Home page Planetmountain.com
Arrampicatori Culturisti. 'Cresciuti a pane e performance, ci sembra impossibile aver tempo per rimanere in ascolto del nuovo.'
Fotografia di Andrea Tosi
Arrampicatori Culturisti: Viaggio al termine della notte di Louis-Ferdinand Céline
Fotografia di Andrea Tosi
Arrampicatori Culturisti
Fotografia di Andrea Tosi
Viaggio al termine della notte di Louis-Ferdinand Céline
Fotografia di Andrea Tosi

Arrampicatori Culturisti - capitolo 1 / Il peso della cultura

di

Un piccolo infinito viaggio in 4 capitoli tra climbing training e letteratura per pensare e volare oltre le pareti domestiche. Si inizia con Il Viaggio al termine della notte di Louis-Ferdinand Céline interpretato con parole, training e video da Andrea Tosi.

Se ne vedono tante. E quanta costanza! Sono tutti bravissimi, ligi e precisi.

Appuntamento domani! Mi raccomando. Qualche surrogato di peso, un tappetino e via! Che l’abitudine non muoia. Il corpo deve aver memoria, del gesto, dello sforzo. Anche di mettere un "like".

Sia mai che si abbia un’occasione per ri-tornare a sentire. Per interrogarci su un qualcosa che sembra simile ma… identico non è.

Scalare è un ricordo, qualcosa che riguarda lo spirito.

Perché all’inizio era l’entusiasmo, poi, a furia di ripetere la lezione, si è passati all’abitudine. È cosi! Sotto la parola "passione" vestiamo da carnevale la nostra incapacità di stare al mondo al tempo del presente. Eccoci qui, infine, tutti in mora, nel tempo senza tempo dell’Evento. In attesa che si riannodino i cordoni che affettivamente ci legavano con quella parte del tutto che eravamo soliti chiamare "mondo".

Penso a queste cose e sorrido, della banalità che ci attanaglia e della compassione che dovremmo avere verso la nostra povertà. Ci si arrabatta, ognuno come può. Cresciuti a pane e performance, ci sembra impossibile aver tempo per rimanere in ascolto del nuovo. È anche vero che non esiste un immediato che non sia mediato, il nuovo arriva travestito da simile, perché non si può fare a meno di una certa pre-comprensione per orientare la comprensione del "nuovo". Il totalmente differente dal conosciuto ci sfugge, non lo rileviamo. E allora siano clip, quattro appuntamenti da vivere con bei visi rassegnati, magnesio sulle mani, un trave, un peso, una struttura scalabile.

Siete pronti? Siete caldi? Il pavimento lo puliremo poi!

Un solo favore. Uno. Lasciamo che il nuovo faccia la sua intrusione. Come fosse un virus contro la viralità dei social,  una sorta di "misura", di metro, con la quale mettere in fila il baillame di comunicazioni sfornato in questo periodo. Uno strumento che permetta di coltivare, far crescere. Cultura, appunto.

Capitolo 1: Il peso della cultura


Trave, tacca "armata" su una lista discreta. Una fila di libri sarà il contrappeso. È il primo allenamento, serve molto "scarico". Usate dei classici: consiglio il  "Viaggio al termine della notte" di Louis-Ferdinand Céline (Corbaccio, Milano 2011).

"Le voyage au bout de la nuit" è stato un evento, proprio come il coronavirus. Hanno dovuto ricostruire a posteriori una verità che fosse in grado di spiegare il motivo per cui un libro così tormentato e finemente sgrammaticato potesse essere finito accanto a Proust tra i capolavori prodotti nel 900.

È chiaro, con 2 o 3 Céline da contrappeso, la trazione monobraccio diventa un lavoro aerobico. Di pura continuità.

"Ci venivamo, noi, a cercare a tentoni la nostra felicità, che il mondo intero ci insidiava con rabbia. Ci vergognavamo di quella voglia, ma bisognava pur farci qualcosa! È più difficile rinunciare all’amore che alla vita"(p.84).

No, non parla di falesie e dalla inconfessabile voglia di scalare. Anche se  siamo qui al trave, appunto… per "farci qualcosa". Parla invece di un bordello. Eppure, la  falesia potrebbe essere il nostro bordello: rifugio sicuro per istinti da soddisfare al prezzo di un pieno di benzina. Il resto del libro? Beh, per quanto mi riguarda, auguro a tutti di trovare la vostra Molly.

Io l’ho trovata nei paraggi del bordello e se qualcuno arriverà a capire a cosa alludo… sarà arrivato a pagina 264. Sarà a metà libro e avrà chiaro in mente che mettere Cèline dall’altra parte della carrucola è doping.

di Andrea Tosi

Link: Wild Climb

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Petra Campana e la semplicità dell'arrampicata
26.03.2020
Petra Campana e la semplicità dell'arrampicata
'...ho fatto gare piangendo tra un blocco e l’altro, ma poi mi sono stancata di questa situazione. Oggi scalo meno tesa perché vedo tutto come un regalo. Ho svoltato in una gara, sempre a Bressanone, ho girato la situazione dal lato giusto'. Intervista di Andrea Tosi a Petra Campana, la forte 18enne di Gandino.
Mauro Magagna, addio all'amico
13.02.2020
Mauro Magagna, addio all'amico
Il ricordo, intenso e sincero, dedicato a Mauro Magagna, fotografo e climber, scomparso lo scorso 8 febbraio mentre arrampicava a Ceredo (Vr). Di Andrea Tosi.
Nicolò Geremia, Chiaroveggenza sulla sud della Marmolada
19.09.2019
Nicolò Geremia, Chiaroveggenza sulla sud della Marmolada
Intervista di Andrea Tosi a Nicolò Geremia sul suo ultimo progetto sulla parete sud della Marmolada nelle Dolomiti: l’apertura, insieme a Mirco Grasso, di una nuova via d’arrampicata, Chiaroveggenza, che per ora è stata salita fino alla cengia mediana.
Filippo Manca, un climber unico come l'Ichnusaite della Sardegna
08.03.2019
Filippo Manca, un climber unico come l'Ichnusaite della Sardegna
Intervista al forte climber sardo climber Filippo Manca, unico come il prezioso minerale Ichnusaite trovato proprio nella sua terra, la Sardegna. Dal boulder all'arrampicata trad dell'Ichnusa, ma non solo. Di Andrea Tosi.
Wafaa Amer, l'arrampicata e l'armonia delle differenze
19.10.2018
Wafaa Amer, l'arrampicata e l'armonia delle differenze
Ritratto della climber Wafaa Amer, di origine egiziana che all'età di 9 anni si è trasferita in Italia. Di Andrea Tosi.
Gerolasass: 500 climber al raduno di arrampicata in Val Gerola
24.06.2019
Gerolasass: 500 climber al raduno di arrampicata in Val Gerola
Dal 21 al 23 giugno 2019 quasi 500 climber hanno partecipato al primo Gerolasass, raduno boulder e di arrampicata con la corda della Val Gerola (Alta Valtellina). La gara boulder à stata vinta dal piemontese Davide Bassotto e la comasca Anna Borella.
Campionati Italiani Giovanili: ad Arco quattro giorni di grande arrampicata sportiva
03.06.2019
Campionati Italiani Giovanili: ad Arco quattro giorni di grande arrampicata sportiva
I Campionati Italiani d'arrampicata sportiva si sono disputati al Climbing Stadium di Arco di Trento. Un record di 700 atleti presenti per le gare delle tre specialità Lead, Speed e Boulder e della combinata
L’eredità di Milano Climbing Expo 2019
29.01.2019
L’eredità di Milano Climbing Expo 2019
Milano Climbing Expo, l’incontro di venerdì sera, la partecipazione ai laboratori di esperienze di allenamento, arrampicata e alpinismo di sabato mattina, i tanti campioni che hanno affollato il parterre e le vittorie di Gabriele Moroni e Jessica Pilz nel Boulder Contest e Jorg Verhoeven e Zhang Yuetong nella Lead. Di Nicola Noè.
Campionato Italiano Boulder, le foto di Elena Facco
25.10.2018
Campionato Italiano Boulder, le foto di Elena Facco
Le foto di Elena Facco del Campionato Italiano di arrampicata Boulder 2018, conclusosi il 14 ottobre 2018 presso la palestra di arrampicata Escape Climbing Garden di Torino e vinta da Giorgia Tesio e Marcello Bombardi.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Via Pilastro Massarotto
    Incredibile itinerario che nella sua difficoltà, e con una ...
    2019-11-12 / Santiago Padrós
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini