Home page Planetmountain.com
Siebe Vanhee e David Leduc sulla loro Spazzacamino alla Terza Pala di San Lucano in Dolomiti
Fotografia di archive Siebe Vanhee
Siebe Vanhee e David Leduc sulla loro Spazzacamino alla Terza Pala di San Lucano in Dolomiti
Fotografia di archive Siebe Vanhee
Siebe Vanhee e David Leduc sulla loro Spazzacamino alla Terza Pala di San Lucano in Dolomiti
Fotografia di archive Siebe Vanhee

Spazzacamino alla Terza Pala di San Lucano in Dolomiti per Siebe Vanhee e David Leduc

di

Alla Terza Pala di San Lucano (Pale di San Lucano, Dolomiti) gli alpinisti belgi Siebe Vanhee e David Leduc hanno aperto Spazzacamino, una nuova via d’arrampicata che prevede un bivacco in parete.

Dopo La Cattedrale e Specchio di Sara in Marmolada e Kein Rest Von Sehnsucht in Civetta saliti insieme due anni fa, i belgi Siebe Vanhee e David Leduc sono tornati nelle Dolomiti, questa volta nel gruppo delle Pale di San Lucano dove in due giorni hanno aperto una nuova via sulla parete sud della Terza Pala (2355m). Stando alle prime informazione dovrebbe trattarsi di un itinerario completamente indipendente, salito complettamente in libera e con un bivacco in parete e poi un secondo in cima. La nuova via si chiama Spazzacamino - per via del terribile incendio che lo scorso ottobre ha devastato i piedi delle Pale di San Lucano.

Ecco cosa ci ha raccontato Vanhee dell’apertura.
"Spazzacamino, la parola indica perfettamente la nostra esperienza su una nuova linea sulla Terza Pala di San Lucano nella mitica valle di San Lucano nelle Dolomiti Bellunesi. La scorsa settimana David Leduc e io siamo riusciti a salire questa parete sud in due giorni. Il nostro obiettivo era la bellissima parete inviolata in alto ma nonostante uno sforzo incredibile (perché? => Leggi sotto) per raggiungere la base della headwall, siamo stati costretti a cambiare idea. Preparati con 50 chiodi, protezioni mobili, molta acqua, cibo e attrezzatura da bivacco per scalare la linea in modo pulito ed in libera, ci siamo resi conto che due giorni su questa parete non sarebbero stati sufficienti. Il muro è compatto e richiede della difficile arrampicata in artificiale, e per questo ci vuole tempo. Forse persino alcuni spit per essere salito in libera. Dopo una fantastica notte in bivacco abbiamo deciso per una linea più ovvia sulla destra. Due doppie ed alcuni traversi ci hanno portato alla base di quattro incredibili tiri stile "Dolomiti" fino a 7a. Questa è stata la prima volta in cui sono stato in grado di piantare i chiodi durante l'arrampicata libera, ero entusiasta! Adoro la sensazione data dall’esposizione su questo tipo di terreno mentre rispetto l’etica pura dell'arrampicata libera e pulita.

Le grandi pareti dolomitiche sono famose per i loro "zoccoli", in inglese "base" o "pedestal". Si tratta di terreni molto ripidi, con vegetazione o arrampicata di III grado, spesso su roccia friabile. Salire questi zoccoli è necessario però per raggiungere le pareti verticali. Nel caso della nostra prima salita, abbiamo dovuto salire 500 metri di zoccolo bruciato e scalare 350 metri di III e IV grado. Due terzi della Terza Pala di San Lucano sono rimasti vittime dell’incendio boschivo nell'ottobre 2018. Il che significava che tutti gli alberi e i cespugli su cui aggrapparsi o da usare come protezione per una caduta erano inutili. Il sottosuolo era instabile ed era composto da ceneri, alberi, rami e radici morti. Fondamentalmente; sporco scivoloso di alta qualità. Con il nostro obiettivo della headwall eravamo pesanti, salendo con 25 kg ciascuno in spalla su questo terreno insicuro. Dopo solo due ore di salita eravamo dei veri spazzacamini.

È stata un’avventura! Le avventure sono inerenti all'arrampicata nelle Dolomiti. Queste pareti sono grandi e logisticamente complicate a causa della mancanza di acqua e degli avvicinamenti complessi. Ad esempio, puntare alla headwall della La Terza Pala sarebbe più interessante con le corde statiche, ma chi vorrebbe salire 800 metri di roccia e vegetazione bruciata con così tanto peso?

Ho giurato che non sarei mai più stato uno spazzacamino! Ma sono passati solo due giorni e sto già pensando di risalire... E credo che questo valga anche per il mio compagno di cordata…"

Link: FB Siebe Vanheewww.siebevanhee.bewww.petzl.com

View this post on Instagram

* Spazzacamino - New Route on Terza Pala di San Lucano (2355m), Dolomites Spazzacamino, the Italian word for ‘Chimney cleaner’, indicates perfectly our experience climbing a new virgin line on the Terza Pala di San Lucano in the mythical San Lucano Valley in the Belluno Dolomites. Last week David Leduc and myself managed to climb this south face in two days. Our goal was the appealing unclimbed headwall. Despite an incredible effort (WHY? => Read below) to reach the base of the headwall we had to change our minds. Prepared with 50 pitons, mobile protection, lot’s of water, food and bivouac gear to climb the line clean and free, we realized two days on this headwall wouldn’t be enough. The wall is compact and demands some hardcore, time consuming, aid climbing. Maybe even a few bolts for free climbing. One amazing bivouac night past by and we committed to a more obvious line on the right. Two rappels and some traversing brought us at the base of four amazing ‘dolomites’ pitches up to 7a. This was the very first time I was able to place pitons while free climbing, psyched! I love this feeling of exposure on this kind of terrain while sticking with the pure free and clean climbing ethics. ⁣⁣ Dolomite big walls are famous for their ‘zoccolos’, or in English ‘base’ or ‘pedestal’. These are very steep, vegetated terrain or 3th class climbing, often on loose rock. In the case of our first ascent, we had to hike up 500m of burned zoccolo and climb 350 meters of burned 3th and 4th class climbing. Up to two third of the Terza Palo di San Lucano has been a victim of a forest fire in October 2018. Which meant that all the trees and bushes where useless to hold on to and even worse to use as protection for a fall. Basically; we climbed on high quality sliding dirt. With our headwall objective ahead we were heavy, climbing with 25 kg each on our body we moved our way up. Only two hours into the climb and we were real Spazzacamino (chimney cleaners)! ⁣⁣ ⁣ #neverstopexploring #foryourmountain @thenorthface @thenorthface_climb @thenorthfaceuk @thenorthfacede @petzl_official @lasportivagram @avventuraoutdoor @totemmt @climbskinspain @frigyesvandenauweele @sportpraktijk

A post shared by Siebe Vanhee - El Vikingo (@siebevanhee) on

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Don Quixote, con tre gambe ed una protesi sulla sud della Marmolada. Di Siebe Vanhee
26.07.2017
Don Quixote, con tre gambe ed una protesi sulla sud della Marmolada. Di Siebe Vanhee
Il racconto del climber belga Siebe Vanhee che lo scorso weekend ha salito la via Don Quixote sulla parete sud della Marmolada in Dolomiti assieme al paraclimber Frederik Leys. Aperta da Heinz Mariacher e Reinhard Schiestl nel 1979, la via è considerata una classica e tra le più ripetute della parete.
Sense retorn, nuova via sul Mont-Rebei in Spagna in memoria di Hansjörg Auer
23.05.2019
Sense retorn, nuova via sul Mont-Rebei in Spagna in memoria di Hansjörg Auer
Sulla Pared de Catalunya a Mont Rebei in Spagna, Siebe Vanhee, Roger Molina e Jorge Solórzano hanno aperto Sense retorn - No turning back, una nuova via d’arrampicata dedicata a Hansjörg Auer
In Patagonia una nuova via d'arrampicata di Siebe Vanhee e Sean Villanueva O'Driscoll
30.03.2018
In Patagonia una nuova via d'arrampicata di Siebe Vanhee e Sean Villanueva O'Driscoll
Il report di Siebe Vanhee di El Matédor, una nuova via d’arrampicata aperta insieme a Sean Villanueva O'Driscoll sulla parete est di Aguja Desconocida in Patagonia.
Sean Villanueva & Siebe Vanhee e la loro difficile via d'arrampicata in Madagascar
02.04.2017
Sean Villanueva & Siebe Vanhee e la loro difficile via d'arrampicata in Madagascar
Il video MAD in Madagascar che documenta la prima salita della via di più tiri Fire in the Belly sul Tsaranoro Atsimo in Madagascar, aperta nel 2015 da Sean Villanueva e Siebe Vanhee.
Torri del Paine, i belgi Favresse, Vanhee e Villanueva si aggiudicano una nuova prima libera in Patagonia
23.02.2017
Torri del Paine, i belgi Favresse, Vanhee e Villanueva si aggiudicano una nuova prima libera in Patagonia
Dopo 19 giorni di arrampicata in parete, Nicolas Favresse, Sean Villanueva O'Driscoll e Siebe Vanhee hanno effettuato la prima libera di El Regalo de Mwono sulla parete est della Torre Centrale del Paine, Patagonia. Questa via di 1200m era stata aperta tra il 1991/1992 da Paul Pritchard, Simon Yates, Sean Smith e Noel Craine con difficoltà fino a VI, 5.10, A4.
Tsaranoro, due nuove vie d'arrampicata in Madagascar di Sean Villanueva
24.09.2015
Tsaranoro, due nuove vie d'arrampicata in Madagascar di Sean Villanueva
Nel massiccio del Tsaranoro, in Madagascar, Sean Villanueva insieme a Siebe Vanhee ha aperto Fire in the Belly (8a+, 700m) sul Tsaranoro Atsimo, per poi effettuare la prima salita della Angavoa wall lungo la nuova via Mahagaga, (7c+, 250m) insieme a Rakotomalala Herynony Samuel. Il report di Villanueva.
Bilibino, nuove vie d'arrampicata in Siberia
14.09.2015
Bilibino, nuove vie d'arrampicata in Siberia
A luglio Hansjörg Auer, Jacopo Larcher, Eneko Pou, Iker Pou e Siebe Vanhee hanno aperto 8 nuove vie d’arrampicata sulle big wall di granito vicino a Bilibino in Russia.
Video: Aguja Frey e la via Sifuentes - Monti per Sean Villanueva e Siebe Vanhee
07.05.2015
Video: Aguja Frey e la via Sifuentes - Monti per Sean Villanueva e Siebe Vanhee
Il video della seconda e la terza salita in libera della via Sifuentes - Monti a Frey, Bariloche, Patagonia, Argentina da parte di Sean Villanueva e Siebe Vanhee.
Kids With Guns, nuova big wall sul Amuri Tepui in Venezuela
08.03.2012
Kids With Guns, nuova big wall sul Amuri Tepui in Venezuela
Lo scorso febbraio 2012 George Ullrich (UK), Sam Farnsworth (UK), Siebe Vanhee (Belgio) e Mason Earle (USA) hanno aperto Kids With Guns (5.13a, A3, E6 6c), una nuova big wall sulla remota montagna Tepui Amuri in Venezuela.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni