Home page Planetmountain.com
Silvan Schüpbach e Symon Welfringer in cima al Ragi Tau in Nepal il 28/10/2019 dopo aver aperto una nuova via sulla parete ovest
Fotografia di Symon Welfringer
Ragi Tau in Nepal: Silvan Schüpbach segue Symon Welfringer durante l'apertura in stile alpino di Trinité (1400m, M6, AI 5)
Fotografia di Silvan Schüpbach, Symon Welfringer
Symon Welfringer durante l'apertura in stile alpino di Trinité (1400m, M6, AI 5) insieme a Silvan Schüpbach sulla parete ovest di Ragi Tau in Nepal (26-29/10/2019)
Fotografia di Silvan Schüpbach, Symon Welfringer
Ragi Tau in Nepal: la freccia india la linea salita da Silvan Schüpbach e Symon Welfringer in stile alpino dal 26-29/10/2019
Fotografia di Silvan Schüpbach, Symon Welfringer

Tengi Ragi Tau, nuova via in Nepal di Schüpbach e Welfringer

di

Silvan Schüpbach e Symon Welfringer, componenti di un team franco-svizzero composto anche da Charles Noirot, dal 26 al 29 ottobre 2019 hanno aperto, in stile alpino, Trinité (1400m, M6, AI 5). Una nuova e difficile via di arrampicata che per la parete ovest raggiunge la Cima Nord del Tengi Ragi Tau, montagna del Rowaling Himalaya, in Nepal.

L'otto Ottobre Charles Noirot (FRA), Symon Welfringer (FRA) e Silvan Schüpbach (SUI) hanno raggiunto il loro campo base a 4700 metri presso il ghiacciaio Trakarding, con l'obiettivo di salire l’inviolata parete ovest del Tengi Ragi Tau. Tuttavia, durante l’acclimatamento hanno visto Tino Villanueva e Alan Rousseau effettuare la prima salita della stessa parete ovest. Di conseguenza, la piccola spedizione franco-svizzera ha identificato una linea diversa, più a nord ma sempre sulla stessa parete, che seguendo un’evidente canale conduce alla cima nord.

Il 16 ottobre hanno completato la fase di acclimatamento e sono ritornati al campo base, sfortunatamente però Noirot si è ammalato e non è stato in grado di arrampicare per il resto della spedizione. Nei giorni successivi Schüpbach e Welfringer hanno effettuato un tentativo che è stato abbandonato a causa di nevicate e forti venti. 

Il 26 ottobre i due sono finalmente riusciti ad iniziare la scalata della parete. Durante il primo giorno hanno salito due difficili tiri di ghiaccio ripido, seguito da tratti su neve moderata e pendii ghiacciati fino a 60°. Quindi hanno bivaccato su una piccola cengia a 6100 m. Fino ad allora, il freddo, il vento e la neve avevano reso difficoltosa la salita.

Il secondo giorno il tempo è migliorato, ma man mano che salivano la parete diventava sempre più ripida ed i tiri più tecnici. Inoltre, l’aria sempre più rarefatta rallentava la progressione. I due alpinisti hanno avuto difficoltà a trovare un posto adatto per il loro secondo bivacco, solo all’imbrunire sono approdati ad una piccola cengia a circa 6450 metri.

La mattina del terzo giorno hanno lasciato il materiale da bivacco in tenda e sono saliti verso la cima. I tiri più difficili ma anche quelli più interessanti li hanno impegnati subito sopra il secondo bivacco. Ghiaccio ripido, misto tecnico e ripidi canali di neve hanno portato i due alpinisti sulla cima nord che, stando ai loro altimetri, è alta 6820 metri. Attualmente non è chiaro se la loro è stata la prima salita della cima nord.

In ogni caso non hanno proseguito verso la cima principale, circa 2 ore e 100 metri più in su, ma hanno tirato fuori le lampade frontali e hanno iniziato le doppie per ritornare al loro ultimo bivacco. Quindi, il quarto giorno hanno disceso i 1000 metri che li separavano dalla base della parete, per poi far rientro al campo base il giorno prima della fine della spedizione.

Tengi Ragi Tau West Face - North Summit ca. 6820m
Rowaling Himalaya, Nepal
Trinité, 1400m, M6, AI 5
26.-29.10.2019 Symon Welfringer, Silvan Schüpbach

Link: FB Symon Welfringer, La SportivaMillet Mountain,Petzl

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Tengi Ragi Tau nuova via di Alan Rousseau e Tino Villanueva in stile alpino
23.10.2019
Tengi Ragi Tau nuova via di Alan Rousseau e Tino Villanueva in stile alpino
Gli alpinisti statunitensi Tino Villanueva e Alan Rousseau hanno effettuato una rara salita del Tengi Ragi Tau (6,938m) in Nepal, arrampicando in stile alpino per 5 giorni ed aprendo una nuova via sulla inviolata parete ovest.
Risht Peak e la valle inesplorata dello Yarkhun in Pakistan
05.09.2019
Risht Peak e la valle inesplorata dello Yarkhun in Pakistan
Symon Welfringer racconta la spedizione francese composta da lui e da Aurélien Vaissière, Pierrick Fine e Antoine Rolle nella valle Yarkhun in Pakistan, durante la quale sono riusciti a salire l’inviolato Risht Peak (5960 m)
Aiguille de l’Amône, nuova via sulla parete est di Simon Chatelan e Silvan Schüpbach
02.04.2019
Aiguille de l’Amône, nuova via sulla parete est di Simon Chatelan e Silvan Schüpbach
Sulla parete est dell' Aiguille de l’Amône (3586m) gli alpinisti svizzeri Simon Chatelan e Silvan Schüpbach hanno aperto L'accidentelle et l’accidenté, una 'impegnativa via di misto'.
Divine Providence sul Monte Bianco in inverno per Xavier Cailhol e Symon Welfringer
19.03.2019
Divine Providence sul Monte Bianco in inverno per Xavier Cailhol e Symon Welfringer
Dal 17 al 19 febbraio 2019 i giovani alpinisti francesi Xavier Cailhol e Symon Welfringer hanno effettuato una salita invernale di Divine Providence sul Grand Pilier d'Angle, una delle vie più famose nel massiccio del Monte Bianco.
Corno Stella Diedro Rosso, prima libera invernale per Symon Welfringer e Xavier Cailhol
29.01.2019
Corno Stella Diedro Rosso, prima libera invernale per Symon Welfringer e Xavier Cailhol
Gli alpinisti francesi Symon Welfringer e Xavier Cailhol hanno completato la probabile prima invernale tutta in libera del Diedro Rosso sulla parete NE del Corno Stella (Alpi Marittime).
Le Quatuor à cordes, nuova via sul Lobuche East nel Khumbu Nepalese
03.12.2018
Le Quatuor à cordes, nuova via sul Lobuche East nel Khumbu Nepalese
Himalaya: gli alpinisti francesi Aurélien Vaissière, Antonin Cecchini, Laurent Thévenot e Symon Welfringer hanno aperto Le Quattro à Cordes, una nuova via sul Lobuche East (6120 m) sopra la valle del Khumbu in Nepal
Matteo Della Bordella e King Kong al Cerro Riso Patron Sud in Patagonia con Silvan Schüpbach
19.03.2018
Matteo Della Bordella e King Kong al Cerro Riso Patron Sud in Patagonia con Silvan Schüpbach
Il racconto di Matteo Della Bordella dell'apertura di King Kong, una nuova via di ghiaccio e misto al Cerro Riso Patron Sud aperta a febbraio durante una spedizione alpinistica 'by fair means' di 22 giorni insieme allo svizzero Silvan Schüpbach. I due alpinisti avevano raggiunto una delle zone più isolate della Patagonia in kayak.
Cerro Riso Patron, nuova via in Patagonia per Matteo Della Bordella e Silvan Schüpbach
25.02.2018
Cerro Riso Patron, nuova via in Patagonia per Matteo Della Bordella e Silvan Schüpbach
Sul Cerro Riso Patron in Patagonia Matteo Della Bordella e Silvan Schüpbach hanno aperto una nuova via di ghiaccio.
Cerro Torre spigolo Sud-Est o Via del Compressore: la salita di Della Bordella e Schüpbach
04.02.2016
Cerro Torre spigolo Sud-Est o Via del Compressore: la salita di Della Bordella e Schüpbach
Dal 30 al 31 gennaio 2016 il ragno di Lecco Matteo Della Bordella e Silvan Schüpbach hanno salito lo spigolo Sud-Est (Via del Compressore) del Cerro Torre (Patagonia). Dopo la schiodatura della via effettuata da Hayden Kennedy e Jason Kruk nel gennaio 2012, questa è la terza salita della linea. La prima ad opera di David Lama (il 20-21/01/2012 con Peter Ortner e con una grande variante nella headwall) è anche la prima, e finora unica, salita completamente in libera. La seconda salita è stata realizzata dagli sloveni Luka Krajnc e Tadej Krišelj nel 2013. Il report di Matteo Della Bordella.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni