Home page Planetmountain.com
Jim Bridwell e la Via del Compressore, Cerro Torre, Patagonia
Fotografia di archivio Jim Bridwell
Alexander Huber, Jim Bridwell & Thomas Huber
Fotografia di Heinz Zak
Billy Westbay, Jim Bridwell e John Long nel 1975 dopo la loro salita in giornata di The Nose, El Capitan, Yosemite.
Fotografia di archive Sender Films
Jim Bridwell
Fotografia di arch. Giovanni Groaz

Jim Bridwell, addio a The Bird leggenda dell'arrampicata mondiale

di

Jim Bridwell ci ha lasciati. Ieri, 16 febbraio 2018, se n'è andato a 73 anni una delle assolute leggende dell'arrampicata e dell'alpinismo di tutti i tempi.

Se n'è andato The Bird. Uno dei simboli e delle leggende immortali dell'arrampicata nella Yosemite Valley, anzi dell'arrampicata tout court. Di quell'arrampicata che è anche uno stile di vita e che riempie la vita tutta. Quell'arrampicata nata negli anni '60 sulle pareti di Yosemite e vissuta da vagabondi della verticale. Un'era per certi versi mitica, che riecheggiava quel mondo ribelle e “hippie” che sognava la libertà e si preparava a contestare l'ordine di sempre. Jim Bridwell è stato non solo uno dei profeti di quell'arrampicata, di quell'alpinismo e di quel modo di intendere il mondo da “ribelli”. Ma anche uno che ha praticato e testimoniato quelle idee fino alla fine, dimostrando un coraggio e un'etica in parete davvero unici, da vero guerriero.

Nato a San Antonio, USA, il 29 luglio 1944, Bridwell ha iniziato suo viaggio nel mondo dell'arrampicata e dell'alpinismo negli anni '60 proprio dalle immense pareti della Yosemite Valley facendo parte di quel gruppo di climber che, dal mitico Camp 4, cambiò per sempre il modo di intendere ed interpretare l'arrampicata, modificandone per sempre anche il “costume”. Da allora non si è più fermato spaziando poi sulle montagne del mondo ed in particolare in Patagonia e Alaska dove ha scritto pagine memorabili nella storia dell'alpinismo.

Nella mitica Yosemite sono più di 100 le sue nuove vie, alcune diventate delle autentiche icone e delle pietre di paragone. Indimenticabile, nel 1974, la sua prima salita in giornata di The Nose su El Capitan, insieme a Billy Westbay e John Long. Impiegarono 15 ore. Fu una sorta di rivoluzione, anche per l'approccio. Non a caso la foto che riprende i 3 climber sullo sfondo dell'immensa parete del Cap è un'assoluta icona. Di più: quei tre giovani “figli dei fiori”, con quei gilets, quelle camicie a fiori, quelle bandane rappresentano lo spirito e il simbolo di un'epoca indimenticabile. Come indimenticabili sono tutte le vie di Bridwell di cui, tra le altre, ricordiamo: The integral (1969), Aquarian wall (1971), Pacific ocean wall (1975), Mirage (1976), Sea of dreams (1978), Zenyatta Mondatta (1981) e 'Shadows' (1989) su El Capitan. Mentre sull' Half Dome assolutamente da ricordare sono Snake dike (1966), Bushido (1977), Zenith (1978), Big chill (1987). In Valle sarà anche ricordato per avere contribuito a fondare il Yosemite National Park’s Search and Rescue Team – YOSAR.

Invece, in Patagonia, altra sua terra d'elezione, Bridwell lasciò il suo segno indelebile centrando nel 1979 la storica prima ripetizione, ma anche prima salita completa e prima in stile alpino (con Steve Brewer), della via del “Compressore” di Maestri al Cerro Torre. Proprio riferendosi alla schiodatura di quella via Bridwell espresse il suo parere a planetmountain.com in un articolo pieno di passione e visioni che vanno oltre l'arrampicata. Sempre in Patagonia sono da ricordare, inoltre, la prima salita di Exocet al Cerro Standhardt (1988) e la prima salita completa di Desmochada (1988). In Alaska assolutamente da menzionare la prima stupefacente salita della parete Est del Moose's Tooth (1981) aperta in pieno inverno con difficoltà di A4. Un'impresa incredibile, un autentico capolavoro! Da segnalare in Himalaya anche la sua via nuova sul Pumori (7145m) aperta nell'inverno del 1982.

Jim Bridwell, l'inconfondibile Jim, con i suoi baffi, con quella faccia segnata e vissuta da mille battaglie e pareti non c'è più. E' un altro pezzo di storia che se ne va. Stava male da tempo. Anche su queste pagine avevamo pubblicato l'appello lanciato del suo amico e compagno di cordata Giovanni Groaz. Eppure Bridwell ha resistito, ha lotttato come sempre ha fatto sulle pareti del mondo. Forse perché, come ci aveva risposto in un'intervista tanto tempo fa, la via perfetta, come la vita, “Non deve dimostrare le capacità di uno specialista ma la completezza dell’arrampicatore.”

di Vinicio Stefanello

Alcune delle moltissime prime salite e salite di rilievo di Jim Bridwell

1963 Northeast Buttress, Higher Cathedral Rock, Yosemite, CA, USA
1964 North Buttress 5.10a, Middle Cathedral Rock, first free ascent
1965 Entrance Exam, Arch Rock, Yosemite, CA, USA con Chuck Pratt, Chris Fredericks e Larry Marshik
1967 East Face, Higher Cathedral Rock, Yosemite, CA, USA con Chris Fredericks
1967 South Central, Washington Column, Yosemite, CA, USA con Joe Faint
1968 T-riple Direct, El Capitan, Yosemite, CA, USA con Kim Schmitz
1970 New Dimensions, Arch Rock, Yosemite, CA, USA con Mark Klemens
1970 Vain Hope, Ribbon Falls, Yosemite, CA, USA con Royal Robbins e Kim Schmitz
1971 Aquarian Wall, El Capitan, Yosemite, CA, USA con Kim Schmitz
1972 Nabisco Wall, The Cookie, Yosemite, CA, USA
1973 Straight Error, Elephant Rock
1974 Freestone, Geek Towers, Yosemite Falls, Yosemite, CA, USA
1975 Wailing Wall, Tuolumne Meadows, CA, USA (2° 5.12 degli USA) con Dale Bard e Rick Accomozo
1975 Pacific Ocean Wall, El Capitan, Yosemite, CA, USA con Bill Westbay, Jay Fiske e Fred East
1976 Gold Ribbon, Ribbon Falls, Yosemite, CA, USA con Mike Graham
1977 Bushido, Half Dome, Yosemite, CA, USA con Dale Bard
1978 Sea of Dreams, El Capitan, Yosemite, CA, USA con Dale Bard e Dave Diegelman
1978 Zenith, Half Dome, Yosemite, CA, USA con Kim Schmitz
1979 Southeast Ridge del Cerro Torre (Via del Compressore), Patagonia, Argentina con Steven Brewer (prima salita in stile alpino del Torre)
1979 Northwest Face, Kichatna Spire, Alaska Range, USA con Andrew Embick
1981 Zenyatta Mondatta, El Capitan, Yosemite, CA, USA con Peter Mayfield e Charlie Row
1981 Dance of the Woo Li Masters, East Face di The Moose's Tooth, Ruth Gorge, Alaska, USA con Mugs Stump
1982 South Face, Pumori, Nepal con Jan Reynolds e Ned Gilette (invernale)
1987 The Big Chill, Half Dome, Yosemite, CA, USA con Peter Mayfield, Sean Plunkett e Steve Bosque
1988 Exocet VI 5.9 WI6, East Face Cerro Stanhardt, Patagonia con Greg Smith, Jay Smith
1989 Shadows VI 5.10 A5, Half Dome, con Cito Kirkpatrick, Charles Row, William Westby
1989 West Face (VI 5.11b), El Capitan (in libera)
1999 Oddysey, Gran Capucin, Monte Bianco, Alpi, Francia con Giovani Groaz
1999 The Useless Emotion (VII 5.9 WI4 A4), The Bear's Tooth, Ruth Glacier, Alaska, USA con Terry Christensen, Glenn Dunmire, Brian Jonas e Brian McCray May 3-21, 1999
2001 The Beast Pillar, The Moose's Tooth, Ruth Gorge, Alaska, USA con Spencer Pfinsten

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Jim Bridwell, l'arrampicata e l'alpinismo da protagonista dagli anni 60
19.02.2018
Jim Bridwell, l'arrampicata e l'alpinismo da protagonista dagli anni 60
Un ritratto intervista del 2002 dell'arrampicatore ed alpinista Jim Bridwell, uno degli indiscussi protagonisti dell'arrampicata in Yosemite e sulle pareti del mondo a partire dagli anni sessanta, scomparso il 16 febbraio 2018 all'età di 73 anni. Di Vinicio Stefanello.
Jim Bridwell, il punto di vista sul Cerro Torre
13.03.2012
Jim Bridwell, il punto di vista sul Cerro Torre
Le riflessioni dello statunitense Jim Bridwell sulla schiodatura della Via del Compressore sul Cerro Torre.
Giochi olimpici del Campo Bridwell 2006
03.06.2015
Giochi olimpici del Campo Bridwell 2006
Il video dell’alpinista belga Sean Villanueva che documenta i cosiddetti ‘Giochi olimpici del Campo Bridwell’, tenutasi al cospetto del Cerro Torre in Patagonia nel 2006.
Associazione Help Jim Bridwell, il rendiconto sulla raccolta di aiuti
27.09.2012
Associazione Help Jim Bridwell, il rendiconto sulla raccolta di aiuti
Riceviamo e pubblichiamo il resoconto inviatoci da Giovanni Groaz, per conto dell'Associazione help Jim Bridwell, circa gli aiuti raccolti e inviati all'alpinista statunitense dopo l'appello del 2008.
Un appello per Jim Bridwell
03.12.2008
Un appello per Jim Bridwell
Un gruppo di guide alpine e amici trentini di Jim Bridwell ha fondato un Comitato per aiutare l'arrampicatore e alpinista statunitense a superare il difficile momento che sta attraversando.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • L'uomo Volante
    Il 10 giugno 2017, insieme all'amico Michele, decidiamo di r ...
    2017-07-12 / Enrico Maioni
  • Gallo George
    Il 16 luglio 2016, invogliati dalla relazione, ci siamo avve ...
    2017-07-12 / Enrico Maioni
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra