Home page Planetmountain.com
Emanuele Menegardi durante l'apertura della Via in ricordo di Giuliano Stenghel sul Pilastro Scolobi della Cima Omet in Val di Tovel (Dolomiti di Brenta)
Fotografia di Stefano Menegardi
Emanuele Menegardi durante l'apertura della Via in ricordo di Giuliano Stenghel sul Pilastro Scolobi della Cima Omet in Val di Tovel (Dolomiti di Brenta)
Fotografia di Stefano Menegardi
La vista dalla Via in ricordo di Giuliano Stenghel sul Pilastro Scolobi della Cima Omet in Val di Tovel (Dolomiti di Brenta)
Fotografia di Stefano Menegardi
Pilastro Scolobi e Cima Omet in Val di Tovel (Dolomiti di Brenta) dove corre la Via in ricordo di Giuliano Stenghel aperta da Stefano Menegardi e Emanuele Menegardi
Fotografia di Stefano Menegardi

Via in ricordo di Giuliano Stenghel sulla Cima Omet nelle Dolomiti di Brenta

di

Il racconto di Stefano Menegardi che insieme a suo padre Emanuele il 3 settembre 2020 ha aperto la Via in ricordo di Giuliano Stenghel sul Pilastro Scolobi della Cima Omet in Val di Tovel (Dolomiti di Brenta).

Come tutte le estati da tre anni a questa parte, con mio padre ci diamo appuntamento per un’apertura dolomitica. L’anno scorso è stato il turno di Cinco Largos in Pale di San Martino, aperta da me e dal mio amico Stefano Piatti ed ideata da mio padre, che era presente non fisicamente ma con il pensiero. Nel 2018 abbiamo aperto due vie, entrambe con mio padre: Quota cento in Pale di San Martino e la Via dell’eredità in Vallarsa.

Quest’anno, l’ispirazione è venuta dalla ripetizione di Don Lurio a Cima Omet, una via bellissima di Rolando Larcher in Val di Tovel. La roccia superlativa e l’ambiente altrettanto suggestivo mi hanno solleticato l’idea di esplorare le possibilità nei dintorni. Noto in particolare un Pilastro slanciato sulla destra di Cima Omet. Vedo queste placche grigie che mi chiedo se sia possibile raggiungere e risalire. Ne parlo a mio padre e lui subito si dimostra entusiasta. Decidiamo di provare!

Ci prepariamo studiando la guida del Brenta di Cappellari. La guida riporta le relazioni di due sole vie su quello che scopriamo chiamarsi Pilastro Scolobi (che in dialetto noneso significa “strano, un po’ pazzo”): una aperta da Franco Sartori, l’altra è del 1989 di Stefano Grandi. Decidiamo che andremo proprio lì.

Alla mattina del 3 di settembre, con un po' di nuvole sulla testa, ci avviciniamo con calma con gli zaini carichi di materiale alla Cima Omet e al canale d’inizio del Pilastro. La nostra idea sarebbe quella di concludere i lavori in un solo giorno ed in arrampicata libera - come le vie aperte negli anni scorsi. Questa volta abbiamo qualche dubbio sulle possibilità di riuscita di queste due condizioni, viste le placche lisce che si presentano sopra di noi e la partenza mattutina non così di buon’ora.

Partiamo in ogni caso subito convinti e scopriamo con dispiacere che, dove avevo inizialmente concepito la via, c’è già una linea fresca di spit. Non ci scoraggiamo e decidiamo di percorrere il canale-camino in conserva fino alla selletta e capire se sulla faccia destra della parete ci siano linee percorribili.

Sbuchiamo dalla selletta e scopriamo un mondo di placche e diedrini con roccia fantastica che fanno proprio al caso nostro. Mio padre è sempre scettico quando vede placche troppo ripide, ma io sono super-gasato e mi propongo per salire in esplorazione. Iniziamo allora a prepararci con saccone, trapano, chiodi e friend e iniziamo l’avventura.

Dopo il primo tiro in diedro vediamo sulla sinistra alcuni chiodi di una vecchia via in artificiale. Ci buttiamo in placca, individuando piccole fessurine dove proteggere con chiodi e nut. Decido comunque di aggiungere spit di progressione, sia per godermi di più la salita, sia perché i prossimi ripetitori - penso - si divertiranno a dismisura su queste spettacolari placche protette!

Dopo dopo circa 8 ore di placche e diedri, la salita si conclude sulla cima del Pilastro, con il sole che illumina le nostre facce sorridenti.

Mi sono stancato tanto, divertito molto ed entusiasmato per la roccia fantastica e per aver individuato una linea debole su queste placche dal potenziale gigantesco.

Via In ricordo di Giuliano Stenghel
Avvicinamento: dalla malga Tuena, circa 1 ora (dritto per i prati)
Lunghezza tot: 250 metri circa
Discesa: tutta a doppie (comode, non si incastrano)

Auguro ai prossimi ripetitori un buon divertimento!

di Stefano Menegardi

SCHEDA: Via In ricordo di Giuliano Stenghel, Pilastro Scolobi della Cima Omet, Dolomiti di Brenta

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Addio a Giuliano Stenghel
14.08.2020
Addio a Giuliano Stenghel
E' scomparso oggi, precipitando dalle pareti dell'Isola di Tavolara in Sardegna, Giuliano Stenghel conosciutissimo e fortissimo alpinista roveretano.
Pale di San Martino: nuova Via Cinco Largos al Campanile Negrelli
12.09.2019
Pale di San Martino: nuova Via Cinco Largos al Campanile Negrelli
Al Campanile Negrelli nelle Pale di San Martino, Dolomiti, Stefano Menegardi e Stefano Piatti hanno aperto la nuova via d’arrampicata Via Cinco Largos (160m, VIII+). Il report di Stefano Menegardi
Via quota 100 alla Pala di San Bartolomeo in Dolomiti
06.08.2019
Via quota 100 alla Pala di San Bartolomeo in Dolomiti
Il racconto di Stefano Menegardi che insieme a suo padre Emanuele Menegardi ha aperto Via quota 100 (340m, VII+), una nuova via d'arrampicata sulla Pala di San Bartolomeo, gruppo delle Pale di San Martino, Dolomiti.
Via dell’Eredità di Emanuele e Stefano Menegardi sul Monte Spil in Vallarsa
03.06.2019
Via dell’Eredità di Emanuele e Stefano Menegardi sul Monte Spil in Vallarsa
Sulla parete Sojo del Filister del Monte Spil in Vallarsa, Stefano Menegardi ed Emanuele Menegardi hanno aperto Via dell’Eredità.
Via Mezzasoga sulla Torre di Val Scura nelle Dolomiti di Brenta
23.07.2020
Via Mezzasoga sulla Torre di Val Scura nelle Dolomiti di Brenta
Sulla Torre di Val Scura in Val di Tovel (Dolomiti di Brenta) Nicola Cont, Elio Mazzalai e Davide Miori hanno aperto la via d'arrampicata Mezzasoga (250 m, VII+). Il report di Miori.
Fine di un’Epoca alla Cima Cee nelle Dolomiti di Brenta di Rolando Larcher e Luca Giupponi
19.06.2020
Fine di un’Epoca alla Cima Cee nelle Dolomiti di Brenta di Rolando Larcher e Luca Giupponi
Su Cima Cee in Val di Tovel, Dolomiti di Brenta, Rolando Larcher e Luca Giupponi hanno aperto e liberato la nuova via d’arrampicata Fine di un’Epoca, dedicata a Renato, padre di Rolando. Il report di Larcher.
Alessandro Larcher si aggiudica Silverado in Val di Tovel, Dolomiti di Brenta
20.03.2019
Alessandro Larcher si aggiudica Silverado in Val di Tovel, Dolomiti di Brenta
Il racconto di Alessandro Larcher che sulla Cima Cee in Val di Tovel, Dolomiti di Brenta, si è aggiudicato la prima ripetizione di Silverado, la via di arrampiacta di più tiri aperta nel 2017 da Luca Giupponi e Rolando Larcher.
Dolomiti di Brenta, nuova via su Cima Uomo sopra Val di Tovel
03.11.2018
Dolomiti di Brenta, nuova via su Cima Uomo sopra Val di Tovel
La scheda via Cameltoe, aperta su Cima Uomo in Val di Tovel (Dolomiti di Brenta) da Alessandro Lucchi, Vincenzo Mascaro e Alessio Miori in due giorni di arrampicata nel settembre 2018.
La Vela: ristrutturazione della storica falesia di Trento
25.07.2018
La Vela: ristrutturazione della storica falesia di Trento
Stefano Menegardi parla della storica falesia la Vela e della recente richiodatura di vie esistenti e apertura di nuove vie. Da Bruno Detassis e Gino Pisoni negli anni '30 passando per Roberto Bassi e Marco Furlani negli anni '70 per nominare soltanto quattro che hanno arrampicato e si sono allenati a pochi minuti dal centro storico di Trento.
Tre nuove vie d'arrampicata su Cima Cee, Dolomiti del Brenta, by Luca Giupponi & C.
16.01.2018
Tre nuove vie d'arrampicata su Cima Cee, Dolomiti del Brenta, by Luca Giupponi & C.
La scoperta della parete Sud Ovest di Cima Cee nella Brenta Settentrionale (Dolomiti di Brenta, Val di Tovel, Valle della Roccia) da parte di Luca Giupponi che dal 2014 con diversi compagni ha aperto, rigorosamente dal basso, e poi liberato 3 nuove vie d'arrampicata sportiva belle e difficili. Appigli dispersi (260m, 7c max, 7a obbl); La linea del tempo (300m, 7c+ max, 7a obbl.); Silverado (200m, 8a/8a+ max, 7b obbl.). Il report di Luca Giupponi e Rolando Larcher.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock