Home page Planetmountain.com
Jakob Schubert vince la tappa di Monaco della Coppa del Mondo Boulder 2019
Fotografia di Eddie Fowke / IFSC
Janja Garnbret vince la tappa di Monaco, Coppa del Mondo Boulder 2019
Fotografia di Eddie Fowke / IFSC
Ievgeniia Kazbekova a Monaco, Coppa del Mondo Boulder 2019
Fotografia di René Oberkirch / IFSC
Fanny Gibert a Monaco, Coppa del Mondo Boulder 2019
Fotografia di René Oberkirch / IFSC

Jakob Schubert e Janja Garnbret sono i nuovi re e regina di Monaco

di

La quinta tappa della Coppa del Mondo di boulder 2019 è stata vinta ieri da Jakob Schubert e Janja Garnbret a Monaco di Baviera in Germania. Argento per Fanny Gibert e Adam Ondra, bronzo per Mia Krampl e Jan Hojer.

La quinta tappa della Coppa del mondo di Boulder si è svolta tra sabato e domenica a Monaco di Baviera. Dopo le qualifiche di sabato lo spettacolo è proseguito con le semifinali, quella femminile è stata brutalmente difficile - sicuramente la più difficile di questa stagione e forse, invero, la più difficile di tutti i tempi - con 18 donne che non sono riuscite a raggiunge nemmeno un top e si sono dovute accontentare solo di qualche zona. Soltanto Ievgeniia Kazbekova è riuscita a raggiungere un top e, incredibilmente, Janja Garnbret ha dato ancora una volta prova del suo livello, riuscendo a chiudere tutti e quattro i boulder del turno.

Nonostante questa evidente mancanza di top, la semifinale si è rivelata spettacolare grazie a boulder che, per una volta, sembravano essere piaciuti sia ad atleti che spettatori. Adam Ondra, l'unico atleta a raggiungere tutti e quattro i top nella gara maschile, è riuscito a pareggiare l'incredibile forza e tecnica dimostrata dalla Garnbret. Oltre 5000 spettatori si erano dati appuntamento già nel primo pomeriggio all’interno dell’Olympiastadion per vedere la gara e tutto era pronto per una memorabile resa dei conti nella finale che si sarebbe tenuta in serata.

La finale maschile è iniziata con un boulder incredibilmente fisico che ha bloccato tutti – si legga l'ex campione del mondo Aleksey Rubtsov, l'ex campione europeo Jan Hojer, il doppio vincitore della Coppa del Mondo Jongwon Chon, il campione del mondo Lead Jakob Schubert e il campione del mondo giovanile Anze Peharc. Solo l’ultimo ad uscire dalla zona di isolamento Adam Ondra, soprannominato il "maestro del movimento" per un buon motivo, è riuscito a tenere le pinze del primo blocco salendolo al primo colpo ed iniziando quindi il turno di gara nel migliore dei modi.

Tutti i concorrenti hanno poi chiuso il secondo blocco, ma nessuno era riuscito a tenere le tacche ed il successivo dinamico flash. Questo finché non è arrivato Ondra che si era saggiamente messo delle scarpette d’arrampicata più rigide e la sua salita al primo colpo gli ha dato il controllo assoluto della gara.

Il terzo blocco iniziava in maniera delicata per poi finire con un lunghissimo lancio al top. Impressionante il terzo tentativo di Rubstov, mentre Schubert, dopo aver lottato duramente sulla delicata placca, ha alzato la posta ed è arrivato in cima al secondo tentativo. Ondra ... beh, è quasi scivolato dalla placca nella prima parte, ma in qualche maniera si è salvato ed è saltato in cima conquistando anche questo blocco.

Con tre top flash sembrava imbattibile e quando l’attenzione si è spostata al blocco #4, sembrava che il risultato finale fosse già scritto. La folla però prima è esplosa per Peharc mentre “esplorava” il durissimo boulder finale, poi un ispirato Schubert è riuscito a tenere la gigantesca sbandierata e volteggiare verso il top. L'austriaco comandava la classifica provvisoria con 3 top e 4 zone, e quando Jan Hojer ha salito il blocco al primo colpo aggiudicandosi una medaglia, tutti credevano che Ondra avrebbe fatto lo stesso. O che, quanto meno, avrebbe raggiunto la zona per portarsi a casa la vittoria.

Invece non è stato cosi, in qualche modo ne Chon (davvero grandioso in semifinale), ne tanto meno Ondra, sono riusciti a raggiungere la zona. Così Schubert, per certi versi inaspettatamente, ha conquistato la vittoria, firmando la sua terza vittoria in Coppa del Mondo di Boulder e la sua 21° vittoria in Coppa del Mondo tra tutte le discipline.

