Home page Planetmountain.com
Matteo Pasquetto apre Jurassic Park su El Mocho in Patagonia insieme a Matteo della Bordella, febbraio 2020
Fotografia di Matteo della Bordella e Matteo Pasquetto
Matteo Pasquetto sale da capocordata durante l'apertura di Il dado è tratto, parete nord di Aguja Standhardt in Patagonia (Matteo Bernasconi, Matteo Della Bordella, Matteo Pasquetto 02/2020)
Fotografia di Matteo Bernasconi, Matteo Della Bordella, Matteo Pasquetto
Matteo Della Bordella, Matteo Pasquetto e Matteo Bernasconi in cima a Aguja Poincenot in Patagonia dopo aver ripetuto la Via del 40° dei Ragni di Lecco
Fotografia di Matteo Bernasconi, Matteo Della Bordella, Matteo Pasquetto
Matteo Bernasconi, Matteo Pasquetto e Matteo Della Bordella in cima a Aguja Standhardt in Patagonia il 08/02/2020 dopo l'apertura di Il dado è tratto sulla parete nord
Fotografia di Matteo Della Bordella

Matteo Pasquetto perde la vita sulle Grandes Jorasses

di

Oggi pomeriggio scendendo dalle Grandes Jorasses nel massiccio del Monte Bianco ha perso la vita Matteo Pasquetto, fortissimo alpinista e aspirante guida alpina di Varese.

E' successo nel primo pomeriggio. Matteo Pasquetto stava scendendo sulla Cresta Reposoir. Insieme ai suoi due compagni aveva appena completato una nuova via sulla est delle Grandes Jorasses. Era un altro sogno raggiunto: una via nuova su una delle pareti simbolo dell'alpinismo. Possiamo solo immaginare la felicità. Ma è bastato un attimo. Un piede che scivola. E per Matteo non c'è stato più nulla da fare. Se n'è andato così, per sempre, accompagnato dai suoi sogni, dalla sua felicità. Tra 4 giorni avrebbe compiuto 26 anni ed era un ragazzo bravissimo. E anche un grande alpinista.

Aspirante guida alpina, Matteo, benché giovanissimo, aveva un curriculum da far invidia ad un veterano dell'alpinismo. Anzi ad alcuni non basterebbe una vita per fare quello che ha fatto lui. Basti solo pensare alle sue salite in Patagonia proprio all'inizio di quest'anno. Con Matteo Bernasconi e Matteo Della Bordella ha aperto Il dado è tratto, una nuova linea sulla Aguja Standhardt. Poi, sempre con gli altri due Matteo, ha realizzato la prima ripetizione della storica e difficile via del 40esimo dei Ragni di Lecco sulla parete nord dell'Aguja Poincenot. Non ancora contento, insieme a Della Bordella, è riuscito ad acciuffare anche la prima salita di Jurassic Park una nuova e impegnativa via sulla parete nord di El Mocho.

Pasquetto era un profondo conoscitore del massiccio del Monte Bianco, tanto da aver appena condiviso le sue conoscenze enciclopediche nella nuova guida d’arrampicata scritta insieme a Fabrizio Calebasso per la casa editrice Versante Sud. Tra le sue molte salite spiccano le ripetizione delle vie Divine Providence al Grand Pilier D’Angle e Groucho Marx alle Grandes Jorasses. Mentre la via Heckmair sulla parete Nord dell’Eiger gli ha lasciato un segno indelebile, come la salita di Delta Minox, la bellissima placca in alta Val di Mello. Dopo una prima ripetizione insieme a Tito Arosio, Pasquetto è tornato per salirla in solitaria. Un modo particolare e del tutto personale, solo per chi ha un legame intimo e profondo con la montagna.

Matteo ci ha lasciati a due mesi dalla scomparsa del suo amico e compagno di cordata Matteo "Berna" Bernasconi. Inutile dire che se la perdita del Berna è stato un colpo durissimo. Questa di Matteo lascia senza fiato. A volte nessuna parola basta a descrivere l'impotenza. Con lui sulle Jorasses c'erano Matteo Della Bordella e Luca Moroni aspirante guida alpina della sua stessa associazione guide. Non possiamo nemmeno immaginare il loro dolore. Né quello dei suoi genitori e cari. A loro va il nostro abbraccio e, siamo sicuri, quello di tutti gli alpinisti.

Chi va per montagne, chi fa alpinismo lo sa: c'è anche questo. C'è la passione e c'è anche il dolore. Siamo sicuri che Matteo ne era consapevole. Così aveva descritto il suo amore per la montagna: "Adoro scalare su roccia, adoro scalare su ghiaccio, amo lo sci, ma soprattutto amo l’avventura e l’esplorazione in posti nuovi: sono dannatamente curioso e adoro guardare quello che si vede da dietro la vetta che ho appena scalato."

Info: www.ansa.it

>> 10/08/2020 Per Matteo Pasquetto: il ricordo di Matteo Della Bordella

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Ciao Berna! L'addio a Matteo Bernasconi
13.05.2020
Ciao Berna! L'addio a Matteo Bernasconi
Il 12 maggio è scomparso Matteo Bernasconi fortissimo alpinista, guida alpina, membro dei Ragni di Lecco. Nato nel 1982 e amato da tutti, il Berna è stato travolto da una valanga in Valtellina.
Jurassic Park su El Mocho per Matteo della Bordella e Matteo Pasquetto
03.03.2020
Jurassic Park su El Mocho per Matteo della Bordella e Matteo Pasquetto
Il racconto di Matteo della Bordella che poco prima del rientro in Italia ha terminato, insieme a Matteo Pasquetto, Jurassic Park (320m, 7b, A1), una nuova salita sulla parete nord di El Mocho, nel gruppo del Cerro Torre, già tentata nel 2019 insieme alla canadese Brette Harrington.
Aguja Poincenot, Patagonia, ripetuta la via del 40esimo dei Ragni
25.02.2020
Aguja Poincenot, Patagonia, ripetuta la via del 40esimo dei Ragni
Il racconto di Matteo Della Bordella che, insieme a Matteo Bernasconi e Matteo Pasquetto, ha ripetuto la via del 40esimo dei Ragni di Lecco sulla parete nord dell'Aguja Poincenot, aperta nel 1986 da Mario Panzeri, Paolo Vitali, Marco Della Santa e Daniele Bosisio. Si tratta probabilmente della prima ripetizione, sicuramente un gran viaggio di 800 metri lungo ‘una via fantastica’ salita tutta in libera e a vista.
Il dado è tratto, nuova via dei Ragni di Lecco sulla Aguja Standhardt in Patagonia
11.02.2020
Il dado è tratto, nuova via dei Ragni di Lecco sulla Aguja Standhardt in Patagonia
Sul versante Nord dell'Aguja Standhardt, in Patagonia, Matteo Bernasconi, Matteo Della Bordella e Matteo Pasquetto hanno aperto Il dado è tratto: una nuova linea che offre un’arrampicata “spettacolare". Il racconto di Della Bordella direttamente da El Chalten.
Cerro Torre Parete Est, il tentativo di Matteo Della Bordella e Matteo Pasquetto
25.01.2020
Cerro Torre Parete Est, il tentativo di Matteo Della Bordella e Matteo Pasquetto
Il video del tentativo di Matteo Della Bordella e Matteo Pasquetto alla parete est del Cerro Torre (Patagonia) lungo il Diedro degli Inglesi.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock