Home page Planetmountain.com
Silvan Schüpbach sulla Stemming Pitch della Muir Wall, El Capitan, Yosemite
Fotografia di Dimitri Vogt
Dimitri Vogt sulla sezione chiamata The Shaft su Muir Wall, El Capitan, Yosemite
Fotografia di Silvan Schüpbach
Silvan Schüpbach e Dimitri Vogt in cima a El Capitan, Yosemite, dopo aver ripetuta la Muir Wall
Fotografia di Silvan Schüpbach
La linea della Muir Wall, El Capitan, Yosemite
Fotografia di Silvan Schüpbach
INFORMAZIONI / informazioni e collegamenti:

Silvan Schüpbach e Dimitri Vogt ripetono la Muir Wall su El Capitan

di

Arrampicata big wall: dal 25 al 30 aprile 2017 Silvan Schüpbach e Dimitri Vogt hanno ripetuto in libera la Muir Wall su El Capitan in Yosemite. Durante i 6 giorni trascorsi sui 1000m della parete sudovest i due svizzeri hanno salito in libera tutti i 33 tiri, con difficoltà fino a 5.13c (8a+).

La Muir Wall è una big wall con difficoltà sostenute sulla parete sudovest di El Capitan. I suoi 33 tiri richiedono non soltanto dita forti e un’ottima tecnica, ma anche una buona testa per affrontare dei lunghi run-out. Liberata nel 2001 da Tommy Caldwell e Nick Sagar, nonostante la sua evidente e bella linea, finora è stata ripetuta in libera da pochi altri climbers.

I due svizzeri sono arrivati in Yosemite l’11 aprile, ma la valle si presentava in condizioni piuttosto invernali ed ostili. Neve e grosse colate rendevano impossibile pensare di salire in libera, ma i due hanno comunque attaccato la via, superando la parte bassa con l’uso dell’artificiale e lavorando i tiri più difficili.

10 giorni di bel tempo alla fine di aprile hanno cambiato tutto; i due hanno aspettato che si asciugasse la parete, per poi partire dal basso. Per Schüpbach e Vogt era chiaro che sarebbero rimasti in parete finché entrambi non avessero salito in libera tutti i tiri. Vogt ha salito in velocità i tratti più boulderosi, mentre l’esperienza di Schüpbach dell’arrampicata in fessura è stata fondamentale per la riuscita. Un giorno di brutto tempo gli ha costretti a rimanere nel portaledge, mentre il tiro più memorabile era il caratteristico cammino di 60 chiamato The Shaft, fattibile soltanto con "grande determinazione e molti graffi."

Silvan Schüpbach (34) lavora come guida alpina e questa era la sua terza visita nello Yosemite valley. Vanta una grande esperienza d’arrampicata big wall e lavora per il Club Alpino Svizzero. Dimitri Vogt (20) invece fa parte del Swiss ClimbingTeam (SAC), studia geologia e questa è stata la sua prima esperienza di arrampicata big wall.

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Groenlandia: Apostel Tommelfinger parete ovest salita da un team internazionale
02.09.2016
Groenlandia: Apostel Tommelfinger parete ovest salita da un team internazionale
Silvan Schüpbach, Christian Ledergerber, Fabio Lupo, Jérôme Sullivan e Antoine Moineville hanno aperto Metrophobia (ghiaccio 120°, A2+, 7a), una nuova via di 1700m sulla cima Apostel Tommelfinger nel sud della Groenlandia. Si ritiene che la nuova via possa essere la prima a solcare la parete ovest di questa montagna di 2315m.
Shark's Tooth, nuova via in Groenlandia per Della Bordella, Schüpbach e Ledergerber
22.08.2014
Shark's Tooth, nuova via in Groenlandia per Della Bordella, Schüpbach e Ledergerber
Matteo Della Bordella, Silvan Schüpbach e Christian Ledergerber hanno aperto The Great Shark Hunt, una nuova via sullo Shark's Tooth in Groenlandia.
Alex Honnold e Josh McCoy ripetono la Muir Wall in Yosemite
01.12.2014
Alex Honnold e Josh McCoy ripetono la Muir Wall in Yosemite
I climbers statunitensi Alex Honnold e Josh McCoy hanno ripetuto in libera le vie Muir Wall (5.13b/c) e PreMuir (5.13c/d) El Capitan, Yosemite.
Tobias Wolf e Thomas Hering e la salita di due vie difficili a Yosemite
06.06.2014
Tobias Wolf e Thomas Hering e la salita di due vie difficili a Yosemite
I climbers tedeschi Tobias Wolf e Thomas Hering hanno effettuato una delle rare ripetizioni di due difficili vie su El Capitan in Yosemite: The Shaft (Muir Wall free variation) e El Nino
Uli Biaho, nuova via dei Ragni di Lecco nel gruppo del Trango
22.07.2013
Uli Biaho, nuova via dei Ragni di Lecco nel gruppo del Trango
Sono rientrati al Campo Base Matteo Della Bordella, Luca Schiera e Silvan Schüpbach dopo aver aperto una via nuova sulla parete Ovest del Uli Biaho (6109m), Trango, Pakistan.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni