Home page Planetmountain.com
Jon Walsh sul secondo tiro di The Plum (WI6 M7, 120m, Marc-Andre Leclerc, Jon Walsh 08/11/2014), Storm Creek Headwall, Kootenay National Park, Canada.
Fotografia di Jon Walsh
Marc-Andre Leclerc sul terzo tiro di The Plum (WI6 M7, 120m, Marc-Andre Leclerc, Jon Walsh 08/11/2014), Storm Creek Headwall, Kootenay National Park, Canada.
Fotografia di Jon Walsh
INFORMAZIONI / informazioni e collegamenti:

The Plum, nuova via di ghiaccio e misto in Canada per Jon Walsh e Marc-Andre Leclerc

di

L' 8/11/2014 gli alpinisti canadesi Marc-Andre Leclerc e Jon Walsh hanno effettuato la prima salita di The Plum (WI6 M7, 120m), una difficile nuova via di ghiaccio e misto alla Storm Creek Headwall, Kootenay National Park, Canada.

Sabato scorso gli alpinisti canadesi Marc-Andre Leclerc e Jon Walsh hanno iniziato alla grande la loro stagione invernale con la prima salita di una nuova via sulla Storm Creek Headwall, la parete situata nel Parco Nazionale Kootenay in Canada. La via, chiamata The Plum, segue una linea che Walsh ha spiegato essere stata "nei miei sogni negli ultimi dieci anni."

Walsh infatti aveva tentato la linea per la prima volta nel 2004 insieme a Rich Marshall. All'epoca Marshall era riuscito nel “tiro più pazzo” che aveva mai scalato da primo, ma i due si sono poi ritirati a causa del buio che stava arrivando.

Walsh è tornato in altre occasioni a ritentare la via, ma a causa del ghiaccio che si forma raramente non era mai riuscito a concludere il suo progetto. Tre anni fa, invece, Raphael Slawinski e Grant Meekins avevano effettuato la prima salita di The Peach, una via di misto aperta senza spit immediatamente a sinistra della nuova via di Walsh.

Leclerc e Walsh hanno salito tre tiri difficili, su ghiaccio sottile e senza spit. Dopo la salita Walsh ha commentato: "E 'stata una sensazione incredibile, essere arrivato sotto una linea come quella e averla terminato al primo colpo, senza spit. Avevamo con noi il materiale necessario per piantare degli spit, ma fortunatamente è tutto rimasto nello zaino.”

Per il racconto rimandiamo alla pagina di Walsh, concludiamo però con il suo pensiero finale: “questa via è molto consigliata a chi ama vere vie di misto e ghiaccio tradizionali, in un ambiente selvaggio :)”

Condividi questo articolo


CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Via Pilastro Massarotto
    Incredibile itinerario che nella sua difficoltà, e con una ...
    2019-11-12 / Santiago Padrós
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
COVER
Via delle Rosine, prima discesa, #iorestoacasa
Federico Ravassard Outdoor Photography