Home page Planetmountain.com

'Ciapa e Tira 2001', attendendo il gran finale

di

Dopo le prime due tappe la classifica del 'Ciapa e tira 2001', il campionato di boulder delle palestre milanesi, vede al comando Claudio Conti e Nicoletta Costi. La terza e ultima prova è in programma sabato 30 marzo alla New Trefor.

1a prova - Golden Gym
La prima tappa si è svolta al Golden Gym, in una splendida serata dal clima primaverile.
Stefano Alippi e Enrico Baistrocchi, tracciavano 6 magnifici blocchi (3 su struttura fissa e 3 sui pannelli ad inclinazione variabile da affrontare a 3 progressive inclinazioni), di diverse difficoltà lasciando così che fantasia, forza e tecnica, s’impadronissero degli atleti, con la brillante regia vocale di Pino Gidaro.

Ottima l'organizzazione da parte di Gidaro, Malpezzi, Pastori, mentre a metà serata una graditissima visita di Cristian Brenna movimentava l’ambiente.
In campo femminile vinceva Milena Bergna che non dava scampo alle avversarie, nemmeno alla solita "rivale" di sempre Nicoletta Costi. In mezzo alle due si piazzava Cristina Alvazzi confermando così l'ottimo momento di forma.

In gara maschile Giovannino Corbella dopo aver chiuso la semifinale dichiarava: "Non credo di poter chiudere il blocco n° 5 ad una inclinazione maggiore!” e invece - in finale - con un supremo lancio al top, chiudeva non solo il blocco n° 5, ma anche il n° 6, aggiudicandosi la prova. Al 2° posto giungeva Nicolò Berzi che fino alla vigilia dichiarava di non sentirsi assolutamente in forma: “E’ già un miracolo se arrivo in fondo!”. E in fondo ci è arrivato con una prestazione super. Affollato 3° gradino del podio con Piscina, Sarchi, Conti, Roi e Asnaghi, pronti per il futuro riscatto di gara 2.

2a prova - Passaggio Obbligato
Riscatto che puntualmente non arriva perché nella seconda prova di giovedì scorso, a Passaggio Obbligato, spuntano quatti quatti, fokoz fokoz, ma soprattutto belli belli, il redivivo
Simone Belloni ed Edo “belloccio” Pedersini. Alla fine dei 15 bellissimi blocchi, sempre tracciati da Stefano Alippi e Enrico Baistrocchi, da risolvere a piacimento in 3 ore, erano in 3 a pari merito: ai 2 in testa alla classifica si era aggiunto infatti il giovanissimo Ibry.

La formula, che non teneva conto del numero di tentativi, non metteva in risalto la spettacolare prestazione di Edo che in poco meno di un’ora aveva già finito la sua fatica. Si rendeva perciò necessario un extra-blocco di super finale che eliminava il già felicissimo Ibry, mentre gli altri due toccavano, senza tenere, la presa “top”. Si passava così al blocco di super finalissima: ancora ex-aequo.

A questo punto, sfiniti i tracciatori, gli organizzatori, ma soprattutto gli altri atleti, ai giudici non restava altro che decretare un pari merito che finalmente permetteva a tutti di passare alla premiazione e, soprattutto, alla festa organizzata al piano di sopra della palestra per festeggiare il 41° di
Nicoletta Costi, che si fa il regalo più bello vincendo la prova davanti ad una sempre più pericolosa Valentina Zuco, mentre terza si piazzava una regolarissima Cristina Ellervein.

Il commento
Così commenta Nicoletta Costi, vincitrice della 2a prova: “Ho i muscoli ancora in ghisa, male dovunque, ma anche quest’anno sono riuscita a festeggiare il compleanno arrampicando! (“si fa per dire”, aggiungerebbero i molti detrattori a me cari…).
Di boulder ce n’erano di tutti i colori: all’inizio annaspavamo dal nove all’uno all’undici, seguendo a casaccio quelli che venivano chiusi in pochi tentativi dai ragazzi. Dopo mezz’ora avevamo già astutamente scremato quelli “ma non ci provo neanche!” ovvero impossibili, quelli che “se ce la metto tutta forse porto a casa una zona” (la maggior parte, volendo essere ottimiste) e ci dibattevamo su quelli rimasti, appunto, “teoricamente fattibili”. E’ stato divertente, faticoso ed anche un po’ “mondano”, decisamente un successo di pubblico e critica, con nomination per molti Oscar, dalla “migliore tracciatura” alla “migliore organizzazione non protagonista”, al “miglior vincitore straniero”. Attendiamo con ansia la finale al New Trefor, dove verranno assegnate le statuette …”

Prossima tappa: finale alla New Trefor
E Giovannino Corbella e Milena Bergna? Semplice: sono in Spagna a godersi un meritato periodo di vacanza e torneranno in forma più che mai per l’ultima prova di sabato 31 marzo alla New Trefor in via Via Mestre, 7 Milano.

di Nicola Noè
         
Edo Perdersini nella seconda tappa del Passaggio obbligato




Nicola Noè (assistito da Nicoletta Costi)




Nicolò Berzi




I tracciatori: Stefano Alippi ed Enrico Baistrocchi

Foto Claudio Piscina


Golden Gym
via Brioschi 26
Milano
tel. 02-8394233

Passaggio Obbligato
via Imbriani 17
Milano
tel. 02-39325079

Newtrefor
via Mestre 7
tel. 02-26410158
  
Classifica maschile provvisoria
     1a 2a tot.
1 Claudio Conti 65 55 120
2 Mauro Asnaghi 65 43 108
3 Corrado Roi 65 40 105
4 Giovanni Corbella 100   100
4 Simone Belloni   100 100
4 Edo Pedersini   100 100
7 Claudio Piscina 65 28 93
8 Benjamin Ibry 26 65 91
9 Andrea Sarchi 65 24 89
10 Nicolo' Berzi   80 80
11 Matteo Perego 40 31 71
12 Andrea Baldi 31 28 59
13 Tommaso Stefanelli 34 24 58
14 Nicola Noe' 37 20 57
15 Marco Ferrario 55   55
15 Sigsmund Stefan 55   55
17 Iunius Tomi 31 14 45
18 Andrea Di Odoardo 40   40
18 Fulvio Donati 40    40
20 Massimo Gandini 22 14 36
20 Mikko Anzano 16 20 36
22 Alessandro Cecchetti 26    26
22 Roberto Zagolin 16 10 26
24 Max Caccia 16 8 24
25 Andrea Costi 16 7 23
26 Nicolo' Colnaghi 20    20
26 Tommaso Solcia    20 20
26 Francesco Spadea    20 20
29 Stefano Nieddu 16    16
30 Davide Tizzoni    9 9
31 Gabriele Longoni    8 8
32 Tommaso Balasso 6   6
  
Classifica femminile provvisoria
      1a 2a tot.
1 Nicoletta Costi 65 100 165
2 Valentina Zuco 55 80 135
3 Cristina Alvazzi 80 51 131
4 Cristina Ellervein 55 65 120
5 Simona Pasetto 47 55 102
6 Milena Bergna 100 0 100

Condividi questo articolo


CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Senza chiedere il permesso
    Ripetuta il 08/10/2021, abbiamo fatto fatica a trovare l’a ...
    2021-10-10 / Santiago Padrós
  • Vino e cioccolato
    Il 16/05/2021 con Diego Toigo abbiamo ripetuto la via, siamo ...
    2021-05-17 / Santiago Padrós
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra