Home page Planetmountain.com
Via degli Inglesi sul Pizzo Badile ripetuta da Silvan Schüpbach e Peter von Känel il 17/03/2022. La famosa Direttissima è stata protagonista di una delle tappe più importanti nella storia dell’alpinismo femminile, ma non solo, quando nel 1982 le cecoslovacche Zuzana Hofmannová e Alena Stehlíková hanno effettuato la prima femminile e contemporaneamente prima invernale della via. Nel 2008 Fabio Valseschini ha effettuato la prima solitaria invernale.
Fotografia di Silvan Schüpbach, Peter von Känel
Peter von Känel inizia Via degli Inglesi del Pizzo Badile, insieme a Silvan Schüpbach il 17/03/2022
Fotografia di Silvan Schüpbach
Silvan Schüpbach sulla Via degli Inglesi del Pizzo Badile, insieme a Peter von Känel il 17/03/2022
Fotografia di Peter von Känel
Peter von Känel e Silvan Schüpbach prima della ripetizione invernale della Via degli Inglesi sul Pizzo Badile il 17/03/2022
Fotografia di Peter von Känel

Pizzo Badile Via degli Inglesi in invernale per Silvan Schüpbach e Peter von Känel

di

Gli alpinisti svizzeri Peter von Känel e Silvan Schüpbach hanno salito in inverno la Via degli Inglesi sul Pizzo Badile, aperta nel 1968 da Mike Kosterlitz e Dick Isherwood.

Gli alpinisti svizzeri Peter von Känel e Silvan Schüpbach hanno salito in inverno sul Pizzo Badile la Via degli Inglesi, aperta dal 8 al 9 luglio 1968, praticamente per sbaglio, da Mike Kosterlitz e Dick Isherwood che si erano recati sotto la parete nord per ripetere la via Corti.

La famosa Direttissima è stata protagonista di una delle tappe più importanti nella storia dell’alpinismo femminile, ma non solo, quando dal 11 al 15 febbraio del 1982 le cecoslovacche Zuzana Hofmannová e Alena Stehlíková hanno effettuato la prima femminile e contemporaneamente prima invernale della via. In tempi più recenti, dal 17 al 20 febbraio 2008 Fabio Valseschini ha effettuato la prima solitaria invernale della via che vanta difficoltà fino a VI e A2 -, oppure VIII in libera.

Nel dicembre del 2020 Schüpbach insieme a Matteo Della Bordella aveva aperto Crossway of Friendship sul Pizzo Badile dedicata all’amico Matteo Bernasconi, mentre l’anno scorso Schüpbach aveva ripetuto la Nordest Supercombo con Cyrill Bösch e Pierre Chanut. Era scendendo da questa linea che gli è venuto l’idea di tentare la Via degli Inglesi in chiave misto moderno.

Sul suo account Instagram, Schüpbach ha raccontato "Non sapevamo cosa aspettarci. Ma mi è sembrata una bella linea di drytooling e misto, che non dipendono molto dalle condizioni." I due sono partiti presto dalla Capanna Sciora il 17 marzo con sufficiente materiale per un bivacco in parete ma, non trovando cenge adatte, hanno continuato a spingersi verso l’alto, affrontando difficoltà fino a M8 e raggiungendo la cima 22 ore dopo essere partiti. In cima hanno dormito nel bivacco Redaelli, poi sono rientrati a valle il giorno seguente.

Schüpbach ha concluso "ero molto sodisfatto quando ho realizzato che avevo intuito giusto. E, ciliegina sulla torta, la roccia è molto buona. La via offre un’arrampicata ripida, facile da proteggere e ottimi ganci per le piccozze. Oserei dire che ha il potenziale per diventare una grande classica per la difficile arrampicata su misto in ambiente."

Link: www.slack-line.ch, IG Silvan Schüpbach, Karpos, SCARPA

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Putins Paranoia Trip sull’Ärmighorn e Peace for Ukraine sul Nüschleten nel Oberland Bernese
17.03.2022
Putins Paranoia Trip sull’Ärmighorn e Peace for Ukraine sul Nüschleten nel Oberland Bernese
Il report di Silvan Schüpbach che in questi giorni ha aperto due nuove vie di misto nell’Oberland Bernese in Svizzera: Putins Paranoia Trip sull’Ärmighorn con Janluca Kostner e Peace for Ukraine sul Nüschleten con Michel Kipf e Tizian Tobler.
La bicicletta e il Badile. In viaggio come Hermann Buhl
23.11.2021
La bicicletta e il Badile. In viaggio come Hermann Buhl
È in produzione 'La bicicletta e il Badile. In viaggio come Hermann Buhl' di Maurizio Panseri e Alberto Valtellina. Molto più che un film, il documentario segue Panseri e Marco Cardullo che nell’estate 2021 partono da casa in bicicletta, salgono la via Cassin e proseguono pedalando lungo il famoso itinerario ciclistico dalla Val Bondasca a Innsbruck come pretesto per 'entrare' nella vita del grande alpinista austriaco.
Ricordi sul Badile. Di Caterina Bassi
01.09.2021
Ricordi sul Badile. Di Caterina Bassi
Il Pizzo Badile nella Val Bregaglia regala con le sue vie dei momenti indimenticabili. Caterina Bassi ricorda cinque salite, lo Spigolo Nord, la Cassin e Hiroshima, la Via degli Inglesi e il Silenzio degli Eroi. Salite che hanno lasciato il segno.
Badile: Matteo Della Bordella e la salita dedicata a Bernasconi
03.12.2020
Badile: Matteo Della Bordella e la salita dedicata a Bernasconi
Il racconto di Matteo Della Bordella sull’apertura di Crossway of Friendship, la nuova via sulla nordest del Pizzo Badile aperta insieme a Silvan Schüpbach e dedicata all’amico Matteo Bernasconi.
Matteo Della Bordella e Silvan Schüpbach seguono l’istinto sul Pizzo Badile
01.12.2020
Matteo Della Bordella e Silvan Schüpbach seguono l’istinto sul Pizzo Badile
Gli alpinisti Matteo Della Bordella e Silvan Schüpbach hanno salito Crossway of Friendship sulla parete nordest del Pizzo Badile. Si tratta di una variante 'nata dall’istinto' e dedicata a Matteo Bernasconi.
Via Cassin sul Pizzo Badile in inverno. Il report di Luca Godenzi
09.01.2017
Via Cassin sul Pizzo Badile in inverno. Il report di Luca Godenzi
Alpinismo: il racconto di Luca Godenzi che, insieme a Carlo Micheli, dal 30 al 31 dicembre 2016 ha effettuato una delle rare ripetizioni invernali della Via Cassin sulla parete NE del Badile.
Pizzo Badile Nordest Supercombo, prima ripetizione per Ines Papert e Luka Lindič
04.01.2017
Pizzo Badile Nordest Supercombo, prima ripetizione per Ines Papert e Luka Lindič
Alpinismo: il report di Ines Papert che il 30/12/2016 insieme a Luka Lindič ha effettuato la prima ripetizione della via di di ghiaccio e misto ‘Nordest Supercombo’ (800m, M7, R) sulla parete NE del Pizzo Badile.
Pizzo Badile Nordest supercombo, nuova combinazione di misto di David Hefti e Marcel Schenk
23.12.2016
Pizzo Badile Nordest supercombo, nuova combinazione di misto di David Hefti e Marcel Schenk
Il 16/12/2016 le due guide alpine svizzere David Hefti e Marcel Schenk hanno percorso la combinazione di ghiaccio e misto 'Nordest supercombo' (800m, M7, R) con una linea che unisce la Via Cassin alla via Memento Mori sulla parete NE del Pizzo Badile.
Alpinismo sul Pizzo Badile: intervista a Schenk e Gietl dopo la nuova via Amore di Vetro
23.11.2016
Alpinismo sul Pizzo Badile: intervista a Schenk e Gietl dopo la nuova via Amore di Vetro
Intervista a Marcel Schenk e Simon Gietl dopo la prima salita di 'Amore di Vetro' (800m, M5, R) la nuova via di ghiaccio e misto sulla parete NE del Pizzo Badile.
Amore di Vetro, nuova via di ghiaccio e misto sul Pizzo Badile per Marcel Schenk e Simon Gietl
19.11.2016
Amore di Vetro, nuova via di ghiaccio e misto sul Pizzo Badile per Marcel Schenk e Simon Gietl
Il 16/11/2016 Marcel Schenk e Simon Gietl hanno aperto 'Amore di Vetro' (800m, M5, R) una nuova via di ghiaccio e misto sulla parete NE del Pizzo Badile.
Tom Ballard e il piano B: Pizzo Cengalo e Pizzo Badile in solitaria, in una mattinata ed in inverno
15.02.2016
Tom Ballard e il piano B: Pizzo Cengalo e Pizzo Badile in solitaria, in una mattinata ed in inverno
Il racconto dell'alpinista inglese Tom Ballard e del suo piano B il 30/12/2015, ovvero la salita in solitaria, in giornata (anzi in una mattinata) ed in inverno dello Spigolo Vinci al Pizzo Cengalo (3369m, 400m, TD) e della Via Molteni al Pizzo Badile (3308m, 400m, D+) in Val Masino (SO).
Tom Ballard, Cima Grande di Lavaredo e Pizzo Badile in inverno per il progetto Starlight and Storm
21.01.2015
Tom Ballard, Cima Grande di Lavaredo e Pizzo Badile in inverno per il progetto Starlight and Storm
L'alpinista inglese Tom Ballard, nell'ambito del suo progetto Starlight and Storm che prevede di salire le sei grandi pareti nord delle Alpi in inverno, in questi giorni ha salito la via Comici – Dimai alla Cima Grande di Lavaredo in Dolomiti e la Via Cassin alla parete Nord-Est del Pizzo Badile.
Alpinismo: bis di prime solitarie invernali sul Badile firmate da Valseschini e Libera
25.02.2008
Alpinismo: bis di prime solitarie invernali sul Badile firmate da Valseschini e Libera
Dal 17 al 20/02 Fabio Valseschini ha realizzato la prima solitaria invernale della via degli Inglesi sulla parete E-N-E del Pizzo Badile. Dal 21 al 23/02 Rossano Libera è sbucato in vetta al Badile percorrendo in prima solitaria e invernale la via Cassin sulla Nord Est.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Senza chiedere il permesso
    Ripetuta il 08/10/2021, abbiamo fatto fatica a trovare l’a ...
    2021-10-10 / Santiago Padrós
  • Vino e cioccolato
    Il 16/05/2021 con Diego Toigo abbiamo ripetuto la via, siamo ...
    2021-05-17 / Santiago Padrós
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra