Home page Planetmountain.com
Mini trekking del Monte Aviolo
Fotografia di Jimmy Sabbadin
Mini trekking del Monte Aviolo
Fotografia di Jimmy Sabbadin
Mini trekking del Monte Aviolo
Fotografia di Jimmy Sabbadin
INFORMAZIONI / informazioni e collegamenti:

Mini trekking del Monte Aviolo

di

l Monte Aviolo (2881m.) è una panoramica cima, che si trova all’estremo occidentale del gruppo dell’Adamello, in Valcamonica, sopra la cittadina di Edolo. Il periplo del Monte Aviolo permette di scoprire due delle più belle ed interessanti vallate del Parco dell’Adamello: la conca del lago Aviolo in Val Paghera e la Val Gallinera.

La conca del Lago Aviolo è un paradiso montano, una vera enciclopedia naturalistica a cielo aperto. Intorno al Lago Aviolo è possibile osservare il modellamento glaciale e ammirare i ghiacciai soprastanti, qui infatti sono ben visibili i segni del passaggio dei grandi ghiacciai del passato: la forma a U della valle, il “gradino” glaciale, le morene, i circhi glaciali, i sassi erratici. Intorno al Rifugio Sandro Occhi nei pressi del lago Aviolo è presente una ricca vegetazione d’alta quota dove sono presenti larici, ontani di monte, pini mughi e cespugli di rododendro; lungo la torbiera della piana dell’Aviolo si possono trovare alcuni fiori endemici come la pianticella carnivora Drosera e un’infinità di altri fiori. Tra i meandri dello splendido torrente è possibile incontrare la rana rossa, la salamandra nera e la lucertola vivipara; un po’ ovunque è presente la marmotta che si fa ben sentire con i suoi fischi e, volgendo lo sguardo un po’ più in alto, è facile vedere camosci, stambecchi e l’aquila volteggiare.

La straordinaria diversità geologica si manifesta invece al Passo Gallinera, che mette in comunicazione le due vallate: qui una faglia permette l’incontro tra rocce magmatiche acide e rocce sedimentarie. Questo incontro consente di osservare la diversità della flora presente su entrambi i versanti: una ricchissima flora calcifica nel versante Val Gallinera e una flora ben importante ma più limitata del versante Aviolo. L’isolamento che caratterizza la Val Gallinera ha permesso la sopravvivenza di un bosco secolare, dove vivono ancor oggi alcuni dei più grandi e longevi abeti rossi e larici del Parco dell’Adamello. Anche la fauna ne ha tratto giovamento e qui vivono senza disturbo umano il fagiano di monte, la lepre variabile, il capriolo, il cervo. Durante le appropriate stagioni questi boschi offrono funghi e frutti di alta qualità, dove i profumi e i sapori sono quelli del bosco di montagna.

Il trekking dell’Aviolo dura 2 giorni, è un percorso ad anello con partenza ed arrivo nello stesso punto, da percorrere nel periodo estivo. Non offre particolari difficoltà tecniche, ma alcuni brevi tratti ripidi vanno affrontati con cautela, specialmente con difficili condizioni ambientali. Il percorso si svolge tra i 1500 e i 2500 metri di altitudine, su sentieri ben segnalati anche se per brevi tratti non così evidenti. Il periplo dell’Aviolo è rivolto ad escursionisti con discreto allenamento, che possono camminare per 800/1000 metri di dislivello positivo al giorno. È possibile seguire entrambi i sensi di direzione, a seconda delle capacità personali, del tempo a disposizione e delle esigenze personali, pernottando al Rifugio Sandro Occhi al lago Aviolo o al Rifugio Malga Stain. Qui viene descritto in senso orario.

Jimmy Sabbadin, Accompagnatore di Media Montagna

MINI TREKKING DEL MONTE AVIOLO

Condividi questo articolo


CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Vino e cioccolato
    Il 16/05/2021 con Diego Toigo abbiamo ripetuto la via, siamo ...
    2021-05-17 / Santiago Padrós
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra
  • Vento di passioni
    Una salita dal carattere alpinistico, dove bisogna protegger ...
    2021-03-08 / Francesco Salvaterra