Home page Planetmountain.com
El ultimo Vuelo del Condor, Valle Cochamó (Vlad Capusan, Teofil Vlad 25/01/2020)
Fotografia di Vlad Capusan, Teofil Vlad
El ultimo Vuelo del Condor, Valle Cochamó (Vlad Capusan, Teofil Vlad 25/01/2020)
Fotografia di Vlad Capusan, Teofil Vlad
El ultimo Vuelo del Condor, Valle Cochamó (Vlad Capusan, Teofil Vlad 25/01/2020)
Fotografia di Vlad Capusan, Teofil Vlad
Il tracciato di El ultimo Vuelo del Condor, Valle Cochamó (Vlad Capusan, Teofil Vlad 25/01/2020)
Fotografia di Vlad Capusan, Teofil Vlad

Valle Cochamó: Vlad Capusan e Teofil Vlad aprono El ultimo Vuelo del Condor

di

Nella valle di Cochamo in Cile gli alpinisti rumeni Vlad Capusan e Teofil Vlad hanno effettuato la prima salita di El ultimo Vuelo del Condor. Una nuova via d’arrampicata dedicata all’amico Zsolt Torok morto nell'agosto 2019.

Insieme al mio buon amico Teofil Vlad abbiamo deciso di dirigerci nella Valle Cochamó in Cile dopo aver trascorso cinque eccellenti giorni arrampicando a Frey, in Argentina. Avevo sentito parlare molto delle big wall di Cochamó e delle loro enormi dimensioni ed ero quindi molto curioso di vedere che aspetto avesse davvero quest'area mistica.

Non appena arrivati ci siamo resi conto che in realtà la valle è molto meglio di quanto avessimo immaginato, anche perché eravamo sconnessi, tagliati fuori dalla civiltà; penso che sia questo quello che ci è piaciuto di più. Avevamo tutto il materiale che ci serviva per aprire una nuova via, ma prima di farlo abbiamo deciso di ripetere alcune delle vie più famose della zona e di scoprire la storia e l'etica arrampicatoria di Cochamó. So per esperienza che conoscere l'etica e gli alpinisti del posto è importante, prima di iniziare qualsiasi nuovo progetto.

Abbiamo avuto l'opportunità di parlare con Daniel Seeliger che, fondamentalmente, qui ha aperto tutte le prime vie. La chiacchierata con lui è stata eccellente e ci ha aiutato a comprendere meglio la sua sorprendente visione di Cochamó.

Dopo quasi 10 giorni di arrampicata nelle aree principali (come La Junta, Anfiteatro e Trinidad), ci siamo diretti verso la valle di Paloma, indicata da Daniel come un posto con un enorme potenziale per nuove vie. Aveva ragione.

Durante il nostro primo giorno siamo entrati nella valle e abbiamo esplorato diverse linee. Alla fine ci siamo fermati nella parte superiore, sotto una fessura eccezionale che termina con alcuni strapiombi, inviolata e molto accattivante.

Abbiamo deciso di provarla il giorno successivo. Una volta al bivacco abbiamo scelto di lasciare il trapano, gli spit, il martello e tutti i chiodi da roccia in tenda per cercare di salire nella maniera più libera e pulita possibile, solo con materiale trad, senza lasciare nessun segno in parete.

Abbiamo iniziato ad arrampicare alle prime luci del giorno ma il tempo ha iniziato a guastarsi e lentamente ha iniziato a piovere. Tuttavia abbiamo deciso di continuare perché l'arrampicata migliorava sempre di più. Dopo alcuni tiri su perfette fessure di dita, abbiamo superato alcuni offwidth e sezioni con protezioni ben distanti. Questi ci hanno portato alla cengia superiore, e da qui abbiamo scalato altri due tiri per raggiungere la cima. Non abbiamo lasciato nulla in parete e l'arrampicata è stata straordinaria, anche se durante la nostra spinta di 14 ore abbiamo dovuto pulire la parete da molta roccia instabile. Abbiamo chiamato questa via El ultimo Vuelo del Condor in memoria del nostro amico Zsolt Torok.

A parte i momenti più belli legati all’arrampicata vera e propria, questo viaggio ha avuto un significato molto più grande per entrambi: la spedizione in Patagonia è stata l'ultimo viaggio che avevamo programmato con il nostro compagno di cordata e grande amico Zsolt Torok, deceduto nei monti Fagaras lo scorso agosto. Sfortunatamente, la vita è effimera e la morte di Zsolt ha lasciato un vuoto che non può essere colmato. Mentre aprivo El ultimo Vuelo del Condor mi sono sentito sollevato, perché grazie a questa prima salita siamo riusciti a rendere il nostro ultimo omaggio a Zsolt. Speriamo di essere fonte di ispirazione per altri, proprio come Zsolt lo era per noi.

Vlad Capusan, febbraio 2020

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Addio a Zsolt Török, uno dei più forti alpinisti della Romania
04.09.2019
Addio a Zsolt Török, uno dei più forti alpinisti della Romania
Vlad Capusan ricorda l’amico e compagno di cordata Zsolt Török, uno dei più forti alpinisti rumeni che ha perso la vita arrampicando nel massiccio di Făgăraș il 14 agosto 2019.
Siebe Vanhee libera varie big wall nella Valle Cochamó e Valle la Luz in Cile
04.02.2020
Siebe Vanhee libera varie big wall nella Valle Cochamó e Valle la Luz in Cile
L’alpinista belga Siebe Vanhee racconta delle sue salite su tre big wall nella Valle de Cochamó nella Patagonia cilena: le ripetizioni di ‘Sundance' sul Cerro Trinidad con Diego Diazaguilera e 'El Condor Pasa' sul Trinidad Central con Max Didier, e l’apertura di 'Jardines de Piedras' su Cerro la Sombra nella Valle la Luz insieme a Didier e Ian Siadak.
Pumori parete SE, nuova via rumena in Himalaya
25.10.2018
Pumori parete SE, nuova via rumena in Himalaya
Gli alpinisti rumeni Romeo Popa, Zsolt Torok e Teofil Vlad hanno aperto una nuova via sulla parete sudest del Pumori 7161m, in Himalaya.
Cerro Adela Sur, nuova variante per Vald Capusan e Zsolt Török in Patagonia
23.01.2018
Cerro Adela Sur, nuova variante per Vald Capusan e Zsolt Török in Patagonia
Gli alpinisti rumeni Vlad Capusan e Zsolt Török hanno aperto una nuova variante alla via Filo Este sulla montagna Cerro Adela Sur in Patagonia. La nuova e logica via è stata aperta in 34 ore.
Bugaboos Spire parete nord, grande nuova via d’arrampicata in Canada
16.09.2017
Bugaboos Spire parete nord, grande nuova via d’arrampicata in Canada
Vlad Capusan parla della prima salita di Tutti Frutti Summer Love (5.11+, A3, 17 tiri, 610m), la nuova via aperta insieme a Tom Schindfessel dall'8 al 11 agosto 2017 sulla parete nord del Bugaboos Spire in Columbia Britannica, Canada.
El Condor Pasa, nuova big wall Slovacca nella Valle Cochamó in Cile
05.03.2016
El Condor Pasa, nuova big wall Slovacca nella Valle Cochamó in Cile
Jozef Kristoffy, Martin Krasnansky e Vlado Linek hanno effettuato la prima salita della via d'arrampicata El Condor Pasa (8b, 700m) sul Cerro Trinidad Central nella Valle Cochamo, Patagonia cilena.
Nuova via su Cerro Walwalun nella Valle Cochamó in Cile
12.03.2013
Nuova via su Cerro Walwalun nella Valle Cochamó in Cile
A febbraio sulla parete nord di Cerro Walwalun nella valle Cochamo in Patagonia, Cile, Lorenzo Lanfranchi, Mirko Masè, Simone Pedeferri, Mattia Tisi e Andrea Zaffaroni hanno aperto la via Perdidos en el Mundo (870 mt, 23 lunghezze, 7b+, 6c+ obb.). Il racconto di Mirko Masè.
Der Grantler, nuova via nella Valle Cochamo, Cile
01.03.2012
Der Grantler, nuova via nella Valle Cochamo, Cile
Della serie meglio tardi che mai pubblichiamo la notizia della via Der Grantler (230m, 6b), aperta nel febbraio 2011 dai tedeschi Frank Kretschmann e Mario Gliemann sul Cerro Trinidad Sur nella Valle Cochamó anche conosciuta come "Yosemite Valley del Cile",
Valle Cochamo, team svizzero sale Los Tigres del Norte sul Cerro Capicua
20.10.2009
Valle Cochamo, team svizzero sale Los Tigres del Norte sul Cerro Capicua
Un team svizzero composto da Ivan Tresch, Michi Tresch, Tom Holzhauser e Dominik Angehrn ha aperto Los Tigres del Norte (7c, 1200m), la prima via in libera che supera il Cerro Capicua nella Valle Cochamó, Cile.
Valle Cochamo: nuove vie per il dream team austriaco
05.03.2009
Valle Cochamo: nuove vie per il dream team austriaco
Nel dicembre 2008 gli austriaci David Lama, Barbara Bacher, Katharina Saurwein, Hansjörg Auer, Heiko Wilhelm e l'olandese Jorg Verhoeven hanno aperte una serie di vie nuove nella Valle Cochamó in Cile.
16.03.2005
'Nunca mas marisco', tour-arrampicata in Valle Cochamo, Cile
Dal 21/01 al 1/03 una piccola spedizione, formata da Simone Pedeferri, Giovanni Ongaro, Lorenzo Lanfranchi, Christian Gianatti, Ismaele Fosti e Angelo, ha ripetuto molti itinerari sulle Torri del Brujo e nella Valle Cochamó (Cile), dove hanno aperto 'Nunca mas marisco', 700m 7c (6c obbl.), nuova via sulla parete del Trinidad centrale.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Via Pilastro Massarotto
    Incredibile itinerario che nella sua difficoltà, e con una ...
    2019-11-12 / Santiago Padrós
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
COVER
Via delle Rosine, prima discesa, #iorestoacasa
Federico Ravassard Outdoor Photography