Home page Planetmountain.com
Mickael Mawem ai World Games 2017 a Wroclaw
Fotografia di Eddie Fowke / Szymon Aksienionek / IFSC
Miho Nonaka, Akiyo Noguchi, Fanny Gibert, Margo Hayes e Monika Retschy in isolamento ai World Games 2017 a Wroclaw
Fotografia di Eddie Fowke / Szymon Aksienionek / IFSC
Reza Alipourshenazandifar vince lo Speed dei World Games 2017 a Wroclaw
Fotografia di Eddie Fowke / Szymon Aksienionek / IFSC
Julia Chanourdie ai World Games 2017 a Wroclaw
Fotografia di Eddie Fowke / IFSC
NOTIZIE / Collegamenti:

World Games di Wroclaw: le foto più belle dell'arrampicata

di

Dal 20 luglio al 30 luglio 2017 Wrocław (Breslavia) in Polonia ha ospitato la decima edizione dei World Games. Oltre 35.800 atleti hanno partecipato nell’edizione 2017 dedicata a 36 sport diversi, tra cui anche l’arrampicata sportiva con le sue tre discipline Lead, Speed e Boulder.

Nella Lead il giapponese Keiichiro Korenaga ha vinto la medaglia d’oro, salendo fino alla stessa presa di Yuki Hada ma battendo il suo compagno di squadra grazie al miglior risultato in semifinale. Il canadese Sean McColl si è piazzato terzo, davanti al francese Romain Desgranges, Domen Skofic ed un superlativo Francesco Vettorata; tutti e tre sono caduti dalla stessa 22esima presa e quindi sono stati spareggiati in base al risultato della semifinale. A chiudere la classifica finale, il climber di casa Maciej Dobrzanski e l’australiano Campbell Harrison. Nella gara femminile ancora una volta i tracciatori non sono riusciti a separare le tre stelle del momento, ovvero la belga Anak Verhoeven, la slovena Janja Garnbret e la francese Julia Charnoudie, e quindi anche qui per spareggiarle è stato preso in considerazione il risultato della semifinale. A seguire Jain Kim (4°), Jessica Pilz (5°), Akiyo Noguchi (6°), Mina Markovic (7°) e Claire Buhrfeind (8°).

A rubare la scena nel Boulder è stata la 19enne serba Stasa Gejo che come unica atleta ha chiuso ogni blocco della finale, mentre con tre top Miho Nonaka si è piazzata seconda. La francese Fanny Gibert si è assicurata la medaglia di bronzo, davanti a Akiyo Noguchi, Monika Retschy e Margo Hayes, 4°, 5° e 6° rispettivamente. Nella gara maschile, invece, l’unico autore di quattro top è stato il 19enne giapponese Yoshiyuki Ogata, mentre con tre top il tedesco Jan Hojer si è guadagnato la medaglia d’argento, davanti al russo Aleksei Rubtsov.

Nella gara Speed c’è da registrare non solo la vittoria della russa Iuliia Kaplina, ma anche il nuovo record del mondo femminile che la Kaplina ha stabilito nella finale, battendo la francese Anouck Jaubert con il tempo record di 7.32 secondi. Nella piccola finale la russa Anna Tsyganova è riuscita a battere la sua compagna di squadra Mariia Krasavina. Nella finale maschile l’iraniano Reza Alipourshenazandifar ha vinto la prima medaglia del suo paese battendo l’ucraino Danyil Boldyrev che è caduto durante l’ultimo sprint. Nella piccola finale Stanislav Kokorin ha battuto per un soffio Marcin Dzienski per aggiudicarsi la medaglia di bronzo.

tracciatura durante i World Games di Wroclaw
Nella foto: tracciatura durante i World Games di Wroclaw

LEAD MASCHILE
1 Keiichiro Korenaga JPN 32+
2 Yuki Hada JPN 32+
3 Sean Mccoll CAN 29+

4 Romain Desgranges FRA 22+
5 Domen Skofic SLO 22+
6 Francesco Vettorata ITA 22+
7 Maciej Dobrzanski POL 22
8 Campbell Harrison AUS 19
9 Ramón Julian Puigblanque ESP
9 Oliver Marx RSA

LEAD FEMMINILE
1 Anak Verhoeven BEL 39+
2 Janja Garnbret SLO 39+
3 Julia Chanourdie FRA 39+

4 Jain Kim KOR 39
5 Jessica Pilz AUT 39
6 Akiyo Noguchi JPN 38
7 Mina Markovic SLO 33+
8 Claire Buhrfeind USA 29+
9 Margo Hayes USA
10 Karina Miroslaw POL
10 Lucinda Ann Stirling AUS

BOULDER MASCHILE
1 Yoshiyuki Ogata JPN 4t9
2 Jan Hojer GER 3t6
3 Aleksei Rubtsov RUS 2t3

4 Mickael Mawem FRA 2t4
5 Tomoa Narasaki JPN 1t4
6 Manuel Cornu FRA 1t5
7 Kokoro Fujii JPN
8 Campbell Harrison AUS
9 Borna Cujic CRO
9 Andrzej Mecherzynski-Wiktor POL
11 Sean Mccoll CAN
12 Adam Ludford RSA

BOULDER FEMMINILE
1 Stasa Gejo SRB 4t10
2 Miho Nonaka JPN 3t10
3 Fanny Gibert FRA 2t2
4 Akiyo Noguchi JPN 2t3
5 Monika Retschy GER 1t6
6 Margo Hayes USA 0t
7 Katharina Saurwein AUT
8 Aya Onoe JPN
9 Alma Bestvater GER
10 Katarzyna Ekwinska POL
11 Lucinda Ann Stirling AUS

SPEED MASCHILE
1 Reza Alipourshenazandifar IRI 5.58
2 Danyil Boldyrev UKR false start
3 Stanislav Kokorin RUS 5.81
4 Marcin Dzienski POL 5.99
5 John Brosler USA
6 Aleksandr Shikov RUS
7 Bassa Mawem FRA
8 Libor Hroza CZE
9 Leonardo Gontero ITA
10 Ashari Fajri INA
11 Rafal Halasa POL
12 Ludovico Fossali ITA

SPEED FEMMINILE
1 Iuliia Kaplina RUS 7.32
2 Anouck Jaubert FRA 7.42
3 Anna Tsyganova RUS 7.79

4 Mariia Krasavina RUS 9.08
5 Aleksandra Rudzinska POL
6 Daria Kan RUS
7 Anna Brozek POL
8 Patrycja Chudziak POL
9 CuiLian He CHN
10 Andrea Rojas ECU
11 Elma Fleuret FRA
12 Klaudia Buczek POL

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
25.07.2005
Eiter e Usobiaga vincono i World Games
Angela Eiter e Patxi Usobiaga vincono i World Games 2005 a Duisburg.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra
  • Vento di passioni
    Una salita dal carattere alpinistico, dove bisogna protegger ...
    2021-03-08 / Francesco Salvaterra
  • Diedro Fouzigora
    Linea splendida, scalata di soddisfazione, tecnica e brevi t ...
    2020-08-07 / Alberto De Giuli