Home page Planetmountain.com
Magnus Midtbø sale Tom e Jerry alla Spiaggia delle Lucertole sopra il Lago di Garda.
Fotografia di Michael Meisl
Magnus Midtbø sale Tom e Jerry alla Spiaggia delle Lucertole sopra il Lago di Garda.
Fotografia di Michael Meisl
Heinz Mariacher sulla sua Super Swing nella falesia Swing Area, Arco, 1983
Fotografia di archivio Heinz Mariacher
Heinz Mariacher in arrampicata alla Spiaggia delle Lucertole, anni 80
Fotografia di archivio Heinz Mariacher

Heinz Mariacher: Ritorno al futuro? Magnus Midtbø esplora le storiche placche di Arco

di

Una riflessione di Heinz Mariacher dopo la visita di Magnus Midtbø ad Arco dove il climber norvegese ha provato due vie test degli anni '80 aperte dallo stesso Mariacher: Super Swing nella falesia Swing Area e Tom e Jerry alla Spiaggia delle Lucertole.

Pochi giorni fa abbiamo pubblicato un lungo video di Magnus Midtbø alle prese con due storiche vie di placca ad Arco aperte da Heinz Mariacher: Super Swing nella falesia Swing Area del 1983 e Tom e Jerry alla Spiaggia delle Lucertole del 1984. Midtbø era in Italia a seguito ad un invito da parte dello stesso Mariacher, uno dei protagonisti della nascita dell’arrampicata sportiva moderna, che ha condiviso i suoi pensieri sull’arrampicata.


Ritorno al futuro?
Magnus Midtbø esplora le storiche placche di Arco
di Heinz Mariacher

Ciò che si vede maggiormente nell'arrampicata di oggi sono movimenti dinamici nelle palestre indoor, trazioni monobraccio sul Pan Güllich, sequenze boulder che assomigliano più al parkour piuttosto che alle forme originali di arrampicata. Scorrere i post su Instagram dà l'impressione che i climbers di oggi siano più ossessionati dall'allenamento che dall'arrampicata vera e propria!

Tutto questo mi ha ispirato ad invitare Magnus Midtbø, che si descrive su Instagram come un "Climber e aspirante YouTuber con un feticcio per l'allenamento", a provare alcune classiche vie su placca di Arco. Avevo incontrato Magnus un anno fa all’Oslo Klatresenter e mi aveva colpito il suo stile di arrampicata molto potente. Sembrava avere una forza infinita su tutto quello che era oltre la verticale, e mi chiedevo come si sarebbe mosso in placca dove occorre posizionare con precisione i piedi, e dove i grandi muscoli sembrano essere d’intralcio invece che utili.

Almeno, come amanti delle placche, ci piaceva dire questo, anche se a dire il vero non abbiamo mai creduto in questa teoria fino in fondo. Dalle mie esperienze ho un vago ricordo di come la potenza sia sempre un vantaggio, anche in placca. Avere molta potenza e forza di base ti dà più tempo per essere preciso sugli appoggi. Tuttavia, ho conosciuto climbers molto forti ed atletici che in placca sono un disastro.

Magnus sembrava la perfetta "cavia" per trovare una risposta definitiva a questa domanda. Ero curioso di scoprire come un moderno "power climber" si sarebbe mosso sulle storiche placche di Arco come Superswing e Tom & Jerry, entrambe dei primi anni ottanta e paragonabili a Viol du Corbeau e Autoroute du soleil a Buoux. Dopo aver liberato queste prime difficili vie per la zona di Arco, viaggiavo verso il Verdon e Buoux per avere un'idea migliore delle mie reali capacità di arrampicata. Erano i tempi in cui Patrick Berhault e Patrick Edlinger erano le superstar dell'arrampicata sportiva e all’apice dell’evoluzione. Erano anche i tempi in cui provare la via con la corda dall’alto era considerato vigliaccheria, e spaventosi runout facevano parte della difficoltà di una via. Per il nostro piccolo gruppo di "pionieri di Arco che spingevano i limiti" (Roberto Bassi, Manolo, io e Luisa Lovane) l'arrampicata ancora era più un gioco psicologico che una prestazione atletica.

Con lo sviluppo dell'arrampicata sportiva verso vie sempre più strapiombanti ed atletiche, mi sono presto reso conto che spingere i gradi in placca era molto più difficile che in strapiombo. Quindi, alla fine, ho perso il mio amore per le piccole tacche su roccia appena verticale e ho preferito spingere i miei limiti in falesie più strapiombanti con prese più grandi. Inoltre, è interessante notare che all’epoca non esistevano le palestre di arrampicata indoor, il che significa che l'allenamento e la preparazione erano molto diversi (più limitati) rispetto ad oggi.

Superswing 1983
Ma torniamo all'esperienza di Magnus e il suo viaggio nel tempo: come mi aspettavo, si è adattato immediatamente allo stile di arrampicata e con tutta la sua forza supplementare è riuscito a salire su e giù per trovare i buchi nascosti e capire come fare i movimenti. Nel 1983 Superswing rappresentava un significativo passo verso l’arrampicata sportiva "reale" nella zona di Arco. Magnus è caduto sull’ultimo movimento, provando una sequenza possibile ma più difficile rispetto alla sequenza originale. Spesso per salire una via di placca a-vista ci vuole anche fortuna!

Tom & Jerry 1984
Nel 1984 abbiamo scoperto lisce sezioni di roccia intoccata sulla "Spiaggia delle Lucertole" sopra il Lago di Garda, con una bellissima roccia bianca, più liscia e ripida della Swing Area, che sembrava perfetta per spingere l'arrampicata in placca ad un altro livello. Non era soltanto una sfida per la forza delle dita sulle piccole tacche, lo era ancora di più per l’aderenza delle nostre suole in gomma. Successe prima che Charles Cole inventasse la gomma Stealth, e la migliore gomma del momento era molto peggiore delle mescole di adesso. Nei miei ricordi Tom & Jerry è una delle migliori vie di quel periodo e l'ho scelta come un altro bel banco di prova per Magnus!

Tom e Jerry era ancora più dimenticata ed abbandonata di Superswing e non aveva visto magnesite da molto tempo, il che rendeva davvero difficile trovare le piccole tacche e i buchi nascosti. Dopo un primo giro esplorativo, Magnus ha fatto una solida salita rotpunkt e sembrava che si fosse davvero divertito. Osservarlo è stato sicuramente un’ispirazione.

Ci sono vie che hanno anima e ci sono vie che hanno solo il grado.

Link: www.heinzmariacher.com, SCARPA

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Magnus Midtbø ad Arco sulle placche anni '80 firmate da Heinz Mariacher
14.11.2019
Magnus Midtbø ad Arco sulle placche anni '80 firmate da Heinz Mariacher
Il video con Magnus Midtbø alle prese con due 'mitiche' vie di placca di Arco aperte da Heinz Mariacher: Super Swing nella falesia Swing Area 1983 e Tom e Jerry alla Spiaggia delle Lucertole sopra il Lago di Garda.
Prima e dopo le Mariacher
02.07.2018
Prima e dopo le Mariacher
90 anni di La Sportiva. Le Mariacher, le scarpette viola de La Sportiva rappresentano un punto di riferimento assoluto nella storia dell'arrampicata, non soltanto sportiva.
Liberi di arrampicare la scoperta della roccia di Arco
14.08.2017
Liberi di arrampicare la scoperta della roccia di Arco
La prima puntata della storia della scoperta dell'arrampicata sportiva sulle rocce di Arco dal libro Rock Master, l'arrampicata ad Arco.
Liberi di arrampicare la scoperta della roccia di Arco - parte 2
15.08.2017
Liberi di arrampicare la scoperta della roccia di Arco - parte 2
La seconda e ultima parte della scoperta dell'arrampicata sportiva sulle rocce di Arco dal libro Rock Master, l'arrampicata ad Arco.
Storie d'arrampicata in Val San Nicolò
24.12.2009
Storie d'arrampicata in Val San Nicolò
Heinz un giorno aprì due vie in Valle San Nicolò (Val di Fassa, Dolomiti, Trentino) e 22 anni dopo le donò a Mario che le liberò. La storia di “Alice e l'imperatore” e di “Basic Instinct” raccontata da Heinz Mariacher e Mario Prinoth.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni