Due nuove vie su montagne inviolate nel Karakorum

Gli alpinisti statunitensi Jess Roskelley e Kurt Ross e il belga Nelson Neirinck hanno effettuato le prime salite di due montagne nel Karakorum in Pakistan: Chhota Bhai (6321 m) e Changi Tower 2 (6250 m) sopra la valle di Kondus.
1 / 12
Kondus valley: Kurt Ross durante l'acclimatamento. Changi 2 tower sullo sfondo.
Nelson Neirinck

Proprio mentre scriviamo gli alpinisti statunitensi Jess Roskelley e Kurt Ross insieme al belga Nelson Neirinck stanno combattendo contro il caldo torrido di Islamabad, dopo aver goduto quasi un mese di clima perfetto sulle montagne del Karakorum in Pakistan, dove sono riusciti a salire due vette finora inviolate nella poco conosciuta valle del Kondus situata vicino al confine indiano.

Seguendo il consiglio del climber statunitense Steve Swenson, il trio ha raggiunto la valle a metà luglio e ha stabilito il campo base a circa 4400 metri dopo un veloce avvicinamento di due giorni. Si sono acclimatati ulteriormente salendo una vicina torre di roccia alta 5800 metri, poi hanno messo gli occhi sul Chhota Bhai, una montagna di 6321 metri che, paragonata al vicino K6, sembrava piccolissima, ecco perché il nome Chhota Bhai, fratello minore.

I tre hanno impiegato un giorno per raggiungere la base della parete finale, dove hanno piantato una tenda per sfuggire al caldo. Sono poi partiti presto la mattina del 4 agosto e, dopo aver scalato per gran parte della giornata, hanno deciso di fermarsi appena sotto la vetta ed aspettare le temperature più fredde per evitare i distacchi di massi pomeridiani. Hanno raggiunto la cima alle 18:30 circa e poi hanno iniziato la discesa, ritornando alla base della montagna 3 giorni dopo essere partiti. La via si chiama Naps & Noms e viene gradata AI4.

Un breve riposo ha coinciso felicemente con l'unico momento di brutto tempo durante l’intera spedizione. Successivamente i tre alpinisti si sono concentrati su quella che i locali chiamano Changi Tower 2, una torre di 6250m da non confondere con la vicina, più alta Changi Tower. Il 9 agosto Neirinck, Roskelley e Ross hanno superato il ghiacciaio per installare il campo base avanzato, e dopo aver scalato tutto il giorno seguente hanno bivaccato in parete. Come per il Chhota Bhai hanno aspettato che le temperature si raffreddassero prima di attraversare una zona di caduta massi, quindi la cima è stata raggiunta l'11 agosto. La discesa è stata resa più complicata dalla caduta di un enorme masso che ha tagliato entrambe le corde, ma il terzetto è riuscito a scendere senza altri intoppi il giorno successivo. La nuova via è stata chiamata Hard Tellin 'Not Knowin' (M6, A14).

Links: FB Jess Roskelley, FB Kurt Ross, FB Nelson Neirinck




News correlate
Ultime news


Expo / News


Expo / Prodotti
Singing Rock Penta – casco arrampicata, alpinismo
Casco da arrampicata, leggero, confortevole e ventilato.
Assicuratore per arrampicata Click Up
Innovativo assicuratore progettato appositamente per l’arrampicata in falesia.
Millet Rutor Alpha Hoodie M - pile ibrido per lo scialpinismo
Pile ibrido molto leggero (286 g) offre una protezione termica efficace per chi pratica lo sci-escursionismo a ritmo sostenuto.
La Sportiva Aequilibrium Speed GTX – scarponi alpinismo
Scarpone low-cut estremamente leggero e performante sviluppato per alpinismo tecnico.
Calza da Ghiaccio Ice Climbing Tech Antracite Rosso
Calza da Ghiaccio Elbec in Lana Merino
Zamberlan Mountain Pro EVO GTX RR PU - scarponi da alpinismo
Scarponi da alpinismo per uomo performanti, versatili e resistenti.
Vedi i prodotti