In finale femminile Garnbret era ovviamente la grande favorita. Julia Chanourdie è uscita per il primo blocco, nella sua seconda finale di fila, senza però riuscire a salirlo, seguita poi dalla giovane Ievgeniia Kazbekova, incredibile anche in semifinale, e da Fanny Gibert e Garnbret che l’hanno entrambi salito con facilità al primo colpo.

Dopo il blocco #2 Gibert e Garnbret erano parimerito, poco davanti a Mia Krampl che aveva combattuto non poco contro le prese dovendo fare i conti inoltre con il dolore al ginocchio. Il blocco #3 si è rivelato leggermente più semplice ed è stato chiuso dopo 4 tentativi da Chanourdie, dopo 3 tentativi dalla Mia Krampl e Gibert. Qui la Garnbret ha fatto la sua apparizione più breve, arrivando in cima in meno di 40 secondi e prendendo quindi il comando della gara. 

Gibert, che finora non ha mai vinto una tappa di Coppa del Mondo, è riuscita a chiudere l’ultimo blocco al secondo tentativo, concludendo la prova con 4 top e 4 zone in 8 tentativi, sicuramente un’ottima prestazione. La pressione era ora sulla Garnbret, ma prima del turno della ventenne Campionessa del Mond toccava alla sua compagna di squadra Krampl che ci ha regalato uno dei momenti più belli della gara, la sua battaglia piena di lacrime verso il top, apprezzata al massimo dalla folla. Toccava quindi alla Garnbret che, per aggiudicarsi la quinta gara di fila, aveva bisogno di un top per vincere con a disposizione ben quattro tentativi. Inutile dire che ne ha usato solamente uno ,confermando la sua supremazia totale.

Per quanto riguarda la nazionale italiana infine è da segnalare l’ottima prestazione di Camilla Moroni, ad un passo dalla finale, che conclude con un storico 8° posto dopo che soltanto una settimana fa aveva conquistato l’oro alla Coppa Europa giovanile di Graz. Martina Zanetti, alla sua prima esperienza quest’anno in Coppa del Mondo, si posiziona al 41° posto, seguita da Laura Rogora (43°), Giulia Medici (49°) e Anna Borella (55°). Ottima la prestazione anche di Michael Piccolruaz che si era qualificato per la semifinale e che, come la Moroni, con il nono posto ha sfiorato la finale. 41° Marcello Bombardi, 57° Stefano Ghisolfi e 94° Ludovico Fossali.

CLASSIFICA FEMMINILE
1 Janja Garnbret SLO 4T4z55
2 Fanny Gibert FRA 4T4z87
3 Mia Krampl SLO 3T3z99
4 Julia Chanourdie FRA 2T2z55
5 Ievgeniia Kazbekova UKR 1T3z37
6 Katja Kadic SLO 1T2z16

7 Vita Lukan SLO
8 Lucka Rakovec SLO
8 Camilla Moroni ITA
10 Alex Johnson USA
11 Vanda Michalkova SVK
12 Jessica Pilz AUT
12 Mattea Pötzi AUT
14 Emily Phillips GBR
14 Nanako Kura JPN
16 Viktoriia Meshkova RUS
17 Urska Repusic SLO
17 Johanna Färber AUT
17 Oceania Mackenzie AUS
17 Afra Hönig GER
21 Kyra Condie USA
21 Margaryta Zakharova UKR
23 Lucia Dörffel GER
23 Aya Sugawara JPN
25 Natalie Bärtschi SUI
25 Ashima Shiraishi USA
27 Alma Bestvater GER
27 Elena Krasovskaya RUS
27 Andrea Kümin SUI
30 Sandra Lettner AUT
31 Joanna Neame GBR
31 Jennifer Wood GBR
33 Chloe Caulier BEL
33 Anne-Sophie Koller SUI
35 Berit Schwaiger AUT
35 Hannah Slaney GBR
37 Julia Pinggera AUT
37 Elisa Van Der Wel GER
39 Julijana Kruder SLO
39 Roxana Wienand GER
41 Natalie Berry GBR
41 Martina Zanetti ITA
43 Laura Rogora ITA
43 Helene Wolf GER
45 Rong Jiang CHN
45 Sienna Kopf USA
47 Sofya Yokoyama SUI
47 YueTong Zhang CHN
49 Giulia Medici ITA
49 Hannah Meul GER
51 Brooke Raboutou USA
51 LINDA Sjödin SWE
53 Eliška Bulenová CZE
53 Leonie Lochner GER
55 Anna Borella ITA
55 Annika Pidde GER
55 Katrine Vandet Salling DEN
58 Lucie Watillon BEL
59 Celine Cuypers BEL
59 Vera Zijlstra NED
61 Eliska Adamovska CZE
61 Maria Benach Zubero ESP
63 serika Okawachi JPN
63 Naama Yohai ISR
65 Katrin Amann SWE
65 Nika Potapova UKR
67 Michaela Smetanova CZE
67 Yael Taub ISR
69 Tereza Širůčková CZE
69 Tiba Vroom NED
71 Anouck Jaubert FRA
71 Lucile Saurel FRA
73 Ana Argudo Marugan Belén
73 Muykuay Silva CHI
75 Alejandra Contreras CHI
75 Heeyeon Park KOR
77 Rachelle De Charmoy RSA
77 Valeri Kremer ISR
79 Myrto Petalidou GRE
79 Tseng-shun Wong HKG
81 YuZhen Baima CHN
81 Anna Davey AUS
83 Shifra Ben Avraham ISR
83 Sanja-Riia Collin FIN
83 Lurdes Gadala-Maria GUA
83 Yasmin Herrera GUA
83 Iuliia Kaplina RUS
83 Anna Krajushkina EST
83 Hannah Sealy-Fisher RSA

CLASSIFICA MASCHILE
1 Jakob Schubert AUT 3T4z78
2 Adam Ondra CZE 3T3z33
3 Jan Hojer GER 2T4z414
4 Aleksey Rubtsov RUS 2T3z56
5 Anze Peharc SLO 1T4z36
6 Jongwon Chon KOR 1T3z59

7 Tim Reuser NED
8 Gregor Vezonik SLO
9 Michael Piccolruaz ITA
10 Alexander Megos GER
11 Jernej Kruder SLO
12 YuFei Pan CHN
13 Nicolai Uznik AUT
14 Nathan Phillips GBR
15 Yoshiyuki Ogata JPN
16 William Ridal GBR
17 Yuji Inoue JPN
18 Tomoaki Takata JPN
19 Alban Levier FRA
20 Taisei Ishimatsu JPN
21 Alex Khazanov ISR
21 Sean Mccoll CAN
23 Gholamali Baratzadeh IRI
23 Philipp Martin GER
25 Sergei Skorodumov RUS
25 Keita Watabe JPN
27 Sergii Topishko UKR
27 Lucas Uchida CAN
29 Alfons Dornauer AUT
29 Kevin Heiniger SUI
31 Mickael Mawem FRA
31 Luka Potocar SLO
33 Alberto Ginés López ESP
33 Christoph Schweiger GER
35 William Bosi GBR
35 Max Kleesattel GER
37 Alexander Averdunk GER
37 Hannes Puman SWE
39 Kim Marschner GER
39 Soya Shimada JPN
41 Marcello Bombardi ITA
41 Yannick Flohé GER
43 David Barrans GBR
43 Thilo Jeldrik Schröter NOR
43 Martin Stranik CZE
46 Zan Sudar Lovenjak SLO
47 Nikolai Iarilovets RUS
47 Jan-Luca Posch AUT
49 Sam Avezou FRA
49 Zach Galla USA
49 Fedir Samoilov UKR
52 Cheuk-hei Ho HKG
53 Leo Avezou FRA
53 Sean Bailey USA
53 Florian Klingler AUT
56 Loïc Timmermans BEL
57 Stefano Ghisolfi ITA
57 Georg Parma AUT
59 Josh Levin USA
59 James Pope GBR
61 Nimrod Marcus ISR
61 Max Prinz GER
63 Tamás Farkas HUN
63 Or Miniely ISR
65 Elias Arriagada Krüger GER
65 Jakub Konecny CZE
67 Nino Grünenfelder SUI
67 Ram Levin ISR
69 Bjørn Arnel Iisager DEN
69 Cesar Grosso BRA
71 Nils Favre SUI
71 Stepan Volf CZE
73 Benjamin Blaser SUI
73 Rolf Fredrik Serlachius SWE
75 Mark Brand NED
75 Vladislav Budnik RUS
75 Roman Kucera CZE
78 Felipe Ho Foganholo BRA
79 Nicolas Collin BEL
79 Jason Holowach CAN
81 Alejandro Crespocobos ESP
81 Elko Schellingerh. NED
81 Samuel Wingardh SWE
84 Chi-fung Au HKG
85 Yarden Pilpel ISR
85 Jakub Jiri Svub SVK
87 Rasmus Hüdsi EST
87 Matic Kotar SLO
89 Javier Cano Blazquez ESP
89 Romain Desgranges FRA
91 Bohdan Botnar UKR
91 Joshua Damasco AUS
91 Mykhayil Tkachuk UKR
94 Ludovico Fossali ITA
94 Markus Muinonen FIN
94 Thomas Salakenos BEL
97 Ionut-Cosmin Atomei ROU
97 Dylan Barks USA
99 Christopher Cosser RSA
99 Victor Sebros GRE
99 Aleksandr Shikov RUS
99 Frederik Viberg Christiansen DEN
103 Stefan Bednar SVK
104 Theis Lindegren Elfenbein DEN
105 Arnaud Ansion BEL
105 Vlad Cristian ROU
105 Tommi Haapala FIN
105 Milos Nemy SVK
105 Sarunas Oberauskas LTU
105 Sergio Pastor Martínez ESP
105 Orfeas Tsiaousis GRE
105 Matthaios Valsamidis GRE
113 Theofanis Ermis Theocharopou. GRE
114 Ronny Escobar CHI
115 Cristian Lanuza GUA
115 Maksim Lind EST
115 Keit Nurga EST
115 Tomi Salo FIN
115 David Zavacky SVK

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Janja Garnbret e Tomoa Narasaki comandano in Cina
07.05.2019
Janja Garnbret e Tomoa Narasaki comandano in Cina
La quarta tappa della Coppa del Mondo Boulder 2019 si è svolta, lo scorso fine settimana, a Wujiang in Cina ed è stata vinta dalla slovena Janja Garnbret e dal giapponese Tomoa Narasaki. Secondi Akiyo Noguchi e Kai Horada, terzi Ai Mori e Jakob Schubert.
Ludovico Fossali bronzo in Cina e nuovo record italiano Speed
04.05.2019
Ludovico Fossali bronzo in Cina e nuovo record italiano Speed
A Wujiang in Cina nella terza tappa della Coppa del Mondo Speed, Ludovico Fossali ha vinto la medaglia di bronzo e ha stabilito nuovo record italiano di velocità. A vincere la gara il russo Dmitrii Timofeev e la polacca Aleksandra Rudzinska.
L'impeccabile perfezione di Janja Garnbret e YiLing Song a Chongqing in Cina
01.05.2019
L'impeccabile perfezione di Janja Garnbret e YiLing Song a Chongqing in Cina
La terza tappa della Coppa del Mondo Boulder 2019 si è svolta lo scorso fine settimana a Chongqing in Cina ed è stata vinta dalla slovena Janja Garnbret ed il francese Manuel Cornu. La seconda tappa della Coppa del Mondo Speed è stata vinta venerdì sera da YiLing Song e Alfian Muhammad.
Supremazia Slovena in Russia, Janja Garnbret e Jernej Kruder vincono a Mosca
16.04.2019
Supremazia Slovena in Russia, Janja Garnbret e Jernej Kruder vincono a Mosca
La seconda tappa della Coppa del Mondo Boulder 2019 si è svolta, a Mosca in Russia, lo scorso fine settimana ed è stata vinta dagli sloveni Janja Garnbret e Jernej Kruder. La prima tappa della Coppa del Mondo Speed è stata vinta venerdì sera da YiLing Song e Bassa Mawem.
Janja Garnbret e Adam Ondra vincono la prima tappa della Coppa del Mondo Boulder a Meiringen
07.04.2019
Janja Garnbret e Adam Ondra vincono la prima tappa della Coppa del Mondo Boulder a Meiringen
La prima tappa della Coppa del Mondo Boulder 2019 è stata vinta sabato, a Meiringen in Svizzera, da Janja Garnbret e Adam Ondra.
Coppa del Mondo Boulder, la stagione 2019 parte da Meiringen
06.04.2019
Coppa del Mondo Boulder, la stagione 2019 parte da Meiringen
Ha preso il via ieri a Meiringen in Svizzera la nuova stagione della Coppa del Mondo 2019 di arrampicata Boulder. Oggi le Semifinali e Finali, rispettivamente alle 11:00 e 19:00, trasmesse in diretta live streaming.
Miho Nonaka e Jernej Kruder vincono la Coppa del Mondo Boulder 2018
20.08.2018
Miho Nonaka e Jernej Kruder vincono la Coppa del Mondo Boulder 2018
La giapponese Miho Nonaka e lo sloveno Jernej Kruder hanno vinto la Coppa del Mondo Boulder 2018. L’ultima tappa appena disputatosi a Monaco di Baviera lo scorso weekend è stata vinta dagli sloveni Janja Garnbret e Gregor Vezonik.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • L'uomo Volante
    Il 10 giugno 2017, insieme all'amico Michele, decidiamo di r ...
    2017-07-12 / Enrico Maioni
  • Gallo George
    Il 16 luglio 2016, invogliati dalla relazione, ci siamo avve ...
    2017-07-12 / Enrico Maioni
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra