Home page Planetmountain.com
Fabian Buhl vola in parapendio dal Cerro Torre, Patagonia
Fotografia di Fabian Buhl
Il climber tedesco Fabian Buhl nato il 02/11/1990
Fotografia di Fabian Buhl
La magica cima del Cerro Torre in Patagonia
Fotografia di archivio Tommaso Lamantia
Cerro Torre in Patagonia
Fotografia di Planetmountain

Fabian Buhl vola dal Cerro Torre in parapendio

di

Paralpinismo in Patagonia: l'alpinista tedesco Fabian Buhl si è lanciato con il parapendio dalla cima del Cerro Torre, in Patagonia. E’ il primo a farlo salendo autonomamente in vetta.

In Patagonia, dopo un inizio di stagione segnato dal mal tempo, ora è iniziata una lunga finestra di alta pressione che sta "favorendo" alcune grandi salite. In questo contesto la notizia sorprendente, arrivata originariamente da Rolando Garibotti di Patagonia Vertical, è che Fabian Buhl ha realizzato uno degli exploit più ambiti: il volo in parapendio dalla cima del Cerro Torre.

L'alpinista tedesco è arrivato in Patagonia a Capodanno e ha pazientemente aspettato l'arrivo del bel tempo. Ha salito la via dei Ragni con Raphaela Haug e Laura Tiefentaler e tre alpinisti francesi, portando con sé il parapendio Susi 3 16m2 di AirDesign e tutto il materiale necessario per la salita. Le due cordate sono state praticamente le prime ad operare sulla montagna e hanno lavorato duramente per la via, incontrando qualche difficoltà sulla parete superiore, ricoperta da uno strato di ghiaccio, tipicamente pataganico, spesso fino a 25 cm. Soltanto gli ultimi metri sono stati aperti da una cordata diversa.

Dopo un bivacco poco sotto la cima Buhl è decollato dalla vetta all'alba ed è atterrato sul ghiacciaio sottostante. Sentito dopo il volo, il 29enne ci ha raccontato: "È stato così surreale essere i primi in quest’area adesso. E poi decollare all'alba... Il volo è stato semplicemente indescrivibile."

Questo è il primo volo in parapendio dal Cerro Torre senza supporti esterni - i voli effettuati in passato dalla vetta sono arrivati dopo essere stati trasportati in cima in elicottero - e non ci possano essere dubbi che questo segnerà un momento importante nel paralpinismo, la combinazione di alpinismo e poi ritorno a valle in parapendio che sta prendendo sempre più piede.

Il sogno di volare dal fungo sommitale del Cerro Torre è stato accarezzato da molti in passato, tra cui Dean Potter che nel 2005 ha deciso di saltare in BASE jump dalla vicina cima El Mocho e dall'alpinista russo Valery Rozov che nel 2008 ha effettuato un salto BASE jump dal traverso della Via del Compressore, a circa metà altezza della montagna. La scorsa stagione Aaron Durogati ha volato da alcune delle vette più belle dei massicci del Fitz Roy e del Cerro Torre, ma condizioni proibitive gli hanno precluso la possibilità di decollare dal Cerro Torre.

Fabian Buhl ringrazia i suoi sponsor La SportivaPetzl

View this post on Instagram

Yesterday morning, before the sun peeked over the horizon, and while most of us were asleep, @fabi_buhl pulled this off!! . Fabi is the first person to fly off the summit of Cerro Torre after climbing up it (more historic details later). Together with @laura_tiefenthaler and @raphaela.haug, they climbed the Ragni route, cleaning copious amounts of rime as they “re-opened” the route during the first ascent of the season. Working with a French team composed by Christoph, JB and Matthieu, they “opened” (cleaned) all but the last 15 meters of the final pitch. . Fabi chose to fly off very early in the morning so as to avoid thermal exchange winds. The take-off was not without excitement. As he took the first steps, he realized that one of the lines was tangled, but he knew that if he stopped, he would have a hard time recovering psyche to try again, so he kept running, hoping the line would untangle as he loaded the glider (it did not). After a 17 minute flight, he landed on the Torre Glacier, in the vicinity of the “nunatak”. He wished he would have stayed in the air longer, but his hands got quite cold (the freezing line was at 2000m). . Thirty one years ago, in 1988, Matthias and Michael Pinn climbed the Supercanaleta and flew off the summit of Cerro Fitz Roy. Four days later, together with Uwe Passler they climbed the Compressor route, again carrying their paragliders, but were unable to fly off the summit due to poor weather. A week later they hitchhiked a ride back to the summit in a helicopter, and all three flew off. In 1991, Roman Tschurtschenthaler also hitchhiked a ride to the summit in a helicopter, and flew off. . Huge congrats to Fabi, and kudos to the Pinn brothers, whose 1988 climb-and-fly of Cerro Fitz Roy, and vision, was well ahead of it’s time. . Fabi flew an @airdesignparagliders Susi 3 16m2 . #cerrotorre #paragliding #patagonia #climbandfly

A post shared by Patagonia Vertical - guidebook (@patagoniavertical) on

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Parapendio in Patagonia, Aaron Durogati vola nel massiccio del Fitz Roy
13.02.2019
Parapendio in Patagonia, Aaron Durogati vola nel massiccio del Fitz Roy
A gennaio Aaron Durogati, campione di parapendio e forte alpinista, ha volato con il suo parapendio da alcune delle cime più belle del massiccio del Fitz Roy e del Cerro Torre in Patagonia.
Dean Potter e Graham Hunt vittime di un incidente nello Yosemite
18.05.2015
Dean Potter e Graham Hunt vittime di un incidente nello Yosemite
Sabato 16/05/2015, il famoso climber statunitense Dean Potter e Graham Hunt hanno perso la vita in un incidente di wingsuit nella Yosemite Valley, USA.
Fabian Buhl libera Déjà, difficile via di più tiri in Rätikon
22.01.2020
Fabian Buhl libera Déjà, difficile via di più tiri in Rätikon
Nel massiccio del Rätikon l’alpinista tedesco Fabian Buhl ha liberato Déjà, una via di più tiri con difficoltà fino all' 8c+.
Luka Lindič e Fabian Buhl aprono una nuova via sulla Cima Tosa
16.01.2019
Luka Lindič e Fabian Buhl aprono una nuova via sulla Cima Tosa
Gli alpinisti Luka Lindič e Fabian Buhl hanno aperto Sau hladno!, una nuova via di arrampicata di misto sulla Cima Tosa nelle Dolomiti di Brenta.
Choktoi Ri e la salita di Fabian Buhl e Alexander Huber in Pakistan
22.12.2018
Choktoi Ri e la salita di Fabian Buhl e Alexander Huber in Pakistan
Il video della salita della cresta del Choktoi Ri 6166m nel Karakorum in Pakistan, salita nell’estate 2018 da Fabian Buhl e Alexander Huber lungo un’inviolata cresta. La nuova via di 2200m si chiama The Big Easy.
Fabian Buhl tre highball boulder a Bishop
22.12.2017
Fabian Buhl tre highball boulder a Bishop
Nella zona boulder di Buttermilks a Bishop, USA, il climber tedesco Fabian Buhl ha salito un trittico di boulder highball: Ambrosia, Too big to flail e Old Greg.
Fabian Buhl apre in solitaria Ganesha 8c alla Loferer Alm in Austria
16.03.2017
Fabian Buhl apre in solitaria Ganesha 8c alla Loferer Alm in Austria
Arrampicata in solitaria: sulla Sonnwendwand a Loferer Alm in Austria il climber tedesco Fabian Buhl ha aperto e liberato Ganesha, una via di sette tiri gradata complessivamente 8c.
Alexander Huber e Fabian Buhl liberano Sueños de Invierno al Naranjo de Bulnes
20.10.2016
Alexander Huber e Fabian Buhl liberano Sueños de Invierno al Naranjo de Bulnes
I climbers tedeschi Alexander Huber e Fabian Buhl hanno liberato 'Sueños de Invierno' (540m, 8a), la via aperta nel 1983 dagli spagnoli José Luis García Gallego e Miguel Ángel Díez Vives sul Naranjo de Bulnes / Picu Urriellu (2518m) in Spagna.
Fabian Buhl, prima invernale della via Wetterbock in Austria
18.04.2016
Fabian Buhl, prima invernale della via Wetterbock in Austria
Dal 17 al 19 marzo 2016 il cimber tedesco Fabian Buhl ha effettuato la prima invernale, in solitaria, di Wetterbock, una via di 10 tiri gradata complessivamente 8c, liberata nel 2014 da Alexander Huber sulla parete Wetterbockwand, parete est della cima Göll, Alpi di Berchtesgaden, Austria.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Via Pilastro Massarotto
    Incredibile itinerario che nella sua difficoltà, e con una ...
    2019-11-12 / Santiago Padrós
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
COVER
Via delle Rosine, prima discesa, #iorestoacasa
Federico Ravassard Outdoor Photography