Home page Planetmountain.com
Andy Pollitt sale Punks in The Gym (32) ad Arapiles in Australia.
Fotografia di Glenn Robbins

Ricordando Andy Pollitt, icona britannica dell’arrampicata anni 80 e 90

di

Andy Pollitt, un'icona dell'arrampicata egli anni '80 e '90, è deceduto il 13 novembre 2019 in un ospedale di Melbourne. Aveva 56 anni. Il ricordo di Dave Barnes.

Le radici di Andy Pollitt erano in Inghilterra. La sua famiglia era appassionata di arte ma Andy voleva esprimersi in modo diverso, e per questo ha scelto l'arrampicata. La sua corporatura leggera, la mancanza di paura e la sua agilità gli hanno consentito di progredire rapidamente. Era uno splendido giovane uomo e ben presto è diventato un’icona dell’arrampicata oltremanica.

Sebbene avesse salito vie importanti in Europa, l'Australia era il suo mojo, la sua magia. Adorava vivere qui e noi lo adoravamo. La scena inglese per lui era troppo cupa e docile ed era là che voleva brillare e abbronzarsi. Inglese, petto nudo e bruciato dal sole, quello era Andy.

All'inizio degli anni '90 si è stabilito al campeggio The Pines a Mount Arapiles, fuggendo dal mondo ma in qualche modo portando la propria cultura con sé. Era una luce intorno a molti falò.

L'eredità storica di Andy è rappresentata dal suo assedio di Punks in The Gym (32), la via più difficile dell’Australia, liberata da Wolfgang Güllich. Andy è rimasto stregato dalla bellezza e dal terrore della via prima di salirla finalmente dopo innumerevoli tentativi ed un certo numero di anni. La via ha anche ispirato il titolo della sua biografia, pubblicata nel 2016. Questo libro di memorie può facilmente portare il lettore di fronte a delle domande, in Andy style.

Andy lavorava in fune e si guadagnava da vivere con lavori in quota. I suoi amici parlano di una persona fedele, ma ha anche vissuto con problemi di salute mentale che lo hanno spinto anche a vivere la vita in maniera estrema. Ha perso amici e, a volte, ha causato grandi difficoltà. Persino gli eroi piangono. Prendetevi cura gli uno degli altri.

Andy era una vera rockstar. È entrato a far parte della storia dell'arrampicata australiana e ha vissuto una vita al limite.

Ora è al di là di questa spirale mortale e speriamo che ovunque il suo spirito si leghi, abbia una salita brillante.

Grazie per il tuo contributo all'arrampicata Andy, sii in pace e viaggia bene.

Dave Barnes, redattore di Common Climber

Andy Pollitt
Nato nel 1963, Andy Pollitt è cresciuto a Prestatyn, nel Galles del Nord, e ha iniziato a scalare mentre era a scuola. Punto fisso della scena arrampicatoria gallese, era un membro chiave del piccolo gruppo di brillanti climber che hanno aiutato a rivoluzionare l'arrampicata britannica e mondiale. Il suo impatto sull'arrampicata gallese è stato enorme, in particolare a Gogarth dove ha aperto alcune delle vie di arrampicata trad più belli e difficili, tra cui The Hollow Man (il primo E8 in Galles), Skinhead Moonstomp e A Wreath of Deadly Nightshade. Inoltre ha effettuato numerose prime ripetizioni, come il test psicologico di John Redhead The Bells, The Bells!, tra l’altro a-vista. Altre importanti prime salite includono una delle prime E9 sul gritstone, Knockin’ on Heaven's Door a Curbar nel 1988. Andy si è trasferito in Australia nel 1993 dopo aver effettuato la sesta salita dei Punks in the Gym di Wolfgang Güllich nella falesia di Arapiles, prima di smettere di arrampicare per sempre - quel stesso giorno!

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
La nascita dell'arrampicata sportiva britannica nel film Statement of Youth
22.05.2019
La nascita dell'arrampicata sportiva britannica nel film Statement of Youth
Il film Statement of Youth / The Birth of British Sport Climbing è diretto da Nick Brown con Jerry Moffatt, Ben Moon, Chris Gore, Andy Pollitt, Martin Atkinson, Mark Pretty, Craig Smith, Steve Lewis, Mark Leach, Ed Douglas.
Mayan Smith-Gobat e il video di Punks in the Gym a Arapiles
05.10.2013
Mayan Smith-Gobat e il video di Punks in the Gym a Arapiles
Il video di Mayan Smith-Gobat e la prima prima femminile della via Punks in the Gym (32/8b+) negli Arapiles, Australia.
Mayan Smith-Gobat, prima femminile di Punks in the Gym ad Arapiles
31.10.2012
Mayan Smith-Gobat, prima femminile di Punks in the Gym ad Arapiles
Il 28/10/2012 la climber neozelandese Mayan Smith-Gobat, è riuscita nella prima femminile della famosa via Punks in the Gym (32/8b+) negli Arapiles, Australia.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni