Home page Planetmountain.com
Brette Harrington, Quentin Roberts e Horacio Gratton aprono 'Marc-Andre’s Visión' sulla parete est di Torre Egger in Patagonia, febbraio 2020. La via supera un sistema di fessure nella parte inferiore del pilastro est della Torre Egger ed era stato ideata dal compianto Marc-André Leclerc durante la sua prima solitaria invernale della Torre Egger nel 2016.
Fotografia di archive Brette Harrington
Brette Harrington, Quentin Roberts e Horacio Gratton aprono 'Marc-Andre’s Visión' sulla parete est di Torre Egger in Patagonia, febbraio 2020.
Fotografia di archive Brette Harrington
Brette Harrington apre 'Marc-Andre’s Visión' sulla parete est di Torre Egger in Patagonia, febbraio 2020, insieme a Quentin Roberts e Horacio Gratton
Fotografia di archive Brette Harrington
Il tracciato di 'Marc-Andre’s Visión' sulla parete est di Torre Egger in Patagonia, completato nel febbraio 2020 da Brette Harrington, Quentin Roberts e Horacio Gratton
Fotografia di archive Brette Harrington

Torre Egger, Patagonia, completata la via Marc-Andre’s Visión

di

Gli alpinisti Brette Harrington, Quentin Roberts e Horacio Gratton hanno completato la Marc-Andre’s Visión, una nuova via sulla parete est della Torre Egger in Patagonia.

L'eccezionale periodo di bel tempo ha fruttato un'altra nuova via nel massiccio del Cerro Torre, per mano di Brette Harrington, Quentin Roberts e Horacio Gratton che, dal 6 al 9 febbraio, hanno completato la via Marc-Andre’s Visión sulla parete est della Torre Egger.

La via supera un sistema di fessure nella parte inferiore del pilastro est della Torre Egger ed era stata ideata dal compianto Marc-André Leclerc durante la sua prima solitaria invernale della Torre Egger nel 2016. Leclerc aveva condiviso le foto della linea con la sua compagna Harrington, e dopo la sua morte nel 2018 l'alpinista canadese ha deciso di tentare la via con il suo buon amico Quentin Lindfield Roberts. All'inizio del 2019 i due erano riusciti ad aprire i primi 13 tiri, ma erano stati costretti a ritirarsi a circa metà altezza, dall'enorme nevaio, poiché i loro scarponi erano caduti dalla parete.

Harrington e Roberts sono tornati quest’anno e hanno invitato l'amico argentino Horacio Gratton ad arrampicare con loro. Il 6 febbraio, nonostante le "condizioni incredibilmente ghiacciate e fredde", il terzetto è salito velocemente, aprendo tra l’altro anche una variante di 4 tiri per evitare le sezioni ghiacciate e bagnate nel diedro superiore. Hanno bivaccato su una piccola e scomoda cengia, mentre il giorno successivo hanno spostato il bivacco 100 metri più in alto sul nevaio a metà parete, per poi fissare un primo tiro della via Titanic e attendere il resto della giornata affinché il sole ripulisse la parete dalla neve e dal ghiaccio. Il terzo giorno hanno proseguito fino in cima seguendo la via Titanic, iniziata da Guido Cominelli, Lorenzo Nadali e Andrea Sarchi nel 1987 e completata da Maurizio Giarolli ed Elio Orlandi un mese più tardi, dal 2 al 5 novembre.

Parlando della salita in vetta, Harrington ci ha raccontato "Abbiamo arrampicata su roccia, ghiaccio e misto per tutto il giorno. Ho scavato un tunnel attraverso il fungo sommitale e siamo sbucati in cima intorno alle 18:00. Abbiamo trascorso un'ora al sole prima di iniziare la lunga discesa. Siamo scesi per tutta la notte, arrivando al nevaio a metà via verso le 2 del mattino." Il giorno successivo si sono calati lungo il pilastro e sono ritornati al campo base. La via Marc-Andre’s Visión è alta 950 e supera difficoltà fino al 12b/c, 90°.

Torre Egger, Patagonia
Marc-Andre’s Visión

12b/c, 950m, 90°.
Brette Harrington, Quentin Lindfield Roberts, Horacio Gratton. febbraio 6-9, 2020.

Brette Harrington ringrazia: La Sportiva, The North Face

Info: www.pataclimb.com, American Alpine Journal

View this post on Instagram

This is what I was up to for the past 5 days. Along with @quentinclimbing and @horaciogratton we finished our line called Marc-Andrés Visión on the East Pillar of Torre Egger by linking it into the upper Titanic Headwall, to the summit. Cold and icy conditions made the climbing quite challenging, often by use of one crampon on the left foot and one rock shoe on the right foot, one ice axe, and bare hands. 4 days on the wall has left me feeling so very content with our effort and patience as we waited for the wall to clean itself of ice. This would not have been possible without the endless inspiration from @mdre92 . I did not stop thinking of him up there soloing this mountain alone in winter of 2016. #ClimbOnMA , you amaze me more and more as I retrace your steps through the mountains. I will love you forever. @thenorthface @thenorthface_climb @julboeyewearna @goodtogofoods @firstascentcb @dmm_wales @lasportivana #mammutavalanchesafety #Torreegger #alpineclimbing #elchalten #argentina

A post shared by Brette Harrington (@bretteharrington) on

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Fabian Buhl: il video del volo dal Cerro Torre in Patagonia
12.02.2020
Fabian Buhl: il video del volo dal Cerro Torre in Patagonia
Il video del volo in parapendio di Fabian Buhl dalla cima del Cerro Torre in Patagonia, effettuato il 7 febbraio 2020.
Il dado è tratto, nuova via dei Ragni di Lecco sulla Aguja Standhardt in Patagonia
11.02.2020
Il dado è tratto, nuova via dei Ragni di Lecco sulla Aguja Standhardt in Patagonia
Sul versante Nord dell'Aguja Standhardt, in Patagonia, Matteo Bernasconi, Matteo Della Bordella e Matteo Pasquetto hanno aperto Il dado è tratto: una nuova linea che offre un’arrampicata “spettacolare". Il racconto di Della Bordella direttamente da El Chalten.
Fabian Buhl vola dal Cerro Torre in parapendio
08.02.2020
Fabian Buhl vola dal Cerro Torre in parapendio
Paralpinismo in Patagonia: l'alpinista tedesco Fabian Buhl si è lanciato con il parapendio dalla cima del Cerro Torre, in Patagonia. E’ il primo a farlo salendo autonomamente in vetta.
Cerro Piergiorgio parete est, nuova via in Patagonia di Alessandro Bau e Giovanni Zaccaria
02.02.2020
Cerro Piergiorgio parete est, nuova via in Patagonia di Alessandro Bau e Giovanni Zaccaria
Sulla parete est del Cerro Piergiorgio in Patagonia Alessandro Baù e Giovanni Zaccaria hanno aperto una nuova via di ghiaccio chiamata Scrumble de manzana.
Tengkangpoche pilastro nord, tentativo di Juho Knuuttila e Quentin Roberts
15.11.2019
Tengkangpoche pilastro nord, tentativo di Juho Knuuttila e Quentin Roberts
Gli alpinisti Quentin Roberts e Juho Knuuttila hanno effettuato un importante tentativo sul famoso pilastro nord del Tengkangpoche in Nepal. Il racconto di Knuuttila della loro prima esperienza in Himalaya.
Brette Harrington e Rose Pearson aprono Life Compass, nuova via di misto in Canada
02.05.2018
Brette Harrington e Rose Pearson aprono Life Compass, nuova via di misto in Canada
Le alpiniste Brette Harrington e Rose Pearson hanno aperto Life Compass (IV 5.10a M4+ 80°, TD+), una nuova via di arrampicata di misto di 980 metri sulla parete ovest del Monte Blane in Canada.
Marc-André Leclerc e Ryan Johnson ufficialmente dati per scomparsi in Alaska
15.03.2018
Marc-André Leclerc e Ryan Johnson ufficialmente dati per scomparsi in Alaska
Sono dati per ufficialmente scomparsi in Alaska i due fortissimi alpinisti Marc-André Leclerc e Ryan Johnson, di cui non si hanno più notizia dal 5 marzo dopo una salita delle Mendenhall Towers.
Patagonia Torri del Paine: Riders on the Storm troppo tempestosa per Mayan Smith-Gobat e Brette Harrington
21.02.2017
Patagonia Torri del Paine: Riders on the Storm troppo tempestosa per Mayan Smith-Gobat e Brette Harrington
Il tentativo di Mayan Smith-Gobat e Brette Harrington di liberare Riders on the Storm, una delle vie d’arrampicata big wall più famose delle Torri del Paine in Patagonia, è stato abbandonato a causa del brutto tempo.
Marc-André Leclerc, prima solitaria invernale della Torre Egger in Patagonia
19.09.2016
Marc-André Leclerc, prima solitaria invernale della Torre Egger in Patagonia
In Patagonia l’alpinista canadese Marc-André Leclerc ha realizzato la prima solitaria invernale della Torre Egger (2685m).
Marc-André Leclerc: le vie Tomahawk e Excocet free solo in Patagonia
05.10.2015
Marc-André Leclerc: le vie Tomahawk e Excocet free solo in Patagonia
L'alpinista canadese Marc-Andre Leclerc ha effettuato una salita in solitaria delle vie Tomahawk ed Excocet su Aguja Standhardt in Patagonia.
Colin Haley e Marc-Andre Leclerc salgono la Travesia del Oso Buda in Patagonia
25.01.2015
Colin Haley e Marc-Andre Leclerc salgono la Travesia del Oso Buda in Patagonia
Dal 18 al 21 gennaio 2015 Colin Haley e Marc-Andre Leclerc hanno salito Cerro Torre, Torre Egger, Punta Herron e Cerro Standhardt. Questa traversata da sud a nord è stata chiamata Travesia del Oso Buda, in memoria di Bjørn-Eivind Årtun e Chad Kellogg.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock