Home page Planetmountain.com
Massimo Malpezzi
Fotografia di Massimo Malpezzi
Massimo Malpezzi
Fotografia di Massimo Malpezzi
Massimo Malpezzi, giornalista e fotografo, inizia ad arrampicare nel 1975 appena diciassettenne frequentando la scuola d’Alpinismo Agostino Parravicini del CAI di Milano, ne diventerà poi istruttore dirigendo alcuni corsi di Arrampicata Sportiva. Niente come allora è il suo primo libro.
Fotografia di Massimo Malpezzi
La copertina del libro Niente come allora di Massimo Malpezzi
Fotografia di Massimo Malpezzi

Niente come allora di Massimo Malpezzi

di

Massimo Malpezzi presenta il suo primo libro Niente come allora. Una sua testimonianza su una grande rivoluzione che portò molti arrampicatori tra il 1975 e il 1985 a vivere in maniera spensierata quanto intensa un nuovo modo di stare sulla roccia.

Iniziai a scrivere le prime pagine di quello che sarebbe poi diventato un libro, molto tempo fa, bloccato su un letto con un malleolo fratturato per un banale incidente sugli sci. Si sa, quando ci si ferma tutto affiora nel nostro profondo e ne sappiamo qualche cosa in questo periodo drammatico dove stiamo facendo i conti con la pandemia. Alla fine facciamo i conti con noi stessi solo quando rallentiamo e abbiamo l’opportunità di rammentare, così i ricordi si fanno vivi insieme alle prospettive future che sembrano sempre più labili.

10 anni fa, essì sono passati ben dieci anni, l’unica cosa difficile a cui pensavo era uscire al più presto da quella infermità, la noia, lo sconforto, il rallentare tutto mi fecero prendere in mano una penna e tanti quaderni da riempire. Mi piaceva l’idea di fare il punto della situazione, anzi in realtà volevo raccontare un periodo storico eccezionale che dal 1975 al 1990 segnò un'epoca attraverso ciò che venne definito il Nuovo Mattino ripensando al mio personale percorso di quegli anni.

Nessuna autocelebrazione, sarebbe stato assai presuntuoso farlo, ma certamente le scelte fatte furono parte integrante di quel periodo fulgido e creativo. Facevo i conti con la mia storia alpinistica e arrampicatoria partendo da lontano, raccontando quella prima avventura a 8 anni sulla Grigna per finire con un viaggio mistico Nepalese per cercare risposte nuove ad una crisi esistenziale, in mezzo tante avventure, tanti aneddoti, tante riflessioni attento a non farle diventare retorica pericolosa.

Ma non potevo solo raccontarmi in noiose esperienze sulla montagna, volevo innalzare i personaggi che davvero scrissero pagine indelebili di quegli anni, primo tra tutti un altro libro e un uomo che ebbe una intuizione editoriale incredibile che posso definire irripetibile: Cento Nuovi Mattini e Alesando Gogna. Ed è proprio questo libro insieme ad altre pubblicazioni di quei tempi a creare il canovaccio ideale per far sì che non fossi il solo protagonista del raconto che si snoda a capitoli come fosse un diario, ma lo fossero altri.

Ed ecco affiorare tre grandi alpinisti, arrampicatori che segnarono personalmente la mia maturazione oltre a Gogna naturalmente. Reinhold Messner, Gian Piero Motti e Ivan Guerrini, e poi tanti nomi celebri che vissero l’arrampicata in maniera sublime, vedendo in loro il segno da seguire, come fosse una sorta di stella polare. “Settimo grado” scritto da Messner, poi certi articoli e scritti di Motti e per finire quella anarchia spensierata di Ivan Guerrini uniti alla bibbia, quella guida fuori formato dal titolo 100 Nuovi Mattini che non potevano non catalizzare il solco ideale per spezzare le catene di un mondo arcaico, retorico e decisamente antico di affrontare la montagna.

Così iniziai a scrivere tanto quanto a strappare pagine e a riscrivere. Quei quaderni per anni rimasero chiusi in un cassetto, poi li ripresi in mano e ancora li riscrissi fino all’ottobre 2020 quando finalmente tutto si era magicamente compiuto sotto forma di Libro di 240 pagine. Lo definisco un sogno che si è realizzato ma soprattutto un inno verso una generazione meravigliosamente coraggiosa che seppe affrontare l’avventura come un gioco e un messaggio di speranza verso le nuove generazioni prese, forse, troppo dalla performance e meno dalla ricerca della storia.

Titolo: Niente come allora di Massimo Malpezzi
Acquistabile su Amazon
240 pagine

Massimo Malpezzi, giornalista e fotografo, inizia ad arrampicare nel 1975 appena diciassettenne frequentando la scuola d’Alpinismo Agostino Parravicini del CAI di Milano, ne diventerà poi istruttore dirigendo alcuni corsi di Arrampicata Sportiva. Niente come allora è il suo primo libro.

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Arrampicata, arte fotografica e sperimentazione?
10.11.2016
Arrampicata, arte fotografica e sperimentazione?
Massimo Malpezzi e la ricerca di una poetica della natura e del gesto nelle foto di arrampicata
L'arrampicata e le visioni catturate in un click
01.07.2016
L'arrampicata e le visioni catturate in un click
Massimo Malpezzi unisce la passione per l'arrampicata e per la fotografia catturando una di quelle molte e improbabili visioni che assalgono i climber di fronte alla roccia. Il tutto si svolge a Nervi su un inafferrabile scoglio circondato dal mare: lui è lì da sempre ma nessuno, chissà perché, ha mai pensato di scalarlo.
La Gallura, l'arrampicata, Luogosanto e il suo contest boulder, facciamo il punto
26.05.2016
La Gallura, l'arrampicata, Luogosanto e il suo contest boulder, facciamo il punto
In occasione dello street boulder contest di Luogosanto è nata questa chiacchierata con alcuni storici local Galluresi che ci raccontano un po’ la storia e cosa sta succedendo dal punto degli arrampicatori in Gallura (Sardegna). Di Massimo Malpezzi
Luogosanto, un paradiso del boulder in Sardegna
23.10.2015
Luogosanto, un paradiso del boulder in Sardegna
Il report di Massimo Malpezzi sul recente viaggio arrampicata al nuovo paradiso del boulder a Luogosanto in Gallura, dove pochi giorni fa Gabriele Moroni ha liberato il primo 8B blocco della Sardegna.
Massimo Malpezzi e Rock Vertigo, le foto d'arrampicata in mostra a Milano
25.05.2015
Massimo Malpezzi e Rock Vertigo, le foto d'arrampicata in mostra a Milano
Sarà inaugurata questa sera nella palestra d'arrampicata Rock Spot Nord Ovest (Pero, Milano) la mostra Rock Vertigo del fotografo Massimo Malpezzi. Successivamente la mostra farà tappa in varie città italiane.
Val Chiavenna: l'arrampicata a Mezzera, Scilano e Caprone
10.11.2014
Val Chiavenna: l'arrampicata a Mezzera, Scilano e Caprone
Le falesie di arrampicata di Mezzera, Scilano e Caprone in Val Chiavenna presentate da Enrico Baistrocchi e Matteo Deghi, con le foto di Massimo Malpezzi. In ricordo di Davide Grassi.
Mauro Calibani, tra arrampicata, esplorazione e creatività. L'intervista di Massimo Malpezzi
06.05.2014
Mauro Calibani, tra arrampicata, esplorazione e creatività. L'intervista di Massimo Malpezzi
Intervista, tra storia, presente ed etica, a Mauro Calibani, uno tra i più forti e propositivi boulderisti. Di Massimo Malpezzi.
Scalare Indoor. Di Massimo Malpezzi
07.03.2014
Scalare Indoor. Di Massimo Malpezzi
L'arrampicata sulla plastica. La visione e il portfolio di Massimo Malpezzi
Per l'arrampicata del futuro. Di Massimo Malpezzi
14.01.2014
Per l'arrampicata del futuro. Di Massimo Malpezzi
Partendo dalla riflessione di Andrea Tosi sul 'nuovo' nell'arrampicata, Massimo Malpezzi propone alcune considerazioni sul presente e sul futuro dell'arrampicata sportiva; tra etica, sicurezza e responsabilità delle vecchie generazioni verso quelle nuove.
Fotografare l'azione dell'arrampicata, di Massimo Malpezzi
06.11.2012
Fotografare l'azione dell'arrampicata, di Massimo Malpezzi
Massimo Malpezzi, fotografo, giornalista, climber e l'azione dell'arrampicata interpretata con un click. Dall'idea all'immagine: riflessioni, foto e consigli tecnico-pratici per esprimere una passione e una visione dell'arrampicata attraverso la fantasia dell'artista.
Enrico Baistrocchi ripete Oniyx 8c a Chironico
02.02.2010
Enrico Baistrocchi ripete Oniyx 8c a Chironico
Il forte climber milanese Enrico Baistrocchi è riuscito nella prima ripetizione della boulderosa Oniyx 8c, liberata da Markus Bock a Chironico, Svizzera. L'amico Massimo Malpezzi racconta la salita.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock