Home page Planetmountain.com
Adam Pustelnik, capo tracciatore IFSC per la Lead alle Olimpiadi di Tokyo 2020.
Fotografia di Daniel Gajda / IFSC
Arrampicata sportiva a Tokyo 2020: durante la tracciatura di una gara Lead
Fotografia di Daniel Gajda / IFSC

Adam Pustelnik, capo tracciatore Lead alle Olimpiadi, parla di Tokyo 2020

di

Arrampicata sportiva ai Giochi Olimpici: intervista a Adam Pustelnik, capo tracciatore IFSC per Lead alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

I Giochi Olimpici di Tokyo 2020 sono in pieno svolgimento e ormai mancano pochi ore al debutto dell'arrampicata sportiva: dal 3 al 6 agosto 40 climber saliranno per la prima volta sul palcoscenico olimpico. Dopo la nostra intervista con il capo tracciatore per il boulder Percy Bishton, abbiamo parlato anche con il polacco Adam Pustelnik, capo tracciatore per la Lead, per capire la situazione dal suo punto di vista.

Adam come ti senti? Come per gli atleti, questo è un sogno che diventa realtà anche per voi tracciatori?
È sicuramente la sfida più grande che puoi affrontare in termini di importanza. Non abbiamo ancora avuto una competizione in cui la posta in gioco fosse così alta. Amo questo lavoro e personalmente penso che sia fantastico che siamo arrivati ​​alle Olimpiadi. Certo, le circostanze sono un po' diverse rispetto ai Giochi precedenti, ma questo rimane il palcoscenico in cui gareggiano i migliori atleti del mondo, e questo capita solo una volta ogni 4 anni. Spero che ci divertiremo tutti!

Presentaci il tuo team. In quanti siete, chi fa cosa?
Per la Lead sto lavorando con Jan Zbranek (CZE), Hiroshi Okano (JPN) e Akito Matsushima (JPN). E poi ci sono altri due grandi tracciatori giapponesi (Juingi e Takechi) che ci aiutano con la preparazione delle vie di allenamento. Jan, Okano ed io eravamo già a Innsbruck insieme, all'inizio di quest'anno, e si può dire che sia stata una sorta di preparazione. Anche la squadra è quasi la stessa di quella dei Mondiali 2019 di Hachioji, fatta eccezione per Florian Murnig che è assente. È un gruppo super, forte e molto esperto. Il lavoro è diviso così: un team prepara le vie delle donne, l'altro quello degli uomini. Poi le saliamo, facciamo delle modifiche, condividiamo idee e ci prepariamo per la giornata di gara. Una parte del lavoro è già stata fatta, una parte dovremo farla poco prima delle gare.

Quando e quanto tempo avete per tracciare le vie? C’è qualcosa di cui sei preoccupato? E com'è stare sotto una “tela bianca”, sotto la parete priva di prese?
Abbiamo finito di preparare le vie e ora dobbiamo solo aspettare di verificare che le condizioni di gara non cambino troppo. Abbiamo avuto una discreta quantità di giorni per preparare le vie, ma questo non significa che non sentiremo lo stress. Voglio dire, nel nostro lavoro le cose sono un po' imprevedibili. Sono gli atleti gli attori principali in una gara, e noi non possiamo mai sapere con certezza cosa accadrà. Ma questa è anche la cosa bella dello sport, no? Abbiamo fatto del nostro meglio per preparare il “campo di gioco” affinché sia bello da guardare ma, soprattutto, in modo che gli atleti possano mostrare il lato migliore del nostro sport, dando il meglio di sé.

La formula è Combinata: Speed, Boulder e poi Lead. Questo vi crea qualche sfida speciale?
Dal punto di vista della tracciatura delle vie, cerchiamo di lavorare come in tutte le altre gare. La differenza tra questa competizione e le altre però è che non esiste il “parimerito” nella Lead. Ciò significa che gli atleti che raggiungono esattamente la stessa presa vengono divisi per tempo. Quindi cerchiamo di concentrarci sulla creazione di vie che siano molto selettive, che possano dare il miglior ranking possibile. Anche perché il punteggio finale si basa sulle prestazioni in tutte e 3 le discipline, non si tratta semplicemente dei migliori 8 che passano in finale. Quindi anche questo è un po' complicato. Ma come ho detto, cerchiamo di concentrarci sulla preparazione delle vie nel miglior modo possibile.

La Lead è l'ultimo ostacolo, l’ultima gara dopo Speed e Boulder… cosa cercherete di tracciare nelle vie maschili e femminili? Cosa possiamo aspettarci?
Uno spettacolo buono ed equo per tutti spero :). Immagino che sia così anche per la maggior parte delle persone che guarderanno i Giochi. Grandi arrampicate e lotte fino al top. Potrebbe sembrare banale, ma beh, questo è l'obiettivo dei tracciatori. Proporre una tracciatura che permetta agli atleti di mostrare il meglio che hanno.

Questa è la prima volta che l’arrampicata sportiva faccia parte dei Giochi Olimpici. C’è qualcosa che ti incuriosisce?
Sarò molto interessato a vedere quale sarà la percezione del pubblico più ampio. Tutti i climber hanno opinioni su ciò che piace loro dell'arrampicata. Sono curioso di vedere come sarà per gli atleti delle altre discipline, per ii giornalisti, l'intera comunità sportiva che vedrà per la prima volta l'arrampicata sul palcoscenico olimpico. Sappiamo anche che per molti versi il nostro è uno sport nuovo, e che la gente sembra non vedere l’ora di osservarlo da vicino. Tra pochi giorni avremo la più grande copertura televisiva mai avuta nella storia, e sono curioso di vedere che impatto avrà sull'arrampicata sportiva.

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Percy Bishton, capo tracciatore Boulder alle Olimpiadi, parla di Tokyo 2020
27.07.2021
Percy Bishton, capo tracciatore Boulder alle Olimpiadi, parla di Tokyo 2020
Intervista a Percy Bishton, capo tracciatore IFSC per il boulder alle Olimpiadi di Tokyo 2020.
Lofoten Storpillaren, nuova via su Vagakallen per Adam Pustelnik e Andreas Klarström
09.11.2014
Lofoten Storpillaren, nuova via su Vagakallen per Adam Pustelnik e Andreas Klarström
Quest'estate Adam Pustelnik e Andreas Klarström hanno salito The Corner kick (8a, 900m), una difficile nuova variante alla via Freya sul pilastro Storpillaren della parete nord di Vågakallen, isole di Lofoten, Norvegia.
Orbayu Naranjo de Bulnes, prima ripetizione per Favresse e Pustelnik
17.08.2011
Orbayu Naranjo de Bulnes, prima ripetizione per Favresse e Pustelnik
Nico Favresse e Adam Pustelnik hanno effettuato la prima e la seconda ripetizione della via Orbayu sul Naranjo de Bulnes, Picos de Europa, in Spagna.
Action Directe per Adam Pustelnik
11.10.2010
Action Directe per Adam Pustelnik
Il polacco Adam Pustelnik ha ripetuto Action Directe 9a, il capolavoro di Wolfgang Güllich in Frankenjura.
Arrampicata sportiva ai Giochi Olimpici di Tokyo: completata la lista degli atleti
09.03.2021
Arrampicata sportiva ai Giochi Olimpici di Tokyo: completata la lista degli atleti
La Federazione Internazionale di Arrampicata Sportiva (IFSC) ha annunciato l'assegnazione dei restanti due posti a Jongwon Chon e Chaehyun Seo della Corea del Sud. È ora completa la lista dei 40 atleti che parteciperanno nello storico debutto olimpico dell’arrampicata sportiva.
Viktoriia Meshkova, Aleksei Rubtsov si qualificano per i Giochi Olimpici di Tokyo
28.11.2020
Viktoriia Meshkova, Aleksei Rubtsov si qualificano per i Giochi Olimpici di Tokyo
Gli atleti russi Viktoriia Meshkova e Aleksei Rubtsov si sono qualificati oggi per le Olimpiadi di Tokyo dopo aver vinto la Combinata del Campionato Europeo 2020 a Mosca. Stasa Gejo e Sascha Lehmann hanno vinto la medaglia d'argento, Eliska Adamovska e Sergei Luzhetskii la medaglia di bronzo.
L'italiano Michael Piccolruaz e la francese Anouck Jaubert qualificati per Tokyo 2020
30.04.2020
L'italiano Michael Piccolruaz e la francese Anouck Jaubert qualificati per Tokyo 2020
L’italiano Michael Piccolruaz e la francese Anouck Jaubert hanno guadagnato un biglietto per le Olimpiadi di Tokyo che, come tutti sanno, sono stati spostate al 2021. L’altoatesino è il terzo climber italiano qualificato per i Giochi Olimpici dopo Ludovico Fossali e Laura Rogora.
Rinviati al prossimo anno i Giochi Olimpici di Tokyo 2020
24.03.2020
Rinviati al prossimo anno i Giochi Olimpici di Tokyo 2020
A causa del pandemia di coronavirus è stato deciso di rinviare i XXXII Giochi Olimpici che si sarebbero dovuto ospitare quest’estate a Tokyo in Giappone. La data è ancora da definirsi ma saranno disputati entro l’estate del 2021.
Il Canada non manderà i suoi atleti alle Olimpiadi di Tokyo nell’estate 2020, inclusi i climber Sean McColl e Alannah Yip
23.03.2020
Il Canada non manderà i suoi atleti alle Olimpiadi di Tokyo nell’estate 2020, inclusi i climber Sean McColl e Alannah Yip
Il Comitato olimpico canadese ha annunciato che non invierà i suoi atleti ai Giochi Olimpici dell'estate 2020 a causa dei rischi associati all'epidemia del coronavirus. Gli atleti del Team Canada che si sono qualificati per Tokyo 2020 includono gli atleti di arrampicata sportiva Sean McColl e Alannah Yip.
Alannah Yip e Colin Duffy si qualificano per le Olimpiadi di Tokyo 2020
02.03.2020
Alannah Yip e Colin Duffy si qualificano per le Olimpiadi di Tokyo 2020
La canadese Alannah Yip e lo statunitense Colin Duffy si sono qualificati per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020.
Arrampicata sportiva Olimpiadi Tokyo 2020: Laura Rogora si qualifica per i Giochi Olimpici!
01.12.2019
Arrampicata sportiva Olimpiadi Tokyo 2020: Laura Rogora si qualifica per i Giochi Olimpici!
In attesa della conferma ufficiale del Comitato Olimpico, Laura Rogora, Julia Chanourdie, Iuliia Kaplina, Kyra Kondie e YiLing Song si sono qualificate a Tolosa per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020 mentre Lucka Rakovec e Mia Krampl gareggeranno per l’ultimo posto assegnato alla Slovenia questo pomeriggio.
Arrampicata sportiva Olimpiadi Tokyo 2020: oggi le qualifiche femminili
29.11.2019
Arrampicata sportiva Olimpiadi Tokyo 2020: oggi le qualifiche femminili
Oggi a Tolosa in Francia le prove femminili del secondo e decisivo round di qualificazioni per partecipare ai Giochi Olimpici Tokyo 2020. Live streaming a partire dalle ore 11:00 con la Combinata Femminile. Ieri purtroppo non è passato Stefano Ghisolfi, a vincere il pass sono stati invece Adam Ondra, YuFei Pan, Alberto Ginés López, Jan Hojer, Bassa Mawem e Nathaniel Coleman
Ludovico Fossali si qualifica per i Giochi Olimpici Tokyo 2020
19.08.2019
Ludovico Fossali si qualifica per i Giochi Olimpici Tokyo 2020
Si sta disputando a Hachioji in Giappone la Combinata Olimpica di arrampicata sportiva. Grazie alla quota di atleti per ogni nazione si sono già qualificati per gli Olimpiadi di Tokyo 2020 i primi atleti, incluso Ludovico Fossali.
Arrampicata sportiva alle Olimpiadi di Tokyo 2020
04.08.2016
Arrampicata sportiva alle Olimpiadi di Tokyo 2020
Grande notizia: l’arrampicata è alle Olimpiadi. Ieri il CIO ha ufficializzato la partecipazione dello Sport Climbing alle Olimpiadi di Tokyo 2020. E’ una notizia che tutto il mondo delle competizioni di arrampicata sportiva aspettava da lungo tempo. Ora è il tempo per festeggiare ma anche di continuare a lavorare per farsi trovare pronti tra 4 anni nella grande arena olimpica.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Vino e cioccolato
    Il 16/05/2021 con Diego Toigo abbiamo ripetuto la via, siamo ...
    2021-05-17 / Santiago Padrós
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra
  • Vento di passioni
    Una salita dal carattere alpinistico, dove bisogna protegger ...
    2021-03-08 / Francesco Salvaterra