Home page Planetmountain.com
Cordillera Blanca, Perù
Fotografia di Tomas Franchini
Cordillera Blanca, Perù
Fotografia di Tomas Franchini
Nevado Ulta 5875m, Cordillera Blanca, Perù: Intento de los Payasos (Tomas Franchini, Alessandro Franchetti, Renato Rodriguez 15/09/2021)
Fotografia di Tomas Franchini
Cordillera Blanca, Perù
Fotografia di Tomas Franchini

Tomas Franchini nella Cordillera Blanca in Perù

di

Il report di Tomas Franchini, attualmente nella Cordillera Blanca in Perù, dove ha salito il Nevado Ulta e il Nevado Huandoy Norte.

La Cordillera Blanca… che dire? È già il terzo anno che decido di viaggiare verso queste montagne. Porto a loro grande rispetto e ogni volta che scalo qua, mi rendo conto della loro complessità e delle difficoltà di salirle, che sia dalla via normale o da una via nuova. Qui c'è sempre gran filo da torcere, bisogna fare i conti con il meteo, le condizioni e i complicati avvicinamenti che ormai sono mutati parecchio rispetto gli anni passati con il radicale cambiamento climatico che c'è stato.

Dopo questi due anni di chiusure dei confini la mia voglia di viaggiare è aumentata a dismisura. Poi durante questi anni ho avuto anche un po’ di magagne fisiche da risolvere, e non vedevo l’ora di riapprocciarmi alle grandi montagne. Qui è il posto perfetto per un ritorno al wild e all’alta quota. Facendo base a Huaraz, si ha la possibilità di fare uscite in montagna "rapide" di massimo 5-6 giorni per poi rientrare alla base, e questo consente di rifocillarsi e prepararsi per l’uscita successiva.

Sono partito dall’Italia da solo con l’idea di raggiungere i compagni di scalata dall’altra parte dell’oceano. Alessandro Fracchetti, che ringrazio di cuore per il suo aiuto e sostegno, è Trentino come me, ma innamoratosi di questo posto e della sua sposa argentina Lola si è trasferito proprio a Huaraz da un po di anni. Qui lavora e tiene una bella famiglia con la piccola Cassia di appena 1 anno. Ale mi ha fatto conoscere vari compagni tra cui un ragazzo cileno, Renato Rodriguez, che si è rivelato un ottimo compagno di scalata: motivato e voglioso di iniziare una vita di alpinismo e montagne vergini come piace a me.

Dopo un po' di acclimatamento da solo sulle montagne di 5000 metri, mi sono riunito con i compagni e abbiamo deciso di tentare una nuova via sul Nevado Ulta 5875m. In lontananza, la parete pareva quasi banale, ma una volta iniziato a scalarla abbiamo subito capito la complessità della stessa. Condizioni e orientamento difficili, meteo non dei migliori. Quasi arrivati in cima Ale non si è sentito di proseguire, un blocco di ghiaccio sulla testa e il pensiero della famiglia… siamo tornati giù ugualmente soddisfatti del tentativo e della grande esperienza.

Poi, con il motivato Renato abbiamo voluto approfittare di una buona finestra di bel tempo. La mente è stata come sempre Ale, e ci ha dato l’idea di aprire una via sul vergine sperone del Huandoy Norte. Lui però, purtroppo, ha deciso di aspettarci casa.

In 4 giorni totali di uscita esploriamo l’avvicinamento, l’accesso dal complicatissimo ghiacciaio che ci dà gran filo da torcere e saliamo la parete. Non rimaniamo sul filo roccioso per il motivo che: 1. cadono blocchi di roccia 2. la salita sarebbe “lenta”, e non abbiamo giorni a sufficienza. Per passare gli strapiombi dobbiamo scalare in artificiale ma la stagione non ce lo consente. Quindi concateniamo una serie di vie in posto appena a destra dello sperone roccioso, salendo così una via diretta ed elegante ma in stile veloce, ed estremamente alpino!

Qui mi sembra che gli scalatori abbiano ancora una mentalità molto "lenta e pesante” nell'affrontare le pareti. Io invece ci tengo ad essere il più leggero possibile e salire le montagne con lunghi round trip non-stop, a costo di essere appunto più leggeri e veloci. E anche sicuri. Non mi interessa se non si dorme e non si mangia, dormiremo e mangeremo al ritorno! Ho fatto uscite su montagne sopra i 5500 metri in giornata con stile super leggero e sono convinto che anche tra le Ande della Cordillera Blanca il futuro sia lo stile alpino. I miei compagni hanno condiviso al pieno l’idea e porteranno avanti lo stile alpino tra le loro montagne!

Ringrazio ancora Alessandro, Lola e Renato, gli altri scalatori locali Jilmer, Micher, Edwin, Miquel, l’amico Victor e tutto lo staff del Caroline Lodge (ostello di Huaraz) dove oramai sono di casa.

Starò qui ancora circa 15 giorni per poi rientrare in Europa nella mia stagione preferita, l’autunno. Anche questo viaggio mi sta insegnando molto, e la mia malattia di montagna sta aumentato ancora!

Saluti e buona montagna a tutti!

di Tomas Franchini

Link: FB Tomas Franchiniwww.tomasfranchini.com

Tomas ringrazia i suoi sponsor: Ferrino, Salomon, Level, Bliz Eyewear, Casimiro, La Casara Veg, Spireat, Rohener, MT sport and trading

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Tomas Franchini e la salita in solitaria del Lamo She in Cina
19.06.2019
Tomas Franchini e la salita in solitaria del Lamo She in Cina
Intervista all’alpinista trentino Tomas Franchini dopo la sua salita in solitaria dell’inviolata parete est del Lamo She (6070m) in Cina. La nuova via di 1500 metri si chiama Wild Blood ed è stata gradata WI5, M5, V°, 90°
Tomas Franchini sale in solitaria il Lamo She in Cina
04.06.2019
Tomas Franchini sale in solitaria il Lamo She in Cina
L’alpinista trentino Tomas Franchini ha salito in solitaria la parete est del Lamo She, montagna di 6.070 metri in Cina.
Selvaggia Sorte, Cima Tosa e la prima salita di Tomas Franchini e Alessandro Lucchi del 2013
14.01.2019
Selvaggia Sorte, Cima Tosa e la prima salita di Tomas Franchini e Alessandro Lucchi del 2013
Tomas Franchini ricorda la prima salita di Selvaggia Sorte sulla Cima Tosa, 3133 m in Dolomiti di Brenta aperta, dopo un primo tentativo in solitaria, insieme a Alessandro Lucchi nel 2013.
Tomas Franchini in solitaria apre Solo il Matto sullo Spallone dei Massodì, Dolomiti di Brenta
31.12.2018
Tomas Franchini in solitaria apre Solo il Matto sullo Spallone dei Massodì, Dolomiti di Brenta
Alpinismo in Dolomiti di Brenta: il 19 dicembre 2018 Tomas Franchini, arrampicando in solitaria, ha aperto Solo il Matto sullo Spallone dei Massodì (3004m).
Tomas e Silvestro Franchini concludono Los Picos 6500, il tour sulle montagne più alte delle Ande
28.09.2018
Tomas e Silvestro Franchini concludono Los Picos 6500, il tour sulle montagne più alte delle Ande
Silvestro Franchini e suo fratello Tomas hanno salito lo Jerupaya, fermandosi all’ultima cornice. Era l’ultima cima delle 16 vette più alte delle Ande Sud Americane del loro tour.
Huascarán Norte (Perù) per Tomas e Silvestro Franchini
18.09.2018
Huascarán Norte (Perù) per Tomas e Silvestro Franchini
Silvestro Franchini e suo fratello Tomas hanno salito lo Huascarán Norte, la montagna più alta del Perù, nell’ambito del progetto Los Picos 6500 che mira a salire le 16 vette più alte, tutte sopra i 6500 metri, delle Ande Sud Americane.
Los Picos 6500: 13 cime in 43 giorni nelle Ande per Franco Nicolini e i fratelli Franchini
10.04.2018
Los Picos 6500: 13 cime in 43 giorni nelle Ande per Franco Nicolini e i fratelli Franchini
Conclusa la prima parte di Los Picos 6500, la spedizione degli alpinisti trentini Franco Nicolini, Tomas e Silvestro Franchini che in 43 giorni hanno salito 13 delle più alte montagne oltre i 6500 metri delle Ande Sudamericane. Le ultime tre verranno tentate a settembre quando le condizioni meteo in Perù saranno migliori.
Los Picos 6500, quota sette cime nelle Ande per Franco Nicolini e i fratelli Franchini
26.03.2018
Los Picos 6500, quota sette cime nelle Ande per Franco Nicolini e i fratelli Franchini
Prosegue la spedizione Los Picos 6500 degli alpinisti trentini Franco Nicolini, Tomas Franchini e Silvestro Franchini che ora hanno salito 7 delle 16 più alte vette oltre i 6500 metri delle Ande Sudamericane.
Los Picos 6500, prime cime nelle Ande per Franco Nicolini e i fratelli Franchini
16.03.2018
Los Picos 6500, prime cime nelle Ande per Franco Nicolini e i fratelli Franchini
Prime vette nelle Ande per gli alpinisti trentini Franco Nicolini, Tomas Franchini e Silvestro Franchini, attualmente impegnati nel loro progetto Los Picos 6500. L’idea è salire le 16 più alte vette oltre i 6500 metri delle Ande Sud Americane in 60 giorni circa. Finora salite Aconcagua, Tupungato e Mercedario. Ad accompagnarli l’amico ed alpinista Michele Leonardi.
Patagonia: i fratelli Franchini aprono nuova via sul Cerro Penitentes
29.03.2017
Patagonia: i fratelli Franchini aprono nuova via sul Cerro Penitentes
Alpinismo: il 26/01/2017 Tomas Franchini e suo fratello Silvestro Franchini sul Cerro Penitentes in Patagonia hanno aperto in veloce stile alpino la nuova via ‘El Mariano’ (750m, 85° M4).
La Divina Providencia, nuova via sul Nevado Churup in Perù dei fratelli Franchini
16.11.2015
La Divina Providencia, nuova via sul Nevado Churup in Perù dei fratelli Franchini
Il 2 giugno 2015 sulla parete ovest del Nevado Churup (5495m), Cordillera Blanca, Perù, Tomas e Silvestro Franchini hanno aperto La Divina Providencia, una nuova via di arrampicata mista di 650m con difficoltà valutate fino all' M7.
Via Fratelli e Cortelli, nuova via di ghiaccio in Dolomiti di Brenta per i fratelli  Franchini
26.04.2012
Via Fratelli e Cortelli, nuova via di ghiaccio in Dolomiti di Brenta per i fratelli Franchini
Il 13/03/2012 Silvestro Franchini e Tomas Franchini hanno aperto Via Fratelli e Cortelli, nuova via di ghiaccio sulla Cima Pietragrande, Dolomiti di Brenta

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Senza chiedere il permesso
    Ripetuta il 08/10/2021, abbiamo fatto fatica a trovare l’a ...
    2021-10-10 / Santiago Padrós
  • Vino e cioccolato
    Il 16/05/2021 con Diego Toigo abbiamo ripetuto la via, siamo ...
    2021-05-17 / Santiago Padrós
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra