Home page Planetmountain.com
Sara Mastel sotto le Tre Cime di Lavaredo, Dolomiti prima di ripetere la storica Cassin - Ratti sulla parete Nord della Cima Ovest di Lavaredo
Fotografia di Carlo Cosi
Sara Mastel sul tiro di 7a che porta al traverso della Via Cassin - Ratti alla Cima Ovest di Lavaredo, Dolomiti
Fotografia di Carlo Cosi
Carlo Cosi sul famoso traverso della Via Cassin - Ratti alla Cima Ovest di Lavaredo, Dolomiti
Fotografia di Sara Mastel
Sara Mastel ormai fuori dalle difficoltà sulla Via Cassin - Ratti alla Cima Ovest di Lavaredo, Dolomiti
Fotografia di Carlo Cosi

Una ripetizione della Cassin - Ratti alla Cima Ovest di Lavaredo. Di Carlo Cosi

di

La storica Cassin - Ratti sulla parete Nord della Cima Ovest di Lavaredo nelle Dolomiti, aperta con due bivacchi dal 28-30 agosto 1935 da Riccardo Cassin e Vittorio Ratti, è una di quelle vie che hanno segnato la storia dell’arrampicata e l’alpinismo, non solo in Dolomiti. La Guida Alpina Carlo Cosi racconta la sua ripetizione effettuata nell'estate 2019 insieme a Sara Mastel.

Provate a chiudere gli occhi ed immaginarvi in una giornata nebbiosa dell’agosto del 1935. In questo immaginario poi, pensatevi appesi ad un chiodo di dubbia tenuta appena piantato da voi, una corda di canapa arrotolata attorno alla vita, la parete nord della Ovest di Lavaredo e due giovani tedeschi alle calcagna. Sopra di voi degli strapiombi gialli apparentemente inaccessibili (quelli che nel 1959 vennero superati diventando lo Spigolo Scoiattoli), alla vostra sinistra un esile cengia gialla con roccia marcia a 350 metri dal suolo sotto la quale ci sono degli strapiombi impressionanti. Riuscite ad immaginarvi la? Se sì, allora vi state immaginando proprio come si è trovato Riccardo Cassin assicurato da Vittorio Ratti nel 1935.

Voi cosa avreste fatto? Avreste cominciato a traversare verso sinistra su quella esile cengia? E avreste poi continuato, sempre traversando a sinistra, se la esile cengia si fosse trasformata in una fessura orizzontale strapiombate con piedi precari? E avreste ancora continuato verso sinistra se non ci fossero state garanzie di una via d’uscita? E ancora, avreste continuato sapendo che molto probabilmente una ritirata sarebbe stata impossibile? Già, perché una ritirata da dopo il traverso è una cosa da folli oggi, figurarsi appunto nel '35.

Ecco, io ho provato proprio ad immaginarmi così, quando in sosta con Sara dopo il tiro di 7a e appena prima dell’infinito traverso le chiedo se è convinta e sicura di proseguire. Sono più teso di lei ma da buona guida faccio finta di non esserlo. Sì, anche le guide hanno paura ma sono molto più brave degli altri a far finta di non averla.

Sotto sotto spero che Sara mi dica che ne ha abbastanza del vuoto cosmico che c’è sotto di noi e che vuole scendere, ma d’altra parte sono veramente curioso di mettere mano su un pezzo di storia come questo del 1935. E poi caspita, è passato Cassin più di 80 anni fa, vuoi vedere che mi faccio problemi a passare io adesso?

I dubbi fortunatamente svaniscono in un secondo, e in più Sara mi dice convinta che è pronta ad affrontare il famigerato traverso. Si continua! Il cuore mi batte forte per la tensione ma per fortuna la scalata è più facile di quel che sembra (leggi bella tosta ma non così impossibile) e nonostante la roccia marcia e qualche cordone "imbarazzante" riesco a trattenere le emozioni e a correre in sosta dopo più di 50 metri di traverso in orizzontale. Il vuoto sotto le chiappe è impressionante, una delle vie più esposte che abbia mai fatto (e ne ho fatte di vie).

Sicuramente la via in cui ho patito di più il vuoto… Si, perché se sei in super strapiombo ma stai salendo in verticale, una caduta diventa quasi piacevole e divertente… Sei "tranquillo" sapendo che nel vuoto non ti farai mai del male andando a sbattere da qualche parte… scali "sereno"… Ma in traverso!? In traverso è tutta un’altra cosa…

Cassin e Ratti nel 1935? Due visionari… Due folli che hanno scritto un immenso pezzo di storia dell’alpinismo. Non si può definire la via più bella del mondo (arrampicatoriamente parlando, a meno che non piaccia l’arrampicata in traverso)… Ma sicuramente la Cassin Ratti alla Ovest di Lavaredo è uno dei capolavori alpinistici delle Dolomiti, e proprio per questo ne è diventata una “classica” che merita assolutamente una ripetizione.

Sangue freddo e tranquillità (sul vuoto, sulla roccia non proprio sana e su protezioni di dubbia tenuta) sono obbligatori. Dopo il traverso c’è ancora un tiro duro da non sottovalutare (VI+). da li in poi le difficoltà calano (leggi restano sul V grado continuo) fino in cengia. Complimenti a Sara per aver vinto le sue paure con i traversi ;-)

Buon divertimento!!

di Carlo Cosi, guida alpina 
www.carlocosi.com, IG Carlo Cosi, FB Carlo Cosi


SCHEDA: Cassin - Ratti alla Cima Ovest di Lavaredo, Dolomiti

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Ciao Riccardo Cassin
07.08.2009
Ciao Riccardo Cassin
Ieri sera è mancato nella sua casa dei Resinelli ai piedi dell'amata Grigna, Riccardo Cassin. Con lui se n'è andata un'assoluta leggenda dell'alpinismo mondiale di tutti i tempi. Riccardo Cassin aveva compiuto 100 anni il 2 gennaio scorso.
Tre Cime di Lavaredo - arrampicate in Dolomiti
18.08.2017
Tre Cime di Lavaredo - arrampicate in Dolomiti
Cima Ovest, Cima Grande, Cima Piccola: le Tre Cime di Lavaredo offrono un’arrampicata senza paragoni in tutte le Dolomiti. Ecco la nostra panoramica con alcune vie che hanno scritto importanti pagine dell’alpinismo, come lo Spigolo Giallo, la Via Comici - Dimai, la Via Cassin, la Hasse Brandler, lo Spigolo degli Scoiattoli e molte altre ancora.
Una cavalcata nella storia dell’alpinismo: le Tre Cime di Lavaredo in giornata
09.08.2019
Una cavalcata nella storia dell’alpinismo: le Tre Cime di Lavaredo in giornata
Il report di Diego Dellai che domenica 4 agosto insieme a Marco Toldo ha concatenato le Tre Cime di Lavaredo salendo di seguito la via Comici - Dimai sulla Cima Grande, la via Cassin sulla Cima Ovest e lo Spigolo Giallo sulla Cima Piccola. Una lunga giornata in Dolomiti inseguendo la storia dell’alpinismo.
Space Vertigo alla Cima Ovest di Lavaredo, l'intervista a Alessandro Baù, Claudio Migliorini e Nicola Tondini
11.12.2019
Space Vertigo alla Cima Ovest di Lavaredo, l'intervista a Alessandro Baù, Claudio Migliorini e Nicola Tondini
Intervista a Alessandro Baù, Claudio Migliorini e Nicola Tondini dopo l'apertura di Space Vertigo alla Cima Ovest di Lavaredo, Tre Cime di Lavaredo, Dolomiti.
Cima Ovest di Lavaredo, nuova via d'arrampicata sulla parete sud
04.07.2018
Cima Ovest di Lavaredo, nuova via d'arrampicata sulla parete sud
Nuova via d’arrampicata sulla parete sud della Cima Ovest delle Tre Cime di Lavaredo in Dolomiti, aperta da Hannes Pfeifhofer e Dietmar Niederbrunner.
Petri Heil, nuova via d’arrampicata alla Cima Ovest di Lavaredo, Dolomiti
14.08.2017
Petri Heil, nuova via d’arrampicata alla Cima Ovest di Lavaredo, Dolomiti
Nel 2016 Hannes Pfeifhofer e Dietmar Niederbrunner hanno aperto Petri Heil (6c+, 590 metri), una nuova via d’arrampicata alla Cima Ovest di Lavaredo, Dolomiti.
Cima Ovest, nuova via d'arrampicata sulle Tre Cime di Lavaredo
10.08.2017
Cima Ovest, nuova via d'arrampicata sulle Tre Cime di Lavaredo
Sulla parete nordovest della Cima Ovest, Tre Cime di Lavaredo, Dolomiti, Manuel Baumgartner e Alexander Huber hanno aperto Schatten der Großen (VII, 330m).
Barbara Zangerl ripete Bellavista alla Cima Ovest di Lavaredo, Dolomiti
07.07.2015
Barbara Zangerl ripete Bellavista alla Cima Ovest di Lavaredo, Dolomiti
La climber austriaca Barbara Zangerl ha ripetuto Bellavista, la difficile via d'arrampicata sulla parete Nord della Cima Ovest di Lavaredo (Dolomiti).
Dave MacLeod e Project Fear sulla Cima Ovest di Lavaredo
31.03.2015
Dave MacLeod e Project Fear sulla Cima Ovest di Lavaredo
Il video del climber scozzese Dave MacLeod su Project Fear sulla Cima Ovest di Lavaredo, Dolomiti.
Pan Aroma sulla Cima Ovest di Lavaredo per Iker Pou
12.08.2010
Pan Aroma sulla Cima Ovest di Lavaredo per Iker Pou
Il 14/08/2010 Iker Pou ha ripetuto "Pan Aroma" 8c sulla parete nord della Cima Ovest di Lavaredo, Dolomiti.
Pressknödl, nuova via sulla Ovest di Lavaredo per Christoph Hainz e Kurt Astner
10.08.2010
Pressknödl, nuova via sulla Ovest di Lavaredo per Christoph Hainz e Kurt Astner
A luglio gli altoatesini Kurt Astner e Christoph Hainz hanno liberato Pressknödl (400m, 7c) sulla Cima Ovest di Lavaredo, Dolomiti.
Nuova via sulla parete Ovest della Cima Grande di Lavaredo
24.08.2007
Nuova via sulla parete Ovest della Cima Grande di Lavaredo
Il 10/10/2006 Ferruccio Svaluto Moreolo e Giovanni Zanettin hanno aperto "Via Marco Zambelli Franz" 7a 340m sulla parete Ovest della Cima Grande di Lavaredo.
Alexander Huber libera Pan Aroma 8c sulla Cima Ovest di Lavaredo
08.08.2007
Alexander Huber libera Pan Aroma 8c sulla Cima Ovest di Lavaredo
Il 26/07/2007 Alexander Huber ha liberato "Pan Aroma" 8c sul gran tetto della Nord della Cima Ovest di Lavaredo.
08.03.2004
Cima Ovest: solitaria invernale per Larcher
Il 15-16/02 Rolando Larcher ha salito, in solitaria invernale, Akut (8a - obbl. 7b) Cima Ovest di Lavaredo, parete Nord.
01.09.2001
Akut, Cima Ovest di Lavaredo
Il 13-15/08/2001 Kurt Astner ha effettuato la prima salita in libera di Akut, nuova via aperta sempre da Astener e Urban Ties nell'agosto 2000 sul lato destro della parete nord della Cima Ovest di Lavaredo.
Bellavista, Cima ovest di Lavaredo per Alexander Huber
23.07.2001
Bellavista, Cima ovest di Lavaredo per Alexander Huber
Fino all'8c con protezioni normali sulla Cima Ovest di Lavaredo, Alexander Huber libera ‘Bella vista’ via che aveva aperto, in solitaria nell’inverno 1999.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock