Home page Planetmountain.com
L'apertura di Chiappe strette Petto in fuori, parete nord dell'avancorpo del Pizzo di Petto, Alpi Orobie (Gabriele Carrara, Yuri Parimbelli, Ennio Spiranelli 30/12/2019)
Fotografia di archivio Gabriele Carrara, Yuri Parimbelli, Ennio Spiranelli
L'apertura di Chiappe strette Petto in fuori, parete nord dell'avancorpo del Pizzo di Petto, Alpi Orobie (Gabriele Carrara, Yuri Parimbelli, Ennio Spiranelli 30/12/2019)
Fotografia di archivio Gabriele Carrara, Yuri Parimbelli, Ennio Spiranelli
Ennio Spiranelli, Yuri Parimbelli e Gabriele Carrara durante l'apertura di Chiappe strette Petto in fuori, parete nord dell'avancorpo del Pizzo di Petto, Alpi Orobie il 30/12/2019
Fotografia di archivio Gabriele Carrara, Yuri Parimbelli, Ennio Spiranelli
Chiappe strette Petto in fuori, parete nord dell'avancorpo del Pizzo di Petto, Alpi Orobie (Gabriele Carrara, Yuri Parimbelli, Ennio Spiranelli 30/12/2019)
Fotografia di archivio Gabriele Carrara, Yuri Parimbelli, Ennio Spiranelli

Pizzo di Petto parete nord, nuova via di misto nelle Alpi Orobie

di

Alpinismo nelle Alpi Orobie: il 30/12/2019 Gabriele Carrara, Yuri Parimbelli e Ennio Spiranelli hanno aperto Chiappe strette Petto in fuori, una nuova via di misto di 400m sulla parete nord dell’avancorpo del Pizzo di Petto. Il report di Carrara

Manca poco al gong di fine anno, tra chi vuole ricordare le esperienze passate e chi semplicemente ne vuole vivere altre. È il 30 dicembre ed Ennio Spiranelli, in arte Grande Grimpe, ha proposto a me e Yuri Parimbelli di salire verso la nord del Pizzo di Petto.

Negli anni passati Ennio e Yuri hanno già aperto delle vie su quella parete, per me sarà la prima volta, e anche per questo mi affascina vedere un posto nuovo. Conoscendoli so per certo che la via sarà ingaggiosa per vari motivi, uno su tutti, la loro voglia matta di ravanare.

La sera si preparano gli zaini e la mattina via verso Teveno, paesino della val di Scalve. Da qui, frontalino acceso, saliamo verso la parete per una strada ponderale, ora innevata e ghiacciata. Si cammina per un oretta, fino fuori al bosco, dove riusciamo a godere delle prime luci dell’ alba. Con me ho una GoPro, oggi faremo anche belle foto e video, peccato che l’unica foto che faccio è proprio quella dell’alba, la tecnologia non fa per me, è scarica… poco importa, saprò goder di più degli attimi che la giornata mi riserverà, in fondo le emozioni non puoi catturare.

Non è la prima alba che vedo, anzi, eppure sa stupirmi ogni volta che ho la fortuna di osservarla. La neve al suolo si illumina, sullo sfondo che schiarisce sempre più, si intravedono da sinistra verso destra, il Recastello, Tre confini, Campioncino, Bagozza, Pizzo Camino, le Quattro Matte, la Presolana, giusto per dirne alcune, mentre alle nostre spalle s’innalza la nord del Pizzo di Petto.

Per me la giornata è già ripagata e il solo pensiero che il bello debba ancora venire mi manda in ecstasy, hiiihaaaaa…cosa c’é di più bello che sentire quell’ energia del sorgere del sole?

Ora osserviamo la linea cercando di capire come passare in mezzo, si vede che è abbastanza ostico, e speriamo che la neve sia trasformata o che ci sia un po' di ghiaccio. Lasciamo alla base ciò che non serve e piano piano risaliamo il canale fino alla sua base, dove Ennio partirà per il primo tiro. Non fa affatto freddo, le temperature sono appena sotto lo zero, però per godermi al meglio la giornata mi son portato un piumino cosi confortevole da rischiare l’abbiocco, non male.

Ennio scala i primi due tiri, molto belli e non affatto banali, per tratti di neve inconsistente e protezioni non vicine. Si sa su questi terreni l’ultima cosa a cui pensare è di cadere. Con noi abbiamo un attrezzo essenziale, il martello e dei chiodi di vario genere, utili per le soste e protezioni di progressione.

Credo che il buon Ennio abbia studiato bene chi mandare in avanscoperta. Non a caso i prossimi due tiri risulteranno essere i più complicati sia tecnicamente che per la presenza di neve inconsistente. Direi che l’esperienza, per non dire "vecchiaia" ci ha visto lungo, grande Ennio, mi hai evitato questo ingaggio e hai mandato avanti il più bravo. Yuri ha risolto il terzo e quarto tiro con friends e un paio di chiodi, la parte più complicata è superata. Ora non abbiamo idea precisa di quanti tiri mancano, quello che capisco è che sicuro in vari punti sarà “Na ravanada..” Tocca a me, qua il terreno diventa più discontinuo e tra un saltino e l’altro, sbuchiamo sulla cornice finale. Sembra di essere da tutt’altra parte, eppure sono Orobie.

Saliamo 9 tiri, ma ora dobbiamo anche scendere, optiamo per via doppie, tutte in linea sulla via, eccetto la terzultima e tutte attrezzate a chiodi o dadi. All’imbrunire siamo ai piedi del canale, giù ad aspettarci c’é Claudio, amico di Colere che ci ospita a casa per un ottima cena e un buon calice.

In Orobie, le montagne di casa o come va di moda, a km 0, c’è da divertirsi aaaaaa bbbbbomba.. Ad oggi sappiamo che la via è già stata ripetuta, reputandola bella ed ingaggiosa, riconsiderando il grado ad M7+.

Grazie ancora Ennio, Yuri e grazie per sempre infinite magiche montagne, sapete stupirmi sempre.

Gabriele Carrara


SCHEDA: Chiappe strette Petto in fuori, Pizzo di Petto, Alpi Orobie

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Monte Visolo e via... papà e mamma fanno gli alpinisti. Di Ivo Ferrari
30.05.2019
Monte Visolo e via... papà e mamma fanno gli alpinisti. Di Ivo Ferrari
Alpinismo e famiglia: una veloce salita al Monte Visolo (Presolana, Alpi Orobie) e una rapida discesa giusto in tempo per preparare il pranzo dei pargoli. Di Ivo Ferrari
Alpinismo: Dente di Mezzaluna in Val Tronella e la nuova Via del Gnà
22.05.2019
Alpinismo: Dente di Mezzaluna in Val Tronella e la nuova Via del Gnà
Alpinismo nelle Orobie Valtellinesi: Cristian Candiotto e Roberto Tommasetto hanno aperto Via del Gnà, una nuova via di misto sul Dente di Mezzaluna 2300m sopra la Val Tronella, una piccola valle che circonda la Val Gerola.
80 Primavere, nuova via sul Pizzo Porola di Marco Birolini e Ennio Spiranelli
14.02.2019
80 Primavere, nuova via sul Pizzo Porola di Marco Birolini e Ennio Spiranelli
Alpinismo nelle Alpi Orobie: sul Pizzo Porola (2981m) Marco Birolini e Ennio Spiranelli hanno aperto '80 Primavere', una via di misto dedicata a Mario Bergamelli, Presidente Onorario del Gruppo Alpinistico Nembrese.
Pizzo Diavolo di Tenda, nuova via Diavolina Gully per Valentino Cividini e Paolo Zenoni
19.12.2018
Pizzo Diavolo di Tenda, nuova via Diavolina Gully per Valentino Cividini e Paolo Zenoni
Alpinismo invernale in Valtellina: il 15 dicembre 2018 Valentino Cividini e Paolo Zenoni hanno aperto Diavolina Gully, una nuova via di misto sulla Parete nord nord ovest del Pizzo Diavolo di Tenda (Alpi Orobie).
Val Tartano, scialpinismo nelle Alpi Orobie
08.03.2018
Val Tartano, scialpinismo nelle Alpi Orobie
Roberto Ganassa, autore della guida Val Tartano. Tutte le cime con gli sci presenta tre itinerari di sci alpinismo nella Val Tartano, la piccola valle inserita nel parco delle Orobie Valtellinesi: Monte Foppone, Pizzo Scala e il Tour di Val Budria, Val Lemma e Val Lunga.
Lungo il Confine - la Traversata Integrale del periplo della provincia di Bergamo
05.01.2018
Lungo il Confine - la Traversata Integrale del periplo della provincia di Bergamo
Il racconto di Luca Bonacina e Zeno Lugoboni della prima traversata Integrale del confine della provincia di Bergamo. Oltre 100 vette delle Orobie Bergamasche, seguendo le orme di Simone Moro e Mario Curnis, per poi aggiungere la traversata delle Prealpi Bergamasche e Bresciane prima di completare il giro in bici e kayak.
Alpinismo nelle Orobie, nuova via di misto in Valle di Trona
26.12.2017
Alpinismo nelle Orobie, nuova via di misto in Valle di Trona
In Valle Trona (Val Gerola, Orobie Valtellinesi) Cristian Candiotto e Benigno Balatti hanno aperto Holly, una nuova via sull'avancorpo della cima di Stanislao. Il report di Candiotto.
Monte Vigna Vaga, nuova via sulla parete nord
25.12.2017
Monte Vigna Vaga, nuova via sulla parete nord
Valentino Cividini racconta l'apertura di un nuovo itinerario di alpinismo sulla parete nord di Monte Vigna Vaga (2332m), Alpi Orobie Bergamasche, aperto sabato 16 dicembre insieme a Pietro Pellegrini e Giambattista Cattaneo.
Goulotte Lele, nuova via sulla Punta Rosatello Bertolini nelle Orobie Valtellinesi
03.05.2013
Goulotte Lele, nuova via sulla Punta Rosatello Bertolini nelle Orobie Valtellinesi
Il 25/04/2013 Giacomo Casiraghi, Francesco Forni, Mario Vannuccini hanno effettuato la prima salita di Goulotte Lele (250m, III/WI2+R, M3/M4) sulla parete nord di Punta Rosatello Bertolini 2588m nell'area del Pizzo di Coca - Val d'Arigna - Orobie Valtellinesi.
Sci ripido: Pizzo di Coca prima discesa
09.05.2012
Sci ripido: Pizzo di Coca prima discesa
La prima discesa in sci ripido del canalone nord della Quota 2885m del Pizzo di Coca nelle Alpi Orobie (So) per Fabio Bonomi e Mario Vannuccini.
18.10.2000
Lungo le creste delle Alpi Orobie
Tra il 12 e il 24/9, Simone Moro e Mario Curnis hanno effettuato la prima traversata integrale di tutta la catena delle Alpi Orobie.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni