Home page Planetmountain.com
Sono stati selezionati i quattro finalisti del Premio Mario Rigoni Stern 2021 per la letteratura multilingue delle Alpi: 'Trouver refuge' di Stephanie Besson, 'Cieli neri' di Irene Borgna, 'Berg and Breakfast' di Selma Mahlknecht e 'Autobiografia della neve' di Daniele Zovi. La premiazione avverrà a Venezia il 18 settembre e ad Asiago il 19 settembre.
Fotografia di Premio Mario Rigoni Stern
La copertina di Parete Nord di Jean-Marc Rochette (L'Ippocampo Editore)
Fotografia di Jean-Marc Rochette / L'Ippocampo Editore

Premio Mario Rigoni Stern, selezionati i 4 finalisti per la letteratura multilingue delle Alpi

di

Sono stati selezionati i quattro finalisti del Premio Mario Rigoni Stern 2021 per la letteratura multilingue delle Alpi: 'Trouver refuge' di Stephanie Besson, 'Cieli neri' di Irene Borgna, 'Berg and Breakfast' di Selma Mahlknecht e 'Autobiografia della neve' di Daniele Zovi. La premiazione avverrà a Venezia il 18 settembre e ad Asiago il 19 settembre

Selezionati i quattro libri finalisti del Premio Mario Rigoni Stern per la letteratura multilingue delle Alpi: sono, in ordine alfabetico degli autori, "Trouver refuge" di Stephanie Besson, Ed. Glénat, "Cieli neri" di Irene Borgna, Ed. Ponte alle Grazie, "Berg and Breakfast" di Selma Mahlknecht, Ed. Raetia, "Autobiografia della neve" di Daniele Zovi, Ed. UTET. Menzione speciale per "Parete nord", di Jean-Marc Rochette e Olivier Bocquet (Ed. Ippocampo). Lo ha deciso la giuria composta da Sara Luchetta, Giuseppe Mendicino, Luca Mercalli e Annibale Salsa (Franco Perco assente per motivi personali).

"Trouver refuge. Histoires vécues par-delà les frontières", Ed. Glénat, racconta una storia antica eppure nuova delle Alpi: essere terre di frontiera. Ma le Alpi che separano Stati sono anche terre di incontro: in questi anni abbiamo assistito al trasformarsi di silenziosi sentieri d'alta quota in itinerari sui quali si muovono non solo alpinisti ma anche persone arrivate da terre lontane che cercano di raggiungere la Francia e altri paesi dell'Europa centrale e settentrionale. Alla rotta che tagliava per il Parc national du Mercantour si sono aggiunte altre alternative. Quella più settentrionale passa per il Brianzonese (Briançonnais) ed è al centro del libro di Stéphanie Besson. Un libro che ci pone molte domande. Un'opera che nasce dall'indignazione e approda alla speranza.

Irene Borgna, già selezionata al Premio Rigoni Stern 2019 per "Pastore di stambecchi", quest'anno è stata selezionata per l'opera "Cieli neri. Come l'inquinamento luminoso ci sta rubando la notte", edito da Ponte alla Grazie. Chi vive nel mondo occidentale, soprattutto nelle grandi città, è raro si sia immerso in una notte autentica dove le stelle hanno la forza di bucare la coperta nera del cielo. L'antropologa ligure-piemontese, tra le mani una mappa dei cieli neri europei, ha viaggiato dalle Alpi Marittime al Mare del Nord, a bordo di un camper, alla ricerca dei luoghi che ancora resistono all’inquinamento luminoso.

In "Berg and Breakfast" - edito dalla bolzanina Raetia - l'autrice Selma Mahlknecht, che vive e lavora in Svizzera, ci porta in montagna. Lo fa con uno sguardo originalissimo e una penna "appuntita" che ci regala un testo divertente, acuto, pieno di spunti e riflessioni illuminanti. È la montagna come oggetto del turismo ma anche la montagna di chi ci vive. Ma qui l'autrice ci interroga anche sul nostro modo di viaggiare e su un nuovo sentire che dovrebbe coinvolgere anche il turismo del futuro e, perché no?, quello del presente...

"Autobiografia della neve" di Daniele Zovi (UTET) racconta le forme dei cristalli, la fine dei ghiacciai e altre storie da un mondo silenzioso. Per l'autore, nato sull’altopiano di Asiago, la neve fa parte del paesaggio della memoria, un amore sbocciato da bambino, mentre osservava i fiocchi scendere lenti, e rimasto poi costante e appassionato in una vita di lavoro da forestale. Tra i boschi e il ghiaccio, ci ritroviamo immersi in un mondo fantastico, fragile e silenzioso, di cui, in questi ultimi tempi, abbiamo cominciato a perdere esperienza a causa della drastica riduzione delle precipitazioni nevose a causa dei cambiamenti climatici.

Infine "Parete Nord" (Ed. Ippocampo), è la storia per immagini, come scrive nella prefazione Paolo Cognetti, che l'ha anche tradotta, di Jean-Marc Rochette, "un ragazzo che sognava di scalare la Parete Nord dell'Ailefroide. E di disegnare, anche. Rochette raccoglie la sfida e scrive, disegna un libro che attraverso la montagna parla della vita, la vita di un ragazzo tra i quattordici e i ventun anni, sfondando così i confini del libro di alpinismo e facendone un grande romanzo di formazione".

La premiazione avverrà in due momenti, sabato 18 alle 10,30 a Palazzo Labia, a Venezia, su invito e anche con collegamento streaming sulla pagina Facebook del Premio e sul sito del Consiglio regionale, e domenica 19 alla stessa ora al Teatro Millepini di Asiago. In entrambe le cerimonie è prevista la presentazione del Green pass.

Ad Asiago ad assicurare l'accoglienza e il rinfresco successivo alla premiazione saranno i ragazzi dell'Istituto Alberghiero Mario Rigoni Stern, nei nuovi locali predisposti all'interno della scuola, a breve distanza dal Teatro Millepini.

Info: premiorigonistern.it

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Parete Nord di Jean-Marc Rochette
31.03.2021
Parete Nord di Jean-Marc Rochette
La recensione di Parete Nord la graphic novel con i testi di Jean-Marc Rochette, Olivier Bocquet e i magnifici disegni dello stesso Rochette, uscita per L'Ippocampo Editore con la prefazione e traduzione di Paolo Cognetti.
Emozioni con 'Il sergente nella neve' di Mario Rigoni Stern a MontagnaLibri
15.10.2008
Emozioni con 'Il sergente nella neve' di Mario Rigoni Stern a MontagnaLibri
Il 25 settembre 2008, in Piazza Walther a Bolzano, nell’ambito della sezione bolzanina di MontagnaLibri, il TrentoFilmfestival ha ricordato lo scrittore Mario Rigoni Stern con la lettura integrale de 'Il sergente nella neve', suo primo e più famoso libro.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Vino e cioccolato
    Il 16/05/2021 con Diego Toigo abbiamo ripetuto la via, siamo ...
    2021-05-17 / Santiago Padrós
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra
  • Vento di passioni
    Una salita dal carattere alpinistico, dove bisogna protegger ...
    2021-03-08 / Francesco Salvaterra