Home page Planetmountain.com
Jakob Schubert verso la vittoria nei Mondiali di Arrampicata Sportiva 2018 Innsbruck
Fotografia di Moritz Liebhaber / KVOE
Mondiali di Arrampicata Sportiva 2018 Innsbruck: Jakob Schubert
Fotografia di Moritz Liebhaber / KVOE
Mondiali di Arrampicata Sportiva 2018 Innsbruck: 2. Adam Ondra 1. Jakob Schubert 3. Alexander Megos
Fotografia di Moritz Liebhaber / KVOE
Mondiali di Arrampicata Sportiva 2018 Innsbruck: Adam Ondra
Fotografia di Johann Groder

Jakob Schubert Campione del Mondo di Arrampicata Lead

di

Il 27enne atleta austriaco Jakob Schubert si è laureato Campione del Mondo di arrampicata Lead questa sera a Innsbruck. Argento per il climber ceco Adam Ondra, bronzo per il tedesco Alexander Megos.

Weekend da sogno per l’arrampicata austriaca, che dopo la vittoria ieri di Jessica Pilz durante i Campionati Mondiali di arrampicata a Innsbruck festeggia un secondo titolo mondiale della disciplina Lead grazie a Jakob Schubert. Il 27enne atleta è Campione del Mondo Lead per la seconda volta dopo la vittoria a Parigi nel 2012, mentre il climber ceco Adam Ondra si aggiudica la medaglia d’argento e il tedesco Alexander Megos la medaglia di bronzo.  In finale Marcello Bombardi, grandissimo, si piazza 9°, mentre in semifinale purtroppo né Stefano Ghisolfi né Francesco Vettorata riescono a qualificarsi per l’ultimo round, piazzandosi 22° e 24° rispettivamente.

Per la finale si erano qualificati ben 10 atleti in virtù dei 6 parimerito in semifinale alla 34° presa. Tomoaki Takata, il primo ad uscire, è riuscito subito ad salire fino alla 29esima presa, mentre il suo compagno di squadra Kai Harada è caduto bassissimo ed in successione il giovane ceco Jakub Konecnyè caduto alla stessa presa di Takata. Poi è arrivato Adam Ondra, a caccia del suo terzo titolo di fila, per seguire le orme della leggenda François Legrand che in questa gara secca nel 1991, 1993 e 1995 era stato semplicemente imbattibile. E Ondra ha sfoderato la sua solita classe, salendo fino alla 36° presa, uccidendo prima le speranza del grandissimo Marcello Bombardi, poi di Sascha Lehmann, di Meichi Narasaki e persino di Alexander Megos. A questo punto toccava al climbing machine di Innsbruck Jakob Schubert che, gareggiando e lottando di fronte ai 5000 spettatori di casa, è salito fino alla stessa presa di Ondra. Schubert si portava così in testa spareggiato dal risultato migliore nella semifinale. A quel punto l’unico che poteva rovinare la finale fiabesca per l’Austria era l’ultimo ad uscire: il 24enne Domen Škofic. Ma come per Garnbret ieri non era serata per lo sloveno oggi che, nella grande occasione, non è riuscito ad esprimere tutto il suo talento cadendo dalla stessa 29° presa di Konecny e Takata. Schubert Campione del Mondo Lead per la seconda volta quindi, mentre Ondra si aggiudica l'argento e Megos il bronzo.

La Lead maschile di Innsbruck sarà ricordata sicuramente per questa vittoria da favola di Schubert, ma, purtroppo, anche per una irregolarità commessa da due degli atleti più esperti al mondo e la conseguente decisione dei giudici. Nelle qualifiche Romain Desgranges, vincitore della Coppa del Mondo 2018, e il pluri-vincitore della Combinata Sean McColl hanno inavvertitamente toccato con il piede una targhetta dello sponsor, e si sono visti retrocedere rispettivamente al 49° e 37° posto; fuori dalla semifinale quindi. Peccato davvero, per una targhetta piazzata in malo modo. Ad alimentare la polemica il fatto che - apparentemente - anche il pluri-campione del Mondo Adam Ondra aveva toccato con il piede la stessa targhetta di poco più di 3 millimetri. I giudici però hanno ritenuto che il movimento di Ondra non era da penalizzare. A titolo di cronaca, anche se il Ceco fosse stato penalizzato, si sarebbe in ogni modo qualificato per la semifinale. Un enigma per tutti! Una ricerca di chiarezza testimoniata anche dai replay dei video che sono balzati su tutti i social. Sicuramente non c’entrano assolutamente nulla gli atleti ma, come ha giustamente sottolineato lo stesso McColl nella sua duplice veste di atleta e presidente della commissione degli atleti, è fondamentale che non vi siano dubbi per il fatto che tutti i concorrenti vengano giudicati con gli stessi criteri.

Classifica finale
1 Jakob Schubert AUT 36+
2 Adam Ondra CZE 36+
3 Alexander Megos GER 33.5
4 Meichi Narasaki JPN 31+
5 Domen Skofic SLO 29+
6 Jakub Konecny CZE 29+
6 Tomoaki Takata JPN 29+
8 Sascha Lehmann SUI 23
9 Marcello Bombardi ITA 20+
10 Kai Harada JPN 16+
11 Max Rudigier AUT
11 Jorg Verhoeven NED
13 Tomoa Narasaki JPN
13 Loïc Timmermans BEL
13 William Bosi GBR
13 Thomas Joannes FRA
17 Hannes Puman SWE
17 Shuta Tanaka JPN
17 Georg Parma AUT
20 Sean Bailey USA
21 Aleksei Rubtsov RUS
22 Stefano Ghisolfi ITA
23 Rudolph Ruana USA
24 Francesco Vettorata ITA
24 Luka Potocar SLO
24 Fedir Samoilov UKR
27 Martin Bergant SLO
27 Kokoro Fujii JPN
29 Yannick Flohé GER
29 Jan Hojer GER
31 Yoshiyuki Ogata JPN
31 Evgenii Zazulin RUS
33 Jongwon Chon KOR
33 Nicolas Collin BEL
35 Jernej Kruder SLO
35 Mathias Posch AUT
37 Sean Mccoll CAN
37 Martin Stranik CZE
39 Mikhail Chernikov RUS
39 Simon Lorenzi BEL
39 James Pope GBR
42 Dimitri Vogt SUI
43 Eric Lopez Mateos ESP
43 Yuval Shemla ISR
45 Pietro Biagini ITA
45 Stephane Hanssens BEL
45 Vladislav Shevchenko RUS
48 Ramón Julian Puigblanque ESP
49 Romain Desgranges FRA
49 Milan Preskar SLO
51 Bittor Esparta Frade ESP
51 Noah Ridge USA
53 Nathaniel Coleman USA
53 Rishat Khaibullin KAZ
55 Mickael Mawem FRA
55 YuFei Pan CHN
57 Jonatan Flor Vazquez ESP
57 Lucas Uchida CAN
59 David Barrans GBR
59 Ronny Escobar CHI
61 Michael Piccolruaz ITA
61 Sungbo Seo KOR
63 Alex Khazanov ISR
63 Tomas Plevko SVK
65 Hanwool Kim KOR
65 Peter Kuric SVK
65 Nimrod Marcus ISR
65 Semen Ovchinnikov RUS
69 Minyoung Lee KOR
70 William Ridal GBR
71 Sergei Bydtaev RUS
71 Vojtech Trojan CZE
73 Mikel Asier Linacisoro Molina ESP
73 Rei Sugimoto JPN
75 Cesar Grosso BRA
75 Ram Levin ISR
77 Artyom Devyaterikov KAZ
77 Galo Hernandez ECU
77 Danny Valencia ECU
80 Manuel Cornu FRA
81 Carlos Granja ECU
81 Jason Holowach CAN
83 Campbell Harrison AUS
83 Pedro Ferreira Nicoloso BRA
83 Thilo Jeldrik Schröter NOR
86 Gholamali Baratzadeh IRI
87 Cheung-chi Shoji Chan HKG
87 Santiago Garcia ARG
89 John Brosler USA
89 Felipe Ho Foganholo BRA
89 Sergei Tiupyshev RUS
92 Ka-chun Yau HKG
93 Tomas Binter CZE
93 Javier Cano Blazquez ESP
93 Josh Levin USA
93 Nickolaie Rivadeneira ECU
93 Mykhayil Tkachuk UKR
98 Maciej Dobrzanski POL
99 Benjamin Ayala CHI
100 Chingkheinga. Maibam IND
101 Calrin Curtis RSA
101 Jean Ouriques BRA
103 Or Miniely ISR
103 Benjamin Vargas CHI
105 Oleksii Krynetskyi UKR
105 Bassa Mawem FRA
107 Simon Potucek CZE
107 George Sanders NZL
109 Robert Luby SVK
109 Bharath Pereira IND
109 HuaLong Song CHN
112 Gaurav Kumar IND
113 Donghyun Jang KOR
113 Yongsu Lee KOR
115 Isaac Estevez ECU
115 Borja Farah CHI
117 Pedro Bello CHI
117 Yarden Pilpel ISR
119 Ludovico Fossali ITA
119 Matthaios Valsamidis GRE
121 Stefan Bednar SVK
121 Orfeas Tsiaousis GRE
123 Marcin Dzienski POL
123 Giga Jankhoteli GEO

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Jessica Pilz Campionessa del Mondo 2018 di Arrampicata Lead
08.09.2018
Jessica Pilz Campionessa del Mondo 2018 di Arrampicata Lead
Questa sera a Innsbruck, Austria, Jessica Pilz si è laureata Campionessa del Mondo 2018 di arrampicata Lead. Argento Janja Garnbret, bronzo Jain Kim.
Campionati del Mondo di arrampicata sportiva 2012, tutti i risultati da Parigi.
18.09.2012
Campionati del Mondo di arrampicata sportiva 2012, tutti i risultati da Parigi.
Il 12º Campionato del Mondo di arrampicata sportiva si è appena svolto a Parigi. La disciplina Lead è stata vinta dagli austriaci Jakob Schubert e - per la quarta volta - da Angela Eiter. La disciplina Boulder è stata vinta dalla francese Mélanie Sandoz e - per la terza volta - dal Russo Dmitry Sharafudtinov. La russa Yuliya Levochkina si è aggiudicata la gara Speed mentre il cinese Qixin Zhong è stato incoronato Campione del Mondo di Speed per la quarta volta di fila. Il resoconto delle competizioni di Franz Schiassi.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • L'uomo Volante
    Il 10 giugno 2017, insieme all'amico Michele, decidiamo di r ...
    2017-07-12 / Enrico Maioni
  • Gallo George
    Il 16 luglio 2016, invogliati dalla relazione, ci siamo avve ...
    2017-07-12 / Enrico Maioni
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra