Home page Planetmountain.com
Luca Vuerich dopo l'apertura di Kiss or Kill, Cima Castrein - Gruppo dello Jof Fuart, aperto con Michele Martina
Fotografia di archivio Luca Vuerich
Luca Vuerich. Uno, se non il, maggior talento alpinistico friulano degli ultimi vent’anni
Fotografia di archivio Luca Vuerich
Kirghistan 2007: Luca Vuerich
Fotografia di Luca Vuerich
Nives Meroi, Luca Vuerich, Romano Benet, Makalu 2008
Fotografia di arch. Meroi-Benet-Vuerich

Luca Vuerich, oggi dieci anni fa

di

Saverio D’Eredità parla di Luca Vuerich, scomparso esattamente dieci anni fa all’età di 34 anni mentre scalava sotto il Prisojinik sul confine italo-sloveno. Non solo per ricordare 'uno, se non il, maggior talento alpinistico friulano degli ultimi vent’anni' ma soprattutto per ricordarlo come persona.

Luca era uno che salutava. Che fosse lungo lungo il sentierino che sale allo Zacchi, ad una virata qualunque sugli altipiani del Canin o su un affollatissimo "Pellegrino" in un giorno di neve - da sempre, i migliori - Luca salutava. Ma non come tutti - quel saluto di sfuggita, strappato tra i denti, come un automatismo o consuetudine. No, Luca era uno che si fermava, a salutarti. In montagna ci si saluta quando si incrocia qualcuno. E' una delle poche cose che veramente differenzia l'essere in montagna dall'essere al piano. Questa sorta di "rarità" - anche se avrai già incrociato decine di persone - del rapporto umano, è (ancora) un'esclusiva propria dell'andare per monti. E Luca questa specialità sapeva rispettarla sempre. Anche se era nel pieno della sua sgambata di allenamento e avrebbe potuto fumarti con il passo che aveva, invece no: si fermava anche solo due secondi per un saluto e anche un come va?

L'ho incrociato poche volte - troppo poche, mi verrebbe da dire - ma questa cosa mi è sempre rimasta. Non il curriculum - pazzesco - non la lista di prime salite o prime discese che pure siamo sempre qui a snocciolare ogni qualvolta si ricorda un'alpinista famoso. No, ogni volta che capita di parlare di Luca, o ricordarlo in qualche maniera (tra le righe di una guida in cui il suo nome compare vicino a scalate futuristiche su ghiaccio, o anche solo alzando lo sguardo verso quella capannina sul Buinz che porta il suo nome), a me viene sempre da dire - Luca Vuerich era uno che ti salutava. E magari ti chiedeva come va e si sprecava in un commento - anche sul Pellegrino, anche in una mattina di allenamento, ma senza l'isteria della tutina perché a lui come te, gitante qualunque, piaceva salire al Lussari nei giorni di neve che non puoi fare altro se non farti una bella sudata per poi con maggior piacere sederti da Jure, guardare i vetri appannati e la bufera e le stradine che scompaiono e ordinare uno jagertee.

Questo stesso giorno, dieci anni fa Luca Vuerich se ne andava a seguito di un incidente mentre scalava sotto il Prisojinik. Probabilmente uno, se non il, maggior talento alpinistico friulano degli ultimi vent'anni. Uno che attraverso le sue scalate, ma vorrei dire anche e soprattutto il suo modo di interpretare la montagna, ha fatto sempre respirare il lato migliore dell'alpinismo. Una perdita ancora non rimarginata. Una traccia ancora presente.

Perché sarebbe bello che qualche volta ricordassimo gli alpinisti non con quella noiosa lista di "prime", ma per quello che erano come persone innanzitutto. E allora sarebbe da ricordarlo così. Luca Vuerich, un bravo ragazzo. Uno che in montagna, se ti incontrava - te che non eri nessuno - ti salutava. Sempre.

di Saverio D'Eredità

pubblicato su rampegoni.wordpress.com

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Luca Vuerich se n'è andato portato via da una valanga
23.01.2010
Luca Vuerich se n'è andato portato via da una valanga
Il 22 gennaio 2010 Luca Vuerich, 34enne fortissimo alpinista friulano, è stato travolto da una valanga mentre saliva una cascata di ghiaccio a Prisojinik, vicino a Kranjska Gora sul sconfine italo-sloveno. Soccorso e trasportato all'ospedale di Udine è deceduto per le lesioni.
Luca Vuerich, la montagna e l'alpinismo: le foto in mostra a Resia
22.09.2017
Luca Vuerich, la montagna e l'alpinismo: le foto in mostra a Resia
Domani 23 settembre 2017 alle 18:00 sarà inaugurata, presso il Centro visite del Parco naturale delle Prealpi Giulie di Prato di Resia (UD), una Mostra dedicata alle foto di Luca Vuerich indimenticabile alpinista, guida alpina e fotografo tarvisiano.
Cima Grande della Scala, prima invernale della Lomasti - Mazzillis per Vuerich e Laurencig
20.03.2009
Cima Grande della Scala, prima invernale della Lomasti - Mazzillis per Vuerich e Laurencig
Il 13 e 14 marzo 2009 Luca Vuerich e Massimo Laurencig hanno messo a segno la prima invernale della difficile Fessura Lomasti (400m, VI, pass. di VIII-) sull'anticima nord della Cima Grande della Scala (Val Riofreddo, Alpi Giulie).
Super Stridente, nuova cascata in Val Riofreddo
03.03.2009
Super Stridente, nuova cascata in Val Riofreddo
Il 27/02/09 Luca Vuerich e Federico Compassi hanno aperto Super Stridente (III/6) una nuova difficile cascata sulla Cima delle Cengie in Val Riofreddo (Friuli Venezia Giulia).
Jof di Montasio, prima discesa con gli sci dalla parete sud per Vuerich
27.02.2009
Jof di Montasio, prima discesa con gli sci dalla parete sud per Vuerich
Luca Vuerich ha realizzato la prima discesa con gli sci della parete sud dello Jof di Montasio 2753 m (Alpi Giulie).
Per Leila e altre 2 cascate nuove in Friuli
28.01.2009
Per Leila e altre 2 cascate nuove in Friuli
Il 17/01/2009 Luca Vuerich e Marco Milanese hanno aperto 'Per Leila' (120m, III/6+) una nuova linea su una cascata di ghiaccio in Val Riofreddo (Cima delle Cenge, Alpi Giulie). Il 9/01, sempre Luca Vuerich con Eros Busetto e Michele Martina, avevano aperto anche Eros e The Prophet (Fusine, Mangart, Alpi Giulie).
Vetta del Manaslu per Nives Meroi, Romano Benet e Luca Vuerich
05.10.2008
Vetta del Manaslu per Nives Meroi, Romano Benet e Luca Vuerich
Intervista a Nives Meroi dopo la vetta del Manaslu 8.156 m (Himalaya, Nepal) raggiunta il 4/10 alle 10,00 (ora nepalese) insieme a Romano Benet e Luca Vuerich. E' l'11° Ottomila per Nives Meroi e Romano Benet e il 5° per Luca Vuerich.
Alpinismo: Vetta del Kahn-Tengri (7010m) per Luca Vuerich
20.09.2007
Alpinismo: Vetta del Kahn-Tengri (7010m) per Luca Vuerich
Il 6/08 Luca Vuerich ha salito il Kahn-Tengri (7010m) nel Tien Shan (Kirghistan). Della sedizione faceva parte anche l’alpinista sloveno Andrej Magajne.
02.01.2007
Kiss or Kill, la recherche
Il 26/12/2006 Luca Vuerich e Michele Martina hanno aperto "Kiss or Kill" (M6), una nuova linea che si districa tra i meandri, i canali e i budelli della parete Nord della Cima Castrein (2502m), nel Gruppo dello Jof Fuart (Alpi Giulie).
26.05.2006
Annapurna: rinuncia di Meroi, Benet e Vuerich scampati al crollo di un grande seracco
Nives Meroi, Romano Benet e Luca Vuerich rinunciano allla salita dell'Annapurna dopo essere stati sfiorati da un grande seracco crollato a 7000m di quota.
17.05.2004
Lhotse per Nives Meroi, Romano Benet, Luca Vuerich
Il 16/05 i tarvisiani Nives Meroi, Romano Benet, Luca Vuerich hanno salito il Lhotse (8516m) Nives Meroi diventa così, con sette montagne oltre gli 8000m, la donna (vivente) con più 8000 all'attivo.
08.08.2003
Dopo G1 e G2, vetta del Broad Peak per Nives Meroi, Benet e Vuerich
L'8/08, alle ore 13,00 locali, Nives Meroi, Romano Benet e Luca Vuerich hanno raggiunto la cima del Broad Peak (8.047m) (Pakistan).
27.07.2003
Gasherbrum I per Meroi, Benet, Vuerich
Dopo il GI, Nives Meroi, Romano Benet, Luca Vuerich hanno raggiunto anche la cima del Gasherbrum I 8068m. (Pakistan).
20.07.2003
Gasherbrum II per Meroi, Benet, Vuerich, Galbiati, Canestri, Tossutti e Chert
Il 19/07, alle ore 9,03 locali, Nives Meroi, Romano Benet, Luca Vuerich, Gian Battista Galbiati hanno raggiunto la cima del Gasherbrum II 8035 m. (Pakistan). Il 20/07 sono arrivati in vetta anche Alessandra Canestri, Marco Tossutti e Miro Chert.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Via Pilastro Massarotto
    Incredibile itinerario che nella sua difficoltà, e con una ...
    2019-11-12 / Santiago Padrós
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini