Home page Planetmountain.com
Rifugio Salvin e il Passo Forchetta
Fotografia di Franco Voglino e Annalisa Porporato
Rifugio Salvin e il Passo Forchetta
Fotografia di Franco Voglino e Annalisa Porporato
La Chardouse - il giro delle borgate
Fotografia di Franco Voglino e Annalisa Porporato
Rifugio Selleries e il Lago di Laus
Fotografia di Franco Voglino e Annalisa Porporato
INFORMAZIONI / informazioni e collegamenti:

Passeggiate a misura di bambino in Piemonte

Franco Voglino e Annalisa Porporato presentano tre itinerari adatti per camminare con i bambini in Piemonte e tratti dal loro nuovo libro Hotel a mille stelle: Passo della Forchetta e il Rifugio Salvin, Lozet, Autagnas e Soubras e il Rifugio La Chardouse e Lago Laus e il Rifugio Selleries.

"Papà, papàààà lo sai che Nora sabato è andata a dormire in un rifugio??!! Papà lo facciamo anche noi???"
"Dormire in rifugio? Maaaa… sei mattoooo? I rifugi sono quei posti selvaggi che raggiungi sulla cima della montagna con una marcia forzata e, dopo tanta, tanta fatica, sei costretto a dormire su un tavolaccio di legno con altre venti persone per scaldarsi dal freddo notturno, dopo una cena spartana a base di minestrone alle cipolle sbattuta rudemente nel piatto. Se sei fortunato come dolce c’è un po’ di polenta avanzata dal giorno prima, condita con il succo amaro delle bacche di montagna, da bere c’è solo il genepì… E la colazione, poi? Viene servita alle quattro del mattino dopo la sveglia del gestore che urla a squarciagola : è proooontaaaa pelandroooniiiiii!!!!! Poi ti danno corda e piccozza e ti fanno uscire al buio e al gelo della notte controllando, prima che si parta , che la tua meta contempli almeno una camminata di 4 ore o una cima al di sopra dei 3000 metri. Solo chi porterà documentazione certa e inequivocabile di aver raggiunto la destinazione potrà tornare a cenare al rifugio alla sera…"

… Ma esisterà o è mai esistito un rifugio così? Forse solo nei racconti o nella fantasia del rag. Fantozzi. Oggi, i rifugi di bassa e media quota sono ormai quanto di più lontano si può pensare da questo ormai datato immaginario. Va bene, son pur sempre rifugi e non alberghi, ma proprio in questo sta il loro fascino: servizi essenziali ma completi, con una meravigliosa e privilegiata visione su cieli stellati e cime immacolate, immaginando per una notte di essere arditi esploratori e alpinisti, senza rinunciare completamente alle comodità.
Si devono raggiungere a piedi? Al massimo in due-tre ore, il giusto per riempire la mattinata (o il pomeriggio) e farsi venire appetito.
Dormire su tavolacci in camerate? Quasi tutti i rifugi dispongono ormai di camerette. Certo, ci sono i letti a castello, ma per i bimbi è un sicuro divertimento! Oppure potrebbe capitare di dormire in camere più "affollate", ma per i bambini potrebbe essere certo un valore aggiungo, è puù facile che il problema se lo pongano gli adulti ma potrebbe essere un modo per tornare ragazzini al campo-scuola, o alla casa alpina, o comunque alle prime gite di gruppo.
Solo minestrone, solo salame e formaggio, solo polenta? Una cosa che non manca nei rifugi è una cucina in grado di soddisfare qualsiasi palato. In alcuni di essi, anzi, è proprio la bontà della cucina che richiama i visitatori!!
Colazione all’alba? Certo, se volete salire su qualche cima, ma la frase tipica che vi sarà rivolta alla sera sarà: "serviamo colazioni tra le sette e le nove, se la volete prima siete pregati di avvisarci".
Non vi resta che scegliere il rifugio a misura di bimbo che più vi piace e partire con tutta la vostra bella famigliola… dormirete a due (piccoli) passi dal cielo, in vero e proprio hotel… a 1000 stelle!
Buona permanenza.

SCHEDA: Passo della Forchetta e il Rifugio Salvin

SCHEDA: Lozet, Autagnas e Soubras e il Rifugio La Chardouse

SCHEDA: Lago Laus e il Rifugio Selleries


Hotel a mille stelle
Rifugi baby friendly + passeggiate a misura di bambino in Piemonte. Di Franco Voglino e Annalisa Porporato, espressione editore 2014

INDICE
01 - Bruno Piazza 1050 mslm (Valchiusella – TO) – si raggiunge a piedi con 230 metri di dislivello, 45 minuti, difficoltà facile
02 - Guido Muzio 1667 mslm (Valle Orco – TO) – si raggiunge in auto
03 – Salvin 1580 mslm (Valli di Lanzo – TO) – si raggiunge in auto
04 – G.E.A.T. Val Gravio 1390 mslm (Val di Susa – TO) – si raggiunge a piedi con 270 metri di dislivello, 1 ora e 30 minuti, difficoltà facile
05 - Levi-Molinari 1850 mslm (Val di Susa – TO) – si raggiunge a piedi con 50 metri di dislivello, 15 minuti, difficoltà molto facile
06 - Daniele Arlaud 1770 mslm (Val di Susa – TO) – si raggiunge a piedi con 120 metri di dislivello, 1 ora e 30 minuti, difficoltà facile
07 - La Chardouse 1659 mslm (Val di Susa – TO) – si raggiunge in auto oppure a piedi con 470 metri di dislivello, 1 ora e 30 minuti, difficoltà facile)
08 - Baita Gimont 2013 mslm (Val di Susa – TO) – si raggiunge a piedi con 280 metri di dislivello, 1 ora, difficoltà facile
09 - Foresteria della Certosa di Montebendetto 1130 mslm (Val di Susa – TO) – si raggiunge in auto
10 - La Madlena 761 mslm (Val Sangone – TO) – si raggiunge in auto
11 – Melano - Casa Canada 1060 mslm (Val Lemina – TO) – si raggiunge a piedi con 50 metri di dislivello circa, 40 minuti, difficoltà facile
12 - Selleries 2013 mslm (Val Chisone – TO) – si raggiunge in auto oppure a piedi con 400 metri di dislivello, 7 km, 2 ore e 15 minuti, difficoltà media
13 - Troncea 1915 mslms (Val Troncea – TO) – si raggiunge a piedi con 330 metri di dislivello, 2 ore, difficoltà media
14 - Willy Jervis 1732 mslm (Val Pellice – TO) – si raggiunge a piedi con 500 metri di dislivello, 2 ore, difficoltà media
15 - Locanda del Sorriso 1096 mslm (Valle Gesso – CN) – si raggiunge in auto
16 - Rifugio San Giacomo-Alpi Marittime 1213 mlm (Valle Gesso – CN) – si raggiunge in auto
17 - Soria-Ellena 1840 mslm (Valle Gesso – CN) – si raggiunge a piedi con 630 metri di dislivello, 3 ore, difficoltà media
18 - Morelli-Buzzi 2351 mslm (Valle Gesso – CN) – si raggiunge a piedi con 1006 metri di dislivello, 4 ore, molto impegnativo
19 – Valasco - Reale Casa di Caccia 1764 mslm (Valle Gesso – CN) – si raggiunge a piedi con 400 metri di dislivello, 1 ora e 30 minuti, difficoltà facile
20 - Pian delle Gorre 1032 mslm (Valle Pesio – CN) – si raggiunge in auto oppure a piedi con 200 metri di dislivello, 1 ora e 30 minuti, difficoltà media

Condividi questo articolo


CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Vino e cioccolato
    Il 16/05/2021 con Diego Toigo abbiamo ripetuto la via, siamo ...
    2021-05-17 / Santiago Padrós
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra
  • Vento di passioni
    Una salita dal carattere alpinistico, dove bisogna protegger ...
    2021-03-08 / Francesco Salvaterra