billoro e Active Discharge a Ospo in Slovenia
Il 7 aprile Luigi Billoro ha salito Active Discharge 8b+ nel grottone di Ospo in Slovenia al primo tentativo.
Halupca 1979, nuovo 9a a Ospo per Matej Sova
08.10.2008
Halupca 1979, nuovo 9a a Ospo per Matej Sova
Matej Sova ha liberato Halupca 1979, un nuovo 9a nella falesia di Ospo, Slovenia.
26.11.1998
Nuovo itinerario sul paretone di Ospo
Aldo Michelini, Erik Svab, Laura Ortolani, Mauro Florit e Paolo Codia hanno aperto TRY (Just a little bit harder) sul paretone di Ospo in Slovenia.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni