Home page Planetmountain.com
Nicolas Hojac e Adrian Zurbrügg durante il concatenamento dell'Eiger, Mönch e Jungfrau il 12 luglio in 13:08:49
Fotografia di Nicolas Hojac, Adrian Zurbrügg
Nicolas Hojac e Adrian Zurbrügg durante il concatenamento dell'Eiger, Mönch e Jungfrau il 12 luglio in 13:08:49
Fotografia di Nicolas Hojac, Adrian Zurbrügg
Nicolas Hojac e Adrian Zurbrügg dopo il concatenamento dell'Eiger, Mönch e Jungfrau il 12 luglio in 13:08:49
Fotografia di Nicolas Hojac, Adrian Zurbrügg
Eiger, Mönch e Jungfrau nel Oberland Bernese, Svizzera
Fotografia di Nicolas Hojac

Nicolas Hojac e Adrian Zurbrügg di corsa sulla skyline dell'Eiger, Mönch e Jungfrau

di

Il 12 luglio gli alpinisti svizzeri Nicolas Hojac e Adrian Zurbrügg hanno concatenato l'Eiger, Mönch e Jungfrau, scalando la skyline in 13 ore, 8 minuti e 49 secondi.

A due anni dalla veloce traversata del massiccio del Monte Rosa, Nicolas Hojac e Adrian Zurbrügg hanno nuovamente fatto cordata per salire la skyline più famosa dell'Oberland Bernese - Eiger, Mönch e Jungfrau - in un tempo sbalorditivo di soli 13 ore, 8 minuti e 49 secondi.

Hojac e Zurbrügg sono partiti alle ore 01:00 da Grindelwald e hanno raggiunto la vetta dell'Eiger alle 6:04. Alle 7:47 erano già in vetta al Mönch, mentre alle 11:20 hanno raggiunto la vetta della Jungfrau dopo aver superato l'intera cresta est, prima di scendere rapidamente a Stechelberg che hanno raggiunto alle 14:08. Alle loro spalle 30.46km in alta montagna e 4780 di dislivello positivo.

Va da sé che gli alpinisti svizzeri hanno viaggiato leggeri, portando con sé ramponi, piccozza e imbracatura ciascuno, oltre ad 1 Microtraxion, 4 rinvii, 2 Friend, 2 chiodi da ghiaccio, 1 fettuccia, 1 moschettone a ghiera e una corda di 30m da 6 mm. Hanno salito slegato la maggior parte della via e due volte si sono legati, per affrontare la sezione Hick del Mittellegigrat(2x30m) e sull'intera Cresta Est della Jungfrau.

La salita è avvenuta dopo settimane di attenta pianificazione. Originariamente era prevista per la fine dell'estate, a causa della mancanza di nevicate in inverno e del caldo estremo arrivato in anticipo, ma poi i due si sono resi conto che le condizioni erano già ideali a metà luglio.

L'itinerario è simile, anche se non identico, a quello del compianto Ueli Steck che nel 2016 ha combinato l'Eiger, il Mönch e la Jungfrau in sole 16 ore e 10 minuti. All'epoca Steck aveva evitato il primo tratto della cresta della Jungfrau, come viene spesso fatto. I due tempi perciò non possono e non devono essere confrontati.

Link: www.mammut.com

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Simon Gietl e Nicolas Hojac in velocità sulle Tre Cime di Lavaredo
07.09.2021
Simon Gietl e Nicolas Hojac in velocità sulle Tre Cime di Lavaredo
Il 12 agosto sulle Tre Cime di Lavaredo nelle Dolomiti gli alpinisti Simon Gietl e Nicolas Hojac hanno salito in sole 18 ore la Via Cassin e lo Spigolo Demuth sulla Cima Ovest, la Via Comici - Dimai e lo Spigolo Dibona alla Cima Grande, e lo Spigolo Giallo e la via Innerkofler alla Cima Piccola.
Video: Nicolas Hojac, Adrian Zurbrügg e il Monte Rosa Tour in velocità
06.07.2021
Video: Nicolas Hojac, Adrian Zurbrügg e il Monte Rosa Tour in velocità
Il video degli alpinisti svizzeri Adrian Zurbrügg e Nicolas Hojac che l’anno scorso hanno concatenato le 18 cime del massiccio del Monte Rosa sopra i 4000 metri in 13 ore e 39 minuti.
Monte Rosa Tour in velocità per Nicolas Hojac e Adrian Zurbrügg
14.07.2020
Monte Rosa Tour in velocità per Nicolas Hojac e Adrian Zurbrügg
L'8 luglio 2020 i due alpinisti svizzeri Adrian Zurbrügg e Nicolas Hojac hanno completato la spettacolare cavalcata delle 18 cime del massiccio del Monte Rosa sopra i 4000 metri in 13 ore e 39 minuti.
Patagonia: sul Cerro Cachet parete NE salita da Lukas Hinterberger, Nicolas Hojac, Stephan Siegrist
10.02.2020
Patagonia: sul Cerro Cachet parete NE salita da Lukas Hinterberger, Nicolas Hojac, Stephan Siegrist
Nella Patagonia settentrionale, gli alpinisti Lukas Hinterberger, Nicolas Hojac e Stephan Siegrist hanno effettuato la prima salita della parete nordest del Cerro Cachet. La via è stata chiamata Homenaje a los amigos perdidos in memoria degli amici David Lama, Ueli Steck e Julian Zanker.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Occhi d'Acqua
    Via superlativa su roccia pazzesca lontano da tutto e tutti. ...
    2022-06-04 / Carlo Cosi
  • Via Andrea Concini
    Via verticale e divertente, protetta e proteggibile, roccia ...
    2022-05-30 / Michele Lucchini
  • Senza chiedere il permesso
    Ripetuta il 08/10/2021, abbiamo fatto fatica a trovare l’a ...
    2021-10-10 / Santiago Padrós