Home page Planetmountain.com
Esteban Mena a circa 7300m durante il tentativo di aprire una nuova via sul versante NE dell'Everest
Fotografia di Cory Richards
Cory Richards e Esteban Mena durante il tentativo di aprire una nuova via sul versante NE dell'Everest
Fotografia di Keith Ladzinski / via Cory Richards Instagram
Cory Richards e Esteban Mena durante il tentativo di aprire una nuova via sul versante NE dell'Everest
Fotografia di Keith Ladzinski / via Cory Richards Instagram
Il versante NE dell'Everest dove Cory Richards e Esteban Mena tenteranno di aprire una nuova via
Fotografia di Cory Richards

Everest: Cory Richards e Esteban Mena tentano una nuova via

di

Gli alpinisti Cory Richards ed Esteban 'Topo' Mena stanno cercando di aprire una nuova via sulla parete NE dell’Everest. Intanto, Kami Rita Sherpa ha stabilito un nuovo record, salendo la montagna più alta del mondo per la 23esima volta.

La stagione primaverile in Himalaya, ed in particolare sull' Everest, sta entrando nel vivo e con l’installazione delle corde fisse, sono prontamente giunti anche i primi arrivi in cima. Tra questi soprattutto il 49enne Kami Rita Sherpa che, raggiungendo la vetta della montagna più alta del terra alle 7:50 del 15 maggio 2019, ha salito la montagna per la sua 23° volta. Un record assoluto, che batte il precedente che lui stesso aveva stabilito esattamente un anno fa.

Attualmente le difficili condizioni hanno costretto la gran maggior parte delle spedizioni commerciali ad attendere al campo base; presumibilmente tenteranno la cima nei prossimi giorni. Ma c’è una spedizione - assolutamente non commerciale - che spicca più di tutte. E' quella composta dal 37enne statunitense Cory Richards e dal 31enne Esteban “Topo” Mena dall'Ecuador.

In grande controtendenza rispetto a quasi tutti gli altri presenti sulla montagna, i due stanno attualmente tentando una nuova via sulla parete NE dell’Everest. Il team, ultraleggero, si è incontrato per la prima volta proprio sui pendii dell’Everest nel 2016 e ora sta puntando l'evidente couloir accanto alla Via Russa del 1996, ad est della via normale lungo la Cresta NE sul versante tibetano della montagna. La linea sopra il ghiacciaio Dong Rongpu è già stata tentata in passato, in particolare da una spedizione giapponese in inverno, e porta verso le infide rocce denominate The Pinnacles, che Richards e Mena sperano di evitare attraversando a destra per poi congiungersi alla via normale sulla Cresta NE.

Dopo aver raggiunto il campo base a metà aprile, i due hanno installato il campo base avanzato a 6400m e hanno iniziato la via vera e propria il 29 aprile. I venti forti sono stati un problema sin dall’inizio, costringendoli ad acclimatarsi sulla via normale della parete nord dove, come si può vedere nel video qui sotto, hanno visto numerose tende essere spazzate via dalle fortissime raffiche di vento. I due hanno completato l’acclimatamento ieri, ed ora si stanno riprendendo a Shegar, in Tibet, in attesa che le condizioni migliorino.

Sia Richards che Mena hanno già salito l’Everest senza ossigeno, rispettivamente nel 2016 e nel 2013, e mentre Richards è più conosciuto per la sua prima salita invernale del Gasherbrum II nel 2011 insieme a Simone Moro e Denis Urubko, Mena ha fatto parlare di sé quando, a 19 anni, è diventato il più giovane a salire la parete sud dell'Aconcagua. Inutile dire che, se riescono nel loro tentativo, sarà un grande successo per entrambi.

L'ultima via aperta sull' Everest è stata completata il 20 maggio 2009 da una spedizione sudcoreana (Jin Jan-chang, Kang Ki-seok, Shin Dong-min, Park Young-seok) sulla parete sudovest, mentre nel 2004 i russi Pasha Shabalin, Ilyas Tuhvatullin e Andrey Mariev avevano completato la loro direttissima sulla parete nord.

View this post on Instagram

While acclimatizing on the regular route last week, @erichroepke captured one of many tents being swept away by the high winds. Though we had wished for more time to work our route, everything is going as planned. The weather we are experiencing is expected for this time of year. So Topo (@estebantopomena) and I are back at basecamp resting. Keith (@ladzinski) is on his way home to Boulder, CO. He was scheduled to be on the mountain for 1 month and while here, he has captured some of the most beautiful imagery ever of Everest. We will be sharing some of this through the @nikonusa Instagram page soon. In the mean time, since many of you have joined in on the journey while we were just getting to the mountain, I’ll be uploading my Instagram training, nutrition and mental health stories that have lead up to us being on the mountain now. I’ve posted a 2 minute video of the stories from 2018 to my channel. It is admittedly boring, but they become more informative as the time passes. This week I’ll post the January 2019 stories as well as our first “Ask Me Anything”. I hope it will help in building a back story to this climb and what it takes to prepare for something like this. And at the bare minimum, it will keep us all occupied while we wait for the next @gameofthrones episode. #adventure #mentalhealth #mentalhealthawarenessmonth #mentalhealthawareness #climbing #everest #nikoneverest

A post shared by Cory Richards (@coryrichards) on

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Gasherbrum II storica prima invernale: è vetta per Moro, Urubko e Richards!
02.02.2011
Gasherbrum II storica prima invernale: è vetta per Moro, Urubko e Richards!
Alle 11,28 (ore locale) di oggi Simone Moro, Denis Urubko e Cory Richards hanno raggiunto la vetta del Gasherbrum II. E' la prima salita invernale della 13a montagna più alta della terra. Una salita storica che segna anche la prima invernale su uno dei 5 Ottomila del Pakistan.
Gasherbrum II in inverno: dopo la vetta, discesa al Campo Base con valanga per Moro, Urubko e Richards!
04.02.2011
Gasherbrum II in inverno: dopo la vetta, discesa al Campo Base con valanga per Moro, Urubko e Richards!
Oggi Simone Moro, Denis Urubko e Cory Richards hanno raggiunto il Campo Base dopo una discesa difficilissima in cui sono stati travolti da una valanga. Si conclude così la storica prima salita invernale del Gasherbrum II (8035m, Karakorum, Pakistan)
Parete nord dell'Everest: vetta e via nuova per i russi
01.06.2004
Parete nord dell'Everest: vetta e via nuova per i russi
Alle 09.15 del 30/05/2004 tre alpinisti russi, Pasha Shabalin, Ilyas Tuhvatullin e Andrey Mariev hanno raggiunto la cima dell'Everest per una nuova linea sul pilastro centrale della Parete Nord
Everest e le vie della parete nord
02.03.2004
Everest e le vie della parete nord
Le vie della parete nord dell'Everest, la montagna più alta del mondo.
Tawoche pilastro sud per Renan Ozturk e Cory Richards
01.02.2010
Tawoche pilastro sud per Renan Ozturk e Cory Richards
A metà gennaio Renan Ozturk e Cory Richards hanno effetuato la prima salita del pilastro sud del Tawoche (6500m, Valle del Khumbu, Nepal) in stile alpino (1200m ED2 VI 5.10 M4/5).
Ines Papert e Cory Richards aprono una nuova via sul Kwangde Shar, Nepal
20.01.2009
Ines Papert e Cory Richards aprono una nuova via sul Kwangde Shar, Nepal
Ines Papert debutta nell' Himalaya assieme a Cory Richards e apre 'Cobra Norte' (WI5, M8, TD & R) sulla parete nord del Kwangde Shar 6093m, Nepal, Himalaya.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni