Home page Planetmountain.com
Sul quinto tiro di Lotta Continua al Precipizio di Strem in Val Bodengo
Fotografia di archivio Simone Manzi
Matteo De Zaiacomo assicurato da Maximiliano Piazza su Lotta Continua al Precipizio di Strem in Val Bodengo
Fotografia di archivio Simone Manzi
Maximiliano Piazza, Simone Manzi e Matteo De Zaiacomo in portaledge su Lotta Continua al Precipizio di Strem in Val Bodengo
Fotografia di archivio Simone Manzi
Durante la prima salita di Lotta Continua al Precipizio di Strem in Val Bodengo (Paolo Cogliati, Nicola Noè, Vittorio Tamagni, Luca Valli 1993/1994)
Fotografia di Nicola Noè / Paolo Cogliati

Liberata la via Lotta Continua al Precipizio di Strem in Val Bodengo

di

Il report di Simone Manzi che insieme a Maximiliano Piazza e Matteo De Zaiacomo al Precipizio di Strem in Val Bodengo (Valchiavenna, SO) hanno liberato con difficoltà fino al 8b “Lotta Continua”, una via di 420 metri aperta tra il 1993 e il 1994 da Paolo Cogliati, Nicola Noè, Vittorio Tamagni e Luca Valli.

420m 14 tiri VI+/A3. Questi erano i numeri di una via aperta quasi 30 anni fa da un gruppo di motivatissimi arrampicatori che trovarono un paradiso nelle rocce vergini della Val Bodengo! Una salita avvincente, costata fatiche smisurate piantando spit a mano nella roccia durissima di alcune zone di parete e durata ben 7 giorni totali di arrampicata spalmati in due stagioni! Una via che purtroppo dopo l'apertura non ha più visto ripetizioni, se non quella in solitaria nel 2005 di Pio Guanella!

Frequento assiduamente la valle da ormai 8 anni e sicuramente l'imponente parete del Precipizio di Strem non può non catturare l'attenzione e i desideri di uno scalatore! È così che ho cominciato prima a sognarla, poi a salirla lungo le vie più facili dei settori vicini, quindi a raggiungerne finalmente la cima prima percorrendone i due itinerari più "facili" e poi aprendone uno proprio sull'estetico pilastro strapiombante nella primavera del 2019.

Poco distante e già durante l'autunno precedente il Giga, insieme a suo padre Silvano e Max, si lanciano in un super progetto! Non solo salire la temuta Lotta Continua, che contava una sola ripetizione in 25 anni, ma farlo interamente in arrampicata libera! Così iniziano i lavori e vengono fissate le statiche fino alla S7... dove però rimangono per tre anni causa infortuni, altri progetti e impegni.

E arriviamo finalmente a oggi Sentendo un giorno il Giga mi spiega che vorrebbe tornare a finire il progetto ma suo padre non potrà esserci e quindi mi chiede di unirmi a loro! Che figata! Siamo carichi a molla, saliamo a Strem diverse giornate a riprendere, richiodare e ripulire la via e, con la prima neve che è già arrivata e l'inverno che bussa sempre più deciso e insistente, l'8 novembre ci troviamo a salire carichi come muli verso la base della parete. Scivoliamo sulle foglie secche di faggio e pestiamo un po' di neve mentre Max litiga con un paio di scarponi rigidi che gli ho prestato per l'occasione!

Siamo alla base e arriva il sole, sistemiamo il materiale e prepariamo saccone e portaledge per il recupero; parto io e, dopo aver salutato la vipera che si gode l'alba al caldo sulle prime rocce, arrivo al primo spit originale ed è già un'emozione. Il primo tiro fila liscio, solo un po' di polverina dovuta ai numerosi lastroni che abbiamo disgaggiato!

Parte Max, che passeggia sul 7a del secondo tiro e ci porta sotto al tiro chiave della via. Salgo io provando i passi più per curiosità che per altro, è talmente un palo che anche solo per pensare ai movimenti fatichi! È il turno del Giga, il momento clou della giornata. Parte deciso, arriva ai rovesci sotto al tetto, pinzata... e cade! Va bè ci stava, torna giù e riprova. Rovesci, pinzata, intermedia...e cade! Meglio di prima. Alè! Altro giro, altra caduta, ma ancora una volta un po' dopo.

È la volta buona, riposa un po' di più, prende "una boccata d'aria", e via! Sembra quasi non far fatica e in veramente poco è alla mia altezza fuori dallo strapiombo! A questo punto mi fa capire che un po' di fatica in effetti l'ha fatta, ma di venire giù adesso non se ne parla e poco dopo è in sosta! Tiro duro fatto! Ed è 8b, la via più dura di Strem! Il Nic (Nicola Noè ndr) sarà gasatissimo!

Proseguiamo sul bellissimo tiro successivo, prima io poi Max e il Giga con il drone al collo! A questo punto tocca Max, che per sbloccarsi decide di piantare un bel volo in sosta con la presa in mano! Il tiro è veramente bello, continuo e su roccia stupenda! Altre due lunghezze dove la ghisa comincia a farsi sentire e siamo alla cengetta dove scopro come si monta un portaledge! La vista è stupenda, il portaledge ha anche una finestrella da dove si vede la vallata, il Cavregasco e il Pizzo di Prata sullo sfondo!

Siamo contentissimi! È stata una giornata bellissima e adesso ci aspettano risotti liofilizzati e noodles, con tanto di dessert e amaro. La notte passa alla grande, io e il Giga dormiamo come sassi, Max in mezzo a noi un po' meno! Ma è il suo compleanno ed è a Strem in portaledge quindi va bene così!

Il giorno dopo è ancora spettacolare! Il sole ci sveglia nella nostra tendina appesa a metà parete e i tiri scorrono lisci e veloci fin sopra al pilastro. La placca di A2 del penultimo tiro richiede ancora una bella dose di concentrazione ma per fortuna va tutto bene anche lì e con un'ultima facile ravanata nell'erba e tra i rododendri siamo in cima. Un'emozione enorme ci investe, siamo felicissimi, sono le 12:30 e siamo sui pascoli innevati della cima di Strem!

La discesa fila liscia e rapida, proseguiamo sul sentiero e lungo le fisse parlando continuamente di quanto fossero state due giornate perfette e sopra ogni nostra aspettativa. Un paio di birre al bar e la cenetta preparata dalla Kati sono la ciliegina sulla torta di un'esperienza magnifica e perfetta!

di Simone Manzi

P.S. Vorremmo ringraziare GoVertical Pontresina e in particolare Marcel Schenk per averci prestato il portaledge e permesso così di vivere ancora più intensamente questo nostro viaggio verticale!

SCHEDA: Lotta Continua, Precipizio di Strem in Val Bodengo

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
All'Orizzonte Perduto in Val Bodengo la nuova via d’arrampicata La Gobba dell’Elefante
15.06.2021
All'Orizzonte Perduto in Val Bodengo la nuova via d’arrampicata La Gobba dell’Elefante
Il 22 aprile Emanuele Capelli e Simone Manzi hanno aperto La Gobba dell’Elefante, una nuova via di più tiri sulla fantastica bastionata di solido granito dell'Orizzonte Perduto (La Mutta) che ha in comune un tiro di Mezzaluna ed uno di Hannibal.
Precipizio di Strem in Val Bodengo: nuova via d’arrampicata Il Vecchio e il Ginepro
13.11.2019
Precipizio di Strem in Val Bodengo: nuova via d’arrampicata Il Vecchio e il Ginepro
Il racconto di Simone Manzi che insieme a Andrea Mariani sul Precipizio di Strem in Val Bodengo (Valchiavenna, SO) ha aperto Il Vecchio e il Ginepro, una nuova via d’arrampicata di 260 metri che sale tra il Pilastro degli Estremi e Lotta Continua.
15.06.2006
Arrampicata: Pedeferri e Vago su Il mio nome è Nessuno in Val Bodengo
L'11 giugno Simone Pedferri ha completato con la libera del 2° tiro e la rotpunkt 'Il mio nome è Nessuno', la via al Precipizio di Strem, in Val Bodengo (SO), aperta nel 2005 con Marco Vago.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Senza chiedere il permesso
    Ripetuta il 08/10/2021, abbiamo fatto fatica a trovare l’a ...
    2021-10-10 / Santiago Padrós
  • Vino e cioccolato
    Il 16/05/2021 con Diego Toigo abbiamo ripetuto la via, siamo ...
    2021-05-17 / Santiago Padrós
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra