Home page Planetmountain.com
Gabriele Bagnoli sale il D14+ Invocation nella grotta di Tom Ballard Tomorrow's World in Dolomiti, 26/05/2019
Fotografia di archivio Gabriele Bagnoli
Gabriele Bagnoli sale il D14+ Invocation nella grotta di Tom Ballard Tomorrow's World in Dolomiti
Fotografia di archivio Gabriele Bagnoli
Gabriele Bagnoli il 22 maggio 2019 sul D15 Uragano Dorato nella falesia di dry tooling Bus del Quai ad Iseo
Fotografia di archivio Gabriele Bagnoli
La banda del Quai: Marco Verzeletti, Gabriele Bagnoli, Sarah Haase e Vincenzo Valtullini
Fotografia di archivio Gabriele Bagnoli

Gabriele Bagnoli dry tooling di fine stagione con il botto

di

Il racconto di Gabriele Bagnoli che in una settimana ha salito Uragano Dorato D15 a Bus del Quai e Invocation D14+ nella falesia di drytooling Tomorrow’s World in Dolomiti

Mercoledì 22 maggio, data inusuale per l’arrampicata con le piccozze ma con la continua pioggia incessante che non permette di aprire la stagione di scalata a mani nude decido di fare una bella sessione di Dry-Tooling al Bus del Quai.

Ovviamente provo la linea più intensa liberata a marzo dal forte climber dell’esercito Filip Babicz: Uragano Dorato D15 in DTS(Dry Tooling Style). Tre lunghezze per un totale di 50 metri con singoli passi aggettanti e lunghi in puro stile DTS (no figure 4) che detta la difficoltà sommata anche alla resistenza necessaria dovuta alla complessiva lunghezza del tiro.

Avendo fatto un giro flash sulla prima parte nel giorno dell’evento organizzato dal plurispecialista di montagna Matteo Rivadossi, creatore della falesia e dalla "Banda del Quai", ed un giro completo nel sabato precedente, parto per un viaggio su questa stupenda via che per ora resta la più bella linea di dry da me salita.

Tre assicuratori di eccezione ai quali posso solo fare un enorme ringraziamento: Marco Verzeletti, Vincenzo Valtullini e Sarah Haase, insomma la "Banda del Quai", all’appello mancava solo Daniele Frialdi.

Salito con sole due corde ho dovuto fare una manovra di recupero all’altezza della prima sosta, forse un po' dispendiosa di energie ma utile per evitare attriti ed agevolarmi le moschettonate successive per poi usare la seconda corda solo nell’ultima lunghezza. Il tempo necessario per salirla è comunque sembrato un’infinità e tuttora non saprei quantificarlo ma credo sia stato doveroso scalare questa linea senza alcuna fretta così da assaporare a pieno tutti i passaggi duri e lunghi cercando di minimizzare gli sprechi.

Infatti nei giorni successivi il mio fisico ha risentito degli effetti della lunga durata della prestazione e delle fatiche però ripagate dalla soddisfazione nell’aver alzato l’asticella del grado ma soprattutto il concretizzarsi della possibilità di salire vie di questa intensità e bellezza.

Appena smaltita l’adrenalina per la realizzazione, con i pochi giorni di permesso dal lavoro, ecco che si riparte per le Dolomiti alla volta della falesia dolomitica "Tomorrow’s World" di Tom Ballard. Dopo un veloce passaggio da Arco a ritirare le piccozze rinforzate e le nuove becche che il progettista e amico Stefano Azzali mi ha permesso di testare, tutto è pronto!

Nella domenica della stessa settimana in compagnia del giovane atleta della nazionale statunitense IWC Liam Foster che lo stesso giorno sale A line above the sky D15 e dell’amico Matteo Pilon che mi assicura, mi rimetto su Invocation D14+ e dopo un giro di ispezione delle prese e dei movimenti ecco che arriva la ripetizione!

Provato nel gennaio 2018 con l’amico Babicz, ero consapevole della difficoltà della così breve ma alquanto intensa linea che per questo vanta solo due ripetizioni, la prima da chi l’aveva chiodata, il climber polacco Dariusz Sokolowski e la seconda da Tom Ballard che aveva stabilito il grado D14+.

Insomma una chiusura di settimana e di stagione di Dry con il botto che mi spinge alla continua ricerca del miglioramento personale e nonostante il lavoro e il poco tempo a disposizione riprova che la passione porta sempre a raccogliere i frutti delle fatiche, mai sprecate ma sempre e solo desiderate in nome dell’amicizia e del Dry tooling!

Gabriele Lele Bagnoli

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Filip Babicz libera Uragano Dorato, drytooling di D15 al Bus del Quai
13.03.2019
Filip Babicz libera Uragano Dorato, drytooling di D15 al Bus del Quai
Alla falesia di dry tooling Bus del Quai (Iseo) Filip Babicz ha liberato Uragano Dorato, una via di total dry gradata D15.
Bus del Quai e il raduno di dry tooling sopra il Lago D'Iseo
02.04.2019
Bus del Quai e il raduno di dry tooling sopra il Lago D'Iseo
Il report di Gabriele Bagnoli del Quai Pride, il raduno di dry tooling al Bus del Quai sabato 16 marzo 2019 in memoria di Andrea Arici
Tom Ballard libera una via di D15 in Dolomiti, il grado di drytooling più difficile al mondo
05.02.2016
Tom Ballard libera una via di D15 in Dolomiti, il grado di drytooling più difficile al mondo
Il climber inglese Tom Ballard ha liberato A Line Above the Sky nella falesia Tomorrow's World, in Dolomiti. Se il grado di D15 viene confermato, si tratterebbe della più difficile via di drytooling al mondo.
Tom Ballard: arrampicando nelle Dolomiti verso il futuro
18.01.2016
Tom Ballard: arrampicando nelle Dolomiti verso il futuro
Il climber inglese Tom Ballard racconta le sue ultime vie di arrampicata di misto e drytooling, dove spicca la prima salita di Je Ne Sais Quoi D14+ in Dolomiti.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni