Home page Planetmountain.com
Durante l'apertura di Dolce Ricordo al Pizzo Deta nell'Appennino Centrale (Giovanni Maria Cianfarani, Massimiliano Facco, Luca Gasparini 03/03/2021)
Fotografia di archivio Luca Gasparini
Durante l'apertura di Dolce Ricordo al Pizzo Deta nell'Appennino Centrale (Giovanni Maria Cianfarani, Massimiliano Facco, Luca Gasparini 03/03/2021)
Fotografia di archivio Luca Gasparini
Luca Gasparini, Massimiliano Facco e Giovanni Maria Cianfarani in cima al Pizzo Deta nell'Appennino Centrale dopo l'apertura di Dolce Ricordo il 03/03/2021
Fotografia di archivio Luca Gasparini
Il tracciato della via Dolce Ricordo al Pizzo Deta nell'Appennino Centrale, aperta da Giovanni Maria Cianfarani, Massimiliano Facco, Luca Gasparini il 03/03/2021
Fotografia di archivio Luca Gasparini

Dolce Ricordo al Pizzo Deta per Daniele Nardi e Alfredo Villa

di

Giovanni Maria Cianfarani, Massimiliano Facco e Luca Gasparini hanno aperto la nuova via Dolce Ricordo al Pizzo Deta nel Gruppo Monti Ernici dell'Appennino Centrale, per ricordare gli amici Daniele Nardi e Alfredo Villa.

"L’alpinismo per me è bellezza, esplorazione dentro e fuori è uno stile di vita e di pensiero, è libertà. Non posso ridurre il tutto a dei numeri, si ridurrebbe il mio stesso modo di essere nella vita. Le emozioni, l'avventura, le idee nuove da percorrere, metterci tutto noi stessi, questo è quello che voglio, che sia il primo o il secondo o l'ultimo a scalare il Nanga Parbat sarò sempre me stesso allora tanto vale perseguire le proprie idee e vedere praticamente se si è in grado di realizzarle."

Voglio aprire questo piccolo racconto con questa bella frase di Daniele Nardi, perché per noi l’alpinismo equivale proprio a questo… bellezza e stile di vita.


Volevamo andare a Pizzo Deta e volevamo andarci insieme, io e Giovanni, per una nuova via autonoma non estrema purché fosse logica ed elegante. La linea c’era e c’è sempre stata, molti avrebbero potuto salirla prima o dopo di noi, non siamo qui a collezionare primati, ma pura sana passione. Contenti dell’idea si unisce a noi anche Massimiliano e dopo un lungo corteggiamento aspettiamo il momento giusto.


Sia per me che per Giovanni scalare qui d’inverno, aprendo un nuovo itinerario, era qualcosa che aspettavamo da tempo. La via si presenta tutta su ghiaccio con alcuni tratti di misto, la scalata è sempre molto varia nelle sue lunghezze, molto tecnica ed in alcuni tratti anche sostenuta; per dare un senso a questa splendida montagna e far sì che questo itinerario diventi una classica, abbiamo attrezzato tutte le soste con spit da 8 e da 10 mm.



Spesso nel mondo alpinistico si aprono vie non solo per l’aspetto sportivo o avventuriero, spesso lo si fa anche perché dietro si celano altri significati. Noi lo volevamo fare a tutti i costi per dedicare la salita a due grandi amici del nostro cerchio alpinistico, quello vero e affascinante che anche in Appennino spesso regala grandi emozioni, due amici di casa qui sugli Ernici, ognuno con le proprie esperienze e avventure. Due persone splendide, nonché due grandissimi appenninisti… agli amici Daniele Nardi e Alfredo Villa. Ed un caloroso abbraccio alle loro famiglie

Luca Gasparini, Giovanni Maria Cianfarani, Massimiliano Facco

SCHEDA: Dolce Ricordo, Pizzo Deta, Appennino Centrale

Link: FB Luca Gasparini

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
All'Altare della Neviera del Monte Sirente la nuova via di Luca Gasparini e Cristiano Iurisci
22.01.2021
All'Altare della Neviera del Monte Sirente la nuova via di Luca Gasparini e Cristiano Iurisci
Il racconto di Luca Gasparini che insieme a Cristiano Iurisci ha aperto Aram Ducis, una via di misto sulla nord dell'Altare della Neviera (Monte Sirente, Appennino Centrale).
Gran Sasso d’Italia, inizia la stagione invernale con una nuova via alla Anticima Vetta Occidentale
16.11.2018
Gran Sasso d’Italia, inizia la stagione invernale con una nuova via alla Anticima Vetta Occidentale
Alpinismo invernale sul Gran Sasso d’Italia: il 15/11/2018 Luca Gasparini, Matteo Nicolì e Riccardo Pilati hanno aperto Che vuoi che sia, una nuova via sulla parete NO della Anticima Vetta Occidentale del Corno Grande.
Gran Sasso d'Italia e Una Vez Mas, la nuova via invernale alla Vetta Orientale del Corno Grande
04.06.2018
Gran Sasso d'Italia e Una Vez Mas, la nuova via invernale alla Vetta Orientale del Corno Grande
Il 13 aprile 2018 Luca Gasparini, Riccardo Pilati e Giulio Zoppis hanno aperto Una Vez Mas, una nuova via sulla Cresta Nord della Vetta Orientale del Corno Grande, Gran Sasso d’Italia. L'analisi di Claudio Arbore che esplora l’alpinismo invernale in Appennino e ricorda l’apertura della vicina Nunca Más, salita insieme a Andrea Campanella il 31 gennaio 1993.
Monte Costone, prima salita in Piolet-traction del Camino a sinistra della Vetta
29.03.2016
Monte Costone, prima salita in Piolet-traction del Camino a sinistra della Vetta
Il racconto di Cristiano Iurisci della prima salita in Piolet-traction del 'Camino a sinistra della Vetta' situato sulla parete NNE del Costone (Vena Stellante), gruppo del Velino-Sirente, Appennino Centrale. Questa via di roccia, aperta nell'estate 1931 da S. Callese e R. Orestano, è stata salita da Luca Gasparini, Cristiano Iurisci e Stefano Supplizi il 20 marzo 2016 con difficoltà stimate attorno a ED-, M4+, 70/80°, tratti 90° (4+ AI).
Canale Jannetta, una cavalcata invernale sul Paretone del Gran Sasso
12.01.2016
Canale Jannetta, una cavalcata invernale sul Paretone del Gran Sasso
Il 27 e 28 dicembre 2015 Cristiano Iurisci, Gabriele Paolucci, Luca Gasparini, hanno salito il Canale Jannetta la storica via aperta da Enzo Jannetta il 19 luglio 1922 al Paretone della Vetta Orientale del Gran Sasso. Il report di Luca Gasparini.
Gran Sasso: Ultimatum alla Terra, probabile prima ripetizione
31.07.2015
Gran Sasso: Ultimatum alla Terra, probabile prima ripetizione
Domenica 19 luglio 2015 Cristiano Iurisci, Stefano Supplizi, Luca Gasparini hanno effettuato la probabile prima ripetizione della difficile via di arrampicata 'Ultimatum alla Terra' sull'Anticima Nord della parete Ovest della Vetta Orientale, nel massiccio del Gran Sasso. Una via di VI grado di 360m aperta da Roberto Iannilli e Piero Ledda nel lontano 1999. L'introduzione ricordo di Roberto Iannille e il report di Luca Gasparini.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra
  • Vento di passioni
    Una salita dal carattere alpinistico, dove bisogna protegger ...
    2021-03-08 / Francesco Salvaterra
  • Diedro Fouzigora
    Linea splendida, scalata di soddisfazione, tecnica e brevi t ...
    2020-08-07 / Alberto De Giuli
  • Tempi moderni
    Domenica 28/06 abbiamo fatto un tentativo su Tempi Moderni ( ...
    2020-06-30 / Livio Carollo