Home page Planetmountain.com
Hike & Fly: Giovanni Spitale decolla con in parapendio dal Monte Grappa
Fotografia di Matteo Mocellin - Storyteller Labs
Angela Bonato, biologa molecolare, qui con il suo parapendio sul Monte Grappa
Fotografia di Matteo Mocellin - Storyteller Labs
Angela Bonato decolla dal Monte Grappa, la 'Fontainebleau del volo libero'.
Fotografia di Matteo Mocellin - Storyteller Labs
Giovanni Spitale, bioeticista, qui sul Monte Grappa
Fotografia di Matteo Mocellin - Storyteller Labs

Hike & Fly con Giovanni Spitale e Angela Bonato

di

Giovanni Spitale e Angela Bonato e il loro Hike & Fly per cercare di usare il più possibile le proprie forze per raggiungere il posto di decollo. Un modo ecosostenibile ma anche sensato per questo tempi. Di Giovanni Spitale.

Siamo cresciuti in Valbrenta, alle pendici del Monte Grappa, nelle Prealpi Venete. Un gran posto per crescere, se hai una mente curiosa e uno spirito esplorativo: davanti a casa hai Padova, Venezia, Verona, terre di cultura e di arte. Dietro, le montagne. Prima montagne piccole, docili; un passo più in là, però, ti aspettano le Dolomiti.

Se cresci alle pendici del Grappa ci sono tre cose che ti attirano: la roccia, il fiume e l’aria. Dovunque guardi c’è calcare invitante, con decine di falesie chiodate e spazio per generazioni di chiodatori e di scalatori. Il nostro fiume, la Brenta, è il luogo di formazione e di allenamento di innumerevoli campioni di canoa e kayak, tra cui gli olimpionici Daniele Molmenti e Pierpaolo Ferrazzi. Quanto all’aria, il margine sud delle Prealpi Venete è semplicemente un posto unico, la Fontainebleau del volo libero: un parco giochi per piloti in cui non solo imparare i rudimenti del parapendio, ma in cui è possibile e relativamente semplice realizzare voli di centinaia di chilometri, addirittura fino alla Slovenia.

Abbiamo lasciato il paradiso che ancora oggi chiamiamo casa nel 2016, per colpa delle nostre menti curiose. Io sono un bioeticista, Angela, mia moglie, è una biologa molecolare. Abbiamo abbracciato la carriera e la vita nomade della ricerca, finendo – separati – nella piatta e piovosa Manchester, in Regno Unito; nella grigia Bochum, città mineraria della Ruhr, nell’austera Dresda in cui poche vestigia di un glorioso passato, sopravvissute ai bombardamenti alleati, convivono con le brutture della ricostruzione post-bellica.

Siamo riusciti a riprendere la nostra vita assieme a Zurigo, dove finalmente entrambi facciamo il lavoro che amiamo, ad una distanza accettabile dalle Alpi, seppur dall’altro lato. Vedere i fiumi che scorrono a nord è una cosa che continua a sembrarci stramba.

Crediamo che, nella vita, nel lavoro ed in montagna, sia necessario fare tutto giocando e niente per gioco. Perché giocare è una cosa molto seria: è il primo modo in cui conosciamo il mondo e ne impariamo i misteri, un approccio di leggerezza che, coltivato con cura, resta un motore potente. Qui ci siamo trovati con un intero parco giochi tutto nuovo da esplorare.

Ecco perché abbiamo iniziato a volare in parapendio: per salire montagne e seguire catene, spinti solo dalle nostre gambe e dalla forza delicata e potente del vento. Si chiama hike and fly, e se era interessante di per sé prima del coronavirus, ora è essenziale. Non solo salendo a piedi sei ecosostenibile, e non solo riesci a cogliere il paesaggio in modi che i mezzi a motore non consentono. In un momento in cui è necessario - e responsabile – evitare contatti fisici con altre persone, questo è il solo modo sicuro di conquistare la quota del decollo. Niente cabinovie, niente pulmini, niente car pooling.

Durante il lockdown non abbiamo volato. All’inizio per scelta, in seguito per necessità. Il parapendio è un’attività non esente da rischi; abbiamo molti amici che lavorano in ospedale, come medici e come infermieri. Abbiamo sentito le loro storie di turni massacranti, di lacrime, di sudore, di vita e di morte. Non avremmo avuto il cuore di assumerci un rischio inutile – o meglio, utile solo a soddisfare il nostro desiderio di vivere la vita come un gioco di esplorazione – andando per montagne.

Da febbraio a maggio siamo stati chiusi in casa, aspettando che la tempesta passasse e cercando di fare del nostro meglio per tenere al sicuro noi stessi e le comunità di cui siamo parte. Ma a maggio qui a nord delle Alpi le cose hanno iniziato a migliorare, tanto che la Federazione Svizzera di Volo Libero, in accordo con le autorità sanitarie, ha consentito di nuovo il volo, bandito da marzo.

Caricare in furgone la vela per la prima volta dopo lunghi mesi è stato grande. Una ritualità consumata ritornava improvvisamente ad essere una promessa, come la notte di Natale quando sei bambino. Salire in decollo, un passo dopo l’altro, sudando sotto al peso dello zainone e dei mesi di inattività: il prezzo che sei felice di pagare, come quando spingi le pelli sulla neve fresca sotto un cielo così blu che sembra nero. Distendere la vela sul prato, completare i controlli prevolo, sentire i piedi che si staccano da terra: qualcosa per cui non ci sono parole.

Se vi capitasse di bazzicare da questo lato delle alpi ed aveste interesse a farvi un bel giro, sul sito www.hikeandfly.eu raccogliamo i nostri preferiti: decolli, atterraggi, sentieri, informazioni di volo: tutto quello che serve sapere.

Non vediamo l’ora di tornare in Italia per espandere la sezione cisalpina del nostro database. Ma per ora c’è ancora da aspettare. Le montagne non andranno da nessuna parte, e nemmeno il vento.

Info: www.hikeandfly.eu

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Aspettare. Di Giovanni Spitale
30.06.2015
Aspettare. Di Giovanni Spitale
Abbiamo entrambi bisogno di ingannare l’attesa, di fregare il tempo: è il momento di andare in montagna… Il racconto di Giovanni Spitale - promotore di Climb for Life nonché lui stesso in attesa di un donatore compatibile per curare la sua malattia degenerativa del midollo osseo - che trascorre insieme a Matteo Mocellin alcune giornate in un rifugio. Per aspettare.
Aaron Durogati e l'autunno nelle Dolomiti nelle audiostorie di Giovanni Spitale
01.04.2019
Aaron Durogati e l'autunno nelle Dolomiti nelle audiostorie di Giovanni Spitale
L’autunno in Dolomiti e l’invisibile aria, dal punto di vista del campione di parapendio Aaron Durogati nell’audiostoria prodotta da Giovanni Spitale.
La Gusela di Cismon, l'arrampicata tra storie e memorie in Valbrenta
29.12.2015
La Gusela di Cismon, l'arrampicata tra storie e memorie in Valbrenta
La falesia la Gusela di Cismon un angolo di mondo della Valbrenta (Vi) da sempre regno dell'arrampicata, raccontato con parole, foto e video da Giovanni Spitale e Matteo Mocellin. Da leggere, vedere e... frequentare.
Giovanni Spitale e la 'scoperta' del Buso dea Torta
06.07.2015
Giovanni Spitale e la 'scoperta' del Buso dea Torta
Il video di Matteo Mocellin che documenta la 'scoperta' della misteriosa del Grotta Buso dea Torta da parte di Giovanni Spitale e Angela Bonato.
Climb for life - give bone marrow
08.03.2011
Climb for life - give bone marrow
Per la donazione di midollo osseo nasce CLIMB FOR LIFE-GIVE BONE MARROW. Per i climbers di tutto il mondo che vogliono fare qualcosa di buono. La presentazione dell'iniziativa di Pietro Dal Prà
t-shirt ADMO Climbing for life
02.12.2010
t-shirt ADMO Climbing for life
Nelle palestre indoor di arrampicata troverai le magliette ADMO Climb for life. Una proposta di Pietro Dal Prà e Giovanni Spitale per contribuire alla sensibilizzazione sul tema della donazione di midollo osseo a sostegno dell'ADMO (Associazione Donatori Midollo Osseo).

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock