Home page Planetmountain.com
Matteo Bernasconi durante il tentativo sulla Ovest della Torre Egger tra il 2010 e il 2011
Fotografia di archivio M. Bernasconi, M. Della Bordella
Matteo Bernasconi e Matteo Pasquetto al bivacco durante la ripetizione della Via del 40° dei Ragni di Lecco su Aguja Poincenot in Patagonia
Fotografia di Matteo Bernasconi, Matteo Della Bordella, Matteo Pasquetto
Matteo Bernasconi, Matteo Pasquetto e Matteo Della Bordella in cima a Aguja Standhardt in Patagonia il 08/02/2020 dopo l'apertura di Il dado è tratto sulla parete nord
Fotografia di Matteo Della Bordella
Fabio Salini e Matteo Bernasconi e lo splendido versante ovest del gruppo del Cerro Torre
Fotografia di arch. M. Bernasconi, F. Salini

Ciao Berna! L'addio a Matteo Bernasconi

di

Il 12 maggio è scomparso Matteo Bernasconi fortissimo alpinista, guida alpina, membro dei Ragni di Lecco. Nato nel 1982 e amato da tutti, il Berna è stato travolto da una valanga in Valtellina.

Il Berna non c'è più. Travolto da una valanga mentre da solo percorreva uno sperduto canale della Valtellina, quello della Malgina sul Pizzo del Diavolo. E' successo ieri, 12 maggio. La notizia è corsa come il fulmine nella notte e già stamattina è dilagata sul web. E, come sempre, sembra impossibile ed assurdo.

Matteo Bernasconi, per tutti il Berna, era uno dei più forti alpinisti italiani. Nato a Como nel 1982, era diventato Guida alpina nel 2011 e dal 2003 era uno dei Ragni di Lecco. Uno dei più rappresentativi del celebre sodalizio alpinistico. Adesso non c'è più e in moltissimi, in questo momento, non trovano parole. Il dolore è grande, inatteso, indicibile.

Berna era una roccia. Silenzioso, determinato, affidabile. Non si tirava mai indietro. Aveva una passione per la montagna e l'alpinismo che non trovava confini. Non poteva farne a meno. E andare in montagna, scalare, era quello che più voleva fare. Era la sua vita, e non c'è altro da aggiungere. Se non che lui l'ha fatto alla grande e da grande, spaziando dalle sue montagne di casa alla Patagonia dove (con Matteo Della Bordella) ha fatto esperienze memorabili come quelle dei tentativi sulla Ovest della Torre Egger. Assolutamente epici ed indimenticabili.

Non era un protagonista Berna. Anzi, non si è mai atteggiato a protagonista anche se lo era. Di lui ti potevi fidare, in montagna e anche davanti una birra. Era uno di poche parole, ma i fatti con lui non mancavano mai. Era il compagno ideale. Per molti anche il fratello maggiore. Dava sicurezza. E in molti lo ricorderanno così, come uno su cui puoi sempre contare.

Matteo Bernasconi (Nato nel 1982 , Ragno di Lecco nel 2003, Guida alpina dal 2011)
- 2006 nuova cascata di ghiaccio sulla parete SE del Baratro in Val di Mello con Giovanni Ongaro
- 2006 con Hervé Barmasse, Lorenzo Lanfranchi e Giovanni Ongaro ha aperto una nuova via sull’allora inviolata parete nord del San Lorenzo (Patagonia)
- 2008 con Fabio Salini compie la prima ripetizione italiana - e settima assoluta - della leggendaria via dei Ragni sul Cerro Torre (Patagonia)
- tra il 2010 e il 2013 partecipa a tre durissimi tentativi di salire l’ultima grande parete ancora inviolata nel massiccio del Cerro Torre, ovvero la Ovest della Torre Egger, risolta infine dai compagni Matteo della Bordella e Luca Schiera nel marzo 2013 pochi giorni dopo il rientro in Italia di Bernasconi per impegni lavorativi.
- 2017 in Patagonia con Matteo Della Bordella e David Bacci per aprire una nuova via sulla parete est del Cerro Murallon
- 2020 (febbraio) in Patagonia con Matteo Della Bordella e Matteo Pasquetto ha aperto Il dado è tratto sulla nord dell’Aguja Standhardt, poco prima di ripetere la Via del 40esimo dei Ragni di Lecco sulla parete nord dell'Aguja Poincenot.

Link: www.ragnilecco.com

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Aguja Poincenot, Patagonia, ripetuta la via del 40esimo dei Ragni
25.02.2020
Aguja Poincenot, Patagonia, ripetuta la via del 40esimo dei Ragni
Il racconto di Matteo Della Bordella che, insieme a Matteo Bernasconi e Matteo Pasquetto, ha ripetuto la via del 40esimo dei Ragni di Lecco sulla parete nord dell'Aguja Poincenot, aperta nel 1986 da Mario Panzeri, Paolo Vitali, Marco Della Santa e Daniele Bosisio. Si tratta probabilmente della prima ripetizione, sicuramente un gran viaggio di 800 metri lungo ‘una via fantastica’ salita tutta in libera e a vista.
Il dado è tratto, nuova via dei Ragni di Lecco sulla Aguja Standhardt in Patagonia
11.02.2020
Il dado è tratto, nuova via dei Ragni di Lecco sulla Aguja Standhardt in Patagonia
Sul versante Nord dell'Aguja Standhardt, in Patagonia, Matteo Bernasconi, Matteo Della Bordella e Matteo Pasquetto hanno aperto Il dado è tratto: una nuova linea che offre un’arrampicata “spettacolare". Il racconto di Della Bordella direttamente da El Chalten.
Notti Magiche alla parete Ovest della Torre Egger in Patagonia
20.11.2019
Notti Magiche alla parete Ovest della Torre Egger in Patagonia
Il film The Egger Project che documenta l’apertura di Notti Magiche, la prima via sulla parete Ovest della Torre Egger (Patagonia) aperta tra il 2010 - 2013 dai Ragni di Lecco Matteo Della Bordella, Luca Schiera e Matteo Bernasconi.
Cerro Murallón, la Patagonia, l'alpinismo e una storia d'altri tempi: la prima sulla Est di Bacci, Bernasconi e Della Bordella
16.02.2017
Cerro Murallón, la Patagonia, l'alpinismo e una storia d'altri tempi: la prima sulla Est di Bacci, Bernasconi e Della Bordella
L’alpinismo e l’avventura dell’apertura di 'El Valor del Miedo’ (1000m, 90°, M6+, A2), la nuova via di ghiaccio e misto salita dagli alpinisti del gruppo Ragni di Lecco David Bacci, Matteo Bernasconi e Matteo Della Bordella che ha finalmente risolto il problema della parete est del Cerro Murallon in Patagonia. Una salita effettuata in un giorno e mezzo ed in puro stile alpino in una Patagonia di altri tempi, su una remota montagna salita per la prima volta nel 1984 da Ragni Casimiro Ferrari, Carlo Aldè e Paolo Vitali.
Patagonia, Cerro Murallón, nuova via dei Ragni di Lecco sulla parete est
07.02.2017
Patagonia, Cerro Murallón, nuova via dei Ragni di Lecco sulla parete est
Alpinismo: prima salita della parete est del Cerro Murallon (Patagonia) per Matteo Bernasconi, Matteo Della Bordella e David Bacci, i tre ragni di Lecco hanno aperto una nuova via che si aggiunge alla storica prima salita di Casimiro Ferrari, Carlo Aldè e Paolo Vitali.
Effimera, il sogno di Matteo Bernasconi al Pizzo Badile
20.01.2015
Effimera, il sogno di Matteo Bernasconi al Pizzo Badile
Il corto diretto da Riky Felderer con protagonista Matteo Bernasconi e il suo desiderio di aprire una nuova via di misto sulla parete NE del Pizzo Badile.
Torre Egger da Ovest, procede il tentativo di Bernasconi e Della Bordella
30.12.2011
Torre Egger da Ovest, procede il tentativo di Bernasconi e Della Bordella
Matteo Bernasconi e Matteo Della Bordella hanno aggiunto altre 5 lunghezze agli 8 tiri già saliti lo scorso anno sull'inviolata parete ovest della Torre Egger, Patagonia.
Cose Turche nell' Ala Daglar, nuova via per Bernasconi e Spini
08.11.2011
Cose Turche nell' Ala Daglar, nuova via per Bernasconi e Spini
Matteo Bernasconi e Davide Spini hanno aperto Cose Turche (300m 7a obbligato/8b?) sul Kizilin Baci (2944m) nel Ala Daglar, Turchia.
Cerro Torre da ovest: il report di Bernasconi e Salini
06.12.2008
Cerro Torre da ovest: il report di Bernasconi e Salini
Matteo Bernasconi e Fabio Salini raccontano la loro veloce salita e prima ripetizione italiana alla via dei Ragni sulla ovest del Cerro Torre (Patagonia), del 2 dicembre scorso. Dal racconto emerge che il giorno prima sono stati preceduti in vetta da Rolando Garibotti e alcuni suoi amici.
Bernasconi e Salini, prima ripetizione italiana della via dei Ragni al Cerro Torre
05.12.2008
Bernasconi e Salini, prima ripetizione italiana della via dei Ragni al Cerro Torre
Matteo Bernasconi e Fabio Salini hanno compiuto la settima ripetizione assoluta e la prima ripetizione italiana della leggendaria via aperta dai Ragni nel 1974 sulla Ovest del Cerro Torre, Patagonia (1000m VI/A2).
Premio alpinistico Paolo Consiglio
31.05.2007
Premio alpinistico Paolo Consiglio
Il 19/05 il riconoscimento alpinistico per le spedizioni extraeuropee del CAI è stato assegnato a Rolando Larcher e Maurizio Oviglia (Ala Daglar, Turchia) e a Giovanni Ongaro, Hervè, Barmasse, Matteo Bernasconi e Lorenzo Lanfranchi (S. Lorenzo, Patagonia).
31.03.2006
Barmasse, Bernasconi, Lanfranchi, Ongaro: nuova via sul San Lorenzo
Il 28 marzo Hervé Barmasse, Matteo Bernasconi, Lorenzo Lanfranchi e Giovanni Ongaro hanno salito una nuova via di ghiaccio e misto sull'inviolata (grandiosa e patagonica) nord del San Lorenzo chiudendo così con un successo il progetto UP Trip Two Patagonia.
24.01.2006
Baratro Ice per Ongaro e Bernasconi
Il 14/01 i Ragni di Lecco Giovanni Ongaro e Matteo Bernasconi hanno salito Baratro Ice (III/4+), nuova cascata in Val di Mello sulla parete SE del Baratro.
09.11.2003
Sei nuovi Ragni della Grignetta
Matteo Bernasconi, Cristian Brenna, Giovanni Ongaro, Fabio Palma, Andrea Pavan, Gerardo Re De Paolini sono entrati a far parte del sodalizio alpinistico lecchese. Cesare "Cece" Bugada è nuovo Socio Onorario.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